RICETTE D'ESTATE...ovvero il ritorno della vispa Teresa


È l’alba. Dalla finestra aperta osservo il mare calmo rivestirsi di luce e scoprire preziose trasparenze di turchese e smeraldo. L’immensa distesa d’acqua s’increspa, baciata dolcemente dalla brezza mattutina, fino a fondersi in lontananza con l’orizzonte. Respiro profondamente l’intenso profumo salmastro e ancora una volta mi sento in pace con me stessa, immersa nella grande quiete marina che avvolge la nascita del nuovo giorno. Sono persa in un dolce sogno a occhi aperti, quando lo squillo importuno del telefono mi riporta bruscamente alla realtà.
All’altro capo della linea c’è mia cugina, la vispa Teresa, che m’informa, con la sua solita incontenibile energia, che arriverà in giornata, più o meno all’ora di pranzo e si fermerà per il week end.
“Potevi avvisarmi prima …” le rispondo seccata.
“Scusa, l’abbiamo deciso all’improvviso … avevo tanta nostalgia.”
La capisco, non è stato facile per lei lasciare casa e affetti per trasferirsi nella fredda Germania. Ma per amore, si sa, noi donne siamo disposte a tutto, e Terry è davvero innamorata persa del suo Max. E lui di lei. E poi ci sono i bambini: tre pestiferi pargoletti che aggiunti al mio piccolo campione possono diventare più distruttivi dei quattro cavalieri dell’Apocalisse … brrr … nonostante il caldo, sento un brivido gelido serpeggiarmi lungo la schiena. Altro che mattinata in spiaggia … in attesa che cali su di me l’orda barbarica, sarà bene darsi da fare.

La mia cuginetta è vegetariana, ma non è un problema: le mie ricette estive sono quasi tutte a base di verdure. Innanzi tutto preparerò le Zucchine marinate all’aceto. 
Zucchine marinate
Proprio ieri ne avevo comprato un chilo, di quelle lunghe e sode. Dopo averle lavate, spuntate e tagliate a rondelle, le ho adagiate sulla spianatoia di legno e, rivoltandole di tanto in tanto, le ho lasciate sotto il sole cocente per un giorno. Adesso che sono secche, non mi resta che friggerle in olio bollente. Ben presto assumono un bel colore giallo dorato: sono pronte! Le metto in una ciotola e le condisco con sale, abbondante aceto, poco aglio e tanta menta fresca che è indispensabile per questa ricetta. Io ne ho sempre una buona scorta poiché la coltivo sul terrazzo. Ci vorrà qualche ora per far insaporire le zucchine, ma per il pranzo saranno perfette e poi so che Teresa le adora ...

Voglio preparargliele anche grigliate. 
Zucchine  grigliate
Scelgo sempre zucchine sottili che taglio per il lungo a fette spesse pochi millimetri. Le griglio sulla piastra calda, salandole. Quando sono cotte, le adagio in una teglia e condisco ogni strato con menta, origano, pepe, aceto, poco sale. Infine una spruzzatina di olio.
Sono leggere, profumatissime e molto appetitose. 

Ora è il momento di pensare al primo piatto. Una bella insalata di pasta con melanzane, mozzarella e pomodori secchi dovrebbe risolvere il problema.

Pasta fredda alle melanzane
Lavo due melanzane medie, le taglio a cubetti e le immergo nell’acqua salata per mezz’ora perché perdano l’amarognolo.
Nel frattempo, metto a bollire l’acqua per cuocere la pasta e taglio a listarelle 50 g di pomodori secchi, ben scolati dall’olio di conservazione.
Faccio imbiondire uno spicchio d’aglio e un cipollotto fresco e li soffriggo per qualche minuto con i cubetti di melanzane, poi elimino l’aglio e lascio cuocere il tutto, dopo aver salato, aggiungendo un po’ d’acqua calda.

Per la pasta ho scelto le penne rigate, che accolgono bene il condimento, e sto attenta che siano cotte al dente. Quando sono pronte le metto in una zuppiera e le lascio raffreddare. Poi aggiungo i pomodori e le melanzane, i pezzetti di mozzarella, e infine una bella spolverata di origano. Metto tutto in frigo. 
 
Per i bambini voglio preparare una fresca merenda: i biscotti-gelato. 
Biscotti gelato
Dalla dispensa prelevo dei biscotti secchi. In una teglia bassa, li dispongo in quattro file a faccia in giù, contando fino a sedici. Per il ripieno monto a neve fermissima 250 g di panna e la metto in frigo. A parte, frullo due tuorli d’uovo con 50 g di zucchero a velo. Con molta delicatezza incorporo la crema ottenuta alla panna montata, facendo attenzione che non si smonti. Livello per bene e ricopro con uno strato di biscotti in modo che corrispondano a quelli sotto e li metto in freezer, dove resteranno per qualche ora.
I biscotti-gelato sono come le ciliegie, uno tira l’altro, dunque pericolosissimi per la linea! Noi adulti, sempre in lite con la bilancia, ci dovremo accontentare di una granita di limone.

Una serie di energiche scampanellate segnala l’arrivo degli ospiti e nel giro di pochi secondi mi ritrovo stritolata in un caldo abbraccio di famiglia. Chi l’ha detto che i tedeschi sono freddi? Il gigantesco Max mi solleva praticamente da terra per la gioia di vedermi e la mia cuginetta … ah, è proprio un amore! Bionda e nordica per quanto io sono bruna e mediterranea, mi stringe forte come se non ci vedessimo da anni, mentre invece sono trascorsi solo pochi mesi dall’ultimo incontro.
“Ma dove la troverete tanta energia col caldo che fa?” brontolo mentre cerco di riprendere fiato. In realtà

sono felicissima di riaverli con me.
Essendo coetanee, io e Teresa siamo cresciute insieme come sorelle. Ci basta uno sguardo e un sorriso per ristabilire l’antica complicità. Dopo i saluti, i pargoli hanno invaso la casa con la forza rovinosa di uno sciame di cavallette, ma per fortuna ho già messo in salvo gli oggetti più fragili.

Come Dio vuole, ci mettiamo a tavola e il pranzo si svolge tranquillamente in un vociare placido e festoso. Teresa mangia di gusto, finché, mentre sbocconcella una fetta di pane fatto in casa, non le viene in mente di chiedere: - È fatto con farina biologica, vero?
Naturale – rispondo candida – in più, ho sorvegliato personalmente che il grano fosse molito su macine rigorosamente di pietra.
Mi guarda un attimo perplessa, ma sarà per la stanchezza del viaggio o per i bambini che fanno baccano, non coglie la mia ironia. Io scuoto la testa … come se nei piccoli supermercati di provincia fosse facile trovare prodotti biologici … non sa che qui abbiamo abbondanza di sole, mare, vento e poco altro?
Dopo pranzo, i maschietti scendono in spiaggia e noi ne approfittiamo per riposare un po’. Non posso resistere: poco dopo mi alzo e dò un’occhiata ai libri che Terry mi ha portato in regalo. 
 
Il primo è “Quello che mi piace di te” di Beth Kery
Leggo la trama: Lucien Sauvage (sauvage sta per selvaggio, però … il nome promette bene) è bello, ricchissimo, uno degliimprenditori più affermati di Chicago ( eh ti pareva!). È anche un amante dei piaceri della vita, (ovvio, no?) tant'è che il Fusion, il ristorante più alla moda della città, costruito in cima allo spettacolare grattacielo della Noble Enterprises, è una sua creazione, dall'arredamento minimal chic alla scelta dell'impeccabile personale. Quando Lucien scopre il suo capo chef che flirta spudoratamente con una giovane apprendista, va su tutte le furie: la ragazza che si fa corteggiare non è altri che Elise Martin, conosciuta quando viveva a Parigi, e di cui aveva perso le tracce. Lei è a sua volta una ricca ereditiera, col pallino della cucina (di bene in meglio!): chiaro che la sua presenza a Chicago, nel ristorante di Lucien, non è un caso ma una provocazione. Furente di rabbia (o si chiama forse gelosia?), Lucien fa di tutto per rendere impossibile l'apprendistato culinario di Elise. Comincia così, tra estenuanti scaramucce e solenni dichiarazioni di reciproco odio, una guerra senza esclusione di colpi, fino a che verrà a galla il segreto che lega Lucien e Elise fin dai tempi di Parigi. E che rischia di essere molto pericoloso per entrambi. Pericoloso quasi come l'amore.
Bello! Dato che nei romance il finale è scontato, la parte che mi piace di più è quella delle schermaglie e queste mi sembrano particolarmente gustose. Inoltre, pare che il romanzo sia piuttosto “piccante”.


Il secondo invece s’intitola: “La ricetta segreta dell’amore”di Beth Ciotta.
Chloe Madison ha trent'anni, un fisico da modella (sai che sorpresa!) e un diploma di chef (ma guarda un po’…). Peccato che abbia anche una grossa delusione d'amore da dimenticare. È l'occasione perfetta per mollare tutto, lasciare New York e ripartire da zero (un classico cliché dei romanzi chick lit). Con una nuova vita e un nuovo lavoro... a Sugar Creek, un paesino sperduto nel Vermont. Che cosa c'è di più dolce che cucinare per Daisy, una simpatica vecchietta che va matta per i cupcake? Che cosa c'è di più seducente della pasticceria? (Giusto!)Solo una cosa: Devlin Monroe, l'uomo più sexy e inaccessibile del paese... Al contrario della nonna, l'eccentrica e gaudente Daisy che ha dato ospitalità a Chloe, Devlin è tutto casa e azienda: ha troppo da fare per lasciarsi tentare dai piaceri dell'esistenza. Almeno fino a quando conosce la nuova arrivata. Come può resistere di fronte a una ragazza così piena di passione, e non solo tra i fornelli? Ma vecchi segreti di famiglia rischiano di stroncare sul nascere la storia tra Chloe e Devlin, che deve decidere se i suoi sentimenti sono la ricetta di un disastro oppure un delizioso peccato che durerà per sempre...
Non molto originale, ma davvero carino.

Ah, la mia cuginetta ha scelto bene! L’estate, che già si annuncia bollente, diventerà torrida con queste letture. Non vedo l’ora.
Intanto la sento rovistare in cucina e aprire lo sportello della dispensa, quello che cigola sinistramente come la porta di una casa infestata dagli spettri.
Ohps! Presto scoprirà che di farina biologica non c’è neanche l’ombra. Infatti, se ne esce in una serie di esclamazioni che culminano in un urlo degno di Tarzan:
“Lilianaaaaaaaaaaaaaaa” .






 SE TI INTERESSANO I LIBRI CONSIGLIATI DA LILY LI PUOI TROVARE , SCONTATI QUI




APPETITOSE LE RICETTINE ESTIVE DELLA NOSTRA LILY! E INTERESSANTI E GUSTOSI I SUOI CONSIGLI DI LETTURA...SIAMO SICURE CHE, COME AL SOLITO,  PRENDERETE SPUNTO DA ENTRAMBI, VERO?

6 commenti:

  1. Il romanzo di Beth Kery è decisamente piccante, ma non in modo malizioso e divertente, bensì in modo sgradevole. L'atmosfera in questo come negli altri ( ne ho letti - a fatica - ben due) è malsana ed opprimente. Le scene sessuali - moltissime - per me sono tutt'altro che erotiche, umilianti per la donna che è sempre e comunque succube. Se ti interessa il genere erotico c'è ben altro di stimolante, ma vedi tu! Ciao. Filomena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Filomena,
      grazie per aver espresso la tua opinione.
      Purtroppo, da quando l'ho ricevuto, il libro in questione è finito nella pila dei romanzi da leggere a cui mi dedicherò non appena andrò in ferie. Dopo questo tuo commento diventerà certamente il primo della lista...anche perché fra titolo, copertina e trama mi aveva fatto una buona impressione. Aspetto comunque di farmi un'opinione personale prima di riparlarne.
      In fondo, il blog è come un salotto in cui incontrarsi per esprimere pareri e fare quattro chiacchiere fra buone amiche, non trovi? Dunque, alla prossima volta.
      Ciao
      Lily

      Elimina
  2. Ho annotato tutto: ricette e libri!
    Grazie per le belle idee ;)

    RispondiElimina
  3. Io sono una fan di Beth Kery e la trovo fantastica! Forse per alcune è un po' troppo osè ma secondo me non è mai volgare. Vi consiglio di leggere prima Quello che mi lega a te che è il primo libro della serie.
    Se i suoi libri sono sgradevoli, opprimenti e addirittura malsani,come dice Filomena, perché ne ha letti due? Poteva limitarsi al primo....
    Complimenti al blog che è bellissimo.
    Grazie a Lily.
    Ciao
    Sabrina

    RispondiElimina
  4. Adele V. Castellano08/07/13, 10:34

    La nostra Lily, quando spunta tra la pagine del blog, lo fa sempre con eleganza e idee gastronomiche davvero succulente! La ricetta delle zucchine marinate sarà mia, senza dubbio! Un abbraccio affettuoso e un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adelina, immaginavo che ti sarebbero piaciute...
      Ricambio bacio e abbraccio e colgo l'occasione per farti i miei complimenti (ma ormai ci sarai abituata) per il bellissimo prequel.
      A presto

      @ Francy
      Che bella l'impaginazione che hai fatto del post! E anche la nuova veste grafica del blog è davvero stupenda! Bravissima come sempre.
      Ciao
      Lily

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!