Abbiamo letto: IL CACCIATORE DI DOTE di Ornella Albanese (Mondadori)

Autrice: Ornella Albanese
Genere: storico
Ambientazione: Italia, Firenze seconda metà 1800 dopo l’unità d’Italia

Pubblicazione: Mondadoricoll. IRM Classic, nr. 1050,agosto 2013
Livello sensualità: MEDIO
Ebook? Disponibile

TRAMA:  Sommerso dai debiti, il conte Lupo Sanminiati ha solo un modo per evitare la prigione: trovare al più presto una moglie ricca. Con una lista di giovani aristocratiche adatte allo scopo, il nobile si reca a una festa danzante e dà inizio alla caccia. Ma le voci del suo dissesto finanziario, purtroppo, si sono già diffuse rendendo vano ogni sforzo. Tutto sembra perduto, finché si fa avanti Aurea del Poggio, che Lupo non aveva preso in considerazione perché troppo insignificante. La ragazza gli propone l’accordo che lui desidera, però fin dalla prima notte di nozze si troverà impreparata a fronteggiare il tipo di vita che l’aspetta al fianco del marito. E l’unica soluzione possibile ferirà profondamente Lupo, rischiando di compromettere il futuro di entrambi…

 
*Attenzione Spoilers*
Lupo Sanminiati è disperato, in pochi anni ha dilapidato le fortune di famiglia in debiti di gioco, donnine allegre e bisbocce tra compari di avventure, il libro si apre con il protagonista che cerca invano un suo creditore, il barone di Lagonegro. Non trovandolo in casa, si sofferma a parlare con Agnolo, un servitore sui generis, che suggerisce al nobile la soluzione a tutti i suoi problemi: una moglie ricca.
Il nostro mascalzone riflette sulla soluzione suggeritagli e stila così una lista di tutte le ragazze nubili con ricca dote disponibili sul mercato, certo che la sua avvenenza  e il suo fascino potranno risolvere tutti  i suoi problemi. Convincendosi dunque a partecipare ad un ricevimento in casa di suo cugino Lorenzo, inizia a scrutare la sala da ballo alla ricerca di una giovane ricca e ingenua disposta a sposarlo.
Purtroppo la sua cattiva fama è sulla bocca di tutti, le donne presenti bramano la sua attenzione, ma i padri e i mariti attenti vigilano implacabilmente sulle figlie in età da marito e sulle mogli.  Lupo, dopo aver ballato ed essersi proposto a tre diverse ragazze amiche tra loro,  è scoraggiato:  la prigione per debiti si avvicina inesorabilmente. Così, esce su una terrazza ripensando al suo passato, alle sue scelte sbagliate, nonché a sua madre, morta per le umiliazioni subite dal marito, e al padre paralizzato dopo che un colpo apoplettico lo aveva colto tra le braccia di una sgualdrina. Mentre è assorto nei suoi pensieri,  il cugino Lorenzo, il beniamino perfetto della buona società, ma pedante all’inverosimile, lo scova e gli fa sapere senza mezzi termini quanto sia sgradita la sua presenza in quella casa rispettabile.
Al colmo della disperazione Lupo sente però una voce nel buio, quella di una giovane donna, Aurea: orfana, insipida, scialba, ma dotata di un cospicuo patrimonio e libera di disporre di se stessa e del suo danaro. Inaspettatamente, la ragazza gli offre la salvezza.
Aurea è segretamente innamorata di lui da tempo, da quando Lupo frequentava il fratello maggiore ora defunto. Lo sposerà,  chiedendo una sola cosa al futuro sposo: il rispetto.  Naturalmente, Rebecca, la sua più cara amica, tenta di dissuaderla così come cerca di fare il suo tutore lo zio Ferrante, ma a nulla valgono i  loro consigli. Aurea è decisa a dare fiducia alle promesse di Lupo e a procedere nella follia di questo matrimonio inviso a tutti.
A questo punto ritroviamo alcuni personaggi già conosciuti in altri libri dell’autrice, le sorelle Pirani ed il loro atelier di moda, dove si sfiorano la futura sposa e l’amante del famigerato conte.
Fino a questo punto la lettrice potrebbe pensare che questa sia la solita storia ormai già vista  in migliaia di romance, ma la nostra autrice trova la ricetta giusta per rendere stuzzicante, come sua abitudine, anche questa sua nuova trama.
Sconsideratamente, Lupo, durante il ricevimento del suo matrimonio si intrattiene pensando di non essere scoperto con la sua amante, ma Aurea, che si dimostra tutto il contrario della giovane ingenua immaginata dal marito,  lo scaccia di casa prima che le nozze vengano consumate, regalandogli il denaro necessario per il pagamento di tutti i suoi debiti e sparendo quindi in compagnia dello zio da Firenze.
Il nostro conte si trova così nella condizione di dare una svolta alla sua vita, di rinsavire, di comportarsi finalmente da uomo e di essere degno finalmente del titolo che porta. Coraggiosamente, non accontentandosi più della vita inconcludente e parassita del libertino, mette a frutto il denaro ricevuto.
La crescita psicologica di entrambi i protagonisti mi è parsa notevole. Lupo affronta un tormentato percorso di  redenzione trasformandosi  in un uomo di successo  e Aurea, rifuggendo orgogliosamente un ripugnante compromesso dimostra, orgoglio e carattere non comuni per l’epoca, quando le donne accettavano passivamente mariti parassiti e numerose amanti. Essendo innamorata  di Lupo, e intravedendo le sue capacità, gli dà l’opportunità di rialzarsi dalla palude dove ormai annaspava da anni e lui coglie al volo la “scialuppa di salvataggio” che gli viene offerta. A mio parere, la scelta destabilizzante della giovane di annullare il matrimonio e di non tornare per tre lunghi anni a Firenze, fa sì che il marito, ormai ex, si renda conto di cosa abbia significato la donna per lui.  Lupo, che ha tentato invano di cancellarla dalla sua mente, quando scopre il suo ritorno a casa, decide di riconquistarla.
Ho trovato inoltre, molto interessanti e ben definiti anche i personaggi secondari che,  a mio parere,  meriterebbero un libro tutto dedicato a loro : Lorenzo e Rebecca, i due opposti che si attraggono, l’amico avvocato Tristano, borghese affascinato dal luccichio di un mondo non suo e deluso dal comportamento sconcertante di Miranda e dalle sue discutibili scelte matrimoniali.  Anche i personaggi di contorno come lo zio Ferrante, la frivola e bellissima Gemma,  il noioso Temistocle, Baccio o,  il nemico rivale barone di Lagoscuro, sono strutturati peculiarmente,  non fanno solo da sfondo alla vicenda narrata,  ma interagiscono attivamente con i protagonisti.
Forse, alcune lettrici potranno non gradire la scarsa connessione, nella parte centrale del romanzo,  tra i due protagonisti, che trascorrono anni separati  ma, come ha spiegato l’autrice “l’interazione tra i due deve essere necessariamente difficile da raggiungere, perché lui è sì, un cacciatore abile, ma lei è una preda che si sottrae”.
Aurea si dimostra una donna coraggiosa, e veramente innamorata che, per salvare il suo Lupo, prende una decisione sofferta e difficile, ritrovando alla fine il suo amore più maturo e più forte di prima, quale agognato premio per il proprio sacrificio.
Lupo: che dire? Già dalla copertina avevo capito tutto, uno “strafigo da paura” , ma anche un uomo intelligente e capace di cambiare,  evolversi  soprattutto per orgoglio ma,  a mio parere,  anche per amore.  
 





  • LEGGIO QUI LA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO CHE L'AUTRICE HA FATTO SUL NOSTRO BLOG
USCITE RECENTI DI ORNELLA ALBANESE
L'ombra del passato(2008) - ed. Mondadori, i Romanzi Oro
L'avventuriero che amava le stelle (2009)- ed. Mondadori, I Romanzi
Il profumo dei sogni (2010)- ed. Mondadori, I Romanzi
L'anello di Ferro ( 2011)- ed. Leggereditore
Aurora d'amore (2011)- ed. Mondadori, I Romanzi  Classic
'Il principe delle tenebre' in Il Falco e la Rosa (2012)- ed. Mondadori, I romanzi Classic
L'oscuro mosaico (2012)- ed. Leggereditore

L'AUTRICE

Ornella Albanese è nata a Giulianova, in Abruzzo, e vive  nel centro storico di Bologna con il marito e i due figli. Ornella ha iniziato a pubblicare a sedici anni, collaborando alla narrativa di alcune riviste (Gioia, Bella, Milleidee) con una vasta produzione di racconti gialli e rosa. Anche attualmente scrive per Intimità romanzi brevi e a puntate. Dal 1997 ha pubblicato otto romanzi per la casa editrice Le Onde con lo pseudonimo di Alba O’Neal. Infine ha scoperto il Romance storico e così è cominciata la sua collaborazione con Mondadori e la conseguente pubblicazione di otto titoli nella collana I Romanzi.

"Nelle mie storie", osserva l'autrice, " tutto si gioca sull’incertezza, perché sono convinta che l’attrattiva di una narrazione stia proprio nel fatto che i protagonisti si misurano, si inseguono e si combattono in sfide che non hanno certezze. Se l’amore, infatti, diventa sicuro e appagato, smette dal punto di vista letterario di essere interessante. Ed è in quel preciso momento che si conclude il romanzo."

VISITATE IL SUO SITO:http://www.ornellaalbanese.it
E LA SUA PAGINA FACEBOOK

VI PIACE LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? IL MATRIMONIO DI INTERESSE CHE POI DIVENTA MATRIMONIO D'AMORE, ( CLASSICO TEMA DEL ROMANCE) VI INTRIGA SEMPRE COME SPUNTO PER UNA STORIA ROMANTICA? 


6 commenti:

  1. I romanzi di Ornella Albanese sono sempre coinvolgenti e ricchi di personaggi interessanti (anche quelli minori). La trama di questo suo ultimo lavoro mi ispira moltissimo perché amo particolarmente quei personaggi che subiscono un profondo cambiamento e Lupo già mi affascina. Non l'ho ancora letto, ma lo farò senz'altro.

    RispondiElimina
  2. D'accordo su tutto quello che hai scritto nella tua bella ed esauriente recensione.
    Il cacciatore di dote è un argomento spesso usato nel romance, ma Ornella è riuscita a dare al romanzo una connotazione personale e originale. Quando mai succede che, un cacciatore di dote BELLISSIMO, ARROGANTE,SICURO,SENSUALE,FAMOSO presso tutto il mondo del gentil sesso, venga lasciato, sull' altare o quasi, da una ragazzetta bruttina.
    La presentazione di Lupo attraverso gli occhi delle ospiti al ballo di Gemma l'ho trovato molto originale.
    Aurea, una ragazza scialbetta, bruttina ma con un carattere tosto che non si limita alle parole ma ai fatti||||| E CHE FATTI!!!!!
    Comprimari eccellentI, mi è piaciuta moltissimo Rebecca e Tristano l'avvocato tradito.
    Spero in un seguito...ci sono parecchi sospesi.
    Personalmente darei anche il voto più alto.
    PATTY

    RispondiElimina
  3. Desidero ringraziare Samanthalarossa per la bella recensione al mio Cacciatore, e Laura e Patty per i loro interventi. E' sempre piacevolissimo essere ospite delle carissime bibliotecarie romantiche!
    Ornella Albanese

    RispondiElimina
  4. Ho terminato da poco questo libro e ne sono ancora completamente ammaliata. Avete ragione: da un cliché come il cacciatore di dote Ornella Albanese è riuscita a tirar fuori un romanzo originalissimo e molto complesso. Ho amato e odiato il protagonista, ho ammirato Aurea ed ho adorato Rebecca e Tristano. E sì, anche a me piacerebbe vedere un lieto fine per Tristano e un romanzo interamente dedicato a Rebecca, magari concatenato a questo.
    Complimenti a Samanthalarossa che è sempre puntuale nelle sue recensioni e a Ornella che ogni volta mi stupisce!

    RispondiElimina
  5. grazie a te Ornella per i tuoi libri!

    RispondiElimina
  6. Mi è piaciuto moltissimo e, quindi, lo consiglio a tutte le amanti del genere storico. Nessuna banalità, verve, ironia, sana autocritica da parte dei protagonisti, uno sguardo disincantato sui vizi e virtù della nobiltà. Trionfo del vero amore. Una scrittrice coi fiocchi.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!