Benvenute al CLUB DELLE MENZOGNE ( Liar's Club) - la serie giallo/rosa di CELESTE BRADLEY

Lo Spionaggio militare è la forma più antica di spionaggio, essendo stato praticato fin dall'epoca dei Sumeri, a partire dal 4.000 a.C. Esso ha lo scopo duplice di far conoscere in anticipo le intenzione di nemici ed avversari, in senso difensivo, e di identificare tutti i nodi vitali del nemico (installazioni militari, industrie manifatturiere, depositi, etc.) nella pianificazione offensiva d'un attacco.

Com'ebbe a dichiarare Napoleone Bonaparte (1769 - 1821): "Chi colpisce per primo, colpisce due volte !". Nel corso della storia, molte battaglie, innumerevoli conflitti ed intere decisioni politiche e militari sono dipese dallo spionaggio militare. Napoleone portò allo spionaggio quel che v'era di matematico, di tecnico, di scientifico nella sua personalità e nella sua preparazione militare. Fu il primo condottiero che innalzò il Servizio Segreto al rango di Arma.

La più alta virtù militare di Napoleone fu il suo aver compreso che la conoscenza a priori del dispositivo avversario, del comandante nemico, del suo morale e dei suoi armamenti equivale ad aver già vinto a metà la futura battaglia. In altri termini il grande Corso sapeva sfruttare alla perfezione il Servizio Segreto che con attenta cura era riuscito a creare, articolandolo secondo i suoi desideri.

La Guerra d'indipendenza spagnola (Peninsular War per i britannici), fu il più grande conflitto delle guerre napoleoniche e venne combattuto nella penisola iberica da una alleanza di Spagna, Portogallo e Regno Unito contro il Primo Impero francese. La guerra ebbe inizio quando l'esercito francese occupò la Spagna nel 1808 e terminò nel 1814 con la sconfitta delle truppe napoleoniche.

Ed è in questo periodo storico (1813) che si collocano le storie di spionaggio tra inglesi e francesi di Celeste Bradley. Storie in cui i personaggi (di fantasia) lavorano per i Servizi segreti londinesi.

Gentili signore, ecco a voi ...il Club delle Menzogne (Liar’s Club).

Il Club delle Menzogne, è un Club formato da un gruppo di furfanti e ladri al servizio della Corona. Di giorno è un club per gentiluomini di reputazione non adamantina, di notte invece si trasforma nella tana delle migliori spie d’Inghilterra. Spie al servizio della Corona e del Primo ministro, Lord Liverpool.


QUESTO E’ IL LORO INVITO

Benvenuti al Club

Londra….. dove gentiluomini e ladri lavorano fianco a fianco. Dove la malavita esiste proprio sotto il tuo naso. E’ lì che troverai il Club delle Menzogne. Se loro non ti trovano per primi!

QUESTO E’ IL LORO GIURAMENTO

La Regola del Bugiardo

In the guise of knaves
We operate on the fringes of the night
Forsaking home, hearth and love
For the protection of all. We are the invisible ones.
We are the Liars.

Come furfanti noi ci muoviamo /Ai margini della notte,/abbandonando casa, famiglia ed affetti/per portare a tutti protezione./Noi siamo gli invisibili. Noi siamo i bugiardi.


PERSONAGGI PRINCIPALI

All’interno del club lavorano varie persone che devono fidarsi l’un dell’altro. Quando una persona ‘nuova’ viene a far parte del club, questa non potrà essere sicura di essere stata pienamente accettata se non quando i Bugiardi gli attribuiranno un ‘nome’ di riconoscimento. Ed è con quel nome che i Bugiardi lo chiameranno.

Di seguito sono elencati i nomi di 5 uomini che si sono distinti nel Club delle Menzogne. Sono:

  • Simon Montague Raines alias Simon Rain, capo del Club delle Menzogne, è “Il Mago”,
  • Dalton Montmorency, Lord Etherige, futuro capo dei Bugiardi, è “il Gentiluomo”,
  • James Cunnington, maestro del sabotaggio, è “il Grifone”,
  • Collins Tremayne, allievo promettente della scuola dei Bugiardi, è “la Fenice”,
  • Ethan Damont, giocatore e baro di professione, è “il Diamante” e “il Giocatore”.

Importantissime saranno nella vita di questi uomini le loro donne e compagne. Donne che a volte si troveranno a loro insaputa coinvolte nelle ‘azioni’ dei loro uomini e non si tireranno indietro davanti a nessuna difficoltà; altre, saranno invece parte e protagoniste di quella rete spionistica formata dal club.

Notevoli, interessanti e curiosi, sono poi i protagonisti secondari, presenti in quasi tutte le storie, che con la loro presenza ed aiuto, danno ‘pepe’ ai nostri protagonisti. Alcuni di loro sono:

  • Kurt, il cuoco del club, che all’occorrenza si trasforma in abile assassino o in maestro di pugilato;
  • Button, il magnifico sarto del club;
  • Pearson, l’impassibile maggiordomo tutto fare;
  • Fleebes, invisibile ‘pedinatore’;
  • Stubbs, portiere del club;
  • Jackham ex ladro e direttore del club prima, poi…..

Ed ovviamente non mancano i cattivi, tra cui l’inafferrabile, crudele e misterioso “Chimera”.

Ma ora, se vi fa piacere, venite con me a conoscere meglio le loro storie...

IL BUGIARDO (The Pretender)

Ambientazione: Londra, 1813

Pubblicazione originale: ed. St. Martin's, maggio 2003, pp.384

Pubblicato in Italia: ed.Mondadori - collana I Romanzi Mystère n. 5 - agosto 2005

Parte di una serie: 1° del Club delle Menzogne

Livello sensualità: MEDIO

Giudizio :

Agatha Cunnington è alla ricerca di suo fratello James, arruolatosi per combattere contro l’esercito di Napoleone e poi scomparso in circostanze poco chiare. Il suo vicino di casa, credendolo ormai morto, ha cercato di far sposare la ricca Agatha con suo figlio Reggie che non usa mezze misure pur di riuscirci, costringendo Agatha a fuggir via dalla sua stessa casa dopo aver subito un’aggressione. Agatha ha dunque necessità di scoprire cosa sia successo a James e l’unico indizio che ha per capire come trovarlo, è una lettera firmata da un misterioso ‘Grifone’.

Giunta a Londra nella casa del fratello, per potersi muovere liberamente senza la costrizione di uno chaperon (obbligatorio per giovani nubili dell’epoca), e per nascondere la sua vera identità, si finge sposata col signor Mortimer Applequis. Ma, per la sua farsa, si rende necessaria la presenza di un uomo in carne ed ossa che si finga Mortimer, e chi meglio di quello spazzacamino che bussa alla sua porta e che pare avere tutti i requisiti richiesti: alto ma non troppo imponente, elegante ma non lezioso, bruno ma non con la pelle olivastra e con degli splendidi occhi azzurri?

Simon Montague Raines alias Simon Raine è il capo del Club delle Menzogne. Da quando James Cunnington è scomparso, i suoi uomini, tutti con identità segrete che non si conoscono l’un l’altro, sono in pericolo di vita. Qualcuno sta tradendo gli agenti e ne sta svelando i nomi facendoli uccidere. Quel ‘qualcuno’ pare essere James. Per indagare sul caso, Simon scende in campo in prima persona e si traveste da spazzacamino per poter entrare in casa Cunnington ora abitata da una misteriosa sig.ra Agatha Applequis, che crede essere l’amante di James.

Comincia così una storia di intrighi, inganni, tentazioni e passione che metterà i nostri protagonisti davanti a quesiti importanti: chi è in realtà Agatha? Perché cerca il Grifone? Potrà Agatha accettare di essere stata usata da Simon, un agente dei servizi segreti intrufolato a casa sua per trovare ed arrestare il fratello?

Potrà Simon conciliare il suo pericolosissimo lavoro di spia con quello di compagno e marito? Può l’amore verso una donna essere grande quanto l’amore e la devozione verso la propria patria? Riuscirà a scoprire l’identità dell’assassino che uccide i suoi agenti? Non sarà facile trovare le risposte. E soprattutto, verrà a loro richiesto da Lord Liverpool un estremo sacrificio per il bene dell’Inghilterra, che metterà a serio rischio il loro amore…..


UN IRRESISTIBILE IMPOSTORE (The Impostor)

Ambientazione: Londra, 1813

Pubblicazione originale: ed. St. Martin's, ottobre 2003, pp.384

Pubblicato in Italia: ed.Mondadori - collana I Romanzi Mystère n. 9 - dicembre 2005

Parte di una serie: 2° del Club delle Menzogne

Livello sensualità: MEDIO/ALTO

Giudizio : ½

Clara Simpson è una vedova che vive della ‘carità’ dei cognati che la ospitano a casa loro, e dei soldi guadagnati vendendo in segreto ad un giornale, il London Sun, le sue vignette umoristiche che lei firma col pseudonimo di Sir Thorogood. Pensate che stupore e indignazione prova Clara quando ad un ballo si vede presentare niente di meno che il famoso e corteggiatissimo Sir Thorogood. Ovviamente lei sa che si tratta di un impostore. Un impostore che sta approfittando della ‘sua’ identità nascosta per attirare l’attenzione su di se. Clara è furiosa, ma come fare a denunciare pubblicamente l’impostore senza svelare il suo segreto? Come fare a smascherarlo? E chi è in realtà l’impostore?

Dalton Montmorency , lord Etherige e spia della Corona, ha assunto da poco la carica di capo del Club delle Menzogne, dopo che Simon Raine si è ritirato. È anche stato per oltre un anno, un membro dei Royal Four, cioè uno dei quattro personaggi superiori gerarchicamente al Club delle Menzogne. Nessuno dei Bugiardi sa che lui era ‘il Cobra’, e guardano con sospetto le innovazioni del loro nuovo capo. Dalton deve ancora guadagnarsi il loro rispetto. Così decide di affidare a se stesso l’attuale missione per dimostrare ai suoi sottoposti non solo che è uno di loro, ma che è anche molto in gamba. La sua missione è quella di vestire i panni da dandy di Sir Thorogood, per poter scoprirne la vera identità. E soprattutto per scoprire come fa Sir Thorogood a conoscere i nomi dei membri di un gruppo di rivoluzionari che avevano legami con la Francia e che si erano denominati Cavalieri del Giglio – ‘Fleur de Lis’.

Clare non sa che in una delle sue vignette ha disegnato proprio i membri di questa organizzazione, lei voleva solo denunciare il ladrocinio e la corruzione degli aristocratici. E invece aveva creato uno scandalo politico.

La parte bella di questo romanzo è che i nostri due protagonisti si conosceranno in triplice veste, come:

  • Sir Thorogod (falso) e sig.ra Simpson,
  • Rose, cameriera del sig. Wadsworth (a cui si sostituirà prendendo poi spunto per le sue vignette) e il ladro Monty (Dalton si veste da ladro per entrare a frugare tra i documenti di Wadsworth )
  • solo alla fine come Clara e Dalton.
Romanzo umoristico, accattivante, delizioso, contornato dalla giuste dose di mistero, inganni, travestimenti, intrighi e fughe sui tetti, che non manca della giusta presenza di sensualità e passionalità.

PER ENTARE NEL TUO CUORE ( The Spy)

Ambientazione: Londra, 1813

Pubblic. originale:ed. St. Martin's, gennaio 2004, pp.384

Pubblicato in Italia: ed. Mondadori - I Romanzi Mystère n. 13 - Aprile 2006

Parte di una serie: 3° del Club delle Menzogne

Livello sensualità: MEDIO

Giudizio :

Philippa Atwater è rimasta sola al mondo dopo che il padre Rupert, al servizio del governo inglese, è stato catturato dai francesi. Dopo aver trovato negli appunti del padre una nota che cita ‘Tenere d’occhio James Cunnington’ senza specificare il perché, per cercare notizie del padre Philippa decide di travestirsi da uomo e farsi assumere come precettore del piccolo Robbie, figlio adottivo di James Cunnington. Apprende così con stupore che il padre, Ruperth Atwater, è ritenuto un traditore e che sta lavorando da mesi con i francesi. Questa notizia in realtà sconcerta anche i Bugiardi. Rupert infatti era stato membro del Club delle Menzogne per anni e si era ritirato solo quando l’amata moglie si era ammalata di tisi. Il club aveva perso i contatti con lui dopo alcuni anni ed ora scopriva che Atwater ha messo a disposizione il suo genio di crittografo nientemeno che a Napoleone.

James Cunnington è reduce di un brutto periodo. La sua ex amante Lavinia, lo aveva rapito e drogato, e probabilmente, gli aveva carpito i nomi di alcuni agenti segreti poi uccisi (vedi Il Bugiardo). Grandi sono i suoi rimorsi, perché lui non ricorda nulla di quello che ha rivelato sotto tortura. Quando incontra per la prima volta Philippa sotto le mentite spoglie del precettore Phillip Walter, non si accorge che è una donna. Crede che sia un ragazzino che dice di avere più della sua vera età e cerca di farlo ‘crescere’ insegnandogli a tirare di boxe e portandolo nelle case di appuntamento.

Solo il furbo e scaltro Robbie, nonchè Button (il sarto del Club) capiscono subito che Phillip non è un uomo. Nonostante ciò l’aiuteranno a mantenere il segreto e……. a conquistare James. Button infatti sarà suo complice nel cucirle un vestito da odalisca che Philippa userà per conquistare James, trasformandosi in Amilah.

Ancora una volta tra intrighi, bugie, attentati e codici da decifrare, Celeste Bradley ci immerge in un mondo fatto di spie devote alla Corona e traditori. Ci introduce nel mondo di Robbie, un bambino orfano cresciuto per le strade di Londra, poi ‘trovato’ ed adottato dai Bugiardi. Robbie è alla costante ricerca di genitori che lo amino. Li troverà? Divertenti e comiche poi sono le scenette in cui James cerca di far diventare ‘uomo’ quello che crede essere un ragazzo. E furiosa sarà la sua reazione quando scoprirà che Phillip è in realtà Philippa la donna che cerca da giorni. Ancora una volta è stato ingannato da una donna. Potrà mai fidarsi di lei? Sarà svelato il tradimento di Rupert? Nuove e sorprendendi rivelazioni faranno tornare nel pieno delle sue forze ‘il Grifone’.

LA PROVA (The Charmer)

Ambientazione: Londra, 1813

Pubblicazione originale: ed. St. Martin's, settembre 2004, pp.384

Pubblicato in Italia: ed.Mondadori - I Romanzi Mystère n. 16 - Luglio 2006

Parte di una serie: 4° del Club delle Menzogne

Livello sensualità: BASSO

Giudizio : ½

Rose Lacey è la ex cameriera malconcia e triste dei Wadsworth, nonché complice e amica di Clara Simpson che la ha portata via da quella casa (vedi Un irresistibile impostore). E’ anche la prima allieva donna della scuola per Bugiardi aperta da Agatha e Simon Raine (vedi Il Bugiardo). La ragazza ha un innato talento e si applica al massimo per entrare nel prestigioso Club delle Menzogne. Durante gli allenamenti però, non riesce a non sbirciare le spalle ampie e muscolose di Collins Tremayne, il suo fisico possente con la vita e fianchi stretti, ed i suoi occhi grigi che la guardano con sguardo intenso.

Collins Tremayne è nipote e unico erede di Dalton Montmorency , lord Etherige, appena sposato con Clare (vedi Un irresistibile impostore). Durante un azione di guerra è rimasto ferito ad un braccio che ora è invalido. Ha dovuto così rinunciare alla sua grande passione: la musica. Ma questo non gli impedisce di essere anche lui un promettente allievo della scuola dei Bugiardi. I corpi a corpi con l’allieva Rose però lo scombussolano. C’è attrazione tra loro. Ma lui è un aristocratico, Rose solo una cameriera. Non possono permettersi di cedere alla passione.

Ma il destino e l’amore, come sempre, ignorano i ranghi e le classi sociali, e si nutrono di passione e sentimenti, e tutto il resto è …. irrilevante. Rose e Collins saranno incaricati dai Bugiardi di affrontare insieme la loro prima missione. Per una circostanza sfortunata, sbagliano ‘caso’ e si troveranno coinvolti, loro malgrado, in un complotto più grande di loro. Dovranno, tra le altre cose, salvare la vita anche al principe reggente Giorgio che si è improvvisato agente con loro, (divertendosi un mondo). E dovranno dar conto delle loro azioni non solo ai capi dei Bugiardi, ma anche al severissimo e temibile Lord Liverpool.

Rose dovrà superare un trauma subito in passato e farsi accettare dal Club delle Menzogne per il lavoro e le sue capacità. Collins apprenderà delle verità su Rose che lo lasceranno basito e faranno credere a Rose che lui la disprezza. Riusciranno a chiarire i malintesi sorti tra loro? Potranno due persone così diverse tra loro, avere un futuro insieme?

IL GIOCATORE (The Rogue)

Ambientazione: Londra, 1813

Pubblicazione originale: ed. St. Martin's, giugno 2005, pp.352

Pubblicato in Italia: ed. Mondadori - I Romanzi Mystère n. 41 - Agosto 2008

Parte di una serie: 5° del Club delle Menzogne

Livello sensualità: MEDIO

Giudizio :

Ethan Damont è soprannominato ‘Diamond – il Diamante’, per le sue notevoli abilità al tavolo da gioco, da cui trae i profitti con cui vive. Grazie alla sua astuzia con le carte è riuscito ad aprirsi la strada fino ai migliori salotti e ai tavoli verdi più esclusivi. I facoltosi membri dell’alta società non sanno resistergli e si fanno vanto di giocare contro il Diamante. In realtà Ethan è un baro, ma nessuno è mai riuscito a mascherare i suoi trucchi. Inoltre è vero che lui rapina i ricchi, ma prende solo quanto gli serve per continuare il suo stile di vita nel bel mondo. Una sera viene, suo malgrado, coinvolto da Rose Lacey nella liberazione del loro amico Collins Tremayne e del suo ‘strambo vecchio’ zio Giorgio (vedi La prova). Da allora i Bugiardi lo tengono d’occhio…..

Jane Pennington è una giovane ereditiera ospite nella casa degli zii a Londra, per partecipare alla Stagione e cercare marito. Da Londra si tiene costantemente in contatto con la ‘madre’ a cui scrive tutto ciò che le accade durante la giornata, comprese quelle misteriose presenze che di notte si aggirano per la casa dello zio, Lord Maywell. Purtroppo quando vede e sente troppo, lo zio la farà prima rinchiudere nel manicomio di Bedlam impadronendosi della sua eredità, poi cercherà di ‘liberarsene’. L’unico che può aiutarla è Ethan.

Ma Ethan è pericoloso per lei che ne è attratta in modo ossessivo.

Ethan a sua volta, viene reclutato ‘a forza’ dal Club delle Menzogne. A causa di un suo precedente coinvolgimento con i Bugiardi, sa già molte cose sul Club, anche se a Ethan non interessano. Ma quando i Bugiardi chiamano..…

Ethan dovrà frequentare casa Maywell come se stesso, come cioè un giocatore di carte, e raccogliere informazioni sull’operato di Lord Maywell, sospettato di lavorare per i francesi. Verrà così a sua volta a stretto contatto con le donne di casa, compresa Jane. Che lo attrae irresistibilmente. Ma Ethan non dimentica di essere solo il figlio ripudiato di un mercante. Un uomo che vive di gioco d’azzardo e vive solo per il piacere. Quando gli verrà posta la scelta di abbandonare il suo mondo di piacere per raccogliere la sfida e il pericolo di proteggere la Corona; quale sarà la sua scelta?

E chi è in realtà Jane Pennington, la donna che si aggira furtivamente nei giardini di notte? L’aristocratica figlia del nono marchese di Wyndham? O una spia di Napoleone? E quale è il suo legame con uno dei Royal Four ? Mistero,intrigo e passione ancora una volta si incrociano.


Rachele



Avete letto i romanzi di questa serie? Come trovate lo stile di CELESTE BRADLEY? Vi piacciono i rormance storici con spie e intrighi?Lasciate un commento.

Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!