L'ANGOLO DELLE AUTRICI - ORNELLA ALBANESE

Oggi, per la rubrica L'angolo delle Autrici, siamo ospiti a Bologna nella casa di Ornella Albanese, autrice di cui aspettiamo a febbraio (per la serie oro de I Romanzi Mondadori) la riedizione  de L'OMBRA DEL PASSATO, riproposta in una versione arricchita e revisionata rispetto alla prima edizione. Ornella è una delle scrittrici che firmano i racconti della attesa antologia storica AMORI SULL'ALI DORATE dedicata ai 150 dell'Unità d'Italia, in uscita a marzo. Qui Ornella ci racconta come nascono i suoi romanzi, della sua onnipresente micia Muci, delle  piccole  abitudini che la accompagnano nella scrittura e del suo intenso rapporto col web.
Vi consigliamo di visitare il suo sito, è davvero molto bello e contiene delle sorprese tutte da leggere.
ORNELLA ALBANESE
Parlare del luogo in cui scrivo i miei romanzi, e di come li scrivo, mi mette sempre di buon umore. Quando ne parlo alle amiche, loro non ci credono. Sono convinte che un lavoro che richiede impegno e creatività debba per forza essere svolto in una specie di santuario ovattato, dove non arrivino i molteplici richiami della vita quotidiana. Ho letto di uno scrittore che lavora con una luce proiettata sulla scrivania in modo da lasciare in ombra il resto della stanza. Per evitare distrazioni. Ma immaginate?
Per cominciare, il mio è un portatile nel vero senso del termine, perché lo porto dappertutto. Ho una casa grande, ma anche così frequentata che sono spesso una roomless. Quindi sala, zona pranzo, cucina, persino studio qualche volta. Mi sposto portandomi dietro il computer, e la mia gatta Muci segue entrambi dappertutto. Tranne in cucina, che per lei è terreno proibito.
Per fortuna riesco a scrivere ovunque, ma solo perché ho sviluppato per necessità il talento di isolarmi completamente. Mi posiziono in modalità scrittura e tutto il resto intorno a me sparisce. Rimaniamo solo io, la mia storia e i miei personaggi. E Muci, naturalmente.
L’importante è che abbia a portata di mano un mug di qualcosa, preferibilmente tè alla vaniglia. E che il piccolo angelo con la tunica rossa che mi ha regalato una carissima amica sia nei paraggi. Quando poi mi siedo davanti al computer devo avere già in mente la prima frase da scrivere. Che ho pensato, magari, in quei preziosissimi attimi in cui indugio a letto appena sveglia.
Quindi ritualità e sacralità dello scrivere? Forse in un’altra vita.
ORNELLA ALBANESE E IL WEB


Posso dire che la mia vita di autrice si divide in due parti: prima e dopo il web.
Cominciamo dal mio sito. Per un lungo periodo non ho voluto avere un sito web, un po’ per pigrizia, un po’ per riservatezza. Poi le mie lettrici mi hanno convinta e la cosa mi ha preso la mano.
Doveva essere solo una pagina per citare i romanzi già scritti e annunciare i nuovi, invece l’ho trasformato in un archivio del cuore, nel senso che vi ho inserito molte cose a cui sono particolarmente legata: immagini, pagine di romanzi, racconti, news, recensioni e anche foto, cioè angoli di mondo e angoli di cuore. Ma questo perché ho percepito da parte delle mie lettrici un calore e un affetto che mi hanno portato a voler condividere con loro parte di un mondo che fino a quel momento era stato solo mio.
A chi mi chiede cosa sia cambiato dopo la mia “resa” al web, rispondo sempre: la condivisione. Prima vivevo da sola tutte le fasi della creazione di un romanzo, ero assolutamente sola nelle mie scelte. Adesso mi sembra di far parte di un mondo piacevolissimo che aspetta insieme con me l’uscita del libro, suggerisce, dà pareri, incoraggia. E’ davvero un’esperienza eccitante.
E poi ci sono i blog, che adesso seguo molto più che in passato, ma non  ancora come vorrei. Sono una miniera di suggerimenti, di idee, di iniziative e di creatività. Apprezzo molto anche l’eleganza della grafica, l’originalità di certe immagini.
Per concludere, arriviamo a FB. Poiché ho seri problemi di tempo, ho deciso di fare una scelta e di non essere presente, almeno per ora, su FB. Preferisco che il mio rapporto con lettrici, amiche, e amiche scrittrici si svolga via mail in modo da poterlo gestire al meglio e compatibilmente con i miei ritmi.





E se volete visitare il sito di Ornella Albanese, andate qui .
Ringraziamo di cuore Ornella per la sua ospitalità e vi invitiamo, se avete domande da porle, a farlo commentando questo post.
Intanto noi ci prepariamo ad un'altra pacifica invasione.

13 commenti:

  1. Ornella, incredibile questa tua capacità di scrivere ovunque isolandoti mentalmente dal contesto! Ammetto che un poco te la invidio. A presto, amica mia. Ti abbraccio e rinnovo alle ragazze di LMBR i complimenti per questa deliziosa rubrica
    Theresa

    RispondiElimina
  2. Io invece sono assolutamente ammirata dall'immacolato ordine della tua casa. Ragazze, vi avverto: quando toccherà a me, meglio che vi distraiate un poco. Un abbraccio, Ornella, e complimenti a te e alla MBR per la realizzazione della rubrica che, come dice bene Theresa, è deliziosa.
    Roberta Ciuffi

    RispondiElimina
  3. Cara Ornella , che meraviglia poter leggere una tua intervista e poter visitare i luoghi dove vengono concepiti i tuoi lavori!
    Inutile dire che, nuovamente attendo con ansia l'antologia che sta per uscire, che conterrà un tuo racconto ( e di questo non posso che rallegrarmi) , ma che mi permetterà anche di conoscere autrici italiane che ancora non ho incontrato.
    In bocca al lupo, anche per il romanzo Oro in imminente uscita!

    RispondiElimina
  4. Perfetta la tua capacità di lavorare ovunque.
    Casa ordinata e mente bene inquadrata su quello che devi fare.
    Complimenti.
    Ciao
    Miriam

    RispondiElimina
  5. Ciao Ornella1 che bello vedere i tuoi spazi e il mondo dove crei... e beata te che riesci ad astrarti! io sono alla fuga( dagli scatolini, dai muratori, dai figli con la febbre...) e per adesso riesco a sbirciare a malapena Fb... E ancora una volta mi complimento con Vivienne per la bellissima rubrica! Un grande abbraccio a Ornella e ancora una volta, "brava!"
    stefi

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazze,
    grazie dei bei commenti.
    Roberta e Miriam, ma chi vi dice che sia "tutto" così ordinato? In fondo si tratta di angoli, è possibile che appena fuori dall'inquadratura ci sia il delirio!
    Stefi, anch'io sono passata da qualcosa di simile quando abbiamo unito i due appartamenti.Ma poi vedere la casa a posto ti fa superare alla grande l'inevitabile crollo psico-fisico!
    Comunque vi annuncio che, quando ho scritto il post,ne ho parlato a casa e, tempo due giorni, in un angolo tranquillo della sala da pranzo è apparsa una scrivania nuova con tanti cassetti. Bella, comoda, razionale, ma sapete una cosa? Non mi sono ancora abituata alla dimensione "stanziale". Mi preferivo girovaga!
    Un abbraccio a tutte,
    Ornella

    RispondiElimina
  7. Adoro questa rubrica dedicata all'angolo delle autrici.
    La capacità di estraniarmi dalla confusione mi è utile per leggere. Infatti quando leggo non riesco a sentire niente. Non riescono a distrarmi nè telefono nè campanello della porta, potrebbe addirittura andare a fuoco la casa ma non credo me ne accorgerei. Niki

    RispondiElimina
  8. ladymacbeth02/02/11, 23:47

    Anche la scelta della signora Albanese di nn avere una postazione fissa x scrivere, ma di essere itinerante, ha i suoi vantaggi: nella bella stagione penso che la meta favorita sarà un terrazzo o il giardino, come lo sono x le mie letture.
    Quoto Niki, anch'io riesco a leggere in qualsiasi situazione, rumorosa, silenziosa, affollata o solitaria che sia. Si vede che noi lettrici un po' fissate c'abbiamo la mutazione del cromosoma ad hoc!
    Un elogio particolare a Vivienne x qs rubrica così originale e divertente.
    Grazie e ciao a tutte.

    RispondiElimina
  9. complimenti Sig.ra Ornella per l'intervista, la casa, il gatto e la simpatia! non ho mai pensato agli scrittori come a persone ...che vivono la quotidianità come noi lettori invece queste interviste mi hanno proprio smentito! ho curiosato anche io suo blog e devo dire che è molto bello e "familiare"!
    complimenti ancora !
    daniela

    RispondiElimina
  10. Cara Ornella, l'abitudine di sposarsi ovunque in casa con il notebook è qualcosa che caratterizza anche il mio modo di scrivere. Mi sembra di conoscerlo quell'angioletto che ti segue come il pc:-)
    Un sincero in bocca al lupo per L'ombra del passato e per i prossimi romanzi che scriverai.
    Un abbraccio
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  11. Niki e lady Macbeth, la mutazione del mio cromosoma è stata graduale, per un necessario adattamento all'habitat! Anni fa cercavo solitudine e silenzio, o al massimo una musica rigorosamente strumentale (le parole mi distraevano), adesso è come se fossi dentro un bel bozzolo, niente riesce a penetrare all'interno.
    Daniela, contentissima che ti sia piaciuto il sito. Ce l'ho da poco più di un anno e cerco di aggiornarlo con assiduità (anche adesso ci stiamo lavorando).
    Mariangela, il tuo in bocca al lupo è prezioso!
    E poi sono d'accordo con voi, è davvero bella questa pagina di Viv, un divertente scambio di ospitalità e un bel modo di tenerci in contatto.
    Grazie e un ciao a tutte,
    Ornella

    RispondiElimina
  12. Questa rubrica mi piace proprio. Mi associo con quanto ha detto Daniela che ha espresso anche il mio pensiero parola per parola. Ciao a tutte. Anna B

    RispondiElimina
  13. Ornella, è stato un piacere essere tue ospiti, grazie di averci aperto la tua casa, presentato la tua micia-Muci e raccontato un po' più di te.
    Ringrazio molto anche le autrici che si sono affacciate a casa di Ornella per le loro parole gentili, e le amiche del blog che sono intervenute con i loro commenti puntali.
    Siamo felici che questa rubrica vi piaccia.

    Le Bibliotecarie Romantiche

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!