IL BICENTENARIO DI 'ORGOGLIO E PREGIUDIZIO' E UN OMAGGIO DI EMMABOOKS

Frontespizio della prima edizione di "Orgoglio e Pregiudizio", pubblicato in tre volumi al prezzo di 18 scellini dall'editore T. Egerton  che pagò 110 sterline per i diritti. Le prime due edizioni del romanzo, entrambe del 1813, gli fruttarono più di quattro volte tanto. Era l'inizio di un mito.
Oggi, 28 gennaio 2013, si festeggiano i duecento anni di Orgoglio e Pregiudizio (  Pride and Prejudice). Era infatti il 28 gennaio del 1813 quando l'editore di Londra Thomas Egerton pubblicava la prima edizione di uno dei romanzi più letti di tutti i tempi. A lui vanno i nostri ringraziamenti perché il romanzo, intitolato First Impressions (prime impressioni) e scritto da una Austen ventenne, se ne era rimasto in un cassetto per molti anni dopo essere stato rifiutato da un altro editore (meno lungimirante di certo).
Ve lo immaginate, voi, il mondo senza Orgoglio e Pregiudizio? Ve lo immaginate il romance, senza Orgoglio e Pregiudizio? Io, in tutta onestà, non ne sono capace. Perché in ogni cosa che leggo o negli spettacoli che vedo, O&P c'entra sempre, continua a bussare alla mia mente, come quei pupazzetti a molla che quando apriamo la scatola balzano fuori e ci fanno sussultare. O&P mi sorprende sempre, lo confesso. A incominciare dalla prima frase, che trovo a dir poco travolgente, l'incipit forse più conosciuto e citato di ogni tempo:
È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di una moglie. 
E se mi capita di essere così ingenua da caderci e rileggere quest'inizio insuperabile (un fatto certo, un'asserzione a cui nessuno, neppure il povero Mr Bennet, può sfuggire), non riesco a staccarmi dal romanzo fino alla fine del primo capitolo che, per me, è quanto di più ironico, per non dire comico, sia mai stato scritto. ( Vedi qui il primo capitolo del romanzo con testo originale a fronte.)
Elizabeth e Mr Darcy nello splendido adattamento  BBC del 1995
In O&P ci trovo proprio tutto, dall'amore al risentimento, all'odio persino, ma espresso in modo talmente sublime e soave - o se preferite leggero - che mi pare sempre come la prima, tiepida brezza di primavera dopo il gelo dell'inverno. Ecco, O&P mi rimette in pace con  me stessa. Funziona meglio di una terapia o di un tranquillante. Adoro le cose semplici della vita quotidiana di O&P, rese emozionanti  dalla scrittura della Austen la cui semplicità, lo so molto bene, è solo apparente, frutto di genio e di un' instancabile ricerca della perfezione (nonostante si dica che la sua punteggiatura facesse acqua da più parti). Nella raccolta delle sue Lettere, che si trova anche in edizione italiana, la Austen ci offre, oltre a molte altre notizie sulla vita di quei tempi, preziosi consigli di scrittura. 
Non ho dati precisi, ma credo che O&P sia il romanzo che vanta più edizioni, più riduzioni cinematografiche o televisive, più tentativi di imitazione, sequel, fanfiction o spin off che siano. Da Il diario di Bridget Jones al più recente e delizioso (inedito da noi) Austenland - entrambi prima libri poi film, passando  attraverso vampiri, zombi e altri mostri. Dilungarsi qui su questa enorme produzione (quasi tutta in lingua inglese) che continua a sgorgare copiosa dall'opera della Austen sarebbe qui troppo lungo: vi basti sapere che sulle pagine di  goodreads vengono citati 189 romanzi che, in un modo o nell'altro, sono legati a Orgoglio e Pregiudizio. Per non parlare dei numerosi blog e siti on line (qui potete trovare tutte le opere), dei film e delle serie TV (vai qui per leggere il nostro post a riguardo), tra cui, a mio avviso, rimane impareggiabile lo sceneggiato della BBC, quello con Mr Darcy/Colin Firth. Tra gli  spin off mi sono molto divertita con la serie della BBC Lost in Austen (si trova in vendita o in streaming on line, vedi qui il nostro post) e con il film Il club di Jane Austen tratto dal romanzo di Karen Joy Fowler. Incrocio le dita e spero ardentemente che altri period drama, serie o film ispirati a Orgoglio e Pregiudizio (o ad altri titoli della Austen) vangano presto prodotti. Non è una bella cosa quando succede?
Credo proprio che oggi, per rendere omaggio alla Austen, aprirò una pagina a caso di O&P, o magari anche due o tre, e me la rileggerò, stupendomi come fosse la prima volta. E stasera, riunione di amiche per una maratona tv con Mr Darcy. E voi? 


P.S.

In occasione del bicentenario di Orgoglio e Pregiudizio, Emma Books pubblica un'antologia dal titolo Amore, Orgoglio e Pregiudizio, contenente tre racconti ispirati al capolavoro della Austen. Ebbene, provo un po' di imbarazzo a dirvi che con Laura Randazzo e Paola Gianinetto, ci sono anch'io, Viviana Giorgi, nonché Vivienne o Georgette Grig, come preferite chiamarmi (mi sento un po' un mutaforma, lo ammetto). 
Ecco cosa scrive l'editore nella quarta di copertina dell'e-book:

In occasione del bicentenario di Orgoglio e Pregiudizio, tre autrici ci raccontano tre storie d’amore diverse, ma con qualcosa in comune: sono tutte ispirate (più o meno liberamente) al grande romanzo di Jane Austen, che compie ben duecento anni, ma non li dimostra affatto. Tre racconti, dunque, e tre protagonisti: Gemma, scrittrice di romance che, invitata a Chawton per le celebrazioni in onore di Orgoglio e Pregiudizio, conosce l’arrogante Mr Alexander nel racconto First Impressions di Viviana Giorgi; William, figlio di Darcy e Lizzy, innamorato di Erin, nel racconto di Laura Randazzo Per onore e per amore; e infine Katherine che, nel racconto Negli occhi del drago di Paola Gianinetto, disprezza, ma è anche attratta dal bellissimo e ricchissimo Edward.
Tre storie d’amore da non perdere per immergersi nelle atmosfere “austeniane” e lasciarsi trasportare dall’immaginazione. Perché, come dice Mr Darcy: «L’immaginazione femminile è velocissima: balza in un attimo dall’ammirazione all’amore, dall’amore al matrimonio».

È naturale che mi senta imbarazzata per aver osato tanto, per aver accostato, anche se sempre mantenendo le debite distanze (misurabili quanto meno in miglia), il mio nome a quello della Austen (perdonami, Jane), ma da un certo punto di vista ne sono felice e orgogliosa. Il mio racconto, intitolato First Impressions (come la prima versione di Pride and Prejudice) è un contemporaneo, una romantic comedy, in cui si narra di una scrittrice invitata a Chawton (il villaggio nell'Hampshire dove la Austen visse dal 1809 sino alla sua morte nel 1817) proprio per le celebrazioni del bicentenario di Orgoglio e Pregiudizio. E a Chawton la poveretta incontra Mr Alexander, esimio e affascinante professore di Cambridge che lei subito ribattezza Mr Arroganza. Insomma, una semplice, leggera storia d'amore, di orgoglio e pregiudizio che mi sono molto divertita a scrivere.
Ringrazio Emma Books per la fiducia che ancora una volta ha riposto in me  e per questo omaggio alla Austen, realizzato nel tempo record di quindici giorni. Quindici giorni per scrivere, correggere, produrre e mettere on line. Cose che si possono fare solo quando di mezzo ci sono delle donne, meglio ancora, quando di mezzo ci sono delle Emme. 
La antologia è in vendita su BookRepublic, su Amazon e sugli altri principali store italiani.




CHI NON CONOSCE ORGOGLIO E PREGIUDIZIO?
Non posso pensare che una frequentatrice di questo blog non abbia letto nella sua 'carriera di lettrice romance' almeno una decina di volte questo romanzo, che è per molti versi il compendio illustre, l'archetipo, di tanti personaggi, situazioni e trame che troviamo nei romanzi sentimentali che tanto ci piacciono e non solo in quelli storici. 
DUECENTO ANNI E NON LI DIMOSTRA. Perchè se da un lato è vero che le Elizabeth Bennet di oggi sono ben diverse nei comportamenti e nelle relazioni con l'altro sesso di quella del libro di Jane Austen, i sentimenti e le passioni umane sotto sotto sono sempre le stesse e la Austen è riuscita a tradurle sulle pagine del suo capolavoro in modo indimenticabile. Ancora oggi siamo spesso troppo veloci a giudicare gli altri o ci fermiamo alle apparenze sicure della nostra capacità di giudizio e altrettanto spesso prendiamo delle cantonate, perchè non sempre è tutto oro quello che luccica e non sempre le persone sono libri aperti. Ed è spesso nel momento del bisogno che si scopre di che pasta sono fatte. Poi, bè, se una nostra nuova conoscenza che non ci va molto a genio si rivele essere proprietario di una tenuta come Pemberley...forse cominceremmo a guardarlo con occhi diversi anche noi...e poi se è pure affascinante e infondo tenero come ce lo descrive la sua governante e sua sorella, che importa se è un po' 'spinoso' il bel Darcy? E' un uomo affidabile e una ragazza intelligente come Elizabeth, oggi come allora, sa da che parte dirigere il suo cuore!
Se vuoi riverdire la tua conoscenza di Orgoglio e Pregiudizio vedi qui su Wiki, trama estesa e personaggi.

 




UNO SPLENDIDO  ADATTAMENTO DI O&P


A DUECENTO ANNI DALLA SUA PUBBLICAZIONE, COSA PENSI DI QUESTO ROMANZO?  PERCHE' E' SEMPRE ATTUALE E PIACE ANCORA TANTO? SEI INTERESSATA ALL'OMAGGIO CHE EMMABOOK HA VOLUTO RISERVARE ALL'EVENTO CON LA SUA RACCOLTA DI NOVELLE ISPIRATE A O&P?

8 commenti:

  1. a distanza di taanti anni io penso che questo libro sia meraviglioso e lo sarà sempre, proprio perché è un CLASSICO, e i classici davvero non tramontano mai, non è retorica...!
    Jane ha raccontato la società di allora, con i suoi difetti e le sue caratteristiche, le abitudini, i modi di pensare, i pregiudizi ecc... con uno stile "moderno", mai smielato a mio a mio avviso (benchè possa essere considerato comunque un romanzo sentimentale) anzi simpatico, divertente... ma dove a far da padrone è e resta la cosa più importante di sempre: l'amore, raccontato con vivacità e originalità... ^_^

    tutti i diversi sequel di vario genere (sentimentale, comico, fantasy...) dimostrano proprio che O&P è nel cuore di tanti ...

    RispondiElimina
  2. Ciao anch'io ho amato e amo questo capolavoro è il mio preferito in assoluto grazie x questa pagina siete fantastiche! Un ciao da Sandra

    RispondiElimina
  3. Questo e' un capolavoro .... mi fanno pena le persone che lo snobbano o non lo hanno mai letto .... è la base di tutta la produzione che amiamo tanto .....
    Quando sarà il momento, VOGLIO che mia figlia lo legga... voglio che sappia che deve e potrà sentire quel tuffo al cuore ... e che nella vita, mai dire mai ....
    un abbraccio a tutte

    RispondiElimina
  4. Io devo ammettere di aver letto Orgoglio e Pregiudizio solo tre anni fa quando, al super dove vado di solito, ho trovato un "mammuth" con tutti i romanzi di Jane Austen insieme a quelli di altri scrittori storici considerati più "seri" e mi è venuta la curiosità di conoscere questa scrittrice che avevo sempre considerato una Liala del 1800 (non mi piace Liala - spero di non essere linciata!).
    Ho adorato i libri della Austen per l'ironia che contengono e le bellissime storie d'amore che racconta e trovo l'incipit di Orgolio e Pregiudizio veramente inimitabile!
    Fio

    RispondiElimina
  5. E' il mio romanzo preferito in assoluto e Mr. Darcy...l'uomo dei miei sogni!
    Ben vengano libri che rendono omaggio a questo capolavoro... ^_^

    RispondiElimina
  6. Vedo, care amiche del nostro blog, che Orgoglio e Pregiudizio ci mette d'accordo tutte!

    Grazie per i vostri commenti!
    Viv

    RispondiElimina
  7. Io spero solo una cosa: che Jane, ovunque sia, possa vedere quanta strada ha fatto il suo romanzo. Se lo meriterebbe senza dubbio!

    RispondiElimina
  8. E poi, quell'incipit, a dir poco geniale, scritto da una ragazza di vent'anni!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!