Vintage Romance: UNA SCUOLA NELLA PRATERIA di LaVyrle Spencer (Harlequin)


INIZIAMO OGGI UNA NUOVA RUBRICA DEDICATA A QUEI ROMANCE CHE CONSERVIAMO GELOSAMENTE NELLA NOSTRA BIBLIOTECA ROMANTICA PERCHE' SONO BELLISSIMI MA CHE PURTROPPO NON SONO PIU' DISPONIBILI IN LIBRERIA O LO SONO SOLO IN QUELLE DEI LIBRI DI SECONDA MANO. VORREMMO POTESSERO ESSERE RIPUBBLICATI PERCHE' SONO DEI VERI CLASSICI DELLA LETTERATURA ROMANCE!

Autrice:   LaVyrle Spencer
Titolo originale:  Years - Jave books NY 1986
Traduttrice:  non citata
Genere:  Storico/western
Ambientazione:  Alamo, North Dakota, USA, 1917
Pubbl.originale: Jove books NY, 1986
Pubbl.italiana: I Bestsellers ed. Harlequin Mondadori Maggio 1990
Livello sensualità:  MEDIO
Reperibilità : Reperibile ormai solo nell’usato

TRAMA: Linnea, giovane maestra elementare, all'apparenza esile e delicata, è invece forte, decisa e coraggiosa. Parte per Alamo dove insegnerà in una scuola nella prateria e sarà ospitata da una famiglia del paese, i Westgaard. L'arrivo della bella maestrina, la sua vivacità, il suo entusiasmo portano una ventata di giovinezza e di allegria.
Theodore, 34 anni, fisico atletico e forte, è vedovo con un figlio già adolescente. Primogenito dei Westgaard, una numerosa famiglia di agricoltori, è onesto, semplice e leale. Pur essendo fortemente attratto da Linnea, cerca in tutti i modi di reagire ai propri sentimenti ripetendosi che sarebbe follia rivelare l'amore che sta provando per una donna molto più giovane di lui.
Un uomo e una donna del Nord Dakota, lontani per età e cultura, mentre in Europa si combatte la Prima Guerra Mondiale, vengono travolti da eventi destinati a cambiare il volto del mondo e da un sentimento forte e generoso che li terrà uniti per tutta la vita.


Il Nord Dakota, questo angolo del nord ovest del grande continente americano, con i suoi sterminati campi di grano e i suoi inverni lunghi e freddissimi, con il suo territorio così crudo, spietato ed epico. Eccolo, è lui l’interprete principale di questo Romance,  trovato dopo lunghe ricerche su un sito di compravendita di libri
usati.
Alamo, Nord Dakota correva l’anno 1917, gli echi della prima guerra mondiale scoppiata in Europa dopo l’attentato di Sarajevo,  ancora non turbano gli animi degli abitanti di questa zona rurale degli Stati Uniti. Linnea Brandonberg una giovane donna fresca di diploma, con poca esperienza, ma con tanta passione per il suo lavoro,  arriva in città piena di entusiasmo: sarà lei la nuova maestra. Giovane, ingenua sognatrice ma incredibilmente matura tanto da aver abbandonato le comodità della casa paterna per costruire il suo futuro.
Ad attenderla in stazione c’è Theodore Westgaard, colui che è incaricato di ospitare l’insegnante per il periodo scolastico, 34 anni vedovo da tempo con un figlio che frequenterà l’ultimo anno scolastico prima di entrare nel mondo degli adulti e seguire la strada già segnata per lui: la fattoria, il bestiame e i campi di grano. Ciò che Theodore non si aspetta è che il nuovo insegnante sia in realtà una lei,  giovane e carina. La prima impressione non è delle migliori, l’uomo si comporta nel peggiore dei modi, rifiutandosi di alloggiare nella sua fattoria,  in un primo momento, la giovane maestra. Naturalmente,  il destino e i suoi nuovi concittadini decidono altrimenti e Linnea viene accolta a braccia aperte da Nissa la madre di Theodore, da Kristian il figlio adolescente che segretamente si innamora di lei e da John il fratello ritardato e sempliciotto, ma con un grande cuore che aiuta il protagonista nel suo duro lavoro.
La Spencer riesce a carpire e a descriverci lo splendore  della nascita dell’ingenuo primo amore di Linnea e l’ostinazione cinica e disillusa di Theodore, già ferito dalla bellissima donna che l’ha abbandonato, scappando via dalle vaste praterie, incapace di resistere neanche per amore di un neonato a quella vita dura. Un uomo ferito da un remoto amore giovanile, che non vuole cedere al desiderio che prova per una ragazza che lui giudica troppo giovane,  proveniente da quella città e  da quell’ambiente che si è portato via sua moglie.
Un libro corposo questo, più di trecento pagine, perché questa non è solo la storia di un amore, ma una storia di vita. Molti personaggi ruotano intorno ai protagonisti e ognuno di loro arricchisce la trama con sentimenti ed emozioni. La famiglia allargata di Theodore, con numerosi fratelli sorelle e nipoti e gli allievi di Linnea hanno una grande importanza nella vicenda.
Anche la parte storica della storia è importante, il 1917: un anno terribile,  dove la grande guerra, l’epidemia di Spagnola e una grande e anomala tempesta di neve e ghiaccio durata 36 ore,  sconvolgono la tranquilla vita di Alamo, provocando lutti e dolori. Un romanzo corale, dove la famiglia Westgaard, di origine norvegese, ci racconta la loro storia fatta di cose semplici, di balli campestri, di cene in famiglia e di aiuto reciproco.
In un primo tempo Theodore ci appare scostante, burbero, insolente e molte volte offensivo nei confronti di Linnea, anche quando le si avvicina fisicamente la rabbia prende il sopravvento e lo fa allontanare da lei, gli anni di differenza sono per lui come un macigno, ma nel momento in cui confessa il suo amore e il ghiaccio che circonda il suo cuore lentamente si scioglie, si trasforma in un uomo timido, riservato quasi timoroso di essere felice, di avere la possibilità di amare di nuovo ed essere amato. Meravigliosa la scena in cui comunica il suo amore a Linnea, approfittando della lavagna sulla quale sta imparando a scrivere sotto l’amorevole guida della ragazza;  A come amore, A come gli occhi azzurri di Linnea e così via, fino ad arrivare a tratteggiare la proposta di matrimonio vera e propria.
Dopo un anno dal suo arrivo in questo luogo dimenticato, Linnea si ritrova cresciuta, madre e moglie, ha conosciuto l’amore e la gelosia, la gioia e il lutto, la sofferenza il dolore fisico ma ha ricevuto in cambio l’amore incondizionato di un uomo forte, ha scoperto l’amicizia vera della cognata e quella disinteressata e altruista di Isabella, cuoca girovaga, che ogni anno con il suo carro cucina sfama i cow boys impegnati nella mietitura e che in passato,  aveva intrattenuto per anni nello stesso carro,  Theodore.

Questo libro crediamo meritirebbe una ristampa, perché sicuramente si allontana dai soliti cliché
ultimamente proposti dagli editori nostrani, dove il super macho allupato e la timida vergine la fanno da padroni. Qui si parla di gente comune, povera materialmente, ma ricca di amore e sentimenti. Probabilmente se non fossero stati inseriti nel racconto i vari personaggi secondari, il romanzo sarebbe apparso banale e scontato, ma l’interazione dei protagonisti con il clan dei Westgaard ha reso questa storia indimenticabile. L’amore non viene solo descritto con acrobazie porno erotiche, la Spencer dà alla parola un significato più ampio: amore è il prendersi cura della madre del marito,  insegnare ai piccoli allievi e volere per loro il meglio, amare la famiglia che ti ha accolto nel suo caldo abbraccio.
Anche se nel libro è contenuta una delle storie d’amore più belle che possiamo ricordare, lo vogliamo considerare molto più di un romanzo rosa, l’importanza dei legami familiari e dell’amicizia, i disagi che i personaggi affrontano in questo 1917 ne fanno un romanzo che tocca profondamente l’anima e che in alcuni passaggi commuove anche la lettrice più cinica.



SE VI INTERESSA QUESTO LIBRO IN VERSIONE ORIGINALE LO TROVATE QUI

 ROMANZI DI LAVYRLE SPENCER PUBBLICATI IN ITALIA

The Fulfillment (1979) -ed. italiana: Magico amore, Cino del duca, 1995

The Endearment (1982) - ed. italiana: La sposa di Boston,editrice Corno, 1984
Forsaking All Others (1982) - ed. italiana: Foto d'amore, Harlequin, 1986
Hummingbird (1983) - ed. italiana : L'indiana Cherokee , Harlequin, 1986
A Promise to Cherish (1983)-  ed. italiana : L'indiana Cherokee , Harlequin, 1986
The Hellion (1984) - ed. italiana : Adorabile canaglia, Harlequin, 1984
Twice Loved (1984) - ed. italiana : La casa sulla collina, Harlequin, 1990/93
Spring Fancy (1985) - ed. italiana : Quel guizzo di primavera, Harlequin, 1984
The Gamble (1987) -  - ed. italiana : Giocare d'azzardo, Harlequin, 1990
Years (1987)- ed. italiana : Una scuola nella prateria,  Harlequin, 1990-94
Vows (1988) -  ed. italiana : La sposa promessa, Harlequin, 1989
Morning Glory (1989)  - ed. italiana : Giorni di gloria, Harlequin, 1990/1993
Bitter Sweet (1990) -  ed. italiana : L'amore più vero, Harlequin, 1991/1994
Forgiving (1991) -  ed. italiana : A braccia aperte , Harlequin, 1993
Bygones (1992) - ed. italiana : Un velo sul passato , Harlequin, 1996
November of the Heart (1993)- ed. italiana : L'inverno del cuore, Harlequin, 1993/1997
Family Blessings (1994) - ed. italiana : Le promesse del cielo, Harlequin, 2001
The Camden Summer (1996) - ed. italiana: Un'estate per cambiare,Sperling & Kupfer, 2000
Small Town Girl (1997) - ed. Italiana: Il ragazzo della porta accanto, Sperling & Kupfer,1999

L'AUTRICE
Lavyrle Spencer, originaria del Minnesota, classe 1943, è stata una delle regine incontrastate del romance americano negli anni '80 e '90, vincendo ben  5 Rita Awards ed entrando nel 1988 nella Rita Hall of Fame. Sposata con il suo ragazzo delle superiori, due figlie, la Spencer lavorò come aiuto insegnate in una scuola media prima di intraprendere la carriera di scrittrice, a cui arrivò solo verso i trentanni, influenzata dalla lettura dei libri di Kathleen Woodiwiss. Il suo primo romanzo, The Fullfilment ( Magico amore,1995) fu pubblicato da Avon nel 1979, proprio grazie all'intervento della Woodiwiss ( a  cui la Spencer aveva spedito il manoscritto) che lo propose alla casa editrice. La popolarità  dei romanzi della Spencer dipendeva dal fatto che erano piuttosto diversi da quelli che andavano per la maggiore in quegli anni: copertine piuttosto osè e  torride scene d'amore e in cui l'eroe era solitamente una figura di maschio alpha prepotente che doveva essere 'domato'. I romanzi della Spencer non erano solo focalizzati sul rapporto amoroso fra i protagonisti ma proponevano anche quelli familiari , i suoi eroi erano uomini gentili e rispettosi  e le storie erano incentrate sui legami di famiglia e sulla forza dell' amore che, quando è vero, riesce a superare ogni tipo di avversità. Fu una delle prime autrici a imporre per le proprie copertine fiori al posto della solita coppia abbracciata in abiti succinti. Dopo la pubblicazione di Then Came Haven  nel 1997, la Spencer decise di abbandonare definitivamente la carriera letteraria per dedicarsi interamente alla famiglia. 
Attualmente Lavyrle Spencer vive a North Oaks (Minnesota) con il marito e si gode 'la pensione' viaggiando, facendo giardinaggio e portando avanti i suoi nuovi hobby : la fotografia e la musica ( suona il piano e compone canzoni). Di aver lasciato la sua carriera di scrittrice romance all'apice della popolarità la Spencer dice di non essersi mai pentita. Da alcuni dei suoi romanzi sono stati ricavati film o film TV di successo.

CONOSCETE QUESTO LIBRO? L'AVETE MAI LETTO? COSA NE PENSATE? LO LEGGERESTE SE VENISSE RIPUBBLICATO DA HARLEQUIN NONOSTANTE SIA STATO SCRITTO NEGLI ANNI '80? 

12 commenti:

  1. Cassandra Rocca17/01/14, 07:49

    Bello! Me lo ricordo, è stato l'unico libro che sono riuscita a leggere durante un viaggio in macchina... e io soffro il mal d'auto! Ma non riuscivo a staccarmene...
    Devo assolutamente rispolverarlo! Grazie per averlo ricordato.
    Cassie

    RispondiElimina
  2. Bellissimo, anche Giocare d'azzardo della Spencer meriterebbe una ristampa.
    Forse un po' piu' malinconico ma bellissimo.

    RispondiElimina
  3. Scusate ho dimenticato di firmare il mio commento.
    Buona giornata a tutte
    Mel

    RispondiElimina
  4. Letto anche giocare d'azzardo bellissimo

    RispondiElimina
  5. Questa scrittrice è la mia preferita in assoluto. La conosco dalla metà degli anni '80. Ho tutti i suoi libri in italiano e in inglese (per leggere l'originale in quanto le pubblicazioni italiane sono tagliate, accorciate, rivedute) e per averli ho fatto salti mortali. I miei libri preferiti sono "La sposa promessa" e "Quel guizzo di primavera", ma sono tutti meravigliosi.

    RispondiElimina
  6. Fino a questo momento non conoscevo questa scrittrice ma (visto i commenti) se i suoi libri fossero ripubblicati li leggerei molto volentieri.

    RispondiElimina
  7. Grazie per questa bella recensione, l'ho appena prenotato in biblioteca :-) da quando ho scoperto questo blog ne sono diventata dipendente :-).
    Ah dimenticavo sono arrivata al 4 volume della serie Virgin River, sono davvero splendidi!!! Buona serata.
    Ely

    RispondiElimina
  8. Nella rete bibliotecaria della mia provincia ne ho trovati tantissimi e ora li leggerò tutti grazie per i vostri consigli! Ciao!
    Ely

    RispondiElimina
  9. Ciao Ely! Grazie di far parte della schiera delle nostre affezionate lettrici che per noi sono soprattutto amiche con cui confrontarci e parlare dei libri che ci piacciono.
    Mi fa molto piacere che tu sia riuscita a trovare molti libri nella rete bibliotecaria della tua provincia, non sempre è possibile, mentre è un servizio fantastico, soprattutto in tempi di crisi! ;0)

    Francy

    RispondiElimina
  10. Mi piace molto questa nuova rubrica, la seguirò con interesse e tanta curiosità :)
    Mi appunto subito il libro della Spencer, sperando di riuscire a reperirlo da qualche parte.

    RispondiElimina
  11. Dell'autrice ho letto " Giocare d'Azzardo" e l'ho trovato bellissimo , un amore tenero e romantico con dei personaggi veri !
    Purtroppo non e' facile recuperare questi libri, ma aguzzerò la vista nei mercatini dell'usato..non si mai !!
    Bella questa rubrica e un grande in bocca al lupo ad Alessandra e Laura!

    RispondiElimina
  12. In biblioteca? Fantastico! Da me ho solo la possibilità di recuperarlo in usato. Anch'io ho letto Giocare d'azzardo è mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!