HARMONY: TRENT'ANNI IN ROSA, E NON SOLO

Chi, tra noi appassionate di romance, non ha sognato solo per un momento di vivere in un Harmony, catturata dalle sue passionali e perfette atmosfere rosa
Oh, non solo rosa se è per questo, perchè dal 1981 - anno della fondazione della Harlequin-Mondadori, branch italiana della Harlequin Enterprises- quel rasserenante rosa confetto dei primi romanzi ha virato verso molte altre tonalità: dal rosa-giallo dei romantic suspense (una scommessa che si vuole rilanciare), al rosa-rosso fuoco dei Passion, sino al rosa-totally black, dei paranormal Bluenocturne. 
In questi trent'anni la donna è cambiata, gli harmony -termine usato da molti ormai come sinonimo di romanzi rosa - anche. 
Certo non si poteva trovare giorno migliore di San Valentino per presentare le iniziative varate per il trentennale della Harlequin Mondadori, in una cornice, poi,  deliziosa come quella della Maison Moschino di Milano. Trent'anni di successi che  Paola Ronchi, direttore generale della casa editrice col fiore rosa, ha sintetizzato citando numeri da capogiro. Rullo di tamburi: 19.000 titoli e 400 milioni di copie vendute in trent'anni, pari a circa 600 titoli - suddivisi nelle varie collane - e sei milioni di copie vendute ogni anno. O se volete, 600 gloriosi, rassicuranti happy endings (che ai nostri giorni non sono per forza happy marriages) e più di sei milioni di appaganti sorrisi da lieto fine stampati sui volti soddisfatti delle lettrici.
Sarà un anno intenso questo del trentennale per la Harlequin, ricco di novità e iniziative, come hanno spiegato poi il direttore editoriale Alessandra Bazardi, Tiziana Marcarelli (DTC & Digital Manager) e Lisa De Pompeis (Responsabile Marketing).
La prima grande novità è quella degli e.books HM che già dallo scorso dicembre si possono acquistare  presso tutti i maggiori book-sellers on line. "La sfida è appena cominciata - dicono alla Harlequin - ma i primi risultati sono assolutamente incoraggianti: una media di 35 download al giorno nei primi 20 giorni di messa in vendita, contro i 100 romanzi su carta stampata venduti giornalmente sullo shop on-line di Harmony."
Gli e books, arrivati in Italia con un ritardo di almeno un paio di anni rispetto a mercati più evoluti del nostro, segneranno anche qui da noi una svolta epocale nel consumo del libro. In particolare, per il mercato del romance i principali effetti saranno due:
1) il formato e-book allungherà la vita del prodotto in modo potenzialmente indefinito. Ricordiamo che oggi in Italia un romance stampato su carta ha una vita media di poco più di un mese, essendo distribuito in edicola e nelle catene della grande distribuzione come periodico (ma ha vita più lunga se acquistato dagli store on line delle case editrici).
2) il formato e-book permetterà la creazione di ampi cataloghi comprendenti anche quei titoli a cinque cuori -come li definiamo noi di LMBR- che, ristampe a parte,  non sono più reperibili sul mercato (con grande disperazione delle appassionate o delle nuove romance dipendenti). 
Che questa dell'e-book sia la strada giusta anche per il romance, lo indicano già gli eccezionali risultati ottenuti in questi ultimi anni dalla casa madre della Harlequin, leader del settore della letteratura femminile d'intrattenimento.
* Per visitare il sito dedicato, andate qui.
 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA



Ma vediamo in dettaglio il programma dei festeggiamenti:
THE PINK FACTOR
1)"Mister H", è il concorso per incoronare il nuovo ‘volto Harmony’. Sul sito www.misterh.eharmony.it  sarà possibile votare l’Uomo Ideale Harmony e partecipare all’estrazione di un weekend superlusso a Capri. I 30 ragazzi più votati “usciranno dal web” e si potranno ammirare in 3 semifinali dal vivo, speciali Pink Nights che avranno luogo in discoteca a Milano, Roma e Napoli. Infine, il 1° luglio a Rimini, in concomitanza con la Settimana Rosa, verrà eletto Mister H.
 Per tutta la Settimana Rosa, lungo la Riviera Romagnola, Harmony approderà sulle spiagge con l’iniziativa Harmony on the Beach, dove affascinanti modelli allieteranno le bagnanti distribuendo books e gadgets Harmony.


2) Da non mancare sarà la PinKermesse, una manifestazione letteraria aperta al pubblico, dedicata al mondo dei romanzi rosa (ci sarà anche Biblioteca Romantica). L’evento, che si terrà a Milano il 21 maggio, celebrerà l’evoluzione del genere rosa nel  corso degli ultimi 30 anni, con convegni tematici e laboratori, che coinvolgeranno  pubblico e addetti ai lavori come autori, editor, traduttori, rappresentanti dell’ambiente accademico e blogger specializzati. Un vero “Porte Aperte” Harmony in cui le lettrici potranno per la prima volta conoscere da vicino il mondo dei loro romanzi del cuore.
uno dei ragazzi MisterH
3) E se la curiosità è ancora tanta, si può sempre provare a diventare Redattrice per un giorno! Parte infatti a febbraio un’iniziativa speciale che darà la possibilità, a chiunque pubblicherà un breve post a tema “IL MIO PRIMO HARMONY”, di visitare la redazione, conoscere tutti i “dietro le quinte” e raccontare la propria esperienza con uno speciale articolo, che verrà pubblicato sul sito del Trentennale Harmony.

4) E se invece si volesse diventare protagoniste di una copertina?
Harmony ha pensato anche a questo: in occasione di due prestigiose manifestazioni milanesi: La Settimana della Moda (25-27 febbraio) e il Salone del Mobile (15-17 aprile), in pieno centro a Milano saranno allestiti speciali Street Book. Grandi strutture a forma di romanzo Harmony dove ad attendervi troverete due modelli pronti a posare con voi per una copertina veramente esclusiva! Gli scatti più divertenti verranno pubblicati su micrositi dedicati.

Harmony non si lascerà scappare i festeggiamenti per la festa di Halloween, con uno Street Book ispirato all’amatissima collana Bluenocturne e molte altre oscure sorprese…

Volete sempre rimanere aggiornate?
Non avete che da scegliere. Harmony festeggia online: sul sito www.trentennale.eharmony.it e sui principali Social Network (Facebook - Twitter).
E se volete rivivere l’emozione di ogni evento ci sarà anche la: PinkTv,  un canale web dove trovare i video di tutte le nostre iniziative legate al trentennale.


Già, e i libri? Si chiederà qualcuno: per il trentennale HM editerà 

HARMONY 30 COLLECTION: una nuova imperdibile Saga familiare di NORA ROBERTSHARMONY 30 COLLECTION, una serie dedicata all'occasione, particolarmente curata anche sotto l'aspetto grafico. SI incomincerà con una saga familiare della amatissima NORA ROBERTS

I CLASSICI D'AUTORE sono sfrenatamente lussuosi, per il Trentennale. Non sarà mai troppo, visto che ospitano la collezione di tutti i capolavori romanzi di NORA ROBERTS (con una lettera alle lettrici italiane!). La seconda uscita è dedicata ai rampolli della famiglia Stanislaski e alla necessità di concliare le regole della nobiltà con gli amori travolgenti che capitano una sola volta nella vita.

Altre informazioni sul sito  HM.








Vi interessano queste iniziative?  Vi piacerebbe incontrare le autrici della Harlequin o passare un giorno in redazione?Scriveteci le vostre impressioni!


9 commenti:

  1. Io vorrei solo che iniziassero a tradurre correttamente le loro autrici, una politica fatta di tagli, censure, rifacimenti del romance originale mi ha fatto allontanare da un bel pezzo dalla Harlequin, fanno copertine bellissime, ora ci sono gli ebook, perchè non rimodernare il settore più importante, quello dei contenuti, traducendo fedelmente i romance ????? Saluti S.

    RispondiElimina
  2. Be', nn posso nn essere d'accordo con S., il malcostume di tradurre male o in modo incompleto è una delle ragioni x cui compro pochissimi Harmony, l'altra è la scelta del canale distributivo: l'edicola nn è adatta x vendere i libri, gli edicolanti, nn voglio mancare di rispetto a nessuno, ma nn sono librai, nn hanno la stessa professionalità. Sarebbe bellissimo se Harmony festeggiasse il proprio trentennale introducendo la vendita dei romance in libreria e traducendo bene e fedelmente le autrici straniere, come giustamente sostiene S., e, aggiungo io, evitando di tarpare le ali alle autrici italiane che pubblicano, costringendole a limitarsi entro un certo numero di cartelle (secondo me è semplicemente orribile!).
    Detto ciò, mi piacerebbe immensamente partecipare all'evento del 21 maggio a Milano, un'occasione fantastica x conoscere qualcuna di voi. Chissà, forse riesco a organizzarmi, logisticamente sarebbe anche abbastanza comodo x me.
    Grazie a Viv x qs intervento così interessante e ricco d'info, saluti a tutte.

    RispondiElimina
  3. Grazie per i vostri commenti. Non credo che tutte i romanzi vengano tagliati, ma qualcuno sì, per problemi di costi, soprattutto. In quanto alla scelta dell'edicola e della grande distribuzione (e ora dello store on line)..be', credo che i motivi per cui il romance in Italia abbia scelto questa strada -quella del periodico - siano due:
    1) la necessità di una notevole profondità nella distribuzione, per raggiungere TUTTE le lettrici in TUTTE le località del nostro paese, anche in quelle prive di librerie (che sono la maggioranza).
    2) la possibilità di gestire con un sistema tipo periodico il numero enorme di titoli che escono ogni mese.
    Aspetti, questi, che la distribuzione in libreria non può soddisfare. Certo, poter contare almeno su una collana in libreria sarebbe bello per quelle lettrici che frequentano le librerie regolarmente (cosa che non credo tutte le lettrici Harmony facciano), ma se non erro l'esperimento è già stato fatto da Harlequin, ed evidentemente è fallito.
    Insomma, ciò che voglio dire è che anche l'editoria deve osservare delle regole di sviluppo economico per non andare incontro al fallimento o quanto meno alla contrazione della produzione. Deve fare conti e pianificazioni. Non è una onlus.
    Penso che con gli e books - per quanto siamo ancora un po' tutte prevenute sul formato - la situazione potrebbe veramente migliorare. Anche dal punto di vista dei tagli. Senza i costi della carta e della stampa e della distribuzione fisica del prodotto si potrebbero proporre più facilmente i testi integrali dei romanzi, di quelli vecchi come di quelli nuovi.
    Detto ciò, c'è sempre spazio per migliorare, anche per Harlequin.
    Intanto vi annuncio che presto pubblicheremo un'intervista che abbiamo fatto alle responsabili della Harlequin.
    CIao, e buona giornata
    Viv

    RispondiElimina
  4. @ Georgette
    Mi rendo perfettamente conto delle esigenze di pianificazione economica della Harlequin, come di qualsiasi altra azienda, e nn intendevo certo "insegnac ai gatt a rampegà" come si dice dalle mie parti, ci mancherebbe altro, ci saranno fior di laureati in Economia e Commercio, Pianificazione Aziendale e quant'altro che ne sanno 1000 volte più di me; d'altronde, se vendono milioni di copie all'anno, vuol dire che il loro lavoro lo sanno fare. Per quanto riguarda la distribuzione in edicola e nn in libreria per questioni di capillarità, effettivamente nn ci avevo mai pensato, ho sempre ragionato, un po' egoisticamente, solo dal mio punto di vista: entro in libreria almeno una volta alla settimana (anche di più, se ho tempo) e ne ho a disposizione 3 nel raggio di meno di 500 mt in linea d'aria.
    Parlando di ebook, nn so quanto possa essere prevenuta (forse lo sono senza neanche rendermene conto), il fatto è che io e la tecnologia nn siamo proprio amiche x la pelle; l'altra sera ho sbagliato ad inviare una mail con l'allegato ed ero già nel panico più totale e sono una di quelle che, come dice Severgnini, dopo aver inviato una mail, controlla sempre che sia effettivamente partita (nn fidandomi fino in fondo della dicitura "messaggio inviato"). Last but not least aspetto che magari i prezzi degli ebook reader scendano un po'!
    Un saluto a tutte e grazie.

    RispondiElimina
  5. Qui non si tratta di qualche romanzo tagliato, lo sappiamo tutte, ma di vere e proprie modifiche del testo,sistematiche, vi prego, se anche voi ragazze che curate questi blog sui romance,( evidentemente perchè i romance vi piacciono tanto come a me ), fate finta che il problema non ci sia, o sia lieve, quando così non è, siamo messi male. Io spero che voi che avete contatti con Harlequin, che avete la possibilità di porre il problema direttamente a loro, vi battiate per avere delle buone traduzioni, corrette . Non lasciate che il romance venga trattato e bistrattato in questo modo ... Saluti S.

    RispondiElimina
  6. Carissima S. Io credo che le lettrici di romance, rispetto al passato, siano cresciute moltissimo, e non solo di numero. Pretendono maggiore attenzione e rispetto, e a ragione. Come puoi pensare che siamo favorevoli ai tagli allegri e alle traduzioni scadenti? Il problema dei tagli, che mi piacerebbe analizzare con edizioni originali e tradotte alla mano e non per sentito dire (e non è detto che prima o poi non lo faccia), va affrontato, eccome.
    Questo è un momento importante per il romance, la nascita della ROmance Magazine e la presenza sul mercato di un altro editore -Fanucci- ne sono prova (ho sentito anche dire che altri editori sarebbero interessati ad investire sul romance).
    Il vero problema è che in Italia il mercato del romance non vive in un sistema di vera concorrenza. Fino ad oggi due case (tre con Mondolibri) si sono spartite -e credo con percentuali molto diverse - il mercato. Ma sia che apportassero tagli o proponessero copertine discutibili non hanno mai smesso di vendere i loro libri in edicola, ovvero noi non abbiamo smesso mai di comprarli. (Le lettrici di romance non sono solo quelle che frequentano i blog. La maggior parte, secondo me, non si pone neppure il problema dei tagli o della fedeltà delle traduzioni.)
    In un sistema di maggiore concorrenzialità penso che ogni editore sarà portato a fare meglio e anche a seguire le richieste dei propri lettori, sempre che siano compatibili con la loro politica editoriale e soprattutto sostenibili dal punto di vista economico.
    Come dicevo prima, le cose stanno a mio avviso evolvendo, e spero davvero in meglio.
    Nel frattempo non mancano blog e siti, anche quelli degli stessi editori, dove esprimere - secondo me non con vittimismo ma con fatti alla mano - le proprie impressioni.
    Ciao
    Viv

    RispondiElimina
  7. Cara Viv, ecco appunto, anch'io ho sempre sentito parlare del problema dei tagli e della fedeltà delle traduzioni, e ho sempre preso la notizia x buona, senza però averne mai toccata con mano la veridicità; d'accordo che, se girano insistentemente qs voci, ci sarà pure un fondo di verità, come si suol dire: vox populi, vox Dei, però, pur nn essendo tutte rose e fiori, la situazione nn sarà neanche poi così drammatica; in fondo mi pare che Leggereditore, tutto sommato, stia facendo un ottimo lavoro. Speriamo che abbia ragione tu, e che ci siano altri editori interessati ad investire nel romance, creando così un sistema di vera concorrenzialità, che porta sempre miglioramenti e benefici x il consumatore finale.
    Personalmente, nel mio piccolo, a suo tempo avevo già approfittato del blog di Leggereditore (e con me altre lettrici) x segnalare che la traduzione del primo romance paranormale di K. Cole nn è che fosse proprio il massimo.
    Grazie e ciao.

    RispondiElimina
  8. Io parlo solo delle traduzioni della Harlequi,la Leggereditore ha avuto qualche traduttore non bravo, per quel che riguarda i primi due libri della Cole, ma nel terzo lo ha cambiato e tutto si è risolto, loro lo hanno anche annunciato che pubblicano integrale e fedelmente, lo stesso vale per gli altri editori, tutti pubblicano integrale e fedelmente, gli unici che non lo fanno son quelli di Harlequin, e io di esempi ne ho, cito due che ho letto nei vari blog solo questa settimana: Blog di Juneross, lettrice Ludo, sul romance di Jennifer Ashley " Desidero selvaggio", ha scritto che avendolo letto lei in inglese e poi in italiano è rimasta alquanto sconcertata da tagli, modifiche ecc della traduzione italiana, Paddu sito ( quello su Anita Blake) parlando della serie della Showalter una lettrice ha detto che avendoli letti in inglese e poi in italiano ha riscontrato una traduzione assai purgata nel tipo di linguaggio ecc..., nel sito Isn't romantic, c'è una sezione denominata "l'amore tradotto" dove ci sono vari esempi dove vengono paragonate parti di vari romance Harlequin tradotti da loro e invece come sono stati scritti dalle autrici, gli es. del modo di fare Harlequin sono tanti, non sono varie dicerie infondate. Comunque dò ragionissimo a G.Grig quando dice che il vero problema è stata la poca concorrenza avuta fino ad ora da Harlequin edicola, o mangiavi la minestra o saltavi dalla finestra per così dire... sono contenta che case editrici bravissime come Fanucci, Leggereditore, Nord, Newton Compton, si avvicinino alla pubblicazione di romance ( sopratutto fino ad ora di urban fantasy romance), sono contenta che Mondadori edicola traduca correttamente e fedelmente, nel suo piccolo. Speriamo che la Harlequin si adegui al buon es. delle altre case editrici, quello che volevo dire , era, voi che potete date una spintarella al cambiamento in meglio, facendo presente alla Harlequin, che così non va. Grazie, S. :)))

    RispondiElimina
  9. Cara S., grazie x gli utili riscontri sulla questione della fedeltà delle traduzioni; speriamo effettivamente che, come dici tu, la maggiore concorrenza induca Harlequin ad adeguarsi alle altre case editrici, innescando così un ciclo virtuoso (com'è di moda dire adesso). Ciao.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!