UN WEEKEND AL CINEMA... CON AMORE!

NON SAPETE COSA FARE DI BELLO QUESTO WEEKEND? AVETE ESAURITO LA VOSTRA PERSONALE SCORTA DI ROMANZI DA LEGGERE? ALLORA ANDATE AL CINEMA PERCHE' LE PROPOSTESONO DAVVERO INTERESSANTI...
Venerdì 11/11/11, si proprio lui, il giorno più palindromo che ci sia, escono diversi film e uno di questi può a ragione far rizzare le nostre antennine da 'romance addicts' è ONE DAY (UN GIORNO). Finalmente esce nelle sale italiane il fim tratto dal bestseller di David Nicholls che di questo film ha firmato la sceneggiatura. Gli interpreti sono Anne Hathaway, Jim Sturgess, Patricia Clarkson. Di questo film abbiamo parlato ampiamente qualche tempo fa, perciò per saperne molto di più vi basta un clic QUI. Chissà se dopo che avete visto il film vi verrà voglia di leggere il libro.

GUARDA IL TRAILER


Altre due uscite che potrebbero far vibrare le nostre antennine sono entrambe  made in Italy.
La prima è LEZIONI DI CIOCCOLATO 2 diretto da Alessio Maria Federici, con Luca Argentero, Hassani Shapi, Nabiha Akkari, Angela Finocchiaro, Vincenzo Salemme, Vito, Giorgia Surina. Una commedia romantica dove evidentemente la dolcezza farà da padrona. Ho visto Lezioni di cioccolato 1 e non mi era dispiaciuto,anche se non rientro nella schiera delle fans del bel Luca Argentero. In questo caso il cast si è arricchito con la presenza di Angela Finocchiaro e Vincenzo Salemme che daranno sicuramente una nota brillante in più al film.
La trama è subito detta: Dopo il corso da pasticciere presso la Perugina, le strade di Mattia e Kamal hanno preso direzioni diverse: il primo è tornato senza grande successo all’edilizia, l'altro ha un nuovo progetto del quale Mattia è intenzionato a diventare parte integrante. Kamal però non ne vuole sapere, specie ora che sua figlia Nawal è tornata da un periodo di studi all’estero e l’ultima cosa che vuole è che incontri uno sciupafemmine come l'amico.
GUARDA IL TRAILER 

La seconda è il nuovo film di Pupi Avati, IL CUORE GRANDE DELLE RAGAZZE, che vede come protagonisti Cesare Cremonini e Micaela Ramazzotti e che ci riporta alla vita e alle tradizioni di un'Italia che non c'è più. Ancora una volta Avati ama indagare nel passato della sua terra (l'Emilia) per ricordare valori e comportamenti che ormai sembrano di un altro mondo.
La trama: Prima metà degli anni Trenta. La famiglia contadina dei Vigetti ha tre figli: il piccolo Edo, Sultana e Carlino, giovanotto molto ambìto dalle ragazze. Gli Osti invece sono proprietari terrieri che hanno fatto fortuna e vivono in una casa padronale con le loro tre figlie, tutte da maritare: le più attempate, Maria e Amabile, e la giovane e bellissima Francesca. Facendo buon viso a cattiva sorte, Sisto e Rosalia Osti accettano che il giovane contadino Vigetti corteggi le due sorelle maggiori con l'intento di sistemarne almeno una. Inizia un periodo di incontri con le due ragazze nel salotto di casa Osti, turbato però un giorno dall'arrivo improvviso di Francesca dalla città in cui è stata mandata a studiare.
Nella sua critica al film sul sito di Comingsoon.it  Giulia Pietrantoni conclude: Si vede che è amore a prima vista quello di Carlino per Francesca, ma soprattutto quello di Avati per il tempo che fu, la sua giovinezza (in questo caso quella del nonno), la sua gente bolognese e il sesso senza malizia; è quell'amore a prima vista che ti fa colorare i grigi, divertire le tristezze e anche non pensare ai motivi di un trentottesimo racconto, che tuttavia funziona. Cremonini ci mette spontaneamente la sua nostalgia e la sfrontatezza un po' cialtrona che confina in poesia, Micaela la romanità veracissima di una bella donna che ti fa ridere. Il cuore grande delle ragazze, sarebbe quello di sopportare gli uomini libertini, di essere donne, mamme e seduttrici affidabili (da cui i mariti tornano sempre dopo l'amante di turno). Perché il sesso si faceva, tanto, molto più a quel tempo, ma non si analizzava. L'amarcord di Pupi ha qualche piccolo dramma senza contorni cupi, che lo avrebbero intristito e non è il momento, ha una cocciuta e tenera Ramazzotti che vuole il suo povero ma bello (prima e buona prova).
 GUARDA IL TRAILER



L'ultima segnalazione è da non perdere  per chi come me ama  i film d'animazione. In questo caso si tratta di un vero cult della Walt Disney, IL RE LEONE, ora nelle sale in 3 D, formato che farà apprezzare ancora di più i magnifici disegni dei maghi della Disney. Un'occasione in più per coccolare la bambina che è in noi...e poi c'è una colonna sonora splendida!
Vi ricordate la storia? Convinto di essere responsabile della morte del padre re Mufasa, in realtà ucciso dal perfido fratello Scar, il piccolo leoncino Simba si allontana dalla sua terra. Accolto e allevato dal suricato Timon e dal facocero Pumbaa, Simba cresce cercando di dimenticare il passato. Ritrovato da Nala, sua vecchia compagna di giochi, e Rafiki, babbuino sciamano, decide di tornare per scacciare l'usurpatore Scar.
INDIMENTICABILE!



INSOMMA QUESTO WEEKEND AVRETE SOLO L'IMBARAZZO DELLA SCELTA, COSA VI ATTIRA DI PIU'?

5 commenti:

  1. Penso che, se lo trovo nelle sale, vedrò One day. Grazie al vostro vecchio post nel frattempo mi sono procurata il libro dalla biblioteca e l'ho letto. Piuttosto interessante, anche se la fine ti lascia con l'amaro in bocca Ciao Maristella

    RispondiElimina
  2. Dopo aver letto il libro sono curiosissima di vedere One day anche perchè l'attrice Anne Hathaway mi piace molto. Andrò a vedere sicuramente anche Lezioni di cioccolato 2 perchè il primo mi era piaciuto l'avevo trovato molto carino e divertente e poi Argentero....;-))
    Daisy d

    RispondiElimina
  3. Ieri sera ho visto Il cuore grande delle ragazze: molto gradevole nel raccontare l'epoca e l'ambiente, con un tocco leggero e sorridente...non lo posso definire un film romantico in senso stretto, ma mi è piaciuto.
    Patrizia

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho visto ieri sera "Il cuore grande delle ragazze", una buona commedia col classico Pupi Avati touch: leggera ma nn stupida, divertente senza volgarità. Forse affetta da giusto un filino di ottimismo retroattivo, ma, si sa, gli anni della giovinezza, soprattutto ad una certa età, si rivedono attraverso lenti colorate di rosa. A qs punto, mi resta un unico mistero irrisolto, una perplessità, una domanda che mi assilla dalla fine del film: ma che diavolo ci trovavano tutte le donne in 'sto Carlino? Mistero glorioso.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!