VARIAZIONI SUL DESTINO di Batsceba Hardy (Emmabooks) - Recensioni

Autrice:  Batsceba Hardy
Genere:  Storico ucronico
Ambientazione:  impero austroungarico fine 1800
Pubblicazione: Emmabooks, 19 febbraio 2014,
Livello sensualità:   BASSO
Ebook disponibile:  disponibile solo in ebook

TRAMA: Chi è veramente Rudolf? Cosa desidera e pensa l’erede al trono degli Asburgo, figlio dell’inquieta Sissi? Chi si nasconde dietro l’ammirato e nevrotico principe che non asseconda i rituali vuoti dell’aristocrazia e respinge l’etichetta meschina di corte? Che rifiuta l’assolutismo della tradizione monarchica? E si abbandona ad avventure galanti come antidoto alla solitudine? Finché non incontra la giovane Mary, l’unica che penetrando il suo fragile isolamento accetterà di essere sua complice….
La misteriosa e tragica morte di Rudolf e della sua amante Mary Vetsera è una vicenda che ancora affascina e pone mille interrogativi. Partendo dalla storia documentata e dal mondo reale, Batsceba Hardy approda all’universo del possibile, regalandoci un’indagine sull’anima, sull’amore ma anche sul potere.
Una vicenda di passioni in cui l’immaginazione dell’autrice si spinge a una soluzione fino a ora mai prospettata.


Rudolf, Arciduca d'Austria Principe ereditario d'Austria, Ungheria e Boemia era figlio ed erede di Francesco Giuseppe e di Elisabetta, la Sissi dell’immaginario collettivo. Il suo suicidio insieme all’ amante, la baronessa Mary Vetsera, nel casino di caccia di Mayerling, nel 1889, fece discutere in tutto il mondo alimentando voci di cospirazione internazionale.
Rudolf fu assassinato? Il duplice delitto fu mascherato? I responsabili furono gli ufficiali della sicurezza
Rudolf e Mary
austriaci, in risposta alle presunte simpatie dell'arciduca nei confronti della parte ungherese dell'Impero?
Un'altra ipotesi sostiene che responsabili furono agenti francesi, che avrebbero ucciso Rudolf perché questi si sarebbe rifiutato di partecipare ad un complotto contro l’imperatore. La colpa della giovane baronessa fu solo quella di essersi trovata al momento e nel luogo sbagliato?
In questo romanzo l’autrice avanza un’ulteriore teoria, giocando come nel film “Sliding Doors” ci propone una soluzione al dilemma che ancora assilla gli storici.
Cosa è realmente successo a Mayerling quella notte? Due corpi furono ritrovati quella mattina, ma erano per davvero i cadaveri di Mary e Rudolf?
Rudolf e la moglie Stefanie
Il libro si apre con il suicidio di Ludwig, il re “pazzo” di Baviera, cugino dell’Imperatrice d’Austria Sissi con la quale intratteneva uno scambio di lettere e poesie sotto pseudonimo. Le loro anime avevano una simile intonazione: per molti contemporanei, molto sconveniente. Entrambi, infatti, rifiutavano di sottostare agli obblighi che la loro posizione comportava.
Elisabetta sente e vede il cugino defunto diverse volte anche tramite una sensitiva e Ludwig, sprona la sovrana a combattere per salvare il primogenito dal vortice che lo sta risucchiando verso l’oblio, Rudolf infatti è un’anima sconfitta dalla vita, soffocata dal complicato cerimoniale della corte austriaca, che riconosce il declino dell’impero e quindi auspica l’avvento di un nuovo corso.
Marie 'Mary' Vetsera
Un uomo deluso in primis dai genitori, che mai si sono curati di lui, affidato prima alla nonna paterna e poi a graduati dell’esercito imperiale,  con lo scopo di farlo crescere nella consapevolezza della sua pesante eredità (venne nominato colonnello alla nascita). Deluso da un matrimonio dinastico con Stefania principessa Belga di cui salva solo l’unica figlia, il principe in aperto contrasto con le attitudini conservatrici di Francesco Giuseppe e ispirato dalla figura della madre, coltivò una visione politica spiccatamente liberale, scrivendo pamphlet e articoli sotto pseudonimo, frequentò case di piacere e osterie di Grinzing (gli Heurigen) mescolandosi in incognito al popolo con l’aiuto del sempre fedele cocchiere.
In una casa di tolleranza Rudolf incontra Mizzi che diventò la sua amante e confidente. Sempre più preso dalla depressione, unita all'uso della morfina inizia a parlare con lei del suicidio come ultima risorsa, ma Mizzi cerca di fermarlo per tempo,  anzi prova di informare la polizia dei piani di suicidio, senza però ricevere adeguata attenzione.
Nel frattempo Elisabetta elabora un piano per regalare al suo unico figlio maschio, una nuova vita, una speranza e qui inizia l’opera di fantasia della nostra autrice, si inizia a cercare nelle province dell’impero asburgico un sosia del principe ereditario, una persona disperata che aneli la morte.
Casino di caccia  a Mayerling
Rudolf nel frattempo ha intrecciato una nuova relazione con la giovanissima Mary Vetsera, forse è lei la sua anima gemella, colei che sarà disposta a morire con lui, a seguirlo anche nell’estremo gesto di disperazione che sta meditando da tempo.
La fanciulla viene convocata all’ Hofburg dall’imperatrice, Elisabetta vuole assicurarsi  che Mary non sia solo disposta a morire con l’amante, ma che sia invece pronta a lasciare il suo mondo e i suoi affetti più cari per vivere con lui una nuova vita borghese.
La storia ci racconta che Mary seguì il suo amore nella morte, ma l’autrice ci suggerisce la speranza che i due innamorati abbiano avuto il loro lieto fine sotto mentite spoglie, chi siamo noi per negar loro questa opportunità? In fondo sulla tragedia di Mayerling si sono scritte migliaia di congetture e si sono girati numerosi film ed anche questo libro potrebbe essere in fondo una scelta plausibile.
Complimenti a Batsheba Hardy, il libro è scritto in maniera impeccabile, ho trovato l'idea veramente credibile ed originale e  consiglio questo libro a chi ama la storia, qui è trattata in maniera seria e senza forzature. Ho inoltre ritrovato luoghi conosciuti, visitati ed amati. 
Brava  Batsheba , promossa, chiunque tu sia.
P.S.:  Bellissime anche le tue foto di Berlino Batsheba . 




PER APPROFONDIRE GLI ARGOMENTI STORICI DEL LIBRO 
SAMANTHA CONSIGLIA:




GUARDA IL VIDEO SUI FATTI DI MAYERLING TRATTO DA SUPERQUARK



DA LEGGERE DI QUESTA AUTRICE
tutti reperibili in versione ebook
Daniel (2012)
In utero (2012)
Mai dopo i 20 ( 2013)
L'appartamento (2013)
Io non posso entrare (2013)

L'AUTRICE
Batsceba Hardy...chi si nasconde dietro questo nom de plume vagamente anglosassone che ha rubato il cognome allo scrittore inglese  Thomas Hardy e il nome all'eroina ( con spelling semplificato) del suo romanzo Via dalla pazza folla? Poco o nulla è dato sapere. Sul suo blog si descrive così: Batsceba Hardy è un'artista dell'irrealtà, che vive e vivrà nella rete, dove si rende già visibile con la sua performance continua: scrivere storie con immagini e  raccontare visioni con parole. Tutto il resto è wittgensteinianamente superfluo, compreso il suo background segreto. Risiede momentaneamente a Berlino di cui insegue i cieli fra le nuvole, ma potrebbe trovarsi in qualsiasi altro luogo. Ama lasciare traccia di sé nei bar in cui trova ispirazione. Ama contemplarsi nelle finestre delle case. Ama svelarsi di notte alla presenza di nessuno.
VISITA IL SUO BLOG:  http://www.batscebahardy.com/


VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? L'AVETE LETTO? COSA NE PENSATE? QUANDO I ROMANZI, COME QUESTO,  MISCHIANO REALTA' STORICA E FANTASIA VI PIACCIONO O PASSATE?

4 commenti:

  1. Questo romanzo mi ispira davvero molto. Sono sempre stata affascinata dal mistero di Mayerling, fin da quando, ancora ragazzina, visitai i luoghi di questa triste vicenda. Proporre una soluzione alternativa a questa tragedia la trovo un'idea molto stuzzicante. Penso proprio che lo leggerò!

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per l'interessante storia che ci hai raccontato

    RispondiElimina
  3. Mi prende molto, adoro le teorie storiche alternative (sono un'appassionata lettrice anche di libri di archeologia nn ortodossa) e poi, come resistere al fascino di uno dei misteri storici irrisolti più intriganti e romantici? Teoria interessante, anche se bisogna riconoscere che Rudolf aveva tutte le carte in regola x essere un maniaco depressivo con tendenze suicide, oltre al cugino Ludwig anche la madre nn è che fosse tanto registrata. Cmq, me la vedo Sissi nei panni del bastian contrario alla corte asburgica.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!