AMABILE SEGRETO di Elizabeth Hoyt - Recensione

Autrice:   Elizabeth Hoyt
Titolo originale:  Thief of Shadows 
Traduttrice: Carla Pedretti
Genere:  Storico
Ambientazione: Londra  1738
Pubbli.originale:  Grand Central Publishing, 2012,pp.367
Pubb. Italiana:  Mondadori, I Romanzi Passione n. 99, Novembre 2013
Serie: 4° serie Maiden Lane
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in Ebook? Sì . €2,99
Riconoscimenti: Premio Reviewer’s Choice Award 2012 di Romantic Times come Romanzo Storico dell’Anno 
TRAMA: Rincasando in carrozza, lady Isabel Beckinhall si imbatte nel famigerato Spettro di St Giles, che giace ferito in mezzo alla strada. Affascinata da quel vendicatore degli oppressi, tanto prestante quanto risolutamente misterioso nel suo costume da Arlecchino, non esita a soccorrerlo e a curarlo per una notte. Tornata alla quotidianità, Isabel frequenta Winter Makepeace, il moralista misogino che dirige l’orfanotrofio di cui lei è benefattrice, iniziando a chiedersi come mai le fattezze di quell’uomo le sembrino ora più familiari, e attraenti. Non di meno, gli atteggiamenti di Winter si faranno insoliti via via che la morsa per catturare lo Spettro si farà più stretta…


Winter Makepeace vive una doppia vita. Durante il giorno egli è l’integerrimo, severo e retto direttore
dell’orfanotrofio di St. Giles, quartiere tra i più malfamati di Londra; mentre di notte si trasforma diventando il famigerato spettro, accusato di ogni atto di violenza dalla buona società londinese, in realtà palladino degli indifesi e salvatore di bambini sfruttati.
Isabel Beckinhall è una ricca baronessa vedova ancora nel fiore degli anni, intelligente e arguta è uno dei pilastri dell’alta società, nonché una delle patronesse che hanno sostenuto la costruzione del nuovo orfanotrofio dopo che quello vecchio è andato distrutto in un incendio. Allegra,  sempre pronta alla schermaglia, nasconde però un dolore enorme che le preclude la vera felicità.
Due persone che all’apparenza non hanno nulla in comune, provenienti da mondi diversi che mai avrebbero potuto intersecarsi se non nel difendere la causa degli orfani.
Una sera rincasando in carrozza con al seguito solo i suoi domestici, Isabel soccorre il fantomatico spettro ferito e svenuto, portandolo nel suo sontuoso palazzo. La baronessa rimane subito incantata sia dall’alone di mistero che lo circonda, che dal fisico scultoreo dello sconosciuto uomo mascherato. Né suo marito molto più anziano di lei, né i suoi aristocratici amanti hanno mai posseduto quest’aura di virilità che lo sconosciuto emana e strega la giovane vedova. Prima che giunga l’alba però lo spettro sparisce e la vita della nostra eroina prosegue sui soliti binari.
Durante una riunione del comitato delle finanziatrici dell’orfanotrofio, viene deciso che Winter forse non sia il più adatto dei direttori: in quanto figlio di un commerciante non è ritenuto essere a  conoscenza delle complicate regole dell’alta società che d’ora innanzi sarà costretto ad affrontare, ma Isabel ergendosi a sua difesa, ben capendo quanto la sorte dei bambini più sfortunati stia a cuore al serio e giovane direttore, si offre di aiutarlo. Isabel diverrà il suo pigmalione.
Tra i due cresce di giorno in giorno una tensione che entrambi cercano di reprimere.  Winter vuole entrare nel giro della nobiltà per indagare sulle sparizioni di alcune orfane del quartiere di St. Giles, sospettando infatti che a capo di questa banda di ladri di bambine ci sia un esponente molto in vista della nobiltà londinese.
Tra fughe rocambolesche e schermaglie intriganti, Winter più giovane e inesperto, seduce infine  Isabel, che nonostante i suoi atteggiamenti da donna di mondo esperta,  non riesce a resistere a questo complicato uomo,  che riesce a guardare oltre alla facciata della ricca e nobile baronessa, trattandola solo come una donna, amandola per il suo cervello, oltre che per il suo magnifico aspetto fisico.
Ho particolarmente apprezzato il fatto  che lei sia più vecchia di Winter e sessualmente più esperta, un caso raro nel romance storico, una piacevole novità. Isabel infatti,  ha avuto un paio di amanti dopo la morte del marito e non ha paura di ammettere che il sesso le piace, ben venga quindi una donna adulta che sa perfettamente ciò che vuole. La baronessa ha sofferto per un’enorme  tragedia nella sua vita, ma nasconde il male e il dolore sotto una maschera di schermaglie e frivolezze. Solo Winter, che cela anche lui sotto una maschera il suo lato più oscuro, riesce a capire il suo dolore e alla fine guarirlo con l’amore.
Che incredibile tensione sessuale ha saputo creare Elizabeth Hoyt.  L'inversione dei ruoli con l'uomo più giovane e inesperto ha funzionato molto bene. Mi è piaciuto che Winter non fosse timido, ma totalmente a suo agio con se stesso e con i suoi sentimenti.
“ … Indossa la tua maschera ai balli, alle feste e quando vai a trovare le amiche, ma promettimi questo: quando siamo soli, noi due soltanto, mostrami solo la tua faccia autentica, non importa quanto brutta tu la possa credere. Questa è la nostra vera intimità, non il sesso, ma la capacità di essere noi stessi quando siamo insieme.Lei la guardò stupita, e gli posò una mano sulla guancia. – Come puoi essere cosi saggio?Winter scosse la testa. – Non lo sono io. Sei tu quella che ha dato inizio a tutto questo. Tu mi hai fatto vedere la strada.”
Come si può resistere a queste parole? Winter ha capito quale sia la cosa più intima per Isabel non la nudità, non il sesso condiviso, ma i suoi veri sentimenti,  la sua sofferenza più profonda quella che la donna cela per paura di perderlo.
La Hoyt certamente ha scelto due protagonisti non conformi agli standard del romance tradizionale, questa combinazione di personaggi è davvero stuzzicante. Dalla prima parola fino all'ultima, questa straordinaria storia brilla di un incredibile romanticismo. Fedele ai suoi standard elevati, l'autrice dona ancora una volta alle lettrici personaggi unici e accattivanti, aggiungendo inoltre dosi massicce di battute argute nei dialoghi. Non c'è mai un difetto neanche per quanto riguarda la descrizione delle scene d'amore, sensuali, calde ed emotivamente coinvolgenti. Una trama sempre accattivante e un epilogo che rende impazienti di leggere il prossimo libro di questa avvincente serie.







DA LEGGERE NELLA SERIE MAIDEN LANE
1. Wicked Intentions (2010) - Ed. italiana: MALIZIOSE INTENZIONI, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 80,gennaio 2013 
2. Notorious Pleasures (2011) 
- Ed. italiana: BISTICCI D'AMORE, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 88, maggio 2013
3. Scandalous Desires (2011) 
- Ed. italiana: UN TESORO DI AMORE, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 91, luglio 2013
4. Thief of Shadows (2012) 
Ed. italiana: AMABILE SEGRETO, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 99, novembre 2013
5. Lord of Darkness (2013)
6. Duke of Midnight (2013)


TI INTERESSA IL RESTO DELLA SERIE? LI PUOI TROVARE QUI





L'AUTRICE
La calda Big Easy, New Orleans, cresciuta nel freddo Minnesota, a St.Paul, Elizabeth Hoyt ha avuto da ragazza l'opportunità di poter viaggiare spesso con la sua famiglia, soprattutto in Gran Bretagna, dove trascorre lunghi periodi tra la Scozia e Oxford. Che nella vecchia Inghilterra sia nata la sua passione per il romanzo storico?

Dopo gli studi in arte e antropologia alla Wisconsin University, incontra il futuro marito (archeologo) mentre lavora ad alcuni scavi. Oggi Elizabeth vive in Illinois con Mr.Hoyt (Hoyt è il cognome del marito), i loro due figli e tre cani scatenati adottati dal canile locale. Tra le sue passioni l'archeologia, la lettura, naturalmente ( Suzanne Brockmann è fra le sue autrici preferite), e il giardinaggio. Non è una scrittrice precoce. Incomincia a scrivere a 35 anni. Ma lo fa subito bene. Il suo primo romanzo,The Raven Prince/ Il principe e la preda,  lascia il segno. Da quel momento Elizabeth Hoyt diventa una delle regine dell' historical romance americano.


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? CONOSCETE LA SERIE  'MAIDEN LANE' ? QUAL E' IL VOSTRO PREFERITO?

6 commenti:

  1. Mamma mia, quanto mi è piaciuto questo libro! Sono pienamente d'accordo con Samanthalarossa, è bella la storia, credibile nonostante il rovesciamento delle età dei personaggi rispetto alla maggioranza dei romance storici, e soprattutto sono stupendi i personaggi. Ti innamori sia di Winter, con la sua "bestia" da reprimere, che di Isabel, tanto segnata dalla vita.
    E' una delle serie migliori in circolazione, a mio parere, non vedo l'ora di leggere i successivi!

    RispondiElimina
  2. Winter è un uomo incredibile, già lo pregustavo dalla fine del libro precedente!

    RispondiElimina
  3. L'ho comprato ieri e quindi devo ancora leggerlo ma Winter mi ha incuriosita moltissimo fin dal primo libro. Solitamente non mi piacciono le storie dove lui è più giovane ma dopo aver letto la recensione spero vivamente che la Hoyt mi faccia ricredere

    RispondiElimina
  4. Bello bello bello! Sono quasi alla fine e devo dire che la Hoyt ha saputo dare vita ad una serie che reputo tra le più interessanti, con storie davvero originali e personaggi coinvolgenti... Si respira un'aria molto dickensiana in questi romanzi ma c'è anche tanto eros e romanticismo e passioni...
    Bravissima Samantha!

    RispondiElimina
  5. Ho letto anch'io questo romanzo e mi è piaciuto molto, così come ho apprezzato tutte le storie della Hoyt lette finora; trovo simpatica la trovata solita dell'autrice di cominciare ogni capitolo con un pezzo di favola che richiama il filo conduttore del romanzo. Lo consiglio a tutte.
    Isa

    RispondiElimina
  6. Invogliata dai pareri entusiastici su questa serie, ho recuperato tutti i titoli e li ho letti... uno dietro l'altro!
    Per quanto i Romanzi Passione non siano tra i miei preferiti, devo dire che ho trovato questa serie davvero bella e coinvolgente. Gli ultimi due titoli sono quelli che mi sono piaciuti di più, e se non fosse per il linguaggio troppo esplicito nelle scene hot (non di mio gradimento, pur non essendo volgari), darei 5 stelline più che meritate!
    Adesso, ovviamente, aspetto i prossimi!
    Cassie

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!