Recensione: DELIZIOSA SFIDA di Julie James ( I Romanzi Mondadori - collana Emozioni)

Autrice:     Julie James
Titolo originale:    Just the Sexiest Man Alive
Genere: Contemporaneo
Ambientazione:  Los Angeles (USA)
Pubblic.  originale:  ed. Berkley , 2008, pagg. 320
Pubblicato in Italia:  ed. Mondadori, coll. I Romanzi Emozioni,nr.4,  giugno 2012/ ed.collana Oscar Mondadori, pp. 369, 2013
Parte di una serie:   no
Livello sensualità: 
Basso
E-Book:

 TRAMA: Fredda e assolutamente padrona di sé, Taylor Donovan è un brillante avvocato. In aula non mostra mai alcuna debolezza, nella vita privata non permette a nessun uomo di turbarla. Presuntuoso, famoso e irresistibile, Jason Andrews è l’attore che la rivista “People” ha incoronato “Uomo più sexy del mondo”. Quando a Taylor viene affidato l’incarico di prepararlo per il ruolo di avvocato nel suo prossimo film, lei si rifiuta di lasciarsi irretire dal suo fascino di rubacuori. E alla prima doccia fredda che gli riserva, Jason si sente disorientato: abituato ad avere stuoli di femmine ai suoi piedi, non riesce a digerire che quella donna resti immune alle sue avances al punto di negarsi! Ma per lui è la sfida perfetta. E più Taylor lo respinge, più Jason si convince che sia proprio lei la donna della sua vita.
Just the sexiest man alive, recita il titolo in lingua originale di questo primo romanzo con cui Julie James viene presentata in Italia da Mondadori, ovvero semplicemente l’uomo più sexy al mondo – non una valutazione soggettiva della protagonista ma un dato di fatto, in questo caso, risultato di uno di quei sondaggi-barra-classifiche spesso stilati dai rotocalchi americani. In altre parole: un uomo irraggiungibile.
Jason Andrews è infatti non solo un attore ma la stella più brillante del firmamento hollywoodiano, protagonista di blockbuster dopo blockbuster, copertina dopo copertina, colui che tutte sognano, metro di paragone per la bellezza di qualunque altro uomo del pianeta, non importa quanto attraente, non importa quanto di successo. Il primo è sempre lui, da anni, gli altri rimangono nella schiera dei “concorrenti”. E Jason Andrews lo sa perfettamente e si comporta di conseguenza – con chi lo circonda e con le donne che gli si gettano tra le braccia soprattutto per finire un po’ anche loro sotto i riflettori. In altre parole: il meglio e il peggio dello show-business, concentrati.
Nell’arena insieme a questo simbolo vivente del sex appeal che si aspetta che tutti (e soprattutto tutte) cadano ai suoi piedi viene lanciata, come consulente per il suo prossimo ruolo, Taylor Donovan, che oltre a essere un brillante avvocato in carriera è stata appena tradita, a pochi passi dall’altare, da un ex dongiovanni finto redento”.
La sfida
“La mia filosofia è che le relazioni dovrebbero essere trattate come un nuovo copione. Se non riesce a tenere la mia attenzione dopo un’ora, non ci perdo altro tempo”.
La sfida che Mondadori ha scelto di enfatizzare nel titolo italiano (peccato per quel “delizioso” che toglie mordente) esiste ed è esposta chiaramente a non molte pagine dall’inizio. Nell’ufficio legale di Los Angeles dove è stata temporaneamente trasferita da Chicago per seguire una causa per molestie pseudo-sessuali sul posto di lavoro, Taylor e le segretarie guardano un’intervista televisiva a Jason Andrews e sentono la frase qui sopra. Davanti alle altre donne del suo ufficio, Taylor sostiene di non provare alcuna simpatia per le vittime dello schiacciasassi-(e cuori)-Andrews perché, spiega
“Le donne intelligenti non escono con Jason Andrews”.
Edizione Oscar Mondadori
La sfida è chiara e viene lanciata dall’autrice alle sue lettrici: ecco una donna che non ne vuole sapere di quest’uomo, che parte prevenuta nei suoi confronti; riuscirò in 300 pagine ad avvicinare due protagonisti così distanti e a farli innamorare in modo credibile? Perché diciamocelo, una partenza con due protagonisti che non si sopportano è talmente un classico, nel romance, da essere quasi un cliché. Ma sviluppare i personaggi e il loro rapporto in modo fluido e naturale, senza rocamboleschi salti o voltafaccia ridicoli, beh, questa è un’altra storia. E’ questa, la vera sfida.
Una sfida che la James vince puntando tutto sul protagonista maschile. Perché se Taylor Donovan avvocato in carriera che controlla le reazioni del corpo (niente Pavlov qui, grazie al cielo!) con una mente raffinata e una lingua allenata non si discosta poi molto da molte altre “eroine”, Jason Andrews è un uomo bello e baciato dalla fortuna che sa di essere entrambe le cose, pertanto è arrogante sì ma senza perdere di vista quel tanto di umanità e auto-ironia che trovano uno specchio perfetto nella figura dell’amico Jeremy. Dopo schiere di donne che lo vogliono perché è l’uomo più desiderato e in vista del pianeta, Taylor per lui è una sfida proprio perché la sua fama non sembra né affascinarla né intimidirla: rimanendo quella che è, consente a lui, per la prima volta dopo tanto tempo, di fare altrettanto.
Non è una situazione nuova, non lo è al punto che mi sono divertita a esplorarla anch’io in una commedia romantica uscita nel 2009 dal titolo Three doors – La vita secondo Sam Bolton. Il mio Sam Bolton era meno star di Jason Andrews ma anche lui subiva il fascino di una donna “normale”, anche lui la invitava (proprio vero che nella fiction del ventunesimo secolo nessuno inventa più niente di nuovo!) a una festa a casa sua, anche lui si rifiutava di sottomettersi alle pressioni di publicist e produttori che vogliono il gossip tra i due protagonisti di un film. Ma se ci rassegniamo al fatto che tutto in qualche modo è già stato scritto, il romanzo della James (come spero, anche se in modo diverso, il mio) è una storia godibile che ha nella sua parte centrale dei capitoli spassosissimi, quando l’autrice decide di aggiungere alla love story un terzo incomodo e sfrutta al meglio tutte le classiche situazioni riassumibili sotto il titolo “quel mostro verde che è la gelosia”.
Stilisticamente e nella caratterizzazione dei personaggi, la James non ha la verve e i toni sopra le righe di Susan Elizabeth Phillips, per citare un nome di cui abbiamo parlato di recente - qui sembra di essere più tra un gruppo di amici che non spettatori di una commedia perfetta. Tuttavia, sa gestire i dialoghi, crea dei solidi background (come avvocato passato a scrivere sceneggiature, conosce entrambi i mondi che descrive) e dei comprimari piacevoli. Un romanzo divertente, romantico il giusto, talmente casto che avrebbe sicuramente guadagnato “punti batticuore” con un tocco di sensualità in più.








UN'INTERVISTA A JULIE JAMES...IN CUI DICE QUALE ATTORE LE HA ISPIRATO IL PERSONAGGIO DI JAMES



DA LEGGERE DI QUESTA AUTRICE
1. Just the Sexiest Man Alive (2008)- Ed. italiana: DELZIOSA SFIDA, I Romanzi Mondadori Emozioni, nr.4, giugno 2012.
2. Practice Makes Perfect (2009)- di prossima pubblicazione in italiano
Just the Sexiest Man AlivePractice Makes Perfect
SERIE FBI / US Attorney
1. Something About You (2010) - di prossima pubblicazione in italiano
2. A Lot Like Love (2011)
3. About That Night (2012)
4. Love Irresistibly (2013)
Something About YouA Lot Like LoveAbout That Night

L'AUTRICE
JULIE JAMES si è laureata in legge alla University of Illinois e ha lavorato per la  Corte D'Appello degli Stati Uniti a Jacksonville( Florida). E' poi entrata a far parte di uno degli studi di avvocati più importanti del paese dove è rimasta per alcuni anni, finchè non ha iniziato a scrivere sceneggiature per il cinema. Dopo che due sue sceneggiature sono state opzionate da dei produttori hollywoodiani, Julie ha deciso di  lasciare il lavorod'avvocato per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. I suoi romanzi sono stati tradotti in sei lingue e  Something About You, uscito nell' aprile 2012 è entrato in classifica bestseller negli Stati Uniti.



AVETE LETTO QUESTO LIBRO? COSA NE PENSATE? VI FA PIACERE CHE LA COLLANA EMOZIONI PROPONGA ROMANZI CONTEMPORANEI COME QUESTO, NON NECESSARIAMENTE MOLTO SENSUALI MA VIVACI E DIVERTENTI, OLTRE CHE ROMANTICI?

14 commenti:

  1. Cassandra Rocca11/06/12, 23:13

    Acquistato d'impulso; mi ha colpito il titolo e la copertina, e in seguito la trama. L'ho letto tutto d'un fiato, mi ha divertito e mi è dispiaciuto finirlo (sinonimo di opera ben riuscita, per quanto mi riguarda!)
    I personaggi sono simpatici, lui è adorabile e le battute sono spiritose... Forse fa molto "commedia romantica" ma a me piace quel genere, e poi con Hollywood come ambientazione direi che è quasi un obbligo!
    Se le trame sono tutte simili tra loro, ormai, il modo di descriverle a questo punto fa la differenza: e Julie James ha saputo farla, riuscendo ad essere coinvolgente e fresca!
    Promosso! :)
    Cassie

    RispondiElimina
  2. io non l'ho letto ma di solito mi piacciono le commedie romantiche, "leggere" e frizzanti!!!
    certo, la sensualità può essere un elemento gradito, ma magari la scrittrice evidenzia tante altre cose interessanti che una volta tanto può passare in secondo piano ^_^

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione, complimenti
    A me come gia' saprete non è piaciuto pero' ognuno ha i suoi gusti

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione complimenti Monica, io non ho letto il libro e non l'ho nemmeno comprato, ma mi hai fatto venir voglia di averlo tra le mani :)
    Baci
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Ciao, Monica. Ho letto in passato romanzi della collana Emozioni e li ho trovati 'speciali'. Come il tuo Sam e il suo mondo. ANITA

    RispondiElimina
  6. Ciao Monica, bella recensione!Non l'ho ancora finito, ma devo dire che l'aria da commedia romantica mi piace ( posso bullarmi? Con un riferimento al genere fu introdotto anche il mio racconto uscito su RM) e anche se alcuni aspetti non mi convincono al cento per cento-forse avrei preferito un lui famoso ma non così tanto - l'insieme è frizzantino e rilassante.
    Patrizia

    RispondiElimina
  7. Purtroppo non l'ho trovato alla mia solita edicola così mi tocca fare il giro della città. Dopo la tua recensione ... corro a comprarlo.

    RispondiElimina
  8. I contemporanei non sono tra le mie letture preferite ma la bella recensione mi ha messo curiosità.....
    Daisy

    RispondiElimina
  9. Monica, bella recensione! Io l'ho comprato ma non l'ho ancora letto. Spero di rimediare presto.
    Tina

    RispondiElimina
  10. Monica complimenti per la tua recensione: chiara e molto lineare nella spiegazione delle tue impressioni sul libro in questione! A questo punto sono molto curiosa di leggerlo!

    RispondiElimina
  11. Complimenti per la recensione.
    Sono d'accordo praticamente su tutto, a parte il livello di sensualità che per me è basso. O almeno lo è rispetto a tutto il resto che si legge come romance.
    Ma riesce a piacermi lo stesso per la storia. E se all'inizio ho trovato Jason troppo sicuro di sè (specie nelle sue conquiste), l'autrice mi ha convinto del fatto che fosse davvero interessato a Taylor in modo diverso. Facendolo diventare un personaggio positivo.
    Ciao Maristella

    RispondiElimina
  12. Ciao Maristella! Hai ragione...il livello di sensualità è decisamente sotto il medio. Il nostro cruccio a riguardo era solo questo: non è che le lettrici si facciano influenzare e decidano di non leggere un libro così carino solo perchè diciamo che c'è meno sesso che negli altri a cui sono ormai abituate?
    In effetti questo anche per me era un po'un aspetto così così dei libri della James...belle coppie,bello spirito,bel feeling ma una volta al dunque...tutto troppo sfumato ( la qual cosa mi è spiaciuta soprattutto per il suo mio preferito, non so se l'hai letto, PRACTICE MAKES PERFECT).
    Nell'ultimo appena uscito, però, la James ha decisamente recuperato sul versante Hot...ma a dir la verità è il suo che mi è piaciuto meno!

    Però, mi sa che accolgo il tuo appunto e correggo il LIVELLO SENSUALITA'? nella speranza che le lettrici non se lo lascino comunque scappare!

    Francy

    RispondiElimina
  13. @ Francy
    condivido con te il giudizio di titolo della James preferito. Practice makes perfect effettivamente glissa alla grande arrivati al dunque, ma io l'ho apprezzato moltissimo ugualmente. E se è piaciuto a me - e sono una che di solito predilige romanzi hot o anche di più - spero che tutte lo provino senza preconcetti.

    Non ho letto l'ultimissimo pubblicato in inglese, ma mi confermi le opinioni di oltreoceano che all'aumento della "temperatura" non corrisponde la stessa qualità della storia. Era meglio continuare sulla vecchia via!!!

    P.S. quando ripenso a certe scene di PMP mi viene da ridere anche adesso! quella della tazza di caffè, o quella della pelliccia... non so se in italiano renderanno allo stesso modo, vedo già che in questo primo titolo non è esattamente la stessa cosa leggere in inglese o in italiano. Si perde una parte dell'umorismo secondo me.
    Ciao Maristella

    RispondiElimina
  14. Io invece Maristella mi ricordo quella in PMP del tacco della scarpa! Ma che bel libro! E che peccato tutto sommato che la James non abbia saputo destreggiarsi altrettanto bene nella parte sensuale, sarebbe entrato di diritto nel mio ristretto gruppo di 'INdimenticabili', in cui da tempo non entra più ahimè nessun libro! Sono i libri a essere più scadenti o io ad essere più esigente....uhmmm, un po' come accade con gli uomini man mano che passano gli anni! ;o)
    In ogni caso penso che comprerò la versione italiana di PMP giusto per rendermi conto di questa cosa...purtroppo lo sappiamo spesso c'è molto di un libro che se ne va...lost in translation!

    Confermo che purtroppo l'ultimo è deludente, ma spero sia giusto un slip da cui Julie si possa riprendere!

    Francy

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!