Novità in uscita: LA SCELTA di Elisa Nistri

Il libro che vi presentiamo oggi, LA SCELTA di Elisa Nistri è un contemporary romance che ha attirato la nostra attenzione soprattutto perchè presenta un punto di vista diverso dal solito per un romance: è infatti il protagonista a essere qui al centro della trama, sono la sua vita e i suoi sentimenti ad essere messi sotto il microscopio dall'autrice. Una novità che sono sicura non mancherà di incuriosire anche molte di voi.

LA TRAMA : Mark ha 38 anni, è sposato e ha due figli piccoli. Una mattina come tante la sua quotidianitá viene sconvolta dalla lettera di Lorene, la sorellastra mai incontrata, che gli comunica che loro padre è morto lasciandogli un messaggio e una barca a vela. Queste poche pagine cambieranno per sempre la vita di Mark che dopo aver incontrato Lorene si avventura con lei in un viaggio di parole, riflessioni e infinitá marine. Ma non solo: Mark dovrà anche fare i conti con una difficile scelta. Ferito profondamente dal comportamento del padre, che aveva abbandonato lui e la madre per rifarsi una vita e una famiglia, davanti a un destino che si ripete, egli  sembra aver scelto di rinunciare all’amore nella propria vita per non far soffrire i due figli, e non ripetere così l’errore del padre. Ma sarà la compagnia della sorella Lorene ad aiutarlo a rimettere in discussione tutto e a vedere, all'orizzonte,  uno spiraglio di nuova alba.

 LEGGI UN ESTRATTO DEL ROMANZO...
Lorene aprì gli occhi e diede un’occhiata all’orologio – 6.01.
‘L’alba, l’alba’ ripeté tra sé tutta eccitata prima di scivolare zitta zitta fuori dal letto.
L’ultima cosa che voleva era svegliare Mark.
Questo era il suo momento, il momento per fare l’amore con l’oceano.
Si infilò lestamente gli slip del suo bikini – niente reggiseno, adorava essere nuda nel mare.
Nudità.
Una cosa che amava in maniera assoluta.
Un lascito del libertinaggio dei suoi genitori o forse molto più semplicemente una testimonianza del loro amore per la libertà e la natura.
Non rammentava di aver mai indossato un costume da bagno quando era piccola e di certo nessun reggiseno fino ai dieci anni e forse oltre.
‘Non che ci sia stato mai molto da coprire’ Lorene sorrise alla sua stessa battuta. Il suo seno piccolo era sempre stato un cruccio fino a quando aveva incontrato Tony e lui era riuscito a ritoccare il suo senso delle proporzioni.
Lorene afferrò la maschera e s’incamminò sul ponte.
Il sole stava giusto facendo capolino sulla linea dell’orizzonte.
Quanto può essere tenero un bacio? Sarà mai così tenero come lo spuntare dell’alba? Sì, potrebbe esserlo, specialmente se scambiato nel rosa di quella tenerezza.
Qualche minuto ancora a contemplare quella meraviglia – ancora un tentativo di aspirarla e tenersela dentro. Mission impossible: i polmoni degli esseri umani non sono grandi abbastanza.
‘Tanto vale tuffarsi in questo mare di olio’ concluse Lorene.
Non una nuvola, non un’onda, non una barca o un gabbiano.
Solo il mare.
Ancora addormentato.
Splash.
Finalmente parte di quel quadro immacolato e già rovinandolo – non più immobilità né perfezione.
Cominciò a nuotare a stile libero. Adorava quei movimenti perché le bracciate le consentivano di non infreddolirsi e allo stesso tempo grazie a maschera e boccaglio non doveva nemmeno sollevare la testa dall’acqua. Poteva nuotare per decine di minuti, fino a quando il suo corpo non si fondeva con il mare divenendone parte. Non più semplice navigatrice intenta a cavalcarlo e nemmeno un sub che penetra le sue viscere ma parte integrante di quell’immensità salata. Lorene non era più un mero passeggero o un chirurgo in quel mare, era parte di lui. Galleggiava e s’increspava come un’onda – un’onda nuda. Niente peso, niente fretta, niente dimensioni. Solo un’onda in carne e ossa persasi a rollare sull’oceano.

E una volta che quella trasformazione era avvenuta, una volta che quel passo trascendentale era stato compiuto per l’ennesima volta, i suoi pensieri cominciarono a fluttuare. Fluttuare nel suo cervello, nella sua anima, nel suo nuovo essere acquoso. Senza confini, protezioni o direzione – semplici pensieri in movimento.
Ricordò tutte le volte che si era tuffata da Kiana cercando di impressionare i suoi genitori – “Un altro tuffo, solo un altro. Guardatemi, guardate.”
Ricordò la prima volta che Louise aveva toccato il mare, come aveva immerso la manina in acqua per poi mettersela in bocca e scoppiare a piangere un attimo dopo – con quella smorfia di disgusto da morire da ridere dipinta sul volto.
Ricordò la prima volta che aveva detto a Tony “Facciamo l’amore in mare”. Il modo in cui lui l’aveva guardata, sorpreso ma come quando si scopre una cosa bella. Com’era stato tutto così intimo – acqua fino al seno, gambe arrotolate intorno ai fianchi di Tony, il suo peso svanito nel mistero della gravità.
E poi d’improvviso pensò a Mark – forse l’amore la condusse da Tony a lui senza soluzione di continuità. Pensò a suo fratello e al suo cuore spezzato. A quel cuore conteso tra amore e amore. Amore per i bambini e amore per Giulia.
Cosa doveva scegliere? Doveva davvero scegliere?
Amore contro amore non ha senso.
Non ci sarebbe scelta - si tratterebbe solo di una forma più grande di amore.
Ma allora di cosa si trattava?
Lorene veleggiò verso quelle due donne: Joanna e Giulia.
Non aveva mai incontrato nessuna delle due eppure ormai le pareva di conoscere Giulia – e quella ragazza le piaceva parecchio. Ma chi era Joanna? Come sarebbe stato trascorrere una giornata con lei?
Cercò di immaginarsela.
Bionda – doveva essere bionda.
Occhi chiari.
Magra.
Semplice – niente tacchi alti, trucco, biancheria intima sexy o colori forti.
Calma, la immaginava calma e paziente anche se Mark aveva definito Joanna una persona emotiva. Joanna non era affatto emotiva – a meno che forse in superficie, di tanto in tanto. Joanna era piuttosto una donna capace di nascondere le sue paure in un oceano di calma e pazienza. Fino a quando la tempesta non fosse passata.
Più Joanna – l’immagine di Joanna – si materializzò nella sua mente, più Lorene divenne cauta e circospetta.
Joanna… era molto simile a Mark.
Estremamente simile – stessi colori, stesso fisico sportivo, stessa calma apparente a mascherare ogni paura.
Avrebbero potuto essere fratello e sorella.
Lorene si immerse nella sua intuizione.
Due fratelli… Un fratello e una sorella che erano stati insieme da sempre. Erano stati insieme durante gli anni della pubertà – affrontato brufoli e acne mano nella mano, insieme a questo corpo che cambia e si trasforma in qualcosa che non riconosciamo più. Erano sopravvissuti a esami universitari, professori eccentrici e libri con dieci milioni di pagine. Si erano trasferiti insieme in un altro paese, avevano imparato insieme una nuova lingua, una nuova cultura, delle nuove ricette.
E poi avevano esplorato il sesso insieme – ma che idea schifosa! Non si fa l’amore con tuo fratello, no? Forse é per questo che non gli era piaciuto tanto: troppi trascorsi in comune, troppo poco ignoto da scoprire. Dopotutto, il sesso é una questione di avventura e scoperte…
Un giorno Joanna era rimasta incinta.
Ottima notizia – forse.
Questi due sono fatti per essere genitori perfetti: si conoscono come il palmo delle proprie mani, condivideranno le fatiche, non si lamenteranno quando c’é da svegliarsi di notte o cambiare pannolini fetidi.
E infatti eccoli lì - genitori impeccabili, la famiglia perfetta.
Manca solo l’amore.
L’amore che dà sapore alla vita – quell’amore per cui vale la pena viverla la vita.
Loro non possono rendersene conto però, loro pensano che quello che provano l’uno per l’altro sia amore. In fin dei conti é così rassicurante sapere sempre cosa sta per accadere… É così rassicurante sapere che Mark sarà sempre lì – a supportarla – e che – nel supportare Joanna – lui si sentirà sempre l’uomo forte, la colonna portante della famiglia.
Rassicurante.
É rassicurante avere abitudini e regole e logiche – sapere sempre chi fa cosa, quando e come.
Senza sorprese.
Si vive bene senza sorprese.
Fino a che Giulia irrompe in quel bel quadretto.
Un’enorme sorpresa.
“AOUGH”
Quel rumore improvviso: Pianeta Terra chiama Lorene, rispondete. E Mark lì, a nuotare accanto a lei. Lorene tirò fuori la testa dall’acqua e nel farlo provò un attimo di atterrito imbarazzo – ‘Il mio reggiseno!’
“Ti ho trovata finalmente! Pensavo che questa volta non saresti più tornata.”
“Confessalo che in fondo in fondo ci speravi” lo prese in giro lei.
“Un po’ sì, devo ammetterlo. Sarebbe stato bello godersi finalmente qualche ora di silenzio” scherzò lui a sua volta “Ma poi mi é venuta in mente l’insalata di mare che hai fatto l’altro giorno e sono venuto subito in tuo soccorso.”
“É proprio vero che l’amore muove le montagne.”
“Puoi giurarci!”
Scoppiarono entrambi a ridere – a galla sull’oceano.
Poi si rimisero le maschere e s’incamminarono lentamente verso Kiana.
L’imbarazzo per il reggiseno mancante già svanito.
Come in una vera famiglia. ...





L'AUTRICE


Elisa Nistri ha 36 anni e causa di amore, lavoro e amici pendola tra Parma, Modena e il resto dell'Europa. Un po’ come il dottor Jekyll e Mr Hyde nella vita di tutti i giorni fa il direttore marketing alla Tetra Pak Italia ingegnadosi nel promuovere imballaggi di cartone, ma poi quando finalmente arriva il weekend, e ancora in casa regna il torpore dell’alba, tira fuori il computer e si immerge nel suo mondo – quello della scrittura. Scrive racconti, poesie e diari da quando faceva le elementari eppure 'La Scelta' é il suo primo romanzo a essere pubblicato. . Un'altra sua  passione sono i viaggi,  alla scoperta del mondo a insegnuire, come dice lei, " tra mare e montagne quei frammenti di unicità che impreziosiscono i miei libri."


TI PIACE L'DEA DI UN CONTEMPORARY ROMANCE  CON AL CENTRO DELLA TRAMA IL PROTAGONISTA, LA SUA VITA E LE SUE SCELTE ? 


2 commenti:

  1. Mi sembra interessante quantomeno perchè diverso dal solito questo romance visto dal punto di lui. Grazie per la segnalazione
    Maristella

    RispondiElimina
  2. Bello questo estratto! Cercherò il libro di questa nuova autrice. Grazie per averla segnalata. A me le storie romantiche contemporanee piacciono molto, ultimamente compro più contemporanei che storici.

    Roberta

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!