SULLE ALI DELLA NOTTE di Maggie Shayne

Autrice: MAGGIE SHAYNE
Titolo originale: Twilight Phantasies
Genere: Paranormal
Ambientazione: Byram, Connecticut (USA), giorni nostri
Pubblicazione originale: ed. Silhoutte Shadow,1993. Ora disponibile solo nella raccolta Wings in the Night , ed. Harlequin, dicembre 2001, pagg.694
Pubblicato in Italia: ed.Harlequin/Mondadori, collana BlueNocturne, nr.1, aprile 2009
Parte di una serie: 1°romanzo della serie 'The Wings in the Night'
Livello sensualità: Medio
Giudizio :
Dopo secoli di solitudine finalmente una luce illumina l'eterna notte della sua esistenza con la promessa di un amore destinato a durare per sempre.
Condannato all'oscura esistenza dei non-morti da oltre due secoli, Eric Marquand non si è mai lamentato del destino che lo ha costretto a vivere per sempre nelle tenebre. Finché incontra Tamara Dey, la donna che ha conquistato il suo cuore e che non potrà mai essere sua, perché possederla significherebbe distruggerla. Ma lei, pur spaventata dall'aura di disperazione che avvolge quella misteriosa creatura della notte, sa che il suo fato è indissolubilmente legato a quello di Eric e, sfidando ogni logica, abbraccia fiduciosa il sentimento che la trascina tra le braccia dell'affascinante vampiro. E per salvare quell'amore è disposta ad andare contro tutto ciò che ha sempre creduto.

Tamara Dey è una giovane donna di ventisei anni che vive a Byram nel Connecticut con il suo tutore, Daniel St. Claire che l'ha adottata all’età di sei anni dopo la morte improvvisa dei suoi genitori.
Daniel St. Claire e il suo collaboratore Curtis Rogers, lavorano per il DPI (Division of Paranormal Investigation) e sono alla ricerca di vampiri, su cui effettuano anche ricerche sperimentali non autorizzate e segrete.

In particolare il loro obiettivo principale da anni, è catturare con ogni mezzo il vampiro Marquand.

Anche Tamara lavora per il DPI, ma a lei non è permesso studiare la documentazione sul presunto vampiro Marquand perché “non dispone delle necessarie autorizzazioni di sicurezza”. La cosa la disturba molto anche perché lei non crede nell’esistenza dei vampiri e trova eccessiva la dedizione su questo argomento del patrigno Daniel e di Curtis. In particolare lei si occupa di Jamey Bryant, un bambino con il dono della chiaroveggenza che ha instaurato con lei un forte legame. Al punto che Tamara sarebbe capace di uccidere colui che osasse fargli del male. (Jamey riuscirà a prevedere i pericoli in cui andrà incontro Eric e quelli a cui verrà sottoposta Tamara e cercherà di aiutarli, mettendo a repentaglio anche la sua stessa vita.)

Altre sono però le preoccupazioni di Tamara, in particolare un incubo che la perseguita da un po’ ogni notte alla stessa ora, lasciandola spossata e confusa.

"Nel sogno stava correndo, fuggendo da qualcosa verso… qualcuno! Si tuffò nella fitta vegetazione della foresta, in un intrico di rovi e piante rampicanti che le artigliavano le gambe, intrappolandola e impedendole di avanzare. Spire di nebbia le avvolgevano le caviglie, rendendole impossibile vedere dove metteva i piedi. Non aveva smesso di invocare il suo nome nemmeno per un istante, ma come sempre, al risveglio, non riuscì a ricordarlo.”

Perché non riusciva a ricordare il nome che pronunciava in sogno?

Eric Marquand era un uomo di 35 anni che stava per essere ghigliottinato. La mattina della sua esecuzione ricevette in carcere la visita di Roland, un vampiro che aveva vegliato su di lui sin dalla nascita, e che adesso era venuto per: non lasciarlo morire, né oggi, né domani, né un altro giorno. Eric è ora un vampiro da quasi due secoli che vive la sua vita in solitudine, fino a quando non incontra Tamara. Riesce a sentire Tamara gridare quando ha gli incubi. La sente chiamare il suo nome. Ma sa che non è in un reale pericolo. Allora cosa la angoscia? Cosa le provoca quegli spaventosi incubi? E perché nel sogno lo chiama?

“Dove sei Eric? Perché non vieni da me? Mi sono persa. Ho bisogno di te.”

“Sono qui Tamara.”

“Non riesco a vederti”

“Sono qui vicino. Presto verrò da te, amore. Adesso cerca di dormire. Non hai più bisogno di chiamarmi nel sonno. Ti ho sentito e… verrò.”

Sono passati venti anni dall’ultima volta che Eric ha incontrato Tamara. Tamara aveva solo sei anni all’epoca e si trovava in fin di vita in un letto di ospedale, perché aveva perso troppo sangue in un incidente. Ma Eric non sopportava di veder morire quella bambina che lui adorava e proteggeva. Così ebbe l’intuizione di farle bere il suo sangue. E Tamara si riprese, guarendo. Da allora il loro legame psichico già esistente, si era rafforzato fino a costringere Eric ad allontanarsi dalla bambina e dalla città con la speranza di affievolire quel legame. Ma non aveva funzionato, non appena tornato in città, il richiamo di Tamara era diventato per lui irresistibile. Doveva vederla.Lei si sarebbe ricordata di lui? Di quello che era successo tra loro in quell’ospedale? Lo avrebbe riconosciuto?

Quando si incontrano, lei rimane a fissarlo sbigottita. Non lo riconosce, ma sa di avere bisogno di lui. Incosciamente sa di conoscerlo e non riesce a permettergli di allontanarsi e di lasciarla “di nuovo”. Come era possibile? Stava forse impazzendo?

Quando Eric scopre che Tamara lavora per il DPI e soprattutto con Daniel St. Claire e Curtis Rogers, suoi mortali nemici che effettuano ricerche sperimentali sui vampiri prima di ucciderli, lui teme che lei possa averlo cercato solo per tendergli una trappola.E teme anche per il suo amico Roland, che tornato dopo tanti anni di isolamento in un’isola sperduta del sud del Pacifico, è ora ospite in casa sua. Roland è tornato perché sa che Eric è turbato dalle grida notturne di Tamara e vuole aiutarlo. Roland non può sentire Tamara, ma la sente solo attraverso la lettura della mente di Eric che ha con lui un intenso legame psichico. Eric prima di essere trasformato in un vampiro, era un Prescelto : uno di quei rari esseri umani che hanno una lieve connessione psichica con i non-morti, anche se spesso non se ne rendono conto. I Prescelti hanno un antenato in comune: il Principe Vlad l’Impalatore, ed hanno nel sangue un rarissimo antigene conosciuto come ‘antigene belladonna’. Solo gli individui che possiedono entrambi questi requisiti possono diventare vampiri. Loro sono i Prescelti. Ogni Prescelto ha un vampiro che lo protegge con cui ha spesso un intenso legame psichico. Anche alcuni esseri umani del DPI che conducono esperimenti scientifici sanno dell’esistenza dell’antigene belladonna e con questo riescono a individuare i Prescelti e tenerli sotto controllo.

Tamara non lo sa, ma anche lei è una Prescelta e il suo vampiro protettore è Marquand. Eric era solito vegliare il suo sonno quando lei era solo un’adorabile bambina. E quando lei ha avuto bisogno di lui, Eric l’ha salvata da morte certa. Rimanendo in ospedale con lei per tutta la notte, cullandola, raccontandole delle fiabe e cantando per lei. Al mattino però Eric decise di partire per indebolire il legame che c’era tra loro, e solo al suo ritorno ha scoperto che i genitori di Tamara erano morti pochi giorni dopo di un misterioso virus e che la bambina era stata affidata a Daniel St. Calire che l’aveva cresciuta.

Quando Tamara scopre che Eric è veramente un vampiro, lo shock è grande, teme che lui la stia usando solo per arrivare a liberarsi del suo tutore, Daniel St. Claire ,che gli da la caccia da anni. Non ricorda il loro precedente incontro, quando era una bambina. La sua mente è confusa ed ha rimosso i ricordi di quel periodo. Riuscirà a ricordare? Potranno mai fidarsi l’uno dell’altra? E come liberarsi di un legame che pare indissolubile?

Potranno le crudeli macchinazioni di Daniel St. Claire e Rogers Curtis ,che cercheranno di usarli, dividerli e perfino ucciderli, minare la loro fiducia e separarli?

Finalmente è stata pubblicata la tanto attesa collana BLUENOCTURNE della Harlequin Mondadori, o almeno era tanto attesa da me che amo leggere storie con vampiri, demoni e quant’altro.

Ultimamente c’è un' ampia scelta in commercio di libri del genere Paranormale anche qui in Italia, ed io mi ci sono tuffata a capofitto.
Ho letto tutti i paranormali della collana “I Romanzi Mystère”, adorando quelli che parlavano di vampiri e lupi mannari, come nei libri di Ronda Thompson, Lucy Blue, Lois Greimas e Teresa Medeiros. E non capisco perché sia stato deciso di interrompere tale collana. A mio modesto parere la causa va attribuita forse alle scelte “non forti” dei temi dei libri. Non tutti i romanzi Mystère infatti erano veramente dei Paranormali - come definirli? - Dark? Un esempio per tutti? Magia Proibita di Jo Beverley. È’ vero, c’era presente una misteriosa tavoletta magica che esaudisce i desideri, ma la magia era così “tiepida” da non giustificare, secondo me, l’inclusione di tale romanzo in questa collana piuttosto che in quella normale dei I Romanzi, anche considerando che questo libro fa parte di una serie (Company of Rogue) già iniziata nei I Romanzi, appunto.

Ho poi letto anche tutti e 4 i libri della serie “TWILIGHT” della Stephenie Meyer. Pur non essendo più un’adolescente, come potevo non adorare Edward e Bella, Jacob e tutti i Cullen, e seguirli nella loro crescita e trasformazione?
Ed ancora non potevo non seguire la finalmente tradotta in italiano serie della “Confraternita del Pugnale Nero” (Black Dagger Brotherhood) della J. R. Ward, a partire da Dark Lover e Lover Eternal. Qui ci sono protagonisti più adulti e maturi, nonché dark, adatti appunto ad un pubblico non proprio adolescenziale.

Queste per citare le serie più famose e chiacchierate degli ultimi tempi, perché ovviamente il mercato del Paranormale non si ferma qui e di tante altre potrebbero parlare quelle fortunate lettrici che possono leggere in lingua inglese quei libri che non sono stati ancora o non saranno mai tradotti in italiano.

Tornando a “Sulle ali della notte” , romanzo n. 1 della nuova collana BLUENOCTURNE della Harlequin Mondadori, il romanzo è carino e vale la pena di leggerlo. Per dirla alla “Francy”: è un libro ben scritto, avvincente anche se non travolgente. Per passare qualche ora piacevole in buona compagnia. Vale comunque la pena leggerlo, secondo me, anche in previsione dei suoi numerosi seguiti (14 mi pare), che potrebbero regalarci emozioni più forti rispetto a questa prima storia. A volte i primi romanzi non sono sempre i migliori.

Forte delle recenti varie letture di cui accennavo sopra, non ho potuto fare a meno però di notare le somiglianze e di fare paragoni tra questo e altri libri.
In particolare “Sulle ali della notte” mi ha ricordato “Twilight”. Poi a ben pensarci mi sono resa conto che forse è il contrario, essendo “Sulle ali della notte” stato scritto in epoca più remota (1993) rispetto a Twilight che è datato 2005. Eric Marquand, come Edward Cullen, è un vampiro da circa 200 anni e si sente solo. Entrambi vivono la loro immortalità come una sorta di maledizione. Entrambi non si nutrono di sangue umano prelevato alla fonte, (nel senso che non vanno in giro a mordere umani). Edward si nutre del sangue di animali, Eric invece ruba il sangue umano delle trasfusioni dagli ospedali.

Come Edward, Eric si fa scrupoli nel trasformare la sua amata in un vampiro. Vorrebbe anche lui restarle vicino fino a quando lei non invecchierà e morirà di morte naturale. Per poi morire di crepacuore quando dovrà vivere per l’eternità senza la sua donna. Però, rispetto ad Edward Eric è agevolato; essendo Tamara una Prescelta, avendo cioè nel sangue l’antigene belladonna, non vivrà oltre i 45 anni (che fortunata!), quindi gli scrupoli di Eric sono avvantaggiati e non ce li dobbiamo sorbire per 4 libri, ma riesce a liberarsene in uno. Anche Eric è velocissimo nel correre, ma contrariamente a Edward, non può esporsi ai raggi solari.

E ultimo, ma non ultimo, essendo Twilight un libro rivolto agli adolescenti, si ritrova una componente importantissima per gli adolescenti, ovvero la famiglia come luogo di accoglienza e di protezione. Edward infatti ha una famiglia (seppur di vampiri) che lo ha accolto, lo accudisce e lo protegge. Eric invece dopo la sua trasformazione in non-morto, ha dovuto rinunciare alla sua famiglia umana (madre e sorella) per evitare loro il trauma di vederlo trasformato, permettendo loro di condurre una vita normale.

Eric comunque ha dalla sua il vantaggio di essere un “uomo” e non un ragazzino. Con i suoi poteri psichici riesce a far fare a Tamara ciò che vuole con la sola forza del pensiero. E’ un uomo forte, disposto a sacrificarsi per difendere la sua amata. Ma per riuscire ad amare dovrà superare le sue paure.

Leggetelo dunque e fatemi sapere le vostre opinioni.

DA LEGGERE NELLA STESSA SERIE

La Regina della Notte ( Twilight Memories) - 2° libro, ed. Harlequin/Mondadori, collana BlueNocturne, nr. 3, a giugno 2009 (Roland e Rhiannon )


L' AUTRICE
La fortunata carriera da scrittrice di MAGGIE SHAYNE è iniziata anni fa durante una notte insonne ad assistere un neonato con le coliche. Lettrice vorace e amante della scrittura fin dalla più tenera età, Maggie si trovò improvvisamente senza un libro da leggere mentre assisteva il bimbo malato.Così finì per dipanare una storia da lei stessa inventata, sviluppando una trama che le rimase in testa per giorni, finchè non decise di sedersi a tavolino e metterla nero su bianco.
Oggi la Shayne è autrice di più di quaranta romanzi, che vanno dalle storie di streghe, vampiri, fantasmi, ecc. fino ai romantic suspense ad altissma tensione.L'autrice ha vinto numerosi premi, fra cui due Romantic Times Bookclub alla carriera, il National Readers Choice Award, e il molto ambito RITA Award, per il quale è stata nominata ben dodici volte . La Shayne è anche stata sceneggiatrice per le soap operas Sentieri e Così Gira il Mondo. Uno dei suoi romanzi, Eternity, è stato acquistato per ricavarne un film.
Maggie trova forza e conforto nella sua spiritualità ed è la fondatrice di una nuova tradizione spirituale, chiamata Wicca, anche conosciuta come RavenMyst Circle (circolo mistico del corvo), organizzazione senza scopo di lucro chee tiene seminari a chi è interessato ad approfondirne la filosofia.

Maggie Shayne vive a Otselic, una piccola città a sud dello stato di New York,dove, a suo dire, ci sono più mucche che persone, con il suo fedele bulldog inglese Wrinkles e il suo viziatissimo gatto Glorificus , più una coppia di Labrador retrivers.

SITO DELL'AUTRICE: http://www.maggieshayne.com/



RACHELE


Avete letto questo romanzo e volete dire il vostro punto di vista. Siete benvenute! Lasciate un commento.

6 commenti:

  1. Ciao a tutte,
    Francy dovrebbe ricordarsi della mia reticenza a provare generi nuovi ma, dopo aver letto la sua presentazione di questo romanzo, mi sono decisa a comperarlo. Sorpresa: lo sto leggendo e non mi sta deludendo. E'carino e faccio fatica a interrompere la lettura...
    naturalmente è per me tutto un mondo nuovo tanto diverso da quello a cui ero abituata che mi piace.
    Lo consiglio a tutte ...

    Michela

    RispondiElimina
  2. Ciao a te Michela, sono Rachele.
    Mi fa piacere che dopo aver letto la presentazione di - Sulle ali della notte - ti sia venuta voglia di comprarlo e soprattutto che ti stia piacendo.
    A volte siamo reticenti a comprare qualcosa per noi nuovo, ma io sono dell'idea che prima di scartare a priori una lettura, prima bisogna "leggerla".
    Arrivederci a presto , amica di letture", col secondo libro della serie in edicola a giugno.
    Salutoni. Rachele.

    RispondiElimina
  3. Grazie Rachele,
    era proprio questa la mia speranza: trovare un nuovo genere che mi appassionasse.... chissà se ci sono riuscita !! Attendo la nuova uscita per confermare ....

    A presto

    Michela

    RispondiElimina
  4. Ciao Rachele,
    ieri sera ho finito il romanzo.
    Voto finale personale: 7
    (scusate il mio entusiasmo!!!)

    a presto

    Michela

    RispondiElimina
  5. Ciao Michela, non ti scuso per l'entusiasmo (ah haa haa, scherzo) , mi fa invece piacere che ti sia piaciuto il romanzo e che quindi la mia presentazione ti sia servita. Non lasciarti scappare il seguito allora e continua a seguirci nel blog di Francy, dove cercheremo sempre di dare delle dritte sui romanzi che pubblicheranno (sempre considerando che i gusti son gusti, ovviamente).
    Salutoni, Rachele.

    RispondiElimina
  6. Questo romanzo mi é piaciuto. L'aspetto vampiresco é la parte predominante della storia e la visione che ne da l'autrice é originale ma non mancano aspetti più classici.
    L'autrice é riuscita a raccontare di vampiri senza essere macabra e questo mi ha permesso di apprezzare di più questo romanzo ma é anche vero che il comportamento di certi vampiri non é esattamente quello che mi sarei aspettata.
    Lo stile narrativo e scorrevole dunque pagina dopo pagina il lettore viene catturato dalla storia e senza accorgersene é arrivato già alla fine. Per quel che riguarda la trama certi aspetti sono facilmente intuibili altri no. Per quel che riguarda la storia d'amore pur trovandola carina e coinvolgente si é sviluppata in modo repentino e poco credibile questo perché i due protagnonisti sembrano essere legati da un avvenimento passato che li ha visti coinvolti che da un vero sentimento (non scendo in particolari per non svelare la trama). Il livello di sensualità é molto spiccato ma senza essere volgare. Buona lettura! ^_^

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!