Recensione: COME UNA ROSA D'INVERNO di Jennifer Donnelly (Sonzogno)

Autrice:  Jennifer Donnelly
Titolo originale:The Winter Rose
Genere: Storico
Ambientazione:  Inghilterra, Africa,USA inizio '900.
Pubblic.  originale:  Hyperion ( 2009) pagg. 720  
Pubblicato in Italia:   Sonzogno (ottobre 2011) , pagg. 880
Parte di una serie:    2° della Tea Rose Trilogy
Livello sensualità:  Medio
LA STORIA: La storia inizia sulle sponde del Tamigi, è l'anno 1900: le desolate strade dei sobborghi londinesi non sono il luogo adatto per una ragazza per bene come India Selwyn Jones, una bellezza aristocratica il cui animo generoso la spinge ad abbracciare grandi ideali. Ha scelto di essere medico e, grazie all'ambiente in cui è cresciuta e alla stima dei suoi insegnanti, potrebbe esercitare la professione nei più prestigiosi ospedali della città. Ma India ha la testa dura e vuole portare aiuto dove ce ne è più bisogno, tra i poveri e i disperati. Proprio in questi sordidi vicoli, tra ladri, prostitute e sognatori, India si trova a dover curare, salvandogli la vita, il più famoso gangster di Londra, Sid Malone, cinico, spietato, conturbante. Malone è l'esatto contrario dell'elegante fidanzato di India, una stella nascente del Parlamento inglese. Nonostante la repulsione per un uomo che rappresenta tutto ciò che lei detesta, poco alla volta India si lascerà attrarre dalla complessa personalità del malvivente, intrigata dal suo misterioso passato. Inevitabilmente, pur cercando di resistere ai loro sentimenti, i due si ritrovano l'uno nella braccia dell'altro. È un amore appassionato, sconveniente, in cui l'estasi si alterna alla sofferenza, e che provoca distruzioni quali non avrebbero mai potuto immaginare. Spaziando da Londra al Kenya, fino alle remote e selvagge coste della California, Come una rosa d'inverno è un'avventura mozzafiato, un'epopea romanzesca, ricca di personaggi e situazioni, da gustare pagina per pagina, dove il piacere di una narrazione "classica" si combina con la sensibilità di uno sguardo contemporaneo. 
 
Non fatevi spaventare dal tomo (pp.880), effettivamente sono un fracco di pagine ed il libro è pesante da tenere in mano, ma se vi sdraiate comodamente in poltrona o su un letto, se insomma vi trovate una “location” adatta e confortevole e cominciate ad immergervi nella storia , vi renderete conto come me che il mondo di Jennifer Donnelly, vi catturerà senza rimedio, portandovi nella Londra del 1900, fra le sue strade, la sua gente, i sobborghi sudici, le scintillanti strade fra carrozze e le prime automobili, fra poveri e ricchi, uomini e donne, soprattutto le donne alle prese con nuove idee, forti abbastanza da credere in se stesse e lottare per affermarsi in una società, che diventa sempre più moderna, dove la scienza comincia ad essere davvero protagonista. Dove le masse finalmente cominciano a riconoscere la propria forza. 
I protagonisti sono una giovane donna, India, figlia di aristocratici 
che si rifiuta di seguire le “regole” della società  che vuole le donne strettamente impastoiate in matrimoni perbene e “sceglie” di studiare medicina, allontanandosi dalla famiglia . Diventata medico, decide di aiutare gli altri, soprattutto le donne dei quartieri poveri, abbruttite dalla miseria, dalle malattie. Ed in questo mondo sordido, cura, salvandogli la vita , Sid  Malone, il più famoso gangster della città.
Amareggiato e spietato, ma intelligente ed estremamente attraente, Sid nasconde molti segreti: all’inizio India e lui sembrano su due versanti inconciliabili, lei idealista, lui cinico, negativo, definitivamente un eroe oscuro, che rappresenta tutto ciò che lei detesta e combatte.
Poco a poco entrambi si conoscono meglio ed India intravvede il vero Sid, migliore di quello che è ed attraverso l’amore che li coglie alla sprovvista  e li travolge appassionatamente, cercano entrambi di cambiare il proprio destino, di avere un futuro insieme, ma il fato, la malvagità e l’invidia li separeranno. Il cattivo di turno è malefico, disturbato, anche se vestito da gentiluomo. Lo odierete.
Si ritroveranno, a prezzo di grandi sofferenze, cambiati, ma molto più forti.
Questo in sintesi il romanzo che ci narra la loro storia attraverso sei anni della loro vita. Ma la lettura ci offre anche uno spaccato della storia inglese all’inizio del Ventesimo secolo: le lotte delle classi lavoratrici, la diffusione degli ospedali e della medicina, le scoperte scientifiche, l’agonia di una classe, l’aristocrazia, che è sempre piena di pregiudizi snob, l’ascesa inarrestabile della borghesia, già peraltro iniziata prima, l’affacciarsi deciso della donna nella società, anche a muso duro, donne forti, determinate, che cercano di emanciparsi in tutti i sensi.
Piccadilly Circus,Londra ai primi del '900
La Donnelly ci descrive in maniera minuziosa la vita quotidiana della gente comune, ci sono decine di protagonisti in questa storia, mi sembrava di toccarli, di capirli, l’affresco sociale e la ricostruzione storica sono resi splendidamente, ti sembra di camminare insieme ai protagonisti, di respirare insieme a loro, di gioire e soffrire con loro.
Per chi di voi,come me, ha letto il libro precedente (I giorni del te e delle rose, sempre edito da Sonzogno)  è stato bellissimo rincontrarne i protagonisti; insieme ad India e Sid,  chiudono perfettamente la storia, che naturalmente si legge benissimo anche senza aver letto il libro precedente.
Non mi sono stancata nel leggere tante pagine perché il filo conduttore si dipana brillantemente e non è poco mantenere intatta l’attenzione di noi lettrici. Ho riscontrato cura e amore nel leggere questo libro. Mi  è piaciuto molto di più del precedente che avevo trovato a tratti ferraginoso e contorto. Lo avevo abbandonato e poi ripreso.
Con questo secondo libro non mi è accaduto. I dialoghi sono veloci, la sensibilità , più moderna, ci sta, pur essendo una storia classica d’amore, sofferenza e redenzione. I protagonisti sono credibili eroi quasi moderni, ma non troppo, gli scenari geografici, Londra , il Kenya e la California, molto ben tratteggiati. Una storia comunque di fede ed ottimismo. Perfetta per questi tempi difficili che stiamo attraversando.
Insomma ci sono tutti gli ingredienti per passare ore veramente liete ed intense insieme ai protagonisti di questo romanzo corale che vi riempirà, spero, il cuore e la mente, come è accaduto a me.
Buona lettura.





DA LEGGERE DELLA STESSA SERIE
The  TEA ROSE Series
The Tea Rose ( 2002) - edito in Italia da Sonzogno : I GIORNI DEL TE DELLE ROSE (2010) - 
The Winter Rose ( 2006) - edito in Italia da Sonzogno : COME UNA ROSA D'INVERNO (2011) 
The Wild Rose (2010) - ancora inedito in Italia 

 UN'INTERVISTA ALL'AUTRICE 
tratta dal sito Estella's Revenge ( vedi qui testo originale)
Jennifer Donnelly
Hai creato delle eroine molto forti: Fiona, Mattie, India. Quanto è importante per te rappresentare donne così intelligenti e complesse? 

Jennifer Donnelly: Per me è super importante. Le donne forti sono in realtà il solo genere di donne che conosco. Una di loro mi ha cresciuto e ho avuto il privilegio di essere amica di molte altre. Le guardo con meraviglia. Sono madri e mogli, attrici e cantanti, scrittrici e guerriere di Wall Street, atlete. Alcune di loro sono sopravvissute a guerre, abusi e terribili perdite. E penso che la cosa che hanno in comune, la cosa che definisce  la loro forza non è quello che hanno ottenuto nella vita, o il loro successo, ma la loro capacità di essere riuscite subito a rialzarsi dopo esser state sbattute al tappeto. Sono donne intelligenti, coraggiose e anche testarde... qualità a mio avviso poco considerata.

Barbara Taylor Bradford ha detto di India di THE WINTER ROSE/COME UNA ROSA D'INVERNO "India SelwynJones fa parte di una nuova generazione di donne nella Londra di inzio '900. E' un medico che pratica la sua professione nel sinistro East End e ci cattura dalla prima all'ultima pagina." Quanta ricerca c'è stata per creare un personaggio come India?

JD: Decisamente un sacco. Ho passato molto tempo negli archivi di Londra  a scorerre diari, lettere e immagini di donne iscritte alla facoltà di medicina  a fine '800 e inizio'900. Ho anche fatto ricerca sulle prime strumentazioni mediche, letto la storia della ginecologia e dell'ostretricia e resoconti di nascite, parti e allevamento dei bambini  scritte da donne inglesi della 'working class' all'inizio del Ventesimo secolo. E' stato sconvolgente e mi ha fatto apprezzare ancora di più i vantaggi di cui possiamo godere noi donne del Ventunesimo secolo. Fare ricerca per me non è un lavoro. E' il mio pane. Amo scavare nel passato e spesso mi sento più a mio agio lì che nel presente . 

Devo saperlo: quanto tempo passi a fare ricerche storiche per i tuoi libri? Quanto ci metti a scriverne uno? Immagino che per creare la serie 'Rose' ti ci sia voluto tantissimo tempo!
JD: Fra ricerche e stesura mi ci sono voluti dieci anni per scrivere il mio primo romanzo, THE TEA ROSE/I GIORNI DEL TE E DELLE ROSE. Soprattutto perchè ho dovuto imparare a scrivere un romanzo mentre avevo un lavoro a tempo pieno. Per  A Northern Light mi ci è voluto un anno e mezzo. Per THE WINTER ROSE/COME UNA ROSA D'INVERNO ho impiegato tre anni , quando avevo iniziato acriverlo ho avuto una bambina ed è stato non poco duro riuscire a conciliare il non dormire con  la scrittura di un libro! 
Hai dovuto viaggere molto per i tuoi libri?
JD: Sì, viaggio  per fare le mie ricerche. E di solito viaggio quando escono i miei romanzi, anche sto cercando un po' a fatica di ridurre i viaggi perchè portono via tempo alla scrittura.

Dove trovi le idee? I tuoi romanzi sono così complessi. Le storie sono nate già complete nella tua testa o si sono sviluppate pian piano man mano che le scrivevi? JD: No. Sono le idee a impossessarsi di me. Leggo qualcosa e quella cosa mi cattura e non mi lascia andare finchè non risolvo tutto questo fluttuare di emozioni scrivendo una storia. Le mie storie non sono nate tutte complete, sfortunatamente. Come vorrei lo fossero!!!! Alcuni personaggi lo sono, ma non le storie. Sono complesse e si sviluppano mentre ci sto lavorando. Sono storie lunghe, tortuose e ci vuole molto tempo, tanto sforzo mentale per congeniarle. E anche tante lunghe notti e passeggiate avanti e indietro  per la casa in preda allo sconforto e tante pagine strappate.

Hai scritto libri di vario genere: per bambini, young adult, romanzi storici. Ti risulta facile scrivere per tipi di pubblico così diversi? C'è un genere che ti viene meglio degli altri? 

JD: Sì, mi risulta facile. O almeno non mi rendo conto di cambiare stile cambiando genere. Le mie storie, che siano in  libri a figure o in libri per adolescenti o adulti, riguardano sempre un conflitto e la necessità per un personaggio di crescere e cambiare, di andare avanti. E' un processo che tutti noi viviamo in prima persona ad ogni stadio della nostra vita. Forse le circostanze sono diverse in età diverse, ma il processo di maturazione, con la tutta la sofferenza, la paura, l' incertezza e, alla fine, si spera, il successo, è qualcosa che gli esseri umani di ogni età comprendono.

Chi o che cosa influenza la tua scrittura?

JD: Tutto ciò che ho letto.  Bestseller, classici e tutto quello che sta in mezzo.  Io leggo di tutto. Un grande romanzo, il retro della scatola dei cereali, le riviste di pettegolezzi, l'Economist. Qualsiasi cosa. Ogni bravo scrittore che leggo mi rende una scrittrice migliore. 
Quali sono i tuoi romanzi  preferiti e perchè?
JD: The Passion di Jeanette Winterson perchè è così pieno, glorioso, bello. Una vera  donna di Barbara Taylor Bradford perchè ho  sempre segretamente desiderato essere Emma Harte. La poesia di Emily Dickinson perchè riesce a stenderti con  quattro versi. Molti libri di  Stephen King perchè rivedo molto di me stessa e delle persone che conosco  (le persone normali, non i vampiri o i clown assassini!) nelle sue storie.  La trilogia Queste oscure materie di Pullman perchè non ha problemi ad affrontare tematiche difficili e riuscendo allo stesso tempo a raccontare delle storie coinvolgenti. Woodehouse e David Sedaris perchè mi fanno molto ridere e io amo ridere. Il buio oltre la siepe perchè riesce  a proporre perfettamente la tematica dell'infanzia e perchè  Jem, Scout, Dill , Atticus e Boo Radley mi piacciono tantissimo.
Chi è il tuo autore preferito e cos'è che ti colpisce particolarmente delle sue opere? 
JD: James Joyce. Quando lo leggo mi sembra di riuscire a capire davvero la vita. Almeno un po'.


 Jennifer Donnelly  è nata nel 1963 a  Port Chester, stato di New York. Vive a Brooklyn con il marito e una figlia. Si è laureata Magna cum Laude in letteratura inglese e storia europea all'università di Rochester. L'autrice ha vissuto in Inghilterra durante gli anni dell'università dove ha maturato il suo amore per Londra e le persone che ci abitano. A suo dire si deve proprio a Londra, in particolare all'East End, l'ispirazione che l'ha portata a diventare una scrittrice. Prima di iniziare a scrivere romanzi la Donnelly ha venduto oggetti antichi, è stata reporter e copywriter.
VISITA IL SUO SITO: http://www.jenniferdonnelly.com/ 

TI PIACCIONO LE STORIE D'AMPIO RESPIRO CHE, COME QUESTA, DIPANANO TRAME COMPLESSE, CON VARI PERSONAGGI, CHE SI SVOLGONO IN UN LASSO DI TEMPO ANCHE LUNGO E IN AMBIENTAZIONI DIVERSE?

40 commenti:

  1. Buongiorno a tutte le bibliotecarie romantiche!!!
    Stamattina mi sono alzata all'alba e questo è stato proprio un buongiorno....:D La storia mi sembra meravigliosa...non i soliti protagonisti appartenenti al ton (che pure adoro ;) ) ma una donna in carriera con un sogno, un ideale. E lui, beh lui, penso appartenga alla schiera dei belli e maledetti che nascondono un cuore grande e brillante:D:D Me lo immagino scuro e intenso, con occhi magnetici...già mi piace ;).
    Beh, penso avrete capito che spero nella Dea Bendata!!!
    Un bacio a tutte e buona giornata ladies!!!
    Juliet.

    RispondiElimina
  2. Io quest'autrice l'adoro letteralmente! Se mi sono avvicinata al romance storico è anche grazie al suo I giorni del tè e delle rose, un libro che mi ha toccata nel profondo e che mai dimenticherò. Ogni tanto lo sfoglio e ne rileggo delle pagine tanto lo adoro! Quando ho visto questo in libreria e ho visto il suo prezzo mi è venuto un colpo! Dovrò attendere parecchio prima di acquistarlo quindi...Incrocio le dita!!

    RispondiElimina
  3. Una bellissima recensione,che mi ha fatto davvero venire la voglia di acquistare questo libro,che muoio dalla voglia di acquistare,ma sono un pò frenata dal prezzo certamente non economico.Mi piace parecchio la possibilità di immergermi in una storia dall'ambientazione perfetta,che contrappone alla miseria l'amore pieno e devastante di due anime totalmente diverse fra loro.

    RispondiElimina
  4. che bello, questo libro l'avevo notato già qualche settimana fa... e ne avevo apprezzato però solo la copertina, ke già mi piaceva perchè suggestiva e romantica!!!
    ORa che ho letto la trama, i personaggi, l'amore e il dolore che lo attraversano, nonchè l'ambientazione, l'epoca storica ... la curiosità è super aumentata.
    A me piacciono molto i romanzi in cui il contesto storico-temporale ha una componente fondamentale e anche in cui si spazia cambiando scenari e situazioni....!!
    Mi piace il personaggio volitivo e passionale di India e poi quando leggo di autori che studiano tanto per scrivere un romanzo ke nn sia solo e tutta fantasia ma che abbia anche molta storicità.... resto affascinata perchè adoro la storia!!!

    Dai, spero proprio di vincerloooo

    RispondiElimina
  5. ciao Francy
    ciao Maria T
    questo libro lo sto inseguendo da tantissimo tempo fra vari giveaway, blog candy, ecc... chissà se stavolta sarò fortunata?
    non ho letto la recensione perché non voglio anticiparmi molto di quello che prima o poi leggerò.... mi basta avere la conferma sul giudizio: 5 cuori vuol dire che è abbastanza per me ^_____^

    http://pupottina.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Ciao! Come sempre uno splendido giveaway!
    La trama è molto interessante; penso infatti che tutte noi siamo sempre un pò attratte da ciò che è tanto diverso e all'apparenza opposto a noi. Ed è da qui che nascono le grandi storie d'amore. Sta ad ognuna di noi assecondare o respingere questa scintilla ;)
    La protagonista a quanto pare l'ha coltivata e fatta crescere.
    Dev'esserci tanta passione!
    Grazie,
    Stefania

    RispondiElimina
  7. A tutte le carissime bibliotecarie Sono appena le 10 e così tanti commenti!!!!
    Il libro vale realmente la pena. E' un inno alle donne ed all'amore.
    Non vi deluderà.
    Vi ringrazio per i complimenti e le belle parole.
    Un abbraccio cosmico a tutte.
    MariaT

    RispondiElimina
  8. seguo il vostro blog da più di un anno e trovo le vostre iniziative DELIZIOSE......."christmas in love" e' tra le mie preferite......ed allora partecipo volentieri al giveaway per questo romanzo che ha una trama molto intrigante .....mi spaventano un po' le quasi 900 pagine ^_^

    incrocio le dita

    SilviaM

    RispondiElimina
  9. Ho visto questo libro proprio ieri in libreria e lo desideravo ardentemente, solo che non avevo soldi sufficienti e me ne sono andata a mani vuote. Spero di vincere una copia perché deve essere davvero bello, incrociamo le dita

    RispondiElimina
  10. Eh indescivibile come questa autrice riescea a fare di un libro una favola, una poesia... mi piace moltissimo la trama di questo suo nuovo capolavoro, quindi non solo incorcio le dita delle mani anche quelle dei piedi!! speriamo!!!!!
    Endimione

    RispondiElimina
  11. Jennifer Donnelly....m'incuriosisce un bel pò...
    Attraente recensione.
    La trama sociale e romantica è un perfetto connubio per chi, come me, adora questo genere e la mole non mi scoraggia, anzi mi fa ben pensare ad una accurata e precisa ricostruzione storica.
    Spero che lo stile sia all'altezza di una storia così imponente: semplice, raffinato, coinvolgente.
    Mi fido del giudizio, ma, soprattutto, mi fido dell'entusiasmo che traspare dalle parole.
    Complimenti per il post...complimenti per il commento….
    Maria

    RispondiElimina
  12. Tanto per cominciare complimenti a Maria T. per la recensione che evidenzia non solo i personaggi ma anche il contesto in cui essi si muovono e vivono la loro storia. Confesso di essere stata tentata più volte di acquistare il romanzo ma ho sempre dato la precedenza ad altri libri, forse spaventata dalla corposità (900pg!!) però se non arriverà col GA potrebbe essere nel sacco di Babbo Natale....chissà!!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao Angelica '72. Quando vedo il tuo avatar mi vengono in mente i libri dei Golon che ho amato moltissimo.
    Grazie per le belle parole. La storia di India e Sid vale la pena.
    Un abbraccio.
    MariaT.

    RispondiElimina
  14. Un grandissimo grazie come sempre a MariaT e Francy per l'accurata recensione e informazione e per tutto il lavoro che fate ogni giorno per Noi tutte amanti del Romance..per quello che mi riguarda sono contentissima per l'uscita dell' attesissimo romanzo della grande Donnelly non ci speravo più.. dopo il bellissimo "I giorni del tè e delle rose" che mi ha lasciato dall'inizio alla fine con il fiato sospeso e poi dopo tanto soffrire e finito bene (spero anche questo)non vedo l'ora di acquistarlo (rinuncio a tutto ma finchè posso non a un buon libro per me un amico per la mente inseparabile)e naturalmente di leggerlo.. mi auguro che arrivi presto anche il terzo..(evviva gli Storici per quello che mi riguarda di qualità sempre di più)Ciao a tutte!Nicoletta

    RispondiElimina
  15. Bellissimo questo libro. L'ho visto giusto in libreria l'altro giorno e la trama mi ha intrigato parecchio. Peccato che il prezzo non sia proprio economico :) Dopo aver letto la recensione mi ha intrigato ancora di più, ho sentito delle recensioni molto positive su quest'autrice. Il primo libro non l'ho letto. Spero di leggerli entrambi al più presto.

    RispondiElimina
  16. Come sempre le recensioni sono molto belle e invogliano alla lettura dei libri proposti. Questo libro, in particolare, mi incuriosisce per la trama ricca di sviluppi e personaggi interessanti.
    Spero di vincerlo altrimenti lo metterò nella lista di libri per Natale.
    Un saluto
    Daisy d

    RispondiElimina
  17. Avevo già intenzione di comprare il libro e questa recensione ha confermato il mio "fiuto" per i libri interessanti.Non vedo l'ora di immedesimarmi nei panni di India.
    un bacione
    Silvia

    RispondiElimina
  18. Avevo già intenzione di comprare il libro e questa recensione ha confermato il mio "fiuto" per i libri interessanti.Non vedo l'ora di immedesimarmi nei panni di India.
    un bacione
    Silvia

    RispondiElimina
  19. Ragazze io non partecipo perchè non ho resistito e ho già acquistato il romanzo e letto in tre giorni o per meglio dire notti.
    Volevo complimentarmi con Maria x la bellissima recensione sulla quale non aggiungo nulla.
    Quello che potrei aggiungere come mia esperienza personale è che i romanzi della Donnelly riescono a farti trattenere il respiro in una infinita emozione, che dura più di 800 pagine, talmenti sono belli e intensi. Ho amato il primo e adorato questo secondo, adesso aspetterò con trepidazione il terzo.
    Leggetelo perchè è un libro che veramente vale!!!
    PATTY

    RispondiElimina
  20. Dall' ampia presentazione deduco che si tratti di un'opera veramente interessante: piacevole e anche istruttiva. Amo molto romanzi di questo tipo. In un libro cerco infatti momenti di svago ma gradisco anche spunti di riflessione.
    Ovviamente, incrocio le dita!
    Micaela

    RispondiElimina
  21. A giudicare dalla bella recensione sembra una storia appassionante, realistica e ben ambientata. Sono attratta dai protagonisti sul genere "gli opposti si attraggono" e che al di là dell'estrazione sociale e della reputazione, nascondono tante caratteristiche tutte da scoprire. ^_^

    RispondiElimina
  22. ciao a tutte le romantiche donne. Non conosco l'autrice e i suoi romanzi ma devo dire che questa storia mi ha molto incuriosito, sia per il periodo sia per la trama ma soprattutto mi ha incuriosito il fatto che la storia non dura e si conclude nel giro di qualche mese ma va avanti negl'anni. il fatto che siano 800 e passa pagine è meglio ancora perlomeno non lo finisco subito...
    speriamo nella fortuna.
    baci a tutte
    giovanna

    RispondiElimina
  23. Ho adorato il primo e ho aspettato con ansia questo (aggiunto da tempo alla lista dei desideri) e le recensioni entusiastiche mi fan ben sperare su una lettura capace di suscitare intense emozioni.

    RispondiElimina
  24. WOW!! O_O
    Sembra davvero una bella storia, ed il fatto che sia un volume così grosso e che non stanchi, la dice lunga! Deve per forza coinvolgerti un libro così, altrimenti non ce la fai a leggerlo... Comunque, il libro è interessante, soprattutto sono curiosa di scoprire l'influenza che India e Sid eserciteranno su loro stessa a vicenda!
    Non ho letto il romanzo precedente, ma da quello che ho capito non è necessario. In ogni caso vanno entrambi in wishlist! =)

    RispondiElimina
  25. Grazie a questo blog e a persone come Maria e Francy ho scoperto dei libri meravigliosi,mondi fantastici in cui mi ci tuffo
    ogni volta che ne sento il bisogno

    RispondiElimina
  26. Innanzitutto complimenti per la recensione!!!!Davvero bellissimo questo libro!!!
    Appena letta la trama e la recensione mi ha incuriosita subito!!!Sopratutto per i personaggi, per il contesto storico e per storia d'amore!!!
    Voglio sapere di più sul personaggio di India mi sembra una ragazza molto passionale!!mi intriga molto!!inoltre sono curiosa di sapere come si evolve questa storia d'amore, lei che inizialmente odia quel tipo di uomo, cinico e spietato, poi si lascia andare al suo fascino!!!

    RispondiElimina
  27. ciao Francy
    siamo già in tante qui ma voglio tentare ugualmente...
    chi lo sa? potrebbe essere la volta fortunata per me...
    questo romanzo ho già tentato di ivncerlo in altri giveaway perché la storia di india mi appassiona... voglio vivere l'amore insieme a lei fra le pagine di questo romanzo

    RispondiElimina
  28. O MAMA non ci posso credere!!! spero davvero di vincere questo libro (un pò di fortuna in un periodo no) =) l'autrice mi ha catturato nel primo libro! e aspetto con ansia il terzo!
    grazie davvero per le opportunità che ci date di vincere questi fantastici libri! tante stelline in un fantastico universo tutto rosa!
    incrocio le dita!!

    RispondiElimina
  29. Sinceramente, partecipo a questo giveaway perché c'è una mia amica che lo sta inseguendo da tempo, e se lo vinco le farò una bella sorpresa regalandoglielo ^^ Quindi (anche se non sarà per me) partecipo ^^ e incrocio le dita..
    email: taylorlove@live.it

    RispondiElimina
  30. mi piacerebbe vincerlo perchè ho già letto il primo libro scritto da lei e mi era piaciuto moltissimo ...chissà magari sino fortunata !
    Francesca

    RispondiElimina
  31. La mole non mi spaventa... e nemmeno la complessità, anzi, adoro emozionarmi e vivere coi protagonisti i continui cambiamenti e le situazioni difficoltose... rendono tutto più apprezzabile e permettono di indagare meglio sulla psicologia dei personaggi. Sembra un ottimo libro e incrocio le dita :)

    RispondiElimina
  32. Ho amato tantissimo "I giorni del te e delle rose" ed ho firmato, a suo tempo, la petizione per la pubblicazione di questo "seguito". Ora finalmente anche in italiano.
    Mi piace molto come scrive la Donnelly e sogno che arrivi presto anche il terzo della saga!I suoi personaggi non si dimenticano!!!!
    Marina C.

    RispondiElimina
  33. LadyBertrice17/11/11, 22:42

    Care Bibliotecarie,
    vi leggo spesso e grazie a voi ho trovato molti spunti di lettura. La prima cosa che mi ha colpito di questo libro è stata la copertina. Bella e di notevole impatto. La fantasia ha iniziato subito a volare. Poi ho letto la trama e la bella recensione e, nonostante le quasi 900 pagine, mi è venuta voglia di leggerlo anche se non ho letto il libro precedente. La trama è avvincente, bella l'ambientazione e interessanti i temi affrontati. Partecipo, quindi, con piacere al giveaway (tengo le dita incrociate!) e nel contempo inserisco il titolo nella mia wish list. Grazie per questa bella iniziativa.
    Tina

    RispondiElimina
  34. La trama iniziale assomiglia un pò a "sognando te" della Kleypas...in pratica il diavolo con l'acqua santa!!!mi piace l'idea di poter spaziarein deversi luoghi, da la senzazione di avere un ritmo di lettura più incalzante, un pò atipico nel classico romanzo rosa!!!
    Aggiunto alla mia lista desideri!!!
    minicicciola

    RispondiElimina
  35. intrigante e stuzzicante recensione, che invoglia a leggerlo, nonostante il numero di pagine. e l'ambientazione mi piace molto. anch'io lo aggiungo alla lista desideri. fabiola

    RispondiElimina
  36. Bella la copertina! ed anche il titolo fa immaginare una storia molto romantica! Partecipo ;)

    RispondiElimina
  37. Ciao a tutte,
    la vostra recensione e la trama mi hanno incuriosito moltissimo: ho sentito tanto parlare del precedente, ma non l'avevo letto, adesso mi avete proprio convinta. Penso che andrò a recuperarlo subito. Poi ovviamente leggerò anche questo!

    Chiara

    RispondiElimina
  38. Complimenti davvero per questa presentazione. E' perfetta. Ho appena finito il libro non mi è dispiaciuto ma ho preferito i precedenti.

    RispondiElimina
  39. da quello che posso leggere sia nella recensione che nei commenti quest'autrice sembra molto apprezzata...stavo giusto facendo una lista dei prossimi libri da comprare che sono capitata in questo blog,e ho la netta sensazione che ci girerò a lungo...sono proprio il genere di libri che cerco,quindi oltre a comprare ovviamente questo libro non appena avrò occasione corro a leggere altre tue recesioni =)

    RispondiElimina
  40. Ciao Nana, benvenuta fra noi!

    Spero che il libro ti piaccia e che tu possa trovare molte altre idee di lettura nella nostra biblioteca romantica, che, una volta lette,spero, avrai voglia di commentare qui sul blog.

    Francy

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!