LA RAGAZZA DEI FIORDALISI di Simona Ahrnstedt (Sperling & Kupfer) - Recensione

Autrice: Simona Ahrnstedt
Titolo originale: Betvingade
Traduttore: Roberta Nerito
Genere: Storico
Ambientazione: Svezia, 1349, Basso Medioevo
Pubblic. Originale: Damm Forlag, forma Books AB, Sweden                 
Pubblic. Italiana: Sperling & Kupfer (Giugno 2013),pp.432, €18,90
Parte di una serie: No
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in ebook: Si € 9,99 

TRAMA: Svezia, 1349. In un'epoca in cui niente è sicuro e l'onore di una donna è tutto, la giovane e bella Illiana, figlia di un ricco proprietario terriero molto vicino al re, viene rapita per errore poche ore prima del suo fidanzamento ufficiale. Un equivoco tragico quanto. La colpa - o il merito - è di un giovane soldato che - per esaudire il desiderio del suo signore Markus, leggendario cavaliere, di passare la notte in compagnia di una donna - gli ha portato la dolce Illiana. Ma non appena Markus si trova di fronte a quella ragazza dalle forme delicate si rende subito conto dell'enorme sbaglio del suo attendente e si offre di riaccompagnarla a casa. Affascinante e rude, dallo sguardo profondo e dal passato oscuro, Markus non gode però di ottima fama a corte. Per fortuna il cuore sa andare oltre alle apparenze. E proprio quel viaggio segnerà l'inizio di un amore, travolgente e inaspettato, fra intrighi, giochi di potere e vecchi rancori mai sopiti.

 
 
Ho a dir poco agognato la 2° opera di questa scrittrice svedese addirittura definita, in modo a mio parere un "tantino" avventato, "la nuova Jane Austen". Ero rimasta talmente soddisfatta e conquistata dal suo esordio con "Ritratto di donna in cremisi" che non appena ho avuto tra le mani un'altra sua opera, non me la sono fatta scappare.
Lo scenario è quello del Medioevo svedese dove Illiana, figlia di un ricco proprietario terriero, viene rapita erroneamente, proprio la sera dell'annuncio del suo fidanzamento, per soddisfare i capricci di una notte del cavaliere Markus Jarv, dall'armatura di un inquietante nero, con solo lo stemma raffigurante un feroce ghiottone a spezzare la monocromia.
Braccio destro del Re, giustiziere temuto e spietato, considerato il servo del diavolo, da subito è palese che su di lui gravano gli spettri di un'infanzia strappata, fatta di dolore, solitaria sofferenza e morte. Cresciuto con negli occhi l'omicidio della madre per mano di un losco individuo, solo la sua caparbietà e la benevolenza di un facoltoso nobile svedese, lo hanno strappato da una misera esistenza, dandogli così l'opportunità di diventare qualcuno.
Accortosi dell'errore commesso per mano del suo servitore, Markus si rende disponibile per riportarla a casa e rimediare al malinteso, ma i familiari di Illiana, da sempre forti oppositori del 
re, non si lasciano scappare l'occasione per trarre beneficio dalla situazione .Finalmente da questa figlia poco amata, dedita alla coltivazione delle sue piante curative, senza particolari doti di bellezza o avvenenza,  "impossibile da accasare" secondo la  madre, potevano trarre qualche beneficio, ora che proprio il pupillo del re era entrato nelle loro vite .
Dopo un matrimonio riparatore impartito per volere reale, Illiane seguirà Markus nel ritorno a casa e la conoscenza porterà ad entrare ognuno nella vita dell'altro, scoprendo che in fondo un valoroso e oscuro guerriero e la semplice e deludente figlia di un ricco possidente terriero, non sono poi tanto diversi, perchè entrambi alla ricerca della medesima cosa, l'amore e un posto da chiamare casa. Però la consapevolezza e il raggiungimento dello scopo non saranno facili, il passato torna sempre a palesarsi con tutti i suoi fantasmi quando chi li anima ha sete di vendetta e di morte.
Ammetto di aver riposto in questo libro molte aspettative, sulla scia del precedente, e la prima parte aveva delle buone premesse ma da metà in poi e divenuto di una lentezza infinita e i personaggi poco coinvolgenti non hanno aiutato. Ho trovato  il loro rapporto  paradossale. Nel momento in cui li obbligano a sposarsi, lui, il cavaliere oscuro, che come stemma ha un feroce ghiottone (confesso la mia ignoranza di essere andata su internet per capire che animale fosse con la paura di ritrovarmi una marmotta per le mani!), non proferisci parola, accogliendo remissivo la sorte imposta. E che dire di  lei che accetta nemmeno con troppe storie di convolare a nozze con il "fresco" omicida di suo fratello, anche se per un increscioso incidente?
Voglio stendere un velo pietoso sulle scene d'amore tra i due: assolutamente deludenti e reputo assurdo il cambio repentino di Illiana da vergine inesperta che non sa dove mettere le mani, a seduttrice che le mani le sa mettere bene e non solo!
Compaiono personaggi per poi sparire subito dopo, a cui non ho trovato molto senso, come Stellan amico di Markus e compagno di numerose battaglie, uomo bellissimo da lasciare senza fiato, che  per un attimo mi ha ricordato  il duo Rufo/Aquilato .
Di fatto la storia aveva tutte le carte in regola per risultare un bel romanzo, ma purtroppo quel decollo che attendevo non è mai arrivato, l'autrice non è stata capace di trasmettermi quella scossa emozionale che invece aspettavo, lasciandomi così fra le mani un'anonima e deludente lettura.
Forse non sarò riuscita a non cogliere la bellezza e il senso di questo libro, ma giuro che quando ho sfogliato l'ultima pagina ed ho letto fine, ho tirato un sospiro di sollievo.








DA LEGGERE DI QUESTA AUTRICE IN ITALIANO
Överenskommelser (2011) - ed. italiana: RITRATTO DO DONNA IN CREMISI, ed. Sperling & Kupfer, 2011 - Leggi QUI la ns recensione
Betvingade (2012) - ed. italiana: LA RAGAZZA DEI FIORDALISI, ed. Sperling & Kupfer, 2014 

L'AUTRICE
SIMONA AHRNSTEDT è nata a Stoccolma nel 1967. Laureata in psicologia, lavora come terapista. Collabora con diverse riviste scrivendo articoli sulle relazioni tra uomini e donne. Ritratto di donna in cremisi, il suo primo romanzo,  ha ottenuto un enorme successo di pubblico e di critica in Svezia. Vive poco fuori Stoccolma con il marito e i figli e sta ultimando la stesura del suo secondo romanzo.

VISITA IL SUO SITO: 
http://simonaahrnstedt.se/overenskommelser/


CONOSCETE QUESTA AUTRICE? VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO LIBRO? VI PIACEREBBE LEGGERLO? l'AVETE  GIA' LETTO? COSA NE PENSATE?

1 commento:

  1. La rece di Chiara nn lascia molte speranze, però devo ammettere che l'ambientazione mi intriga nn poco, la Svezia medievale sarebbe un'assoluta novità. Tutto sommato, penso che lo prenderò in considerazione, prima o poi.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!