NEW PENS FOR ROMANCE presenta...Ileana Ravelli



L'estratto di oggi arriva da Ileana, dedita alla scrittura fin da piccola, che ha anche aperto un suo blog personale ( http://www.ileanaweb.it/romanzi.html ) per pubblicare il suo primo romanzo.

Eccocene un assaggio...buona lettura!



IL CAVALIERE NERO
di
Ileana Ravelli


Alice guardava con occhi sgomenti il cadavere di suo marito disteso sul catafalco funebre. Era uscito per una cavalcata, la prima cavalcata dopo mesi di lunga e penosa malattia.. Non l’avesse mai fatto. Era caduto strada facendo: il sentiero stretto, i rami bassi, una botta in testa e, amen, era morto. Si era salvato dalla malattia per spaccarsi la testa su un sentiero di campagna.

Incredibile.

Ma era andata proprio così.

Si ritirò nelle sue stanze e si sbattè la porta alle spalle. Rabbia e paura la divoravano. “Che faccio adesso?” si chiese tormentandosi le mani. Era una vedova senza figli. Anzi non era neppure una vedova. Il matrimonio non era mai stato consumato. Sei mesi aveva aspettato che sir Jasper barone di Ragley facesse il suo dovere di marito. Ma notte dopo notte nel loro grande letto sir Jasper non aveva fatto altro che tossire e sputacchiarle addosso il suo catarro. Sempre malato, sempre divorato dalla febbre. Le poche volte che si era rizzato sfebbrato sul letto però non gli si era rizzato nient’altro. Così lei era rimasta vergine. E senza figli. Suo cognato si sarebbe preso tutto: il titolo, il castello, le terre, tutto.

A meno che…

A meno che lei non si fosse fatta trovare incinta.

Un pensiero le formicolò in testa. Elaborò il piano che l’avrebbe salvata. Un piano molto semplice e di facile attuazione. Doveva prendere un bifolco, fargli fare il cavallo da monta per qualche settimana, toglierlo di mezzo per impedirgli di parlare ed era fatta.

Non perse tempo. Chiamò Edith. L’anziana donna era venuta con lei al castello quando aveva sposato sir Jasper. Solo di lei si fidava, perché oltre a conoscere tutti i suoi segreti la serviva con lealtà e soprattutto con discrezione.

Quando l’anziana serva entrò nella stanza, le ordinò senza perdersi in giri di parole

-Edith, trovami un uomo!

L’anziana serva sbattè le palpebre, sicura di aver capito male.

-Un uomo, milady?

-Si, un uomo! - si innervosì Alice.

-Per farci che?

-Possibile che non capisci? - si infuriò Alice - Se non sono gravida mio cognato si prenderà tutto.

-Ma voi non siete gravida. Non siete neppure …

-Appunto. – replicò Alice, che aveva intuito il resto della frase - Non lo sono. Capisci dunque a che mi serve un uomo?

Si, Edith adesso capiva. Ma era sbalordita dall’audacia e dalla stoltezza della sua padrona.

-Milady, è una follia. Se vostro cognato lo viene a sapere vi farà imprigionare.

-Non lo saprà. - assicurò Alice con un misterioso sorriso.

Ahi. Edith conosceva quel sorriso. Era il sorriso che preannunciava un sacco di guai. Non era la prima volta infatti che la sua bella e capricciosa padrona si cimentava in folli e spericolate imprese. L’anziana serva provò di nuovo a convincerla.

-Suvvia, milady, pensate alle conseguenze. E’ pericoloso.

Ma dire è pericoloso alla sua padrona era come attizzare il suo capriccio.

-Ho deciso. - si impuntò Alice - E non cambierò idea. Trovami quest’uomo. Un contadino, un bifolco, un servo, insomma uno che è possibile far sparire senza che nessuno si chieda dove sia andato a finire. Ma bada! Deve essere l’uomo più sessualmente dotato che riesci a trovare. Verifica personalmente. Non voglio sbagli.

-Ma dove lo vado a prendere? - gemette Edith. Cosa credeva la sua capricciosa padrona, che gli uomini forti e virili si trovassero come i funghi nella foresta dopo un acquazzone?

-Non al castello, tonta. - replicò Alice - Vuoi che mi scoprano? Cerca lontano. Ma sbrigati, voglio che il seme di quell’uomo metta radici nel mio ventre prima che arrivi mio cognato. Per fortuna c’è tempo, le strade sono dissestate e mio cognato tarderà ad arrivare. Ma muoviti, ho fretta di mettere in atto il mio piano.

-Sarà fatto. - sospirò Edith, ormai rassegnata a quell’ingrato compito e soprattutto ai capricci della sua padrona – Ma vi prego, siete ancora in tempo, ripensateci. E’ una follia.

In risposta Alice fece una secca risata.

-Al contrario, è un’idea fantastica. Sono sempre stata usata senza che nessuno si sia mai preso la briga di chiedere il mio consenso. Mio zio mi ha data in moglie a un uomo talmente malato che non si reggeva neppure in piedi e mio marito si è servito di me per essere assistito giorno e notte. Basta. Gli uomini mi hanno usata fin troppo. Adesso sarò io a usare loro.

-E se andasse male? - si angosciò Edith.

-Credi che non piacerò al bifolco? si risentì Alice.

-Certo che gli piacerete. . - rispose Edith. – Siete bella da togliere il fiato, milady. Sono sicura che quando vi vedrà il bifolco vi salterà addosso. Il problema è un altro: se vostro cognato scoprisse tutto?

Alice scrollò le spalle, mentre le rispuntava sulle labbra il misterioso sorriso...

-Almeno per una volta avrò fatto a modo mio.




Vi è piaciuto questo estratto? Questo spazio è dedicato sia alle scrittrici che alle lettrici, perciò i vostri commenti sono più che benvenuti!


8 commenti:

  1. Ciao. Ho appena finito di leggere l'estratto e devodire che mi piace molto. Alice è molto simpatica e divertente. Peccato che sia già finito!!Tanti Auguri Ileana e Complimenti!:-))

    RispondiElimina
  2. Ciao Simona,
    grazie per i complimenti e per il bellissimo commento.
    Grazie anche a Francy che mi ha dato questa opportunità.
    Saluto tutte le fans del romance e spero che il romance italiano conquisti uno spazio di tutto rispetto nel panorama editoriale italiano.

    RispondiElimina
  3. Molto intrigante....resto con la curiosità di sapere come si svolge tutta la vicenda.Complimenti Ileana non è semplice catturare l'interesse di un lettore con poche righe ma tu ci sei riuscita!

    RispondiElimina
  4. Grazie Daisy.
    La trama è questa: gli uomini di Alice rapiscono per sbaglio un cavaliere tenebroso dalla fama così pessima da essere soprannominato il cavaliere nero. Imprigionato e drogato, è costretto a sottomettersi alla volontà di Alice, che si serve di lui per i suoi piani (infatti rimane incinta). Ma il cavaliere riesce a fuggire e giura di vendicarsi. Dopo varie peripezie tra i due sboccia l'amore e la vicenda ha un lieto fine.
    Pubblicherò di volta in volta gli altri capitoli sul mio sito.

    RispondiElimina
  5. Grazie Ileana! Verrò a trovarti sicuramente nel tuo sito per poter leggere tutta la storia di Alice e del cavaliere nero...
    Un saluto, Daisy

    RispondiElimina
  6. Interessante davvero. ^_^ Complimenti.

    RispondiElimina
  7. Sembra di leggere il libro della Lindsey...Cuori Incatenati! Solo che la colpevole è la protagonista!
    Spero che dopo si discosti un pò da quel romanzo!

    Buona Fortuna

    RispondiElimina
  8. Grazie dell'augurio di buona fortuna, di cui ho proprio bisogno. In quanto alla somiglianza con il romanzo della Lindsey, ti assicuro che se c'è è involontaria e comunque il seguito si discosta parecchio da quel romanzo. Può capitare che le storie abbiano spunti analoghi. Quello che conta è la diversità della trama e della caratterizzazione dei personaggi.
    Un saluto

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!