ROMANCE E MEDIOEVO

Uno dei primi romance storici che lessi dopo quelli regency della Heyer che 'rubavo' a mia mamma fu, all'inzio degli anni '90, l'indimenticabile IL LUPO E LA COLOMBA ( The Wolf and the Dove) di Kathleen Woodiwiss (edizione Euroclub),ed è soprattutto a quel romanzo che devo il mio innamoramento per il romance storico. Dopo quello, ambientato durante la Conquista Normanna d'Inghilterra (1066) , ne seguirono altri, di altre autrici, sempre più o meno ambientati nella stessa epoca. Non ricordo bene cosa esattamente mi fece poi passare dai medievali a quelli ambientati in epoca regency, ma immagino che la ragione principale non fosse tanto personale, quando legata alla disponibilità di libri che trattassero quel periodo.Non c'erano ancora le librerie online da cui approvigionarsi e io dovevo scegliere tra quello ( poco) che offriva il mercato. E il mercato comiciò ad offrire sempre più storici ambientati in epoca regency, piuttosto che nel Medio Evo, perciò dovetti abbandonare i miei amati medievali. In realtà, anche negli Stati Uniti,a un certo punto c'è stata una flessione di interesse delle lettrici per questo periodo storico rispetto alle storie ambientate nel '700/'800, per cui le autrici si sono adeguate. Questo non toglie che quando, negli anni successivi, mi è capitato di trovare medievali degni di nota, come il favoloso GLI ARTIGLI DEL LEONE (Bride of the Lion) di Elizabeth Stuart ( un'autrice di cui si è persa ogni traccia, purtroppo, ma questo libro è favoloso), gli ho letti con rinnovato piacere.
Aldo Reggiani - Nick Shelton

gli eroi in calzamaglia e giustacuore o in armatura mi hanno sempre affascinato! Chi non ha avuto un debole per Nick Shelton/Aldo Reggiani ai tempi del famosissimo sceneggiato La Freccia Nera alzi la mano ( se anche voi ne ricordate con nostalgia la mitica canzone di inizio...andate qui e riverdite il ricordo!). E il fatto che fossimo bambine non ha importanza, certe passioni sono dure a morire! Peccato che attualmente il genere
non sia affatto in auge. Anche se a guardar bene c'è un tentativo di   ritorno al passato remoto della storia inglese da parte di altri
Richard Armitage/Guy of Gisborne
sottogeneri romance come quello paranormale, con autrici riverdiscono i miti degli eroi celti, scandinavi e compagnia bella,  il romance d'ambientazione medievale continua ad essere decisamente oscurato da altre epoche storiche in libreria. Dico la verità, dopo anni che  leggo soprattutto storie ambientate fra Settecento e Ottocento, un bel ritorno al passato non mi dispiacerebbe! Perciò mi aspetto che presto possa esserci una new wave medievale anche nel romance contemporaneo sulla scia del successo che il periodo sta ottenendo al cinema e in TV , vedi ad esempio il film Robin Hood con Russel Crowe o quello dell'omonimo telefilm inglese, dove  il wicked ma fascinoso ( decisamente più fascinoso di Robin) Guy of Gisborne era impersonato da Richard Armitage costantemente inguainato in pelle
nera (yummy!),
Se ancora non l'avete fatto, cercate assolutamente di procurarvi, in inglese o in italiano, due gioielli come IL LUPO E LA COLOMBA e GLI ARTIGLI DEL LEONE, e non ve ne pentirete! GLI ARTIGLI DEL LEONE, essendo stato pubblicato in italiano nella collana dei Romanzi Mondadori è molto difficile da reperire, ma si può sempre sperare in un 'ripescaggio' nella collana degli ORO. Se no buttatevi a leggerlo in inglese e vi piacerà anche di più. Così come IL LUPO E LA COLOMBA, che, as usual,  è stato un po' tagliato nella versione Euroclub (in quella Sonzogno non so, ma può essere).

Cover dell'edizone Euroclub

IL LUPO E LA COLOMBA (The Wolf and the Dove) di KATHELEEN WOODIWISS - pubblicato originariamente nel 1974 e ristampato fino a oggi almeno dodici volte in versione originale. In Italia è uscito sia nell'edizione Sonzogno (ancora reperibile , vedi qui su IBS) che in quella Euroclub.
 La colomba è Aislinn, figlia di nobili, bella e fiera; il lupo è l'uomo che l'ha fatta prigioniera: si chiama Wulfgar ed è un valoroso guerriero di Guglielmo, il conquistatore dell'Inghilterra. Siamo nel Medioevo, un'epoca di passioni forti ed estreme: agli occhi di tutti l'unico sentimento che una schiava può nutrire per il suo padrone è il desiderio di vendetta... Così quando la gentilezza di Wulfgar sembra far nascere un sentimento diverso nel cuore della principessa, tra i due giovani si levano ostacoli in apparenza insormontabili: l'incomprensione della madre di Aislinn, la gelosia di un altro dei conquistatori, Ragnor, l'ostilità dei guerrieri. Ma anche una tenera colomba può lottare per affermare le ragioni del suo cuore...
Quello dipinto dalla Woodiwiss in questa storia è un Medioevo tetro, duro e per niente agevole per le donne, soprattutto se diventano loro malgrado trofei di conquista. Perciò come Aislinn viene trattata anche dallo stesso Wulfgar inizialmente,potrebbe far storcere ilnaso ad alcune lettrici, ma non dimentichiamoci che non siamo in un modo politically correct, ma in un epoca dove vigeva la legge del più forte, in cui i diritti dei più deboli o dei conquaistati non erano certo tutelati, perciò è un po' anacronistico aspettarselo. La Woodiwiss, infatti, qui  è bravissima a ricreare l'atmosfera del periodo, che sembra costantemente immerso nella nebbia del tempo, così come sa farci appassionare a questa storia d'amore tormentato, perchè fra nemici,  ma così potente quanto inaspetatto, da riuscire a vincere sopra ogni cosa,mettendo sullo stesso piano vincitori e vinti.  Un romanzo anche intesamente sensuale, nonostante le pagine che descrivono in modo esplicito i rapporti fra i due protagonisti siano poche se paragonate a romanzi più recenti, ma non sono certo le descrizioni minuziose a rendere sensuale una storia, quanto piuttosto l'abilità dell'autrice a descrivere il desiderio in tutte le sue forme. E la Woodiwiss, anche nell'edizione italiana più edulcorta rispetto a quella originale, ci riesce perfettamente. IL LUPO E LA COLOMBA  è un vero Indimenticabile, per me.Ve lo consiglio con tutto il cuore!

GLI ARTIGLI DEL LEONE (Bride of the Lion) di Elizabeth Stuart (1995) - pubblicato in Italia nella collana I Romanzi Mondadori, nr.339 del 1997.
Inghilterra 1152, XII secolo

Jocelyn Montagne è una donna orgogliosa, e pronta a lottare per difendere i propri diritti. Ma è difficile resistere quando il nemico si chiama Robert de Langley, il Leone di Normandia, un uomo dal fascino arrogante che vuole essere l’unico padrone. Delle terre di Jocelyn, e del suo cuore selvaggio.
La situazione descritta inq uesto libro è molto simile a quella de Il Lupo e la colomba anche se l'ambientazione qui è leggermente più tarda rispetto al precedente. C'è un eroe vincitore e un'eroina che non ci starà tanto a vestire i panni della vinta, piuttosto mostrerà uno spirito fiero e coraggioso pari a quello di lui e sarà proprio di quello spirito che lui non potrà fare a meno di innamorarsi. Uno storico scritto benissimo, particolarmente coinvolgente la descrizione del rapporto fra i due protagonisti: prima nemici, poi alleati. E l'amore fra i due sarà inevitabile. Un altro romanzo  Indimenticabile per me, se riuscite a trovarlo, non fatevelo scappare!

IL BELLO DEL MEDIOEVO? Ad esempio...188 centimentri di bel maschio in pelle nera? non a caso questo video e' stato intitolato 'Thing of Beauty'! Enjoy!!!


Amate anche voi questo periodo storico? Perchè? Quali sono i vostri romanzi preferiti ambientati nel Medioevo? Vi piacerebbe poterne leggere di più? Lasciate i vostri commenti.

10 commenti:

  1. Ciao,
    anch'io preferisco di gran lunga le ambientazioni medievali (anche nei gialli) ma sono passata al regency per mancanza di proposte. Però, oltre alla trama e alla caratterizzazione dei personaggi, mi piace trovare delle descrizioni storiche almeno plausibili: non pretendo che il contesto sia scritto da Le Goff però se si evitano gli stafalcioni storici preferisco. Mi rendo conto che soprattutto certi temi (come la pulizia, il rispetto per le donne e per i deboli, i rapporti con i servi) sono adattati alla nostra sensibilità, ma sono certa che maggiore fedeltà al periodo non toglierebbe niente alla magia di una bella storia d'amore.
    Gio

    RispondiElimina
  2. Il medioevo non è il periodo storico che preferisco ma tra i miei libri preferiti ci sono alcuni medievali.
    Oltre a Gli artigli del leone che ho adorato un altro medievale che mi è piaciuto molto è stato Non sfidare il cuore della Lindsey. Invece non ho letto Il lupo e la colomba: dovrò rimediare.

    RispondiElimina
  3. Adele V Castellano09/05/11, 12:07

    Francy, Francy, il video di Armitage vestito di pelle è la ciliegina sulla torta... altro che Robin Hood! E tu sai bene come la penso!
    E se quella scema di Lady Marion si fidanza con Robin anche questa volta, giuro, non la perdono!

    Altro che secoli bui! La "selvatichezza" (scusate la licenza letteraria) dei bei cavalieri e il loro coraggio...

    Anch'io ho letto tanti anni fa il libro della Woodiwiss e devo dire che non l'ho mai dimenticato. Anzi, quasi quasi stasera lo ricomincio... e se qualcuna non ce l'ha nella sua collezione, seguite il consiglio di Francy: leggetelo e vi farà sognare!

    RispondiElimina
  4. Francy sei mitica!!!
    Accipicchia, che "lucidata agli occhi" ci hai regalato!!!!!

    "Il lupo e la colomba" è stato il libro che mi ha introdotta nel mondo dei romance ed è tra i miei DIK, come "Gli artigli del leone".
    Altri indimenticabili, ambientati nel Maedio Evo, per me sono stati:
    "Il dominatore" e "Il bastardo" della Jo Bewerley.
    Della bravissima Deborah Simmons ricordo con immenso piacere "La bella prigioniera" ed "Il cavagliere rosso"...tanto per citarne qualcuno e poi come si può non ricordare il bellissimo romanzo d'esordio, uscito recentemente, di Angela White "Il castello dei sogni"?
    Sinceramente,in questo periodo, sono un poco stufa di debuttanti e libertini ottocenteschi e sto cercando romanzi ambientati in altre epoche storiche tipo "Damigella" della Ciuffi ed "Isabella per sempre" della Formenti tanto per citarne qualcuno
    A tutte un caro saluto e Francy continua cosiiiiii!!!!
    Mari

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono molto i romanzi ambientati nel medioevo, quelli che preferisco sono il già citato "Il lupo e la colomba", "Il cristallo verde" di Amanda Quick e "Cuori incatenati" di Johanna Lindsey.
    Ultimamente ho acquistato "Il cavaliere rosso" di Deborah Simmons ma devo ancora leggerlo.
    Mi metterò alla ricerca di "Gli artigli del leone", grazie per la dritta :-D

    RispondiElimina
  6. Fracy, come ci siamo riconosciute tutte noi nelle tue parole!!!!! ..... indimenticabile la scena di Wolfgang che si toglie l'elmo o che solleva un ricciolo di Aislinn e ne aspira il profumo. Consiglio anche io come Niki 'Non sfidare il cuore' della Lindsey (divertentissimo e sexy).
    Francy: grazie per Richard Armitage in versione 'ti stendo con uno sguardo'!!!

    Michela

    RispondiElimina
  7. Ciao!!
    Anche se il Medioevo non è il periodo che preferisco ci sono molti romance medioevali che ho amato..in particolare quelli della Lindsey e ultimamente un medioevale che ho letto e adorato è stato "In fuga con te" di Carrie Lofty....veramente bello e toccante nel modo di descrivere le sensazioni e le emozioni:D:D
    E che dire del video....stavolta nessuno me ne vorrà se tifo per il cattivo!!
    Grazie Francy!!!
    Juliet

    RispondiElimina
  8. Carissime,decisamente IL LUPO E LA COLOMBA è stato una lettura introduttiva al mondo del romance storico per un sacco di noi e questo mi fa piacere perchè abbiamo qualcosa che ci accomuna (forse anche l'anagrafe! *_^ )
    Visto che avete gradito anche il video, sicuramente avrò modo di trattare ancora l'argomento presentando anche i romanzi che avete menzionato nei vostri commenti, molti dei quali non ho mai letto. E poi questo Medioevo è stata un'epoca lunga e variegata storicamente, si presta senz'altro a fare da sfondo a coinvolgenti storie d'amore.

    Francy
    Francy

    RispondiElimina
  9. Anche nel mio caso, «galeotto fu il libro e chi lo scrisse», "Il lupo e la colomba" è stato uno dei responsabili del mio reinnamoramento del genere romance.
    Un altro libro che ho apprezzato tantissimo è stato "Lady Macbeth" di Susan Fraser King. Nn si tratta propriamente di un romance, quanto piuttosto di un romanzo storico, in quanto i protagonisti sono realmente esisititi. L'autrice, basandosi su dati storici scarsissimi, ricostruisce la vicenda umana e, presumibilmente, sentimentale di Lord e Lady Macbeth (più precisamente, Machbet filius Finlach...et Gruoch filia Bodhe, Rex et Regina Scotorum..., secondo quanto riportato dalle antiche cronache). Dimenticate le atmosfere cupe e sanguinarie della, peraltro immortale, tragedia scespiriana. Qui troviamo una giovane donna intelligente e determinata, erede degli antichi re celti e depositaria delle millenarie conoscenze magiche delle donne della sua gente che, x ragion di stato, sposa un potente nobile scozzese. Improvvisamente, il suo castello viene attaccato e conquistato dal nemico (Lord Macbeth, appunto) che le uccide il marito. Lei si ritrova sola, il suo mondo distrutto e la sua famiglia d'origine lontana, inolte, tanto x semplificare le cose, è anche incinta. L'unico modo a sua disposizione x salvare la propria vita e quella del nascituro è quello di sposare l'invasore (pochi giorni dopo essere rimasta così tragicamente vedova, un'aberrazione per la ns sensibilità, ma, come si suol dire, una ragazza deve pur sopravvivere). Dopo qs esordio nn precisamente idilliaco, l'autrice immagina la nascita di un amore vero e profondo tra i due dato che, benché Lady Macbeth nn abbia concepito altri figli, o perlomeno nessuno che sia sopravvissuto all'infanzia, Lord Macbeth nn l'abbia mai ripudiata, in un periodo in cui tale espediente era pratica comune, soprattutto di fronte ad una moglie che nn concepiva, dal momento che i figli erano importantissimi per un nobile allo scopo di assicurarne la discendenza e il matrimonio era visto esclusivamente in qs ottica o come mezzo di alleanze politiche e militari. Rimasero insieme ca 25 anni e lei si rivelò il deus ex machina della conquista del potere su tutta la Scozia da parte del marito. L'ho trovata una bella storia, d'accordo forse un po' romanzata, ma cmq un ottimo connubio tra amore e business, diremmo oggi.
    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  10. Scusate, dimenticavo: si svolge poco prima della conquista normanna dell'Inghilterra, tra il 1025 e il 1058.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!