LO STRAPPO - UN EROTICO ITALIANO. INTERVISTA ALL'AUTRICE, PAOLA RENELLI


LO STRAPPO
di Paola Renelli
e-book edito da ErosCultura € 4,49

Certi incontri non andrebbero mai fatti prima delle nozze.Sto galleggiando dentro una bolla che mi isola dal resto del mondo: rumori, gente, vita intorno, tutto. Sento soltanto il suo odore, il sapore che la sua lingua mi lascia dentro, la pressione decisa dei suoi polpastrelli che disegnano il mio corpo attraverso i vestiti. Non riesco a scappare, gli appartengo totalmente, ma non ne posso più.” Che cosa succede a una donna quando i suoi sensi sono rapiti dalla pura passione mentre la mente sa che la sicurezza di cui ha bisogno è altrove? Questa è Julie, a pochi mesi dal matrimonio, divisa tra Alex e Philippe e costretta a una scelta quando scopre che pudore e controllo possono rovinarti la vita. O salvarla.

Puoi leggere un estratto del romanzo sul sito dell'editore:


Noi bibliotecarie romantiche siamo sempre felici di accogliere un’autrice italiana e di complimentarci per i suoi romanzi, quindi è con piacere che oggi ospitiamo Paola Renelli per parlare del suo ultimo romanzo, Lo Strappo. L'autrice da sempre lavora nel mondo dell’editoria, sia come giornalista che come autrice di racconti e romanzi per testate femmimili.
Lo Strappo, di recente pubblicazione, è un erotico in e-book edito da una casa editrice digitale di recente costituzione, specializzata proprio nel genere, ErosCultura . Raccontato in prima persona e quasi tutto in flash back, è ambientato a Parigi dove, poco prima del suo matrimonio, Julie incontra Alex. Uno di quegli incontri che non si dimenticano.

Paola Renelli
LMBR - Grazie Paola per aver accettato l’invito della nostra biblioteca. Dunque, raccontaci un po’come è nato Lo Strappo. Sei partita già con l’idea di scrivere un erotico – magari anche sull’onda del successo del genere - o il romanzo ha preso la via dell’erotico mentre scrivevi?
Paola Renelli - Sono partita con l’idea, direi quasi il bisogno, di raccontare in presa diretta una passione, così come la vive la protagonista e come l’hanno vissuta molte donne, anche solo con la fantasia. Non pensavo al genere erotico in sé e confesso di aver solo piluccato le “Sfumature” della James, per non farmi condizionare dal tipo di linguaggio usato. Però mi sono accorta fin dall’inizio che volevo raccontare soprattutto l’emozione, il disagio, l’ebbrezza e anche il disorientamento che crea l’incontro con l’eros, la scoperta di come i nostri sensi, e non solo il nostro cuore, possano reagire di fronte alla forza dirompente di una passione.
LMBR – Ci racconti un po’ i personaggi principali? Julie, naturalmente, ma anche Alex … E l’ambientazione parigina, come nasce?
Paola Renelli - Julie è una donna “normale”, con la sensibilità, la voglia di sognare, la curiosità, la capacità di leggersi dentro e di rischiare, l’autoironia e il bisogno di emozionarsi che è un po’ di tutte le donne. Alex è il bastardo per antonomasia, l’uomo che vorremmo tanto fare a pezzi per vedere com’è fatto dentro, perché non si fa guidare o possedere dai sentimenti, ma sa benissimo come scatenarli nella mente, nel cuore e nel corpo di una donna. Philippe, infine, è il conforto che viene dalle certezze, è l’amore senza scosse, che però rischia di sconfinare nell’abitudine e nella noia.
Riguardo all’ambientazione, ho scelto Parigi perché la amo molto, a suo modo è una città struggente che ti possiede subito.

LMBRHai scritto molto nella tua vita, anche racconti lunghi che sono usciti con Intimità, se non ricordo male, come romanzi. Ancora oggi continui a scrivere racconti per delle testate femminili. Che differenza c’è nella tua scrittura tra questo tipo di narrativa e un romanzo come Lo Strappo?
Paola Renelli - Da ragazza ho sempre letto e amato i romance, poi, per lavoro, mi sono trovata ad occuparmi di tutt’altro per oltre venti anni, ma senza mai accantonare l’amore per l’amore e il desiderio, prima o poi, di scriverci su. Così, ho iniziato, solo per un gruppo di amiche folgorate come me dalla Austen e dal “nostro” Darcy, a scrivere racconti che poi ci scambiavamo tra di noi e da un po’ di tempo questo è diventato anche il mio lavoro.
Nei racconti, pur cercando di mantenere sempre un tipo di scrittura semplice, confidenziale, diretta, mi concedo un respiro più lungo, per esempio nelle descrizioni. Nel romanzo, invece, ho cercato di mantenere un ritmo serrato, il più possibile asciutto, soprattutto nei dialoghi, immaginando i capitoli come una serie di scene “filmiche”.

LMBRNe Lo Strappo ci sono scene fortemente erotiche. Come le hai affrontate dal punto di vista della scrittura? Hai avuto dei problemi, all’inizio nel descriverle, ti sei posta dei limiti, o sei andata liscia sulla tastiera? Come deve essere per te una scena erotica per essere buona e convincente per il lettore?
Paola Renelli - Non è stato facile, soprattutto nei dialoghi, e non solo all’inizio, ma nella stesura di ogni scena. A volte ho odiato Alex… Una volta scritte, ho riletto le pagine ad alta voce per cercare di cogliervi eventuali stonature e proprio le stonature sono state il mio limite, naturalmente dal mio punto di vista che è del tutto opinabile. Non avrei comunque potuto scriverle senza che ci fosse il coinvolgimento affettivo della protagonista. L’eros per me ha un senso, una forza e anche una sua drammaticità solo se è legato ai sentimenti. Credo che una scena erotica per essere convincente per chi la legge, ed è ovviamente un obiettivo ambizioso da parte di chi invece la scrive, debba non solo evitare di suggerire il ridicolo e il disgusto - le stonature, appunto -  ma debba soprattutto riuscire a creare un’atmosfera che susciti emozione e desiderio.

LMBRNel 2010 hai scritto per Il Punto un articolo molto interessante in difesa della letteratura rosa (http://www.iltuoforum.net/forum/a-ruota-libera-f34/se-leggi-rosa-sei-colpevole-di-lesa-realta-t6089.html). Oggi la narrativa femminile, erotica e non, invade il mercato sia cartaceo che digitale e gli editori che distribuiscono in edicola hanno aperto a nuovi sottogeneri, soprattutto nel contemporaneo. Qualcosa sta davvero cambiando, o è solo un’esplosione momentanea seguita al successo di alcuni romanzi stranieri? Il romance sta uscendo dal ghetto, come altri generi prima di lui, oppure no?


Paola Renelli - Penso che la curiosità verso il paranormale, l’erotico o il contemporaneo e quindi la richiesta di storie “nuove” stiano emergendo con forza, accanto alla domanda di romance più tradizionali che comunque resiste. Non so se questo significhi che la letteratura genericamente considerata rosa stia uscendo dal ghetto, ma credo che forse sarebbe un punto a suo vantaggio non sentirsi prima di tutto ghettizzata e poi prescindere dalla necessità di dover inserire a forza ogni romanzo dentro un filone troppo caratterizzato. Un’opera in cui, per esempio, accanto all’amore, all’eros e a una spruzzata di paranormale compaia anche una venatura di giallo avrebbe bisogno di un’etichetta lunga una riga per identificarsi dentro un filone preciso.

LMBR - E visto che ci siamo, cosa pensi del fatto che il nostro mercato – mi riferisco in particolare al romance - sia così indirizzato verso il prodotto straniero? Come potrebbero le autrici italiane farsi valere di più? 
Paola Renelli - Che la nostra lingua, per quanto straordinaria, penalizzi le autrici italiane è indubbio. Chi scrive in inglese, a prescindere dal fatto che il romance nasce in Paesi anglosassoni anche come ambientazione, ha comunque un pubblico potenziale incredibilmente più vasto rispetto a chi scrive in italiano e ovviamente si tratta anche di autrici numericamente molto più agguerrite. Inoltre, forse anche un’autrice con un nome straniero, che in copertina suoni meno “di casa”, attira di più. Una possibile risposta riguarda gli editori, che dovrebbero avere il coraggio di rischiare e quindi di investire di più su nomi italiani e comunque non già famosi all’estero.

 LMBR Stai già lavorando a un nuovo romanzo o hai qualche progetto? So anche che hai qualcosa nel cassetto… qualcosa di molto ambizioso. Ce ne parli?
Paola Renelli - Mi considero davvero all’inizio di questa avventura, ma, come moltissime ammiratrici di Jane Austen, ogni volta che mi è capitato di rileggere “Orgoglio e pregiudizio” ho sempre cercato un’altra pagina dopo l’ultima, senza mai rassegnarmi al fatto che il romanzo abbia, come tutti i romanzi, una sua fine. Così, un po’ di tempo fa, per le amiche di cui parlavo all’inizio, ho provato a buttar giù l’abbozzo di un possibile seguito - senza ovviamente avere alcuna ambizione o pretesa di emulare l’originale! - e mi piacerebbe lavorarci un po’ su. Lo hanno fatto in molte prima di me, ma Darcy è un po’ di tutte e ora vorrei concedermi il privilegio della sua compagnia.

LMBR - Chi volesse raggiungerti in rete, come può fare?
 Paola Renelli - Tramite la pagina Facebook del mio romanzo o attraverso questo indirizzo creato dalla casa editrice, ma sto meditando di vincere la mia ostinata “orsaggine” e decidermi finalmente a creare su Facebook un account personale.





TI INTERESSA QUESTO EBOOK? LO PUOI TROVARE SCONTATO QUI




Chi è Paola Renelli? Una piccola bio.

Paola Renelli vive e lavora a Roma. Dopo la maturità classica, si laurea in Lettere con una tesi sulla letteratura del Rinascimento. Grande appassionata di quel periodo storico, con particolare riferimento alle donne, nobili o cortigiane, che si affacciarono allora al mondo della poesia e dell’arte, ha iniziato la sua carriera di giornalista collaborando con numerosi settimanali e mensili. Redattore per due anni del settimanale di attualità “Il punto” e caporedattore per oltre quindici anni della testata “Vip”, ha intervistato i più importanti personaggi italiani della cultura e dello spettacolo. Attualmente scrive racconti per note riviste.

Vi interesserebbe leggere questo romanzo? Vi piacciono gli erotici? Anche quelli italiani?

24 commenti:

  1. Sembra promettente! Mi piacerebbe leggerlo!

    RispondiElimina
  2. eccomi, io ci provo sempre e incrocio le dita.
    Ciao e grazie per l'opportunità...

    RispondiElimina
  3. Alessandro24/06/13, 21:07

    io l'ho letto... un libro che ad ogni pagina ti trascina dentro una storia che è quella di tutti, ma anche di nessuno, perché tutti cercano, o almeno sognano, una storia d'amore così piena di emozioni e passione. Una passione che ti lacera dentro se non l'hai e ti divora se ce l'hai, perché Paola ha scritto quello che tutti, uomini e donne, con le loro infinite differenze, vorrebbero vivere.

    RispondiElimina
  4. Interessante intervista! Sicuramente un libro da leggere per scoprire altre sfaccettature di amore e passione!

    RispondiElimina
  5. In questa intervista ho riscontrato un profonda conoscenza dell'animo femminile e maschile, credo che sarà un libro da leggere tutto d'un fiato.

    RispondiElimina
  6. Cara Paola, come ieri mi ha detto una mia amica, "due persone che si sono riconosciute, anche se si perdono, si ritrovano sempre". Per ora ci ritroviamo virtualmente (leggeremo comunque il tuo romanzo) ma davvero spero che le nostre strade si incrocino di nuovo anche di persona. Un grande abbraccio e un in bocca al lupo di cuore, te lo meriti tutto!

    Elisabetta&Gabriella (Flumeri&Giacometti)

    RispondiElimina
  7. Interessante....mi colpiscono le storie fatte di forti passioni!

    RispondiElimina
  8. Poichè l'amica Paola Renelli non riesce a postare un commento, mi ha chiesto di farlo in vece sua. Ancora grazie a chi ha commentato e a Paola per averci concesso questa intervista.

    "Sono felice di essere ospite di questo spazio magico, "La mia
    biblioteca romantica", in cui si condivide il piacere di leggere e di
    sognare e ringrazio tutti, in particolare Viviana, per la bellissima
    presentazione e per l'intervista. Grazie anche a te, Elisabetta, per
    quanto hai scritto. Le nostre strade si sono incrociate un bel po' di
    tempo fa, ma non ho mai dimenticato la tua verve e la tua simpatia e
    oggi ti ritrovo con grandissimo piacere autrice di successo insieme a
    Gabriella. Ricambio di cuore il tuo abbraccio e lo estendo anche a
    lei: siete grandi! "
    Paola Renelli

    RispondiElimina
  9. i romanzi più sensuali che mi è capitato di leggere finora son quelli della ward (confraternita), però non nascondo che leggere qualcosa di un'autrice italiana sarebbe più interessante e senza dubbio mi incuriosisce molto!!

    https://twitter.com/Stellangy/status/349411947072061443

    RispondiElimina
  10. Da ciò che leggo nella presentazione e intervista ritengo sia un'opera interessante e il fatto che l'autrice sia italiana mi invoglia ancora di più.Quindi partecipo.
    Grazie e ...ciao!

    RispondiElimina
  11. Vi consiglio di leggerlo, Paola ha scritto con il cuore e con l'anima e, in più, in ottimo italiano! Che non è poco...
    Una storia che ti graffia e coinvolge. Un erotico puro, una storia d'amore, nelle sue accezioni più vere.
    L'ho letto e mi è non piaciuto, di più

    RispondiElimina
  12. Grazie Paola!! Di cuore e di testa...e chissà che la vita non ci riservi altre cose da fare insieme....a presto e un abbraccio forte

    RispondiElimina
  13. Ancora una volta Paoletta riesce a stupirmi... piena di energie e di grande passione per la vita, non si arrende alla routine e cerca sempre nuove esperienze che la rendano ben "visibile" a quelli che le vogliono bene da anni e non solo. Complimenti Paola
    Liana

    RispondiElimina
  14. L'autrice ha un modo di scrivere scorrevole e appassionante,una storia intensa e coinvolgente.
    Brava Paola....continua così:))
    Lady D.

    RispondiElimina
  15. Gli erotici per me sono sempre intriganti. Un romanzo scritto da un'autrice italiana dev'esserlo ancora di più.
    Perciò partecipo.
    Ciao
    Erielle

    RispondiElimina
  16. Molto intrigante, e poi è scritto da un'autrice di casa nostra. Da leggere!!!!!!!
    Moni

    RispondiElimina
  17. L'ho appena iniziato e se il resto è così appassionante sarebbe bello se l'autrice scrivesse anche un seguito!!!
    Roby

    RispondiElimina
  18. finalmente un'autrice italiana che ha molto più di "50 sfumature". Claudio

    RispondiElimina
  19. La trama è interessante! Mi farebbe piacere leggerlo :)

    RispondiElimina
  20. Il racconto sembra interessante ed intrigante, spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  21. ci provo anch'io, sarei interessata a leggere il libro.
    Ciao.

    RispondiElimina
  22. Chiara/ Nocciolina30/06/13, 01:15

    Ciao, ci provo anche io! La trama mi incuriosisce.

    RispondiElimina
  23. Finalmente, dopo aver ottenuto l'accesso al pc di mio figlio (il mio mac non mi consente di postare qui!), posso ringraziare non solo "La Mia Biblioteca Romantica" per avermi ospitato sia qui che su Facebook,linkando anche il book trailer de "Lo strappo", ma anche chi ha commentato in questo spazio. Un grazie di cuore a tutti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Paola per l'intervista e per averci fatto conoscere il tuo libro.

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!