I ROMANZI MONDADORI : Novità in arrivo per l'estate

Sul blog de I ROMANZI MONDADORI (http://blog.librimondadori.it/blogs/iromanzi/) il nuovo editor Marzio Biancolino stamattina ha pubblicato questa lettera aperta alle lettrici che siamo sicure interesserà anche molte fedeli frequentatrici di questo blog...

( Nota: le parti in neretto nel messaggio sono state inserite a nostra cura)


Gentili Lettrici,

eccoci al primo dei nostri periodici incontri qui sul blog de I Romanzi, la cui cadenza non sarà fissa ma risponderà alle reciproche esigenze di comunicazione e chiarimenti.

E infatti sono novità davvero interessanti quelle che ho il piacere di comunicarvi: non solo a partire dal prossimo luglio sarà varato l’abbonamento ai “Romanzi Passione” (i cui dettagli saranno comunicati prossimamente sul blog), ma in occasione dell’estate, grazie al grande successo riscontrato da questa collana, verranno anche raddoppiati i titoli in uscita. Saranno infatti quattro i “Romanzi Passione” che troverete in edicola a luglio e altrettanti a settembre: nel primo quartetto ci saranno Campbell, Ross, Kleypas e Tarr, nel secondo ancora Tarr, Cole, Lofty e Schone.

A proposito di Robin Schone posso anche anticipare che il romanzo pubblicato sarà Scandalous Lovers, tanto apprezzato quanto ponderoso (l’originale inglese ha il doppio di battute di un romanzo standard). Volendo però offrirvelo in edizione integrale, abbiamo deciso di dividerlo in due volumi, ognuno dei quali avrà comunque una foliazione assolutamente in linea con quella dei nostri “Romanzi”. Proprio questa, infatti, in un primo tempo era stata la ragione che ci aveva trattenuto dal pubblicare questo titolo anteponendolo dovutamente a Cry for Passion. Ma infine ci siamo convinti per l’attuale scelta, sperando che ne comprendiate l’inconsueta modalità e che la vorrete premiare, dandoci così il benestare per eventuali altre iniziative del genere. Va da sé che la seconda parte di Scandalous Lovers verrà subito pubblicata nella successiva uscita dei “Passione”, a novembre.

Ma non è tutto. Proprio per celebrare come si deve l’estate all’insegna del romance, a luglio e agosto potrete trovare in edicola anche Gli amori dei Sullivan. Ovvero, per la prima volta riunita in un unico volume, l’apprezzata trilogia di Mary Balogh composta da Il conte di Beaconswood, Ballando con Clara e Il vento del passato.

Voglio comunque rassicurarvi che questa mia apertura tanto spumeggiante non è per addolcire chissà quale pillola amara in arrivo. Tuttavia, non voglio sottrarmi a un argomento che sta a cuore a molte di voi, e che per la sua complessità ho volutamente tralasciato nella mia lettera di presentazione: le copertine.

A differenza della produzione americana, in cui l’elemento umano non sempre è presente, la scelta mondadoriana per i “Romanzi” da edicola è da tempo precisa nel voler rappresentare (salvo isolatissimi casi) una coppia o un singolo, fino a essere diventata una sorta di marchio. E questo, alla lunga (non potendo sfruttare per svariati motivi le immagini dei libri originali), sta costituendo una certa difficoltà nell’approvvigionamento iconografico, costringendo i nostri grafici a virtuosismi impensabili. Certo, come non tutte le ciambelle escono con il buco, anche fra le copertine ci sono quelle ben riuscite e quelle un po’ meno. Ma allo stesso tempo, come è sotto gli occhi di tutti nei commenti del blog, raramente vi è univocità di giudizio: a proposito della medesima storia o della medesima copertina si può trovare tutto e il contrario di tutto. Nel rispetto del gusto soggettivo, tutto è opinabile, sia nel bene sia nel male.

Ovviamente, quanto sopra non ci esime dal volerci comunque migliorare, ragion per cui stiamo già percorrendo nuove strade, anche sperimentando set fotografici appositamente allestiti. Quello che vi chiediamo è un briciolo di pazienza, che spero sia compensata dall’assicurazione che i vostri preziosi suggerimenti non sono e non saranno ignorati.

Per chiudere questo argomento, concedetemi però un pizzico di maliziosa schiettezza. Pur riconoscendo quanto un’azzeccata copertina rappresenti un formidabile palcoscenico per quella certa storia che ci sta facendo sognare, io vi chiedo: a sopravvivere nei secoli è stata la copertina di Orgoglio e pregiudizio oppure le sue ineguagliabili pagine?

Non mi resta ora che rivolgervi un caro saluto e un caldo augurio di buona lettura, in vista di nuove sorprese che già stiamo covando e del nostro riconfermato impegno a far rinascere quanto prima le tanto amate “Emozioni”.

A presto.

Marzio Biancolino


CONSIDERAZIONI...

Bè, qualche buona notizia c'è. Innanzitutto il fatto che evidentemente le varie proteste delle lettrici circa la decisione di chiuderee per sempre la collana Emozioni edicola ha sortito i risultati sperati se stanno pensando a una rinascita...perchè allora sopprimerla mi chiedo io? Potrà rinascere molto diversa da com'era? Mah,...misteri dell'editoria italica!

A quanto pare i Passione piacciono e come! Si pensa di raddoppiare il numero delle uscite e addirittura di proporre un libro in due volumi per poterlo pubblicare in edizione più o meno integrale...l'iniziativa incontrerà il favore delle lettrici? Personalmente non mi piacerebbe dover aspettare un mese per vedere come continua e va a finire una storia, se mi sta appassionando. Non sono del tutto convinta che quest'inizativa sarà vincente, nonstante la (buona) idea di proporre un romanzo in versione originale senza i soliti tagli. ( A proposito, di Scandalous Lovers sul blog abbiamo parlato qui.)

La raccolta dei vecchi regency della Balogh, invece, (sperando in non troppi tagli) avrà sicuramente successo, perchè ormai la Balogh è una beniamina delle lettrici italiane.

Mi fa piacere che Biancolino abbia finalmente deciso di affrontare il discorso copertine perchè significa che le nostre parole ( di noi blogger e vostre) non sono andate sempre vanno al vento. L'accenno a Orgoglio e Pregiudizio, però, è un po' forzatello. E il raffronto decisamente impari, senza nulla togliere a tanti romance ben scritti. Un capolavoro letterario non ha bisogno di nulla più del suo testo. Un prodotto di 'narrativa di consumo' può aver bisogno anche di qualche orpello in più.

E' chiaro che la copertina non aggiunge qualitativamente nulla alla bontà o meno di un romanzo. E' solo un fatto estetico. Così come un bel regalo fa migliore figura se incartato in una bella carta, analogamente un bel libro con una copertina esteticamente ben fatta dà maggior soddisfazione a chi lo legge. Un bel regalo incartato in una brutta carta continua ad essere bello, ma la soddisfazione in chi dovrà scartarlo sarà molto minore. Per loro è essenziale continuare a mantenere un certo tipo di iconografia in copertina perchè hanno bisogno che il libro si riconosca come 'romanzo rosa' a chilometri di distanza. Noi, invece, guarda un po', di quel segno di riconoscimento faremmo volentieri a meno.

Non ho capito poi perchè i grafici della Mondadori siano costretti a 'virtuosismi impensabili' a causa di 'una certa difficoltà nell’approvvigionamento iconografico'. Ma come, di questi romanzi vendete centinaia di migliaia di copie e dovete riciclare immagini già usate? Non si può pensare di reinvestire parte dei guadagni in copertine fatte come si deve? Che non ci facciano vergognare quando vorremmo poter leggere i libri in pubblico senza attirare sguardi indiscreti? E perchè non si possono usare le copertine di quelli originali?( Problemi di copyright, è chiaro, ma non si possono acquistare i diritti anche di quelle?) .

L'idea poi che alla Mondadori stiano... 'già percorrendo nuove strade, anche sperimentando set fotografici appositamente allestiti', mi ha fatto venire un brivido, non so se di emozione o di paura...emozione all'idea che si pensi (finalmente) di dedicare qualche impegno in più nella costruzione del 'prodotto romanzo rosa', che , non va mai dimenticato, alla Mondadori fa spesso guadagnare molto di più che altri tipi di romanzi considerati 'più colti'. Di paura perchè non oso pensare cosa possa però venirne fuori ( visto che sembrano così soddisfatti da certe loro copertine...)

Comunque, qualcosa sembra si stia muovendo e a noi non rimane che aspettare per vedere se alle promesse faranno seguito i fatti.

Alla fine mi sorge però spontanea una domanda...se i Passione raddoppiano le uscite...raddoppieranno anche le brutte/bruttissime copertine ?


Francy




Cosa pensate di queste news dei I ROMANZI? Vere novità in arrivo o potrebbero fare di più? Lasciate i vostri commenti.


11 commenti:

  1. Ottimo per i romanzi che verranno proposti nella stagione estiva. Però, riguardo al fatto che "Orgoglio e pregiudizio" sia rimasto nella memoria delle lettrici per la bellissima storia d'amore e non per la copertina, beh, è verissimo. Ma chi, all'epoca della sua pubblicazione, l'avrebbe comprato se avesse avuto una cover come quella dei passione? Non di certo le signorine dell'alta società britannica! Quindi, anche una copertina ha la sua importanza, secondo me.

    RispondiElimina
  2. Ciao. Lettera interessante....

    Volevo fare anche io le mie considerazioni:
    parto col dire che l'idea di dividere in due parti un libro di grande dimensione pur di non fare 'tagli' drastici a me non dispiace. Non sarebbe una novità (vedi i libri della L.J.Smith), e se il libro ti scoccia leggerlo a metà basta attendere 2 mesi, e dopo aver acquistato il seguito leggerli in fila. Non mancando nel frattempo le letture, credo si possa fare.

    I Passione raddoppiano? Ebbene, ciò mi conferma una mia personalissima idea che le lettrici vogliono provare "sentimenti" ed "emozioni" più forti. Vuoi per l'età (ehmmm), vuoi perchè dopo anni di romance, alla fine sembrano tutti uguali, occorre un qualcosa che dia quel brivido in più. Fosse solo anche per poi criticarlo. Diciamolo, quanto ci piace criticare?!?

    Le copertine. Mi pare che questa sia la vera 'nota dolente', nel senso che non hanno poi chissà quanta voglia di cambiarle. Sarà per il costo che dovrebbero affrontare per cambiarle e migliorarle, sarà che tanto anche con copertine brutte continuano a venderli (con nostra rassegnazione), qui siamo ancora lontani dall'ottenere buoni risultati. Vedremo col tempo.

    Rachele.

    RispondiElimina
  3. Ciao io probabilmente sarò una delle poche a non badare più di tanto alle copertine, anche se devo ammettere che certe erano orribili.
    Sono contentissima delle edizioni integrali anche se queste porteranno alla pubblicazione in due volumi. Se serve questo per avere autrici di qualità ben venga. Pazienteremo un mese
    Un abbraccio
    PATTY

    RispondiElimina
  4. Finalmente si potranno leggere libri in edizione integrale e pazienza se verranno divisi in due volumi sarà sempre meglio che leggere una storia tagliuzzata....le copertine non mi interessano minimamente capisco che per alcune siano molto importanti anche se a volte fatico a capire perchè a me basterebbe che fossero solo un pò più discrete...
    Saluti a tutte
    Daisy

    RispondiElimina
  5. MA, sì, Daisy, è chiaro che le copertine non sono fondamentali, ma tutto fa parte del prodotto che ti vendono e che paghi soldi buoni, perchè la loro cura nel presentarlo non deve esserelo altrettanto?

    Da un sondaggio svolto da uno dei maggiori editori mondiali, l'inglese 'Penguin's books', è risultato il loook della copertina ( ancora prima del nome dell'autore) è la prima cosa che colpisce un ipotetico lettore e lo spinge a prendere in mano un libro piuttosto di un altro. Certo, nei paesi anglosassoni la maggior parte dei romanzi rosa lunghi viene venduto in libreria, perciò l'offerta è molto ampia e così pure la concorrenza fra editori. Di conseguenza loro le copertine le studiano bene; so di autrici a cui la covert art è stata cambiata anche a poche settimane dall'uscita del romanzo, perchè si pensava che la precedente non fosse quella giusta.

    Visto che sui blog dedicati al genere romance, come il nostro, si discute di TUTTO ciò che è inerente al genere, ci sembra giusto toccare di quando in quando anche questo aspetto, che, ripeto, non sarà essenziale, ma segnala l'attenzione da parte dell'editore rispetto al prodotto e al consumatore.

    Tu ad esempio dici che delle copertine non ti importa ma vorresti fossero un po' più discrete...quindi, vedi, in qualche modo ti importa.
    Probabilmente vorresti poter essere libera di leggere il libro anche in pubblico senza che i due 'discinti' di turno in prima pagina attirassero gli sguardi di tutti quelli che ti stanno intorno e li portassero a giudicare quello che stai leggendo in base a quella.

    Il fatto che si continuino addirittura a reciclare immagini da parte di un editore importante come Mondadori ( e i ricicli ci sonio stati, le lettrici più attente lo sanno)a nostro avviso è sinonimo di scarsa cura e di non molto rispetto per le lettrici.

    Cosa pensano che una non se ne accorga, che non si ricordi? Che siccome un romanzo vale l'altro, in questo 'genere di serie B',anche una copertina valga l'altra? Che se il protagonista è biondo e anglosassone e sulla copertina appare un moraccione mediterraneo a noi non importi? E invece a me importa e mi dà fastidio, guarda un po'!

    Va bè se il romanzo è buono la cosa può anche passare in secondo piano, ma personalmente non ho in molta stima in chi non si è nemmeno premurato di assicurarsi sui colori del protagonista prima di dare al romanzo una copertina oppure l'altra. Me lo potrei aspettare da un piccolo editore, ma da un colosso dell'ditoria no!

    Francy

    RispondiElimina
  6. Finalmente leggo una novita degna di nota e sono estremamnte felice per questo annuncio. Sono molto appassionata ai Romanzi della serie Passione! Sono, pero, d'accordo con Francesca, le copertine sono ORRIBILI, a tal punto che ci si vergogna ad andarle ad acquistare. Mi chiedo: ma non potevano continuare con il "genere" precedente? Tipo il LORD DELLA SEDUZIONE di Loretta Chase, per me e una copertina a diri poco BELLISSIMA.
    A parte, la mia critica sulle copertine, mi auguro che abbiamo capito anche di: 1. pubblicare le versioni integrali; 2. di non aspettare anni per tradurre e pubblicare libri di autrici che hanno molto successo in Italia (Vedi Kleypas o Chase)..
    Grazie a Francesca per questo blog e per il sito. E semplicemnte fantastico
    Raffaella

    RispondiElimina
  7. io come Francy sono molto perplessa, sarà che negli anni abbiamo avuto varie "annunciazioni" di miglioramenti che a mio parere non ci sono stati..anzi!!! Preferisco di gran lunga le vecchie copertine all'ultimo restyling celestino dei romazi che li farà anche riconoscre in edicola ma gli appiattisce molto. Le oopertine dei passion per me sono ORRENDE e sempre a mio modesto parere a parte la Trilogia della Hoyt e qualche altro titolo non trovO che siano stati pubblicati libri degni di nota, ma lo devo pensare solo io dato che adesso i passion raddoppiano....com'è che sono tutti convinti che il sesso tira sempre? Sarà una visone maschile dalla cosa? Ci vedono come delle donnette che hanno bisogno di storie piccanti per risollevare la loro banale esistenza e sognare cose proibite? Onestamente me lo chiedo.
    Sarà che sono esigente ma mi sembra che negli ultimi tempi siano stati pubblicati romanzi mediocri o perlomeno non il meglio dell'editoria che il genere offre.
    Non mi piace nemmeno l'idea che per avere un libro in edizione integrale ne debba comprare due e aspettare anche del tempo per leggerli...stiamo tormando indietro quando i romanzi si pubblicavano a puntate? Mi riprometto di attendere fiduciosa anche queste ultime novità prima di buttarmi nella critica, sono però convinta che alla Mondadori ci vorrebbe una bella e sana concorrenza, così veramente potrebbero migliorarsi e non fare finta.
    Katia

    RispondiElimina
  8. La cosa che più mi sorprende quando si parla di copertine è che a volte scatenano così tanti commenti che sembrano essere il punto centrale di un romanzo invece che semplicemente l'involucro. Personalmente e ribadisco personalmente preferirei che le case editrici investissero maggiormente nelle traduzioni (non leggo in inglese) con conseguenti maggiori pubblicazioni di libri scritti dalle autrici di maggior successo invece che nel look di un libro, se poi ci fossero entrambi tanto meglio.Quando ho detto che mi piacerebbero le copertine un pò più discrete intendevo che per me potrebbero essere anche semplicemente azzurre o verdi o di qualsiasi colore perchè davvero non le guardo. I personaggi li creo nella mia fantasia finchè leggo e non faccio mai riferimento a quelli riportati in copertina.Nella maggior parte dei libri, parlo di romanzi in generale ma anche di libri di altro genere, le copertine spesso sono stilizzate o con simboli e non mi pare siano per questo penalizzanti per i lettori i libri vengono acquistati e apprezzati comunque. Concludo dicendo che la mia non voleva essere assolutamente una polemica ma una semplice espressione del mio parere.
    Daisy

    RispondiElimina
  9. Io penso che sottovalutare quel ninimo di rispetto che una casa editrice come Mondadori deve a lettrici fedeli come quelle che seguono da anni I Romanzi sia un autogol che influirà sulle vendite sempre di più. Personalmente sono stanca di tante promnesse e zero fatti. Quello squallido archetto azzurro e i ricicli di vecchie copertine che tuttora continuano imperterriti smentiscono le parole del nuovo editor. Si lesina solo sulle copertine di queste collane perchè nessun altro libro Mondadori viene fatto uscire con simili obbrobri. Mi meraviglia che le autrici sia straniere che italiane accettino una mancanza di riguardo del genere senza protestare. Mi chiedo cosa pensino delle orrende copertine Mondadori Kleipas, Balogh e tutte le altre. Di fatto si rende infimo un genere che è tutt'altro per non investire neppure un euro in qualità. Alla faccia di noi lettrici che spendiamo i nostri quattrini!
    Suggerisco al signor Biancolino di ovviare se vuole conservarsi le poche fedelissime che ancora si illudono di essere ascoltate.
    Teresa

    RispondiElimina
  10. Forse le vendite vanno talmente bene lo stesso che alla Mondadori delle lamentele sulle copertine se ne fanno un baffo!
    ciao
    MonaLisa

    RispondiElimina
  11. Grazie Dott. Biancolino per averci fatto partecipe di queste interessanti novità.
    Passiamo alle mie considerazioni personali:
    1. Sono contenta dell’abbonamento a I ROMANZI PASSIONE e l’aumento delle uscite.
    2. Se dovessi scegliere tra la non pubblicazione e la pubblicazione in due tomi, accetto quest’ultima di sicuro. Ma considerando che un romanzo integrale della collana “EMOZIONE” costava 5,50 ora dividendo un romanzo in due tomi costerebbe 8,40.
    Per eventuali pubblicazioni future di questo tipo non sono d’accordo. Meglio ripristinare la collana “EMOZIONE” aumentando anche il prezzo se necessario.
    3. Interessante l’uscita della trilogia in un unico volume dei Sullivan.
    4. Per le copertine accetto tutto quello che farete in proposito. Il contenuto ha sempre la precedenza.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!