Anteprima: DOPO QUELLA NOTTE di Linda Howard (I Romanzi Mondadori)- Recensione


QUALCHE MESE FA LA NOSTRA ADELE AVEVA PARLATO DI QUESTO LIBRO COME DI UN VINTAGE ROMANCE DA RISCOPRIRE...QUALCUNO 'CHE CONTA' FORSE CI HA LETTO, O FORSE E' STATA SOLO UNA FORTUNATA COINCIDENZA...IN OGNI CASO AD AGOSTO NON LASCIATEVI SFUGGIRE QUESTO GIOIELLO, NEI ROMANZI MONDADORI ORO INDIMENTICABILILA CUI RIEDIZIONE E' STATA A LUNGO ATTESA DA NOI ROMANCE FANS! E SPERIAMO DI VEDER PUBBLICATI PRESTO ALTRI ROMANZI DI QUESTA BRAVISSIMA AUTRICE.

Autrice: Linda Howard
Titolo originale: After The Night
Traduttrice: Anna Montanari
Genere: Romantic Suspense - Contemporaneo
Ambientazione: Usa
Pubblic. originale: Simon & Schuster, 1997
Pubblic. italiana: 1^, Euroclub, 1999; Mondadori, coll.
“I romanzi Oro Introvabili”, agosto 2014
Parte di una serie: 1° miniserie Night Moves
Livello sensualità:  ALTO
Disponibile in ebook? 


TRAMA: Pur assomigliandole fisicamente, Faith Devlin è molto diversa dalla madre Renée, donna amorale ed egoista, amante del potente Guy Rouillard. A soli quattordici anni Faith si prende cura del fratellino disabile e da lontano ama Gray, figlio di Guy. Quando Renée, una notte, non torna a casa e Guy scompare, tutti pensano che siano fuggiti insieme. La collera di Gray porta alla cacciata dalla città dei Devlin, definiti “spazzatura”. Dodici anni più tardi Faith è diventata una donna di successo, forte e coraggiosa, ma non ha dimenticato l’umiliazione patita. Nonostante tutto, è ancora innamorata di Gray ed è determinata a riscattarsi ai suoi occhi per vincere il suo cuore. Prima, però, dovrà scoprire cosa è veramente successo quella notte…



Il mestiere, quello dello scrivere ce l’hai nelle mani, nel cuore, nella testa. Nell’anima. Poi, con il tempo, impari a padroneggiare il dono di saper narrare storie e allora scopri la tecnica, Aristotele e le figure retoriche, la scrittura creativa. Scopri che non si scrive solo con il cuore o l’anima, ma che il trasmettere emozioni è un dono che va curato, rafforzato, esercitato. Come i pittori, anche gli scrittori hanno colori e pennelli e tele su cui disegnare storie, ma per mostrarle agli occhi della mente di chi legge e capisci che non potrai mai fare a meno delle leggi sulla prospettiva.Oggi sono qui per raccontarvi di una donna che sa usare il mestiere di affabulatrice come poche altre, che sa dosare cuore e ragione, anima e tecnica con una maestria che mi lascia, ogni volta, stupefatta. Perché quando leggo i suoi libri vedo, soffro, gioisco e sogno. Lei scrive, io leggo. Io lettrice, lei ammaliatrice. Ogni volta che apro una pagina qualsiasi sono costretta a leggere. Mi fermo, dimentico quello che stavo facendo e, il libro tra le mani, la mia mente viene inghiottita nella storia che già conosco. Ma mai abbastanza.
Il libro? Dopo quella notte (After the night, 1995). L’autrice? Linda -  suamaestà - Howard.
Così mi immagino una via di Prescott
La storia? Lui, lei e una morte misteriosa di molti anni prima che sembra separare, ma in realtà unisce per sempre. Dopo quella notte, una notte resa indimenticabile da un evento tragico, due vite si dividono, prendono sentieri diversi. Vite ineguali, vite vissute a fondo, ma mai complete. Quell’evento, quella tragica notte, è impressa nella memoria come la tela bianca che resta, nonostante vi siano sparsi sopra colori diversi. Una tela su cui è stato dipinto, con la forza della testardaggine e della voglia di riscatto, un nuovo inizio da parte di entrambi. Ma quella notte è sempre là, colorata ma in realtà ancora vergine, immota, indimenticabile. Basta un nulla per riscoprirla, rivelarla, farla tornare in superficie. Sentirla sempre presente perché quella notte non è stata affatto una fine, ma un inizio. Perché nessuno ha mai dimenticato. Nessuno dei due.
Justin Clynes potrebbe essere Gray...
I personaggi? Vi entrano nelle vene come oro liquido, iniettati dalle parole con cui suamaestà li descrive: Faith, folletto nella foresta, amante dei profumi, fiammella rosseggiante che si aggira nel bosco, poi donna matura, la fiammella che diventa fuoco, fucina di vulcano, lava incandescente. Gray, giovane, forte, animale. Un uomo. Vero. Dalla prima volta che lo incontrate. Vi farà rimescolare il sangue, quello che vi scorre nelle vene sempre più veloce ad ogni parola, ad ogni immagine. Irresistibile.
Il libro? Un film. Vedete, vivete, respirate odori, suoni, sesso. Vorreste essere lei, vorreste toccarli o essere toccate da lui, dalle mani grandi e forti di Gray, lo vorreste a casa vostra sdraiato sul divano come un grosso, sensuale gattone o, ancora meglio, tra le lenzuola stropicciate con il suo torace villoso, le sue spalle larghe e forti su cui piangere e sotto cui fremere.
Sì, sì. Sì!
Lo vorreste, perché sembra esistere davvero e non solo nella vostra testa. Se alzate gli occhi dalle pagine vi sembrerà di vederlo nella vostra cucina, i jeans bassi in vita, i piedi scalzi, i capelli arruffati che gli sfiorano il collo. «Gray, preparami una camomilla, va là, che mi sento come se avessi mangiato sei chili di habanero…» Ma poi vi guardate intorno e Gray, ahimè, non c’è.Questa è suamaestà Howard.
Elyse Levesque, Faith Devlin?
Vorreste avere Faith come amica quando la rincontrate donna, dopo averla conosciuta adolescente. É ritrovare un punto fermo, una roccia. Lei non vi tradirà, sa cosa vuole dalla vita. E’ un esempio, una sorella con cui vorreste confidarvi, che vorreste avere vicina quando qualcuno vi tradisce o quando perdete qualcuno, qualcosa a cui tenete davvero. Perché la vita non è riuscita ad abbatterla. Con Faith mangereste una bella fetta di crostata calda, davanti a una tazza di tè, per conoscerla meglio e dirle, con un sorriso un po’ tirato: «Amica, hai accalappiato un gran figo. Non è che ha un fratello gemello, per caso? Perché vorrei indirizzo e, possibilmente, numero di telefono.»
I personaggi secondari… secondari è una parola troppo avvilente. I personaggi. Tutti gli altri, esistono. Dalla madre di lui altezzosa, distante, infelice e poi la sorella, angosciata, problematica, alla ricerca di un equilibrio che ritroverà solo con l’amore. Un investigatore privato, che incontriamo per poche pagine e che, quando scompare,  è come se avessimo perso un carissimo zio. Questa è suamaestà.
Scritto nel lontano 1995, lo so. Ma le scene di sesso sono crude, reali, così vivide che sentite il languore dentro alla pancia.  Vi sentite rimescolare, rabbrividire a ogni bacio, ogni carezza, ogni sospiro. Un libro che venne pubblicato in Italia (Euroclub, 1999)  e in Francia, dove alcune scene vennero tagliate. 
Ho sentito qualcuno dire che certe sue scene sono troppo vivide, troppo cruente e che i suoi uomini sono tutti uguali, troppo sensuali, troppo di tutto.
Sì, sì. Sì!
È per questo che la chiamo suamaestà: perché è lei che vi spinge ad odiarli, o ad amarli. Perché sa scrivere. Perché sa come modellare, tendervi la trappola, illudervi, sospendere il vostro subconscio e farlo fluttuare nella storia. Voi siete i pesci nel suo acquario, lei vi stuzzica con la sua esca e vi prende all’amo. La sua storia è come se fosse la vostra. Non vi dico altro, un’ultima cosa: suamaestàmicaperniente. Da lei non abbiamo che da imparare. E sognare.






Sono irrimediabilmente innamorata di Linda Howard,  la “Regina Mida” della narrativa romance che trasforma qualsiasi cosa scriva in un piccolo, imperdibile capolavoro. “Dopo quella notte” è uno dei suoi titoli più belli, un romanzo intenso ed elegantemente piccante che ci parla di amore e di quanto esso sia prepotentemente più forte del destino. Non potete immaginare il personaggio maschile che si nasconde fra queste pagine all’apparenza innocue, ma in realtà fonte di potenziali turbamenti ormonali che vi condurranno dritte all’estasi. Gray Rouillard vi farà il lavaggio del cervello, cancellando qualsiasi uomo alfa che lo abbia preceduto, per voi non esisterà più nessuno e ne vorrete ancora e ancora. Credete stia esagerando? Tenete a mente queste parole : non potrete mai dimenticare questo libro, anche dopo mesi, anni, ricorderete sempre la sconvolgente sensualità che lo pervade, la scintillante malizia di quest’uomo rude, possente e pericolosamente maschio. La storia si svolge in due tempi, nella prima e breve parte assistiamo all’innamoramento fulmineo di una ragazzina quattordicenne che ama da lontano il ragazzo più bello e popolare della città, lei si chiama Faith Devlin ed è una bambina povera, con una madre e un padre assenti e rozzi, che non si sono mai presi cura di lei e dei suoi fratelli, uno dei quali gravemente malato. L’esistenza di Faith subisce un cambiamento radicale quando, una sera, la furia inarrestabile di Gray (animato da un atroce sospetto) si abbatte sulla famiglia Devlin che viene brutalmente scacciata da Prescott. Di quella notte infernale, Faith non può cancellare il ricordo del disprezzo di Gray che con un'unica frase: “Siete spazzatura”, ha distrutto per sempre i suoi sogni ingenui di bambina. A questo punto la narrazione compie un balzo di dodici anni, Faith è una bellissima ventiseienne professionalmente realizzata e benestante, che da qualche anno ha perso il giovane marito a causa di un incidente automobilistico. In realtà però, Faith non lo aveva mai amato veramente, perché nella sua mente e nel suo cuore c’era impresso a fuoco il ricordo del suo primo amore, un amore platonico ma devastante. La giovane donna, per scacciare i demoni infantili, decide

Cover dell'edizione Euroclub
coraggiosamente di tornare a vivere nella cittadina da cui era stata costretta a fuggire; nonostante siano passati anni, il ritorno di Faith non è visto di buon occhio dai residenti del paesino, che ancora ricordano vividamente la grossolana famiglia Devlin  e lo scandalo che aveva sollevato a causa del comportamento promiscuo di Renee, la madre fin troppo disinibita di Faith, che è il suo esatto opposto. Il nuovo incontro con Gray è segnato da uno scontro verbale piuttosto acceso, durante il quale si percepisce la travolgente attrazione che infiamma i due giovani, divisi dal ricordo del passato ma uniti dalla promessa di un eccitante futuro insieme. Faith e Gray insieme sono come lava incandescente: si cercano, si respingono e infine si posseggono con una smania quasi animale che non lascia scampo al buon senso. Linda Howard è talmente abile con le parole che ogni pensiero, ogni emozione vissuta dai protagonisti, vibra come un'eco penetrando l’anima di chi legge, che non può interrompere la lettura se non alla fine, quando l’ottusità degli esseri umani viene finalmente sconfitta, permettendoci di celebrare l’agognato happy end. Come avrete capito, il mio non è semplicemente un consiglio di lettura, ma un’ardente e sincera dichiarazione d’amore nei confronti di un’autrice dal talento stupefacente che non ha eguali.







GUARDA IL BOOKTRAILER DI UNA FAN



LIBRI DI LINDA HOWARD TRADOTTI IN ITALIANO

All that Glitters (1982) - ed. italiana: ISTINTO DI CONQUISTA, Curcio, 1983
An Indipendent Wife (1982)-ed. italiana: UNA MOGLIE INDIPENDENTE, Curcio, 1983
Against the Rules (1983) - ed. italiana: PRONTA ALLA SFIDA, Curcio, 1985
Tears of the Renegade (1985) - ed. italiana: QUEL BATTICUORE, Curcio, 1988
Almost Forevere (1986) -ed. italiana: UNA SPIA PER AMICO, Harlequin, 1989
Diamond Bay (1987) -ed. italiana: SENZA TREGUA, Harlequin, 1995
Duncan's Bride (1990) ed. italiana: ANIMA GEMELLA CERCASI, Harlequin, 1990
The Way Home (1991) -racconto -  ed. italiana: UNA SPLENDIDA SORPRESA, Harlequin, 1992
Mackenzie's Mission (1992) - ed. italiana: JOE, IL VINCENTE, Harmony, 1995
The Touch of Fire (1992) - ed. italiana: UN DESTINO PER DUE, Euroclub, 2002
Loving Evangeline (1994) - ed. italiana: ISTINTO DI CONQUISTA, Harlequin, 2004
Dream Man (1995) - ed. italiana: SOGNO PERICOLOSO, Euroclub, 1998
After the Night (1995)- ed. italiana: DOPO QUELLA NOTTE, Euroclub,1999/ Mondadori , 2014
Now You See Her (1998) - ed. italiana: TI VEDO, Euroclub, 2006
All the Queen's Men (1999) - ed. italiana: UNA MISSIONE PERICOLOSA, Euroclub, 2006
Mr. Perfect (2000) - ed. italiana: L'UOMO IDEALE, Euroclub, 2003
A Game of Chance (2000) - ed. italiana: GIOCHI DI RUOLO, Sonzogno, 2002
Death Angel (2008) - ed. italiana: LA REGINA DEI DIAMANTI, Leggereditore, 2011

L'AUTRICE
Linda S. Howington, alias Linda Howard, classe 1950, è originaria dell'Alabama è autrice di bestsellers romance sia storici che romantic suspense. Prima di diventare autrice è stata un'avida lettrice, Via Col Vento di Margaret Mitchell è uno dei romanzi che più l'hanno ispirata. Dopo aver scritto per ventun anni storie solo per lei, si è convinta a sottoporre un romanzo a una casa editrice che l'ha accettato e ha dato inizia alla sua carriera di scrittrice. Attualmente l'autrice vive sempre in Alabama con il marito e due cani golden retriever.



VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? VI FA PIACERE CHE SIA STATO RIPUBBLICATO?  L'AVETE LETTO? COSA NE PENSATE? VI PIACEREBBE CHE LA COLLANA 'ORO INTROVABILI' USCISSE PIU' SPESSO? 



23 commenti:

  1. Sto andando a ricomprarne due copie, questo libro è come un Borgogna invecchiato, in "cantina" bisogna sempre conservarne alcune bottiglie, non si sa mai!

    RispondiElimina
  2. Ragazze, continuate a segnalare i romanzi vintage che vi hanno colpite perché vedo che la Mondadori ascolta la vostra voce. Prima hanno pubblicato "Buio" della Stuart e adesso questo! :-) Ottime recensioni, comunque. Chi se lo lascia scappare questo romanzo?

    RispondiElimina
  3. l'ho letto la prima volta grazie alla mia biblioteca, ma non riuscivo a trovare una copia per la mia libreria e ora finalmente c'è!ke bello!sono contentissima!mi raccomando non perdetelo!quando ci ricapita un'altra occasione?

    RispondiElimina
  4. ma non è ancora disponibile... :(

    RispondiElimina
  5. ...Quanto sono d'accordo. Leggo rosa dal 98 ma sono cinque romanzi per me gli indimenticabili uno di questi: DOPO QUELLA NOTTE.
    Non so spiegarmi il motivo. Eppure ce ne sono tanti con una trama simile, scrittura eccellente, scene di sesso infuocate, suspense al punto giusto, sentimento a doc.
    Non ho la risposta, semplicemente quando leggo e rileggo e rileggo DOPO QUELLA NOTTE la trama mi prende come la prima volta, e cado di nuovo stecchita davanti a Gray.

    ..e adesso la nota dolente. Se la H. è così amata da noi lettrici, PERCHE' NON LA PUBBLICANO PIU'?????

    PATTY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HAI RAGIONE PATTY: PERCHE' NON PUBBLICANO PIU' UNA BRAVA COME LA HOWARD MENTRE ESCONO DECINE DI ROMANCE MEDIOCRI??? Sicuramente questa è un'autrice che non ci stancheremo mai di chiedere alle CE, stai tranquilla, speriamo che qualcosa presto si muova!

      Elimina
    2. Forse perché le mediocri costano meno?

      Elimina
  6. Ciaio a tutte.
    La Howard fa parte del mio poker di Regine, tra le mie scrittrici preferite!
    Naturalmente questo libro è un "must" da avere assolutamente.
    Ed anche se non avessi già conosciuto questa scrittrice ed i suoi libri, con queste recensioni, non avrei potuto fare a meno di leggere qualcosa di suo, anche solo per curiosità. Adele la tua recensione, nella quale decanti la bravura della Howard, è un libro di per sè, non me ne voglia Rita se sono stata colpita dalla recensione di Adele ( Rita, comunque, il tuo entusiasmo è contagioso!)
    Adele ho sempre saputo, e leggendo i tuoi libri ne ho la conferma, che sei una brava scrittrice, italianissima, e per dirlo con parole tue:Il mestiere, quello dello scrivere ce l'hai nelle mani, nella testa, nel cuore...nell'anima.
    E tu ce l'hai se riesci ad emozionarmi con una recensione!
    Un saluto a tutta LMBR.
    Anna B

    RispondiElimina
  7. A differenza di amiche che mi hanno preceduto, faccio parte delle lettrici che grazie a questo preziosissimo blog scoprono libri da non perdere assolutamente. Bene: ora ne ho trovato un altro. Grazie e ancora grazie!

    RispondiElimina
  8. Ho dovuto leggere la saga dei mckenzie di linda howard in spagnolo qui da noi pubblicarono mi sembra due libri tagliuzzati nei destiny della Harlequin.
    Se esiste una scrittrice da tradurre e pubblicare nel contemporaneo quella è Linda Howard care CE

    RispondiElimina
  9. Mi associo anch'io faccio parte delle poche che non conoscevano questa autrice ma grazie a voi posso rimediare ,è sempre un piacere leggere il vostro blog grazie ancora per il vostro lavoro

    RispondiElimina
  10. E noi ringraziamo voi lettrici, soprattutto quelle che da anni ci seguono con affetto e ci fanno sentire la loro presenza con i commenti. Ci piace fare quello che facciamo ma farlo diventa 'speciale' perchè dall'altra parte ci siete voi! Che bel gruppo di lettrici abbiamo!

    RispondiElimina
  11. Ormai credo che Andrea (si chiama così il mio edicolante di fiducia, ma edicolante non mi piace) debba aver capito che deve tenermi questo romanzo, visto che gli ho telefonato una volta e sono passata in edicola due volte ribadendo il concetto anche in presenza della mamma che spesso lo aiuta... parto per le vacanze serena di trovarlo al mio rientro altrimenti scatenerò l'inferno!
    (Alla peggio smetterà di piovere e le nuvole evaporeranno a causa della mia ira funesta!) ;)

    RispondiElimina
  12. un libro che non mi ha deluso bellissimo

    RispondiElimina
  13. Odio l'autrice! Odio questo libro!
    Da quando l'ho letto non faccio altro che pensare ai personaggi (ma davvero non esistono?), alla storia, ai colori e ai profumi... Sono assetata di questa fonte che però ho prosciugato! Odio quando lascio un libro che vorrei non finisse mai.......

    RispondiElimina
  14. Lungi da me fare paragoni antipatici, ma ho letto in sucessione: emma chase, georgia cates e linda howard....
    Un abisso incolmabile! In cima all'everest linda howard e in fondo alla fossa delle marianne le altre due pseudo scrittrici.
    Vorrei che traducessero più Scrittrici con la S maiuscola e meno scribacchine d'oltreoceano, ne faccio volentieri a meno di queste ultime!
    Stefania A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bè a essere oneste anche la Howard è una d'oltreoceano MA no, non è una scribacchina, è una Scrittrice con la S maiuscola, hai ragione Stefania. Il fatto è che, con le dovute eccezioni, la qualità del romance di questi ultimi anni è decisamente inferiore a quello di un tempo, in termini soprattutto di stile purtroppo. Forse di questi tempi ci sono libri facili facili da leggere in termini di uso della lingua e costruzione del romanzo che trovano la loro fascia di estimatrici...ma che poi non si dica che sono meglio dei facili Harmony 'da passeggio' perchè sono esattamente di quel genere, solo più lunghi...ma comunque l'allunghi, il brodo sempre brodo è...anzi, se molto l'allunghi alla fine diventa brodaglia immangiabile!

      Elimina
  15. Grazie mille per le vostre recensioni! Ancora una volta mi avete fatto conoscere un libro bellissimo e una bravissima scrittrice. Fio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fio il tuo commento ci fa felici, perchè da senso a quello che facciamo su questo blog, 'spargere la voce' sui libri che leggiamo e che ci piacciono o ...che ci piacciono meno. E naturalmente tutti i vostri feedbacks sono preziosi!

      Elimina
  16. Non riesco a crederci ho visto su amazon lettrici che non hanno amato questo libro sigh
    Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SIG! SIGH ! Davvero cara Lea! ;-)

      Elimina
  17. Finito di leggere ieri... che dire: DIVORATO!
    Belle le recensioni di Adele e Rita che ho deciso di leggere solo dopo.
    Il booktrailer è perfetto... non è che è stato fatto un film su questo libro? :P
    Lo guarderei ben sapendo che non si avvicinerà mai alla bellezza delle parole e dello stile della Howard. Dopo averla scoperta recupererò tutti i suoi libri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Howard è un mito, cara Angela, solo non si capisce perchè in Italia sia stata tradotta così poco...forse per il genere che scrive? Speriamo lo si ain futuro!

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!