ARRIVA IN ITALIA LA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO ( THE BLACK DAGGER BROTHERHOOD) : DARK LOVER - Un amore proibito e LOVER ETERNAL- Un amore immortale

Che i vampiri abbiano fatto breccia anche nel cuore delle italiane dopo aver riscosso grande popolarità fra le americane è ormai indubbio.

Prima il successo dei romanzi della saga di Twilight di Stephanie Meyer ( e relativo film che è stato tra i più visti di questa stagione cinematografica) e poi l'entusiasmo con cui sono stati accolti dalle lettrici rosa i primi due romanzi della famosa serie della Black Dagger Brotherhood (La Confraternita del Pugnale Nero) di JR Ward (arrivata in patria al settimo romanzo) editi da Mondolibri, testimonia senza ombra di dubbio che anche qui da noi i vampiri, soprattutto quelli machi e sexy come quelli dei romanzi della Ward, sono ormai considerati da molte eroi romantici con la E maiuscola. E non interessa se l'eroe romantico in questione ha due canini ipertrofici, è solitamente palliduccio perchè non resiste alla luce del sole e succhia sangue umano per sopravvivere...per molte appassionate lettrici questi sono solo dettagli !

#1 - DARK LOVER - UN AMORE PROIBITO
Titolo originale: Dark Lover (2005)
Ambientazione: Caldwell, New York, giorni nostri
Pubblicato in Italia: ed. Mondolibri, 2008
Parte di una serie:
1° libro “Confraternita del Pugnale Nero”
(The Black Dagger Brotherhood)
Livello sensualità: Alto
Giudizio :
½

Lunghi capelli corvini, occhi azzurri come il mare, Beth Randall non sa che un segreto si cela nel suo passato.Un segreto di cui è pienamente consapevole l’affascinante Wrath, l’ultimo vampiro purosangue. Travolta da una passione che il suo corpo non ha mai provato prima, Beth non ha scampo davanti a quest’uomo irresistibile con un’ombra negli occhi.Le sue storie tenebrose la spaventano, ma il suo tocco accende un desiderio che minaccia di consumarli entrambi….
Ebbene sì. Dopo aver tanto sentito parlare di questo libro e dei suoi seguiti, (che finalmente saranno tradotti tutti in italiano dalla MondoLibri), non ho potuto resistere alla tentazione di comprarlo. Leggerlo è stata una sorpresa e come sempre è mia abitudine (cattiva o meno), l’ho analizzato da due punti di vista: quello razionale e quello romantico. E consentitemi qualche critica.

Inizio col dirvi subito che non è un libro romantico.

Da subito il rapporto tra Beth e Wrath è focoso, ma da inguaribile romantica, il loro incontro l’ho trovato “esagerato”. Wrath va a cercare Beth, dietro richiesta del padre di lei Darius, perché essendo mezza umana e mezza vampira e avendo raggiunto i venticinque anni, c’è la possibilità che lei compia la Transizione, ovvero il cambiamento definitivo da umana a vampiro.Cambiamento non privo di rischi visto che non tutti ne escono vivi. Ed è per questo che c’è bisogno di un vampiro forte che la aiuti in questo difficile cambiamento di cui lei ignora tutto. Già, lei ignora tutto, perché non sa che suo padre, mai conosciuto, è un vampiro.E così quando per la prima volta vede Wrath, il suo primo istinto è terrore puro. Un terrore così forte, dovuto anche al fatto di essere reduce da un tentativo di stupro, che costringerà Wrath a … “cancellare” i ricordi dalla mente di lei del loro primo incontro.

Ci riprova la sera dopo e si fa aiutare dalla marijuana, (eh già), per rilassarla. Appena lo rivede, Beth viene presa dal panico ma non riesce a muoversi, a fuggire. Mentre lo guarda avvicinarsi sempre di più a lei, non può fare a meno di notare che " è un fico pazzesco”, e quando lui la raggiunge, pur credendo che stia per ammazzarla, viene travolta da - un’ondata di desiderio sessuale allo stato puro –. E Wrath? Ovviamente pur sapendo di essere un bastardo egoista e che non dovrebbe approfittarsi di lei, non riesce a dire di no ad un invito così esplicito.

Vi aspettavate un po’ di romanticismo? Vi avevo avvisate che non c’era.


Ma passiamo ora a Wrath. Un gran bel pezzo di vampiro, alto quasi due metri, capelli neri, occhi di un luminescente verdino pallido che brillavano come illuminati di luce propria. Peccato che sia cieco. Vi chiederete qual è il problema? Nessuno, se non fosse che è un cieco che riesce a lanciare stelle Ninja contro gli avversari con precisione millimetrica. Adesso, va bene che lui non è un umano ma un vampiro dotato di super poteri, ma un cieco che vede mi è parsa un po’ una forzatura.

Superando queste due piccole incongruenze (per me), e cioè: lei posseduta dal sesso quando è con lui, e lui un cieco vedente, si entra nella storia vera e propria.

La vera protagonista del libro è la guerra tra Vampiri e Lesser.

I Vampiri sono i buoni. Qui non succhiano il sangue agli umani ma si sono evoluti e si “nutrono” tra di loro: vampiro maschio con vampiro femmina e viceversa. Per cui vivono tranquillamente tra gli umani senza che questi sappiano della loro esistenza.
I Lesser sono i cattivi. Sono umani che hanno ceduto la loro anima all’Omega (che corrisponde più o meno al nostro diavolo), e che non hanno più un cuore. Il loro obiettivo è lo sterminio dei vampiri.


I Lesser non mangiano, non bevono e sono sessualmente impotenti. Profumano di talco per bambini. L’Omega, l’essere cattivo per eccellenza, ha come controparte buona la Vergine Scriba, che è la creatrice dei vampiri a cui ha donato dei poteri speciali.

L’Omega, geloso e infastidito dalla capacità della Vergine Scriba di generare la vita, decise di fondare la “Lessening Society”. Non essendo capace di creare vita, l’Omega si serve degli umani per combattere i vampiri. Capo della Lessening Society è Mr. X, uomo violento e pieno di odio che trova gratificante uccidere, trovando nella società tutto ciò che desidera: fondi illimitati, possibilità di uccidere tutte le volte che tramonta il sole e poi l’opportunità fondamentale di forgiare le generazioni future. Nella sua “Accademia di Arti Marziali di Caldwell”, Mr. X ha infatti la possibilità di riconoscere e istruire i potenziali adepti per la Società.

A protezione di tutti i vampiri, c’è un gruppo di sei guerrieri che formano la “Confraternita del Pugnale Nero” : Wrath, Rhange, Zsadist, Phury, Vishous e Tohrment. Si chiamano fratelli, ma non hanno un legame di sangue. Sono aggressivi, orgogliosi, indipendenti e conducono vita separata dai membri delle altri classi sociali. Questi sono il frutto di una sottospecie distinta di vampiri, discendenti da maschi forti e robusti di vampiri selezionati ed addestrati a combattere contro i lesser che furono fatti accoppiare per generazioni con le femmine più forti.

Wrath è il re dei vampiri. Il Re Cieco.
Non ricopre però questa carica, perché non se ne sento degno. E la loro specie ne sta risentendo, rischiando l’estinzione. Preferisce combattere con i guerrieri invece di essere idolatrato come un re, cosa che lo rende nervoso. Non si affeziona alle persone ma le tiene a distanza per il loro bene.

Beth è una giovane giornalista
che per lavoro frequenta le scene del crimine, diventando un po’ la beniamina degli agenti di polizia. Ha pochi amici, vive da sola e non ha mai avuto una relazione sentimentale soddisfacente. Nessuno l’ha mai attratta fino a quando non incontra Wrath. Lui le fa paura, ma esercita su di lei una oscura seduzione alla quale non può e non vuole sottrarsi.

Oltre ai guerrieri, un altro protagonista da tener conto è : Brian O’Neal detective della omicidi, meglio conosciuto come Butch o Ossoduro. Butch è invaghito di Beth e cerca di salvarla da Wrath. Sarà poi l’unico umano ammesso a frequentare i guerrieri vampiri con cui instaurerà un rapporto di rispetto e amicizia.

Conosciuti i protagonisti e i preliminari della storia, si entra nel vivo del libro e qui le cose si fanno interessanti. La passione sessuale diventa amore, tenerezza e a modo loro c'è anche del romanticismo (finalmente).
I fratelli della Confraternita iniziano a prendere forma e carattere e iniziano a mostrarci anche le loro debolezze, rendendo i vampiri anche simpatici.

Inizi ad innamorarti di loro, e di Wrath e di Beth, un po’ alla volta. Per me non è stato amore a prima vista. Ho dovuto imparare a conoscerli, ad accettarli per quello che sono. Poi mi hanno “rapita” e trasportata nella loro magia. Dove l’assurdo diventa possibile e dove , a poco a poco, le emozioni crescono insieme all’inquietudine per i progetti del malvagio Mr. X, che prendono forma pagina dopo pagina, fino alla battaglia finale. Dove ti ritrovi a soffrire e tifare con i vampiri. Buona lettura.


#2 - LOVER ETERNAL - UN AMORE IMMORTALE
Titolo originale: Lover Eternal (2006)
Ambientazione: Caldwell, New York, giorni nostri Pubblicato in Italia: ed. Mondolibri, 2009
Parte di una serie: 2° libro “Confraternita del Pugnale Nero”(The Black Dagger Brotherhood) Livello sensualità: Alto

Giudizio :

Lui è bello e pericoloso, lei è soltanto un’umana. Il loro destino è stare insieme, nonostante tutto. È amore a prima vista tra Mary e Rhage, un uomo bellissimo che, per un’antica maledizione, è condannato a trasformarsi in mostro sanguinario ogni volta che perde il controllo. Non solo. Rhage è anche un vampiro e appartiene alla Confraternita del Pugnale Nero, che lotta per preservare la propria stirpe dagli attacchi dei lesser: ex uomini che hanno venduto l’anima al malvagio Omega. Anche se Rhage sa di non poter amare un’umana, non sa resistere al fascino della sua voce. E quando i lesser prendono di mira Mary per colpire lui, Rhage è pronto a tutto pur di proteggerla...

La Bella e la Bestia si rincontrano.

Rhage è un vampiro. Biondo, occhi verdi, muscoloso, bello e …… dannato. Un' antica maledizione lo costringe a trasformarsi in un mostro sanguinario, la Bestia, ogni volta che perde il controllo. Mary è un’umana. Non sa nulla dell’esistenza dei vampiri e dei lesser. Né della guerra sanguinosa in corso tra loro. Quando incontra Rhange per la prima volta, non può nemmeno immaginare quale segreto si nasconda dietro il suo magnifico aspetto.

Diversamente dal solito, nel descrivervi questo libro attraverso i suoi personaggi, incomincerò non dai protagonisti principali, ma dai cosiddetti “comprimari” le cui storie vanno ad arricchire lo sviluppo della trama. In questo che è il 2° della serie della “Confraternita del Pugnale Nero” ritroviamo personaggi già conosciuti in “Dark Lover” , come i guerrieri o fratelli della Confraternita e le loro shellan (le mogli dei vampiri), i loro doggen (una sorta di maggiordomo servitore) e il loro unico amico umano Butch, ma ne troviamo anche di nuovi che si sviluppano e/o si svilupperanno nei libri successivi.

Incontriamo per la prima volta John Matthew.John è un ragazzo orfano e muto, non ha la più pallida idea di chi siano i suoi genitori e si sente strano. Ha incubi ricorrenti in cui vede delle immagini, dei luoghi e delle persone a lui non note, che poi capirà essere ricordi. Ma ricordi di cosa? E soprattutto di chi? John ha circa 23 anni e anche se non lo sa, è un futuro vampiro. Non appena lo incontra, Bella lo capisce immediatamente. Ma ciò che la colpisce maggiormente è un braccialetto di cuoio che John porta al polso con inciso sopra dei simboli nella lingua dei vampiri (l’Antico Idioma) che significano: TEHRROR, il nome di un guerriero. Bella contatta subito la Confraternita per avvertirli, e questa …… si prenderà cura di lui.

Ci sono di nuovo i cattivi Mr. X e soprattutto Mr. O, facenti parte della Lessening Society, (l’ordine di assassini fondato dall’Omega allo scopo di annientare la specie dei vampiri).
Mr. O è il discepolo capace e crudele ma dalle idee indipendenti da Mr. X. E la sua indipendenza di idee verrà punita. E’ un lesser (gli esseri umani privati dell’anima) e come tale porta avanti i piani criminali contro i vampiri per arrivare allo sterminio di tutti vampiri e in particolar modo dei guerrieri della Confraternita. Di Mr. O scopriremo la sua storia personale, la sua voglia di violenza, i suoi rimpianti, le sue paure e fragilità. In particolare scopriremo la sua “fissazione” per l’amata Jennifer morta in un incidente stradale, che lo porterà a cercarla prima nelle prostitute, poi in … Bella.

Incontriamo per la prima volta anche Bella che è una vampira vicina di casa e amica di Mary Luce. Lei capirà che John Matthew è un futuro vampiro o addirittura un guerriero che ignora completamente le sue origini. Se non avrà nessuno che lo aiuterà durante la Transizione potrebbe morire, così Bella contatta la Confraternita avvisandoli di questa stranezza.
Bella dovrà poi accompagnare John e Mary nella Tana, dimora dei guerrieri, dove incontrerà Zsadist, il guerriero dal volto sfregiato e ne rimarrà affascinata. Zsadist troppo ferito nell’animo per le torture subite durante la prigionia, la respingerà, ma non potrà fare a meno di continuare a pensare a lei. Bella si ritroverà suo malgrado coinvolta nella vita dei fratelli della Confraternita fino ad essere catturata e fatta prigioniera dal temibile Mr. O. Ma qui inizia un’altra storia. Attenderò con ansia la pubblicazione in italiano del 3° volume per scoprire cosa succederà a Bella e Zsadist.

Arriviamo ora ai due protagonisti della storia d’amore di questo libro.

RHAGE è un vampiro/guerriero della Confraternita del Pugnale Nero. Da giovane subito dopo la Transizione, quando il suo corpo da normale è diventato possente, forte e sfacciatamente affascinante, ne ha approfittato combinandone di tutti i co
lori: attaccava briga, andava a letto con un’infinità di femmine anche quelle sposate, beveva, fumava oppio e assumeva laudano.
Dopo anni di scorribande, in un incidente col fucile muore un Barbagianni uccello sacro alla Vergine Scriba. Ciò fa infuriare la Vergine Scriba che lo punisce lanciandogli una maledizione: ogni volta che perderà il controllo si trasformerà in una Bestia, una creatura alta più di due metri simile a un drago, coperta di scaglie iridescenti violacee e verdognole, con lunghi artigli, una selvaggia criniera e la coda irta di aculei.


La Bestia
è affamata di violenza e sesso. Rhage è costretto a continui accoppiamenti con le
donne per scaricare la tensione e tenerla sotto controllo. Rhage ha paura che la Bestia manifestandosi colpisca non solo i nemici ma possa fare del male anche ai suoi fratelli. Durante le battaglie con i lesser però la Bestia, affamata di violenza prende il sopravvento e si manifesta in tutta la sua devastante potenza, attaccando e divorando i lesser presenti. Solo quando è sazia la Bestia permette a Rhage di ritrasformassi in se stesso. Dopo la metamorfosi però Rhage ha bisogno di qualche giorno per riprendersi. Le sue ossa ingrandendosi a misura di Bestia si rompono e il suo stomaco è orribilmente dilatato per la quantità di carne (i lesser) ingerita. Tornato uomo il suo corpo soffre, trema in modo incontrollabile, la sua vista diventa sfocata, ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lui.

E quel qualcuno lo troverà in Mary Luce. Quando Rhage la bacia sente come un fremito ronzante attraversargli il corpo, una sorta di scossa elettrica a basso voltaggio nei muscoli e nelle ossa.Non può fare a meno di lei. E nemmeno la Bestia può fare a meno di lei, la desidera, vuole possederla e questo spaventa Rhage che vorrebbe allontanarla per proteggerla. Ma non ci riesce. Mary, inoltre ,è un’umana e in quanto tale non idonea a diventare la compagna di un vampiro, figuriamoci poi di un guerriero. Nonostante l’impossibilità della loro unione, ricordiamoci che i vampiri maschi si nutrono del sangue delle vampire femmine e viceversa, Rhage non riesce a evitare di rivedere quella “donna” che nel momento del bisogno, pur rimanendo raggelata nel vedergli spuntare le zanne, lo protegge dai raggi solari, lo nutre col cibo e cura le sue ustioni col gelato.Ma soprattutto non lo fa sentire più solo. L’ama al punto tale che sarà disposto ad un estremo sacrificio per la vita di Mary.

Mary Luce è una donna normale, un’umana. Lavora da due anni come segretaria in uno studio legale ma vorrebbe tornare a lavorare con i bambini autistici, sua vera passione. Contemporaneamente fa la volontaria presso la “Linea Diretta per la Prevenzione dei Suicidi”. Da nove mesi riceve una misteriosa telefonata anonima silenziosa, c’è qualcuno dall’altra parte della cornetta ma non parla. Quando poi il misterioso anonimo si presenta a casa sua, si presenterà come John Matthew, ragazzo udente ma muto. Per fortuna Mary ha lavorato con bambini aventi problemi di comunicazione e dunque conosce il linguaggio dei gesti e riesce a comunicare con lui. Così quando la Confraternita vuole conoscere John, Mary e Bella lo accompagneranno alla Tana dei guerrieri. Qui incontra per la prima volta Rhage che preda dei problemi da post-Bestia, rimane affascinato dalla sua voce, voce melodiosa che calma lui e la Bestia.

Mary a sua volta rimane incantata dalla bellezza di Rhange e non capisce perché un uomo così si senta attratto da una donna comune e insignificante come lei. Ma Mary è malata, ha il cancro. Mi ha colpita molto, favorevolmente, la scelta dell’autrice di parlare di una donna malata di cancro. Una donna che tra l’altro non è la prima volta che lo affronta, ma che continua a lottare affinché il male non diventi mortale.Ed è proprio questa sua volontà di vivere nonostante le avversità e la malattia, la sua lotta senza commiserazione che colpisce Rhage, che vede il lei una guerriera, una donna che non si arrende.

Che dirvi, questo è un libro che regala tante emozioni e ci sarebbe tanto ancora da dire, ma il resto lascio a voi il gusto di scoprirlo e il gusto di emozionarvi come mi sono emozionata io nel leggerlo. Vi ricordo che essendo una saga i romanzi della "Confraternita del Pugnale Nero” (Black Dagger Brotherhood) vanno letti seguendo l’ordine delle storie. Tanti infatti sono i riferimenti, i fatti, i nomi e i personaggi che si richiamano tra di loro e si rischierebbe di non capire alcuni passaggi. Già in questo libro per esempio, ci sono i primi emozionanti incontri tra Bella e Zsadist (protagonisti di Lover Awakened/Un amore impossibile)... sarebbe proprio un peccato perderli.


  • Vedi qui un' intervista con JR WARD sulla sua saga Black Dagger Brotherhood


Siete fans di questa serie? Avete letto questo nuovo romanzo e/o quelli precedenti? Perchè i vampiri sono diventati eroi romantici di successo? Lasciate un commento.

6 commenti:

  1. Non amo questa serie. Ho letto solo il primo al momento e mi ci sono addormentata sopra. Preferisco i vampiri vecchio stile!
    Tuttavia darò alla Ward una seconda possibilità con Love Eternal... vedremo...

    Il video... ah io sono succube di Prison Break perciò Maicol e Sara mi piacciono messi ovunque. Se fossero un condimento li userei anche per l'insalata! Complimenti alla "regista" dunque per la scelta dei personaggi.

    un bacione alla padrona di casa.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ciao Veronica.
    Effettivamente i vampiri vecchio stampo hanno tutto un altro fascino.
    Attualmente tra i tanti libri che modificano la nostra "conoscenza abituale" del vampiro c'è da farsi girare la testa. In alcuni libri succhiano il sangue degli umani, in altri si accontentano del sangue delle trasfusioni, in questi della Ward si succhiano il sangue tra vampiri stessi.
    Occorre dimenticarsi dei nostri "ricordi" per apprezzarli ed essere "aperte" alle novità, anche a quelle più assurde.
    Per il primo libro Dark Lover capisco che tu possa esserti un pò annoiata a leggerlo. Troppe informazioni, troppe novità, troppi personaggi da memorizzare, e la storia in effetti ne risente. Già dal secondo libro: Lover Eternal, si apprezza di più la storia perchè si conoscono già personaggi principali e... novità.
    Ora attendo di leggere il terzo: Lover Awakened, che prosegue con la storia di Zdadist e Bella iniziata già nel secondo. Quindi conosciamo già i personaggi e la curiosità del: 'che cosa accadrà?' cresce.
    Saluti. Rachele.

    RispondiElimina
  4. Sì Rachele hai ragione, in Dark Lover ci sono davvero troppe informazioni. Tuttavia sono proprio i personaggi che non mi hanno coinvolto. C'è da dire che non sono una grande appassionata del genere eppure ho apprezzato tutti i romanzi della Rice e Twiligth (anche se quest'ultimo è l'unico della serie che ho amato). Va anche detto che le saghe a lungo andare mi stancano. Troppi avvenimenti che inevitabilmente, nel corso dei libri, finiscono per essere dimenticati o assumere una forma diversa.

    Leggerò comunque il secondo perchè sono dell'idea che ad ogni autrice vadano date almeno due possibiolità^-^ perciò ti sapro dire.
    buona domenica

    RispondiElimina
  5. I will not approve on it. I assume warm-hearted post. Specially the title-deed attracted me to study the unscathed story.

    RispondiElimina
  6. io adoro questa serie...è grazie alla ward che ho finalmente capito il genere di libri che mi piace leggere...infatti dopo di lei ho iniziato a leggere altre mille storie simili...ma x me la confraternita del pugnale nero rimane il migliore...
    il mio libro preferito è quello di che narra della storia di Z...ma devo ancora iniziare a legere quello del suo gemello che io adoro come personaggio...
    senza contare che a ottobre uscirà il nuovo volume....
    questi libri sono come una droga...non puoi staccarti dalle pagine finchè non lo finisci poi quendo arrivi all'ultima pagina ti chiedi xk non ce ne siano altre 100....
    un saluto a tutte le appasionate come me di questa saga un bacione daniela!!!!!
    P.S complimenti x il blog è fantastico!!!! =O)

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!