Abbiamo letto: LIBERAMI di J.Kenner ( Nord )

Autrice: J. KENNER 
Titolo originale: RELEASE ME 
Traduttrice: Anna Ricci
Genere: erotico/contemporaneo
Ambientazione:  LOS ANGELES , USA
Pubblic. originale:  Headline (January 1, 2013),ebook 
Pubblic. italiana: ed. Nord, 23 maggio 2013, pp.378;
€ 14,90
Parte di una serie: 1° trilogia Stark
Livello sensualità: ALTO 
Disponibile in ebook? SI'

TRAMA: Nikki Fairchild si è lasciata tutto alle spalle: la famiglia iperprotettiva, i concorsi di bellezza cui la madre la costringeva a partecipare, i ricordi di un’adolescenza solo apparentemente felice. Adesso Nikki vive a Los Angeles e lavora per un’importante società informatica. Ma, durante un party, fa un incontro che le stravolgerà l’esistenza. Damien Stark. A un certo punto della sua vita, anche Damien aveva deciso di ricominciare daccapo. Tennista di fama mondiale, era sparito nel nulla da un giorno all’altro, per poi tornare alla ribalta come investitore, collezionando una serie impressionante di successi. Giovane, affascinante e ricchissimo, Damien è una persona cui è difficile, se non impossibile, dire di no. Ed è quindi con enorme sorpresa che incassa il secco rifiuto di Nikki a un’offerta per cui molte donne venderebbero l’anima al diavolo. Eppure Nikki sembra irremovibile. Anche se, in fondo al cuore, lei ha già capito di essere perduta. Fin dal primo istante, infatti, tra i due è nata una complicità tanto profonda da non poter essere repressa. Un sentimento così puro e sincero da spazzare via ogni paura. Un’attrazione tanto potente da sgretolare le loro difese e mettere a nudo le loro anime, rivelando i segreti di un oscuro passato di cui entrambi portano le cicatrici. Perché soltanto insieme potranno finalmente senessere liberi…
                                         
                                                           

“Sono intelligente, Nikki. Lo sono abbastanza da sapere che lo senti anche tu. Non è solo un fuoco, è una deflagrazione. Non è  chimica, è fissione nucleare.”
Liberamidi J. Kenner non è il solito erotico che circola nelle librerie negli ultimi mesi, ma è una storia voluttuosa ed elegante che racconta un’attrazione incendiaria, destinata a divampare alimentata dal crepitio dell’amore. La cosa che spesso mi infastidisce nei romanzi erotici è il linguaggio esplicito e, a volte, volutamente scurrile usato dalle autrici per sottolineare i momenti di passione, in questo caso però, la scrittrice si preoccupa di rendere tutto molto sensuale senza scivolare nei termini estremi che, a mio avviso, cozzano con il romanticismo rendendo tutto molto sordido. Nikki e Damien sono due personaggi estremamente conturbanti e, per certi versi simili, con un passato glorioso e doloroso alle spalle, che li ha visti schiavi di genitori dispotici che li hanno sfruttati fino a ridurli in imitazioni di esseri umani, senza più sogni né desideri. Nikki Fairchild è una giovane donna ex reginetta di bellezza, che conserva ancora i segni nell’anima e nel corpo di un’infanzia traumatica causata da una madre asfissiante che la torturava psicologicamente e fisicamente, inducendola a comportamenti estremi per ottenere l’attenzione materna. Damien Stark invece, è un ex campione di tennis di umili origini che, dopo aver lasciato lo sport, ha saputo reinventarsi una professione, riuscendo a sfondare nel mondo del business fino a diventare uno degli uomini più potenti e temuti del pianeta. Damien e Nikki si conoscono già, o almeno, hanno incrociato le loro vite sei anni prima quando entrambi erano ancora ai vertici delle rispettive professioni, e quel breve istante è bastato per suggellare un legame che adesso può finalmente fluire incondizionatamente. Nikki
non è la classica bellezza senza cervello, bensì una donna laureata e brillante che fin da adolescente ha imparato a fuggire dal dolore usando la mente e, all’età di ventiquattro anni, sta cercando di raggiungere una posizione di prestigio attraverso una faticosa gavetta. Damien è un personaggio maschile che ha in sé spregiudicatezza, fascino, intelligenza e sex appeal; il tenebroso trentenne fin dal primo momento non fa mistero di desiderare animo e corpo la bella Nikki, la insegue, la lusinga e la corteggia fino a instaurare con lei una danza erotica fatta di sguardi, carezze e frasi altamente passionali e appassionanti. La scrittura della Kenner è intensa e molto profonda, nulla viene lasciato al caso ma tutto è curato nei minimi dettagli, dall’introspezione caratteriale dei protagonisti alla loro storia d’amore che sboccia piano e con garbo, schiudendosi come una rosa selvatica. Non ci sono amplessi sparsi, ma tutto è lasciato a crogiolare nell’attesa ed è questo che fa la differenza tra questo romanzo e tutti gli altri: la capacità dell’autrice di rispettare i tempi del lettore. A questo punto vi starete chiedendo se Damien è il solito dominatore, la risposta è ovviamente negativa perché Nikki non è la solita sottomessa, ma, al contrario, sa tenere testa al tenebroso miliardario e riesce sempre a spiazzarlo tanto che da preda si trasforma ben presto in predatrice e, cosa più importante, riesce a vedere oltre la maschera di formale perbenismo che Damien ha adottato per ingannare il mondo esterno. Con lo scorrere della storia verranno alla luce tanti segreti, alcuni spiazzanti altri semplicemente toccanti ma tutti profondamente coinvolgenti e rilevanti. Insomma, questo romanzo racconta l’amore e la passione in un modo così pulito, avvolgente e coinvolgente che le più romantiche non possono assolutamente  perderselo. Personalmente non vedo l’ora di leggere gli altri due libri della trilogia che, se manterranno le premesse di questo primo titolo, avranno sempre un posto speciale nel mio cuore.










                                                       ebook              cartaceo


DA LEGGERE NELLA TRILOGIA STARK
Release Me (gennaio 2013)- ed.italiana: LIBERAMI, ed. Nord, maggio 2013
Claim Me (aprile 2013) - di prossima pubblicazione in italiano
Complete Me (luglio 2013) - di prossima pubblicazione in italiano



L'AUTRICE
J.Kenner, autrice di successo che scrive con diversi pseudonimi, Julie Kenner, J. Kenner e J.K. Beck, ha al suo attivo una quarantina, fra romanzi e racconti di vario genere. 
Lodata dal Publishers Weekly per “la sua attitudine ai dialoghi e alle caratterizzazioni originali,” J.K. ha vinto diversi premi , fra cui il Romantic Times‘ Reviewer’s Choice Award for Best Contemporary Paranormal (2001) e il National Readers’ Choice Award per il migliore romanzo (2005), oltre ad essere arrivata diverse volte in finale ai Rita Awards. E' un'autrice eclettica che ama spaziare fra i generi, dal romance erotico, allo Young Adult al paranormale. RELEASE ME (LIBERAMI) è stato in cima alle classifiche dei besteseller sia del New York Times che di USA Today e i suoi diritti sono già stati venduti in 12 paesi. Laureata in legge, ma dedita ormai a tempo pieno al suo lavoro di scrittrice, Julie vive in Texas con il marito, due figlie e molti gatti.

VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? CHE CARATTERISTICHE DEVE AVERE UN ROMANCE EROTICO PER COLPIRVI ED INTRIGARVI?

24 commenti:

  1. Buongiorno Rita
    Con le tue emozioni e parole con le quali ti esprimi nelle tue recensioni, come in questo caso, mi invogli a leggere un libro del quale , per suo genere, ( sfumature ed affini!) non sceglirei minimamente. Come a te anche a me non piace il linguaggio troppo scurrile per sottolineare momenti di passione, però, tu, avendo letto Liberami e recensito la storia ma soprattutto lo stile della scrittrice e di come ha strutturato la storia mi hai convinta a leggerlo.
    Ho una frase in testa anche se non centra molto in questo contesto la dico lo stesso: è più difficile far ridere che piangere! Cosa centra? Se uno/a riesce a scrivere una storia coinvolgente che ti incolla al libro pagina dopo pagina in questo tempo di sfumature e scoprire che le sfumature non centrano niente perchè si va al di là della ginnastica da letto, allora posso dire che questo è il libro che desideravo leggere di un genere sfruttato del quale molti pensano che noi lettrici, romantiche e non, siamo solo delle assetate di sesso!
    Almeno io da un libro voglio di più. Voglio la soddisfazione e non l'affanno di fine corsa! Spero di non aver fatto storcere troppi nasi con questa mia lunga filippica.
    Un abbraccio Rita e un saluto a tutta LMBR.
    Anna B

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna B,
    come al solito è un piacere immenso leggere le tue parole e confrontarmi con le tue opinioni. Mi sono sentita di consigliare questo titolo perchè ho trovato che al suo interno vi fosse un'eleganza e una grazia stilistica superba. Mi rendo conto che i gusti sono molto vari, quindi non ti posso assicurare che ti piacerà quanto è piaciuto a me, però penso che se lo leggerai lo troverai diverso dagli altri erotici, e poi ho apprezzato la sobrietà del linguaggio dell'autrice e credo che tante altre scrittrici di erotici dovrebbero trarne un esempio.
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  3. Che bella recensione, Rita! Bene, ora sono ancora più invogliata a leggerlo. L'ho comprato proprio ieri, pur essendo un po' dubbiosa e temendo che fosse l'ennesima scopiazzatura delle sfumature. Dopo aver letto il tuo post sono molto più tranquilla. :-)

    RispondiElimina
  4. Laura ti ringrazio moltissimo!
    bene, allora dopo mi farai sapere, spero di averti dato un buon consiglio di lettura!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Ciao Rita
    dopo averlo letto ti farò sapere,ciao ciao.
    Anna B

    RispondiElimina
  6. ..beh, che non ci siano espliciti riferimenti ad articoli ortofruttiferi è già qualcosa...;)Anche a me danno molto fastidio le volgarità e le scurrilità, che questo romanzo si stacchi un pò dagli altri per stile ed eleganza è confortante...La trama non è originalissima, ma mi sembra che ci sia una buona caratterizzazione dei personaggi...
    Inoltre è "appena" una trilogia quindi ci si può fare un pensierino...;)
    Rita bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  7. Lory come sempre le tue parole mi rendono immensamente felice. Mi ha fatto sorridere il tuo riferimento all'ortofrutta :) effettivamente le trame delle trilogie si assomigliano un pò tutte, però in questo vi ho trovato una certa dose di originalità nello stile e nello sviluppo della vicenda che ho trovato intrigante, poi mi saprai dire :) Un abbraccio fortissimo

    RispondiElimina
  8. anche se assomiglia un po' troppo alla trilogia crossfire mi e' piaciuto molto. se ci sara' il solito seguito lo comprero' di certo

    RispondiElimina
  9. d'accordo con te, Rita, un libro elegante con una scrittura seducente e raffinata e due personaggi vividi e complessi che si amano man mano che la storia procede.
    Una storia simile ad altre già lette ma completamente diversa per la capacità di andare a fondo nella psiche dei due personaggi invogliandoti a leggere i prossimi.
    Antonella

    RispondiElimina
  10. Sandraq ci sarà presto un seguito e lo aspetto anche io con ansia!
    Antonella con le tue parole sei arrivata al cuore del romanzo, è esattamente per questo che mi è piaciuto tanto, perché ha saputo raccontare una storia molto abusata con una nuova e interessante eleganza. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comprero' di certo i seguiti, speriamo non infiniti

      Elimina
  11. PAULINA: se le scrittrici di romance continuano su questa scia vuol dire che non hanno niente da dire, pensano che la vita sia tutta lì, ma non è cosi. In questo genere si può provare a non lasciar scadere l'intelligenza specialmente quella delle donne. Ci sono bei libri che riuniscono proprio tutto e questo non è uno di quelli.


    RispondiElimina
  12. Carissima Rita
    Dopo aver letto il libro sono di nuovo qui a condividere le mie emozioni a riguardo.
    Non essendo un genere che amo,non ho molto con cui confrontarlo a parte un paio di libri di Megan Hart. Ho apprezzato lo stile e la sobrietá di linguaggio della scrittice, e la storia mi è piaciuta, con un inizio di passione bruciante che coinvolge i due protagonisti fin da subito ma da da pensare che i semi dell'amore siano stati piantati ben prima al loro primo incontro... l'aprire le porte del loro essere l'una all'altro ( soprattutto Nikky) che celavano la sofferenza passata...mi è piaciuto.
    Malgrado ció non credo che continuerò a leggere i prossimi libri, non è proprio il mio genere di lettura.
    Purtroppo non amo molto la scrittura in prima persona perchè si ha solo una visuale della storia e in un libro mi piace conoscere il pensiero di entrambi i protagonisti ( anche se non è sempre così).
    Questo ultimo pensiero è solo una mia opinione personale,naturalmente!
    Cmq l'ho letto ma non continuerò la serie.
    Un abbraccio Rita e un saluto a tutta LMBR

    RispondiElimina
  13. Ciao Anna B, grazie per essere passata per lasciare il tuo commento sulla lettura. Per quanto riguarda la scelta di adoperare la narrazione in prima persona, devo dire che non mi disturba ma preferisco comunque la terza perchè la trovo più completa. Tuttavia, questo romanzo l'ho trovato talmente tanto coinvolgente che malgrado tutto sono riuscita persino a cogliere i pensieri di Damien attraverso le sue azioni. Per gli altri due, ti saprò dire nelle recensioni che verranno perchè per adesso mi sento di andare fino in fondo nella lettura, sono troppo curiosa di scoprire cosa sia accaduto a Damien e come si evolveranno le cose.
    Un abbraccio grande e grazie di essere ripassata!

    RispondiElimina
  14. Grazie per la bella rensione, non mancherò di provarlo anche io.
    Speriamo che la smettano con questa mania delle trilogie: che scrivano un bel romanzo completo e basta. Deve essere tutto sempre in 3 romanzi?
    ciao Maristella

    RispondiElimina
  15. Ciao Maristella, in effetti questa moda ha un pò stufato, anche perchè l'attesa è assai snervante :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Ciao Rita!
    Ho letto il libro, spinta dal tuo giudizio positivo. L'ho trovato però volgare e simile a tante altre uscite del genere. Non continuerò sicuramente a leggere il seguito.
    Sono una nuova iscritta al blog ma non sarà questa discordanza di opinioni a farmi desistere dal seguire un tuo futuro consiglio, essendo anch'io una grande appassionata di lettura.
    Marinella

    RispondiElimina
  17. Ciao Marinella,
    grazie per essere passata a lasciare il tuo commento. Ovviamente, non mi aspettavo che il mio parere potesse essere condivisibile per tutti ed è sempre molto positivo constatare che i giudizi si diversificano tanto.
    Personalmente, ho trovato il romanzo molto elegante per il modo in cui è stato descritto, soprattutto se confrontato con i tantissimi erotici in commercio che si fondano sul nulla narrativo e su un tipo di linguaggio assai scurrile e denigrante. Io, ho trovato il romanzo un misto tra 50 sfumature e la serie Crossfire, però, a differenza di quest'ultima, la Kenner ha un linguaggio molto più delicato e coinvolgente. Non so se il tuo giudizio possa dipendere da un poco interesse verso il genere, ad ogni modo grazie per essere una lettrice appassionata e di seguire il blog :)

    RispondiElimina
  18. Hai ragione Rita ! Se non piacciono gli erotici basta non acquistati - che poi ci siano quelli scritti meglio e' un fatto noto - cmq a me e' piaciuto e spero di leggere presto i seguiti ciao Adele

    RispondiElimina
  19. Ciao Adele,
    infatti, la mia opinione è che se ti avvicini a un romanzo erotico devi aspettarti di leggere un certo tipo di storia. La Kenner però, ha saputo descrivere i momenti di torrida passione senza scendere nella volgarità ma, al contrario, ha raccontato la passione in modo pulito e coinvolgente.
    Spero che la casa editrice non ci metta molto per pubblicare i seguiti, ho saputo che si stanno dando da fare, beh aspettiamo.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Cara Rita, leggo sempre con piacere le tue recensioni anche se ahimè raramente mi riconosco, ma solo perché il mio punto di vista critico è differente. Ma nel confronto dialettico c'è la bellezza dei rapporti interpersonali, no? Anche in questo caso, come nei tuoi giudizi positivi sulla produzione di B. Kery,( che per me, sin'ora è l'ultima alla lista, anzi ancora più giù del fondo del barile!) mi trovo in disaccordo, pur condividendo l'apprezzamento per lo stile più che elegante, direi PATINATO, come quelle riviste di moda fatte solo di pubblicità che non trasmettono nulla e ti fanno rimpiangere i soldi spesi. Ecco questa è l'impressione che ho recepito al termine della lettura di questo romanzo, cioè nessun trasporto, nessuna emozione vera, solo gioco fatuo, fine a se stesso, condito da uno strumentale addentellato al background dei persoaggi pseudo tragico, per niente convincente. Non comprerò l'eventuale seguito, perché non amo spendere i miei sudati soldi per " annoiarmi" leggendo dei giochini, spesso infantili e patetici, che i nuovi ricchi si inventano, a detta dell'autrice, per trascorrere le loro vuote giornate e tentare di smuovere qualcosa dentro di loro a suon di bigliettoni. Quella descritta qui e, purtroppo in tanti altri libri clone di questo, è una visione della vita completamente distorta, che va censurata e non incoraggiata. Un abbraccio e buona domenica. Filomena

    RispondiElimina
  21. Filomena, pare proprio che io e te abbiamo gusti letterari diversi :) come si dice? de gustibus non est disputandum. Prima di leggerlo avrai notato che era classificato negli erotici, quindi se sapevi a priori che il genere non era nelle tue corde, potevi evitare la lettura. Ribadisco che a me è piaciuto. Perchè oltre all'eleganza della scrittura, ho potuto apprezzare anche una trama solida, che mi ha permesso di entrare in empatia con i personaggi del romanzo, che hanno avuto una vita costellata di traumi ma non per questo hanno mollato ma, al contrario, sono andati avanti vivendo con slancio e positività. Personalmente sono stata contenta dei soldi spesi, perchè quando un romanzo mi prende così tanto sono felice di ogni centesimo che vi ho investito.

    RispondiElimina
  22. Non per polemica, ma per conoscerci meglio, cara Rita ti racconto che, invece, l'erotico mi intriga e non poco, anzi la lettura evocativa è può essere per me anche anche uno spunto per affinare le mie idee in merito e metterle in pratica AHAHAHAHAH. MA è l'impostazione di questo romanzo che mi ha lasciato fredda. Per esempio senza disturbare i grandi scrittori classici del genere da D'annunzio a Miller passando per Lawrence sino a Bukowski per nominarne alcuni che apprezzo, ho letto con piacere la Featherstone,la Andersen, la Ward, la Kleypass, la Probst, e qualcosa della Hart e Leigh.
    Quindi non è che sono proprio digiuna.....Il mio mancato apprezzamento per questo libro in particolare è proprio nella fatuità dei rapporti e nel senso mercificatorio che trasmette, non nelle dinamiche ginniche. Spero di essermi fatta capire e ti saluto con simpatia sino al prossimo piacevolissimo confronto. Filomena

    RispondiElimina
  23. Nessuna polemica Filomena, ci mancherebbe :)
    Di quelle che hai citato, a parte la Featherstone ho letto tutto. Solo la Hart e la Leigh si possono definire veri erotici, gli altri sono romanzi rosa che hanno al loro interno scene d'amore più o meno hot ma pur sempre relative, rispetto al tema principale del romanzo. Anche la Leigh utilizza nei suoi romanzi i riferimenti BDSM, spesso il suo modo di scrivere è crudo, quasi maschile...per questo la preferisco in piccole dosi, e solo in determinati romanzi.Ad ogni modo, ho capito cosa intendi,e mi fa sempre piacere il sano confronto. Grazie e a presto!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!