SPIRITED AWAY

di CINDY MILES
Genere: Paranormale / contemporaneo
Ambientazione: Inghilterra
Pubblicazione: ed. Signet Eclipse, novembre 2007, pagg.336
Pubblicato in Italia: No
Parte di una serie: No
Livello sensualità
: Medio

Giudizio :
1/2

L'acheologa americana Andrea (Andi) Monroe ha l'occasione di una vita quando le viene assegnato l'incarico di un nuovo scavo presso il castello di Dreadmoor in Inghilterra, dove, secondo la leggenda, sette secoli fa quindici cavalieri scomparvero misteriosamente nel nulla senza lasciare traccia. Arrivata al castello, Andi scopre che i cavalieri in realtà sono ancora tutti lì, ma come fantasmi, condannati da una maledizione a rimanere in quello stato per l'eternità, a meno che qualcuno non riesca a sconfiggere la maledizione e li liberi. Quando scelgono di essere visti, i fantasmi sembrano molto umani e uno in particolare affascina Andi. Si tratta di Tristan de Barre, signore del castello, anche detto Dragonhawk. Andi ricorda di averlo già visto, quando , in visita al castello molti anni prima, ilui ( o il suo spirito) la aiutò in una situazione di pericolo per poi scomparire subito dopo. Da allora Andi aveva sempre serbato in sè il ricordo del suo 'cavaliere' misterioso, pur pensando si trattasse solo di una fantasia adolescenziale. Scoprire che lui esiste veramente, anche se come spirito e riuscire a conoscerlo è l'esperienza più incredibile che le sia mai sucessa. E conoscerlo significa per Andi innamorarsi e lo stesso succede a Tristan (dopo sette secoli! ), ma l ' 'impossibilità' del loro amore è subito chiara ad entrambi : se Tristan e i suoi uomini rimarranno spiriti, perchè costretti dalla maledizione, lui e Andi non potranno mai nemmeno sfiorarsi, mentre se lei riesce a risolvere il giallo di quel sortilegio le loro anime potranno finalmente lasciare quel limbo senza fine e riposare in pace. E Tristan sarà scoparso per sempre dalla sua vita. Pur consapevole che il suo amore è condannato, Andi decide comunque di scoprire come sconfiggere la maledizione che lega Tristan e i suoi cavalieri a Dreadmoor per l'eternità ma nel farlo si troverà ad avere a che fare con altre 'entità' presenti al castello, una delle quali tutt'altro che amichevole... (acquistabile su IBS)
Ho acquistato questo romanzo perchè favorevolmente colpita da alcune recensioni lette qua e là. Un acquisto eccezionale da parte mia visto che si tratta di un romanzo rosa sì ma di un genere, come quello paranormale, che non sono solita frequentare molto spesso. Però le recensioni erano abbastanza entusiaste e la trama interessante al punto giusto da farmelo scegliere. Dopo averlo letto in poco più di un giorno, perchè si tratta di una lettura veramente carina e scorrevole, non posso dire di essere concorde con chi l'ha definito con toni tanto esaltati, ma senza dubbio è un romanzo molto piacevole che mi sento di consigliare a chi cerca una storia un po' diversa dal solito e non legge abitualmente questo genere di libri.

Il mio giudizio generale, però, non è altissimo a causa di alcuni elementi che a mio parere hanno un po' 'sporcato' il risultato finale del racconto, sopra a tutti la causa che ha dato origine al maleficio cha lega per l'eternità Tristan e i suoi cavalieri a Deadmoor. La spiegazione fornita dall'autrice non mi ha convinta. Si scopre infatti che il mentore di Tristan, Erik de Sabre, colui che dopo suo padre aveva avuto più influenza sulla sua formazione di uomo e cavaliere, convinto che l'uinco figlio fosse morto perchè aveva voluto unirsi al gruppo di Tristan, per il dolore di quella morte abbia improvvisamente perso il senno e ucciso lui e i suoi uomini (anche loro educati al cavalierato da de Sabre) con l'inganno e maledetto le loro anime per sempre.Mi è sembrata una motivazione poco plausibile visto si tratta di cavalieri del tredicesimo secolo le cui vite erano messe in pericolo costantemente sui campi di battaglia. Possibile che un cavaliere navigato ed esperto come de Sabre potesse pensare che la morte in battaglia del figlio fosse colpa del gruppo dei cavalieri a cui si era unito, i quali erano stati addestrati a loro volta da lui? E perchè mai de Sabre aveva poteri magici così forti da poter lanciare una simile maledizione? La Miles non scende in spiegazioni molto approfondite da questo punto di vista, tende a dare un po' tutto per scontato, mentre io avrei voluto sapere di più. Daccordo che si tratta di un romanzo paranormale per la lettura del quale fin dall'inzio bisogna 'far finta che', ma ci sono pur sempre degli elementi della trama che hanno bisogno di solidità. Così come avrebbe potuto sviluppare meglio alcune situazioni che coinvolgono il gruppo dei coprotagonisti, un coro di personaggi, sia viventi che spiriti, piuttosto simpatico e ben congeniato ma, a mio parere, non sfruttato a sufficienza. Avrebbe potuto arricchire il racconto con almeno una trama secondaria ( con tutti quegli aitanti cavalieri medievali a disposizione!), ma non si è arrischiata oltre la principale, focalizzando tutta l'attenzione esclusivamente sull'amore 'impossibile' fra Tristan e Andi.

Su di loro l'autrice non si perde troppo in approfondimenti psicologici, preferisce concentrarsi sul rapporto 'impossibile'. E il fatto che per buona parte del romanzo i due possano solo vedersi e desiderarsi ma mai toccarsi ed amarsi fisicamente è senza dubbio uno degli aspetti più significativi e coinvolgenti di questa storia:
(...) Christ, Andrea," he whispered. "I find myself fiercely indebted to Erik de Sabre. 'Twas he who has placed us here, together..."
"Oh, Tristan." Tears made her eyes glassy. "You can't mean that."
"Aye, I do." He moved closer. "I've waited more than seven centuries for you, andrea Kinley Monroe." (...) ( p.175 )

******

(...)You are welcome indeed. But 'tis I who should be thanking you."
"Me? Why?"
"For making me feel again." He openly drank in every inch of her, from the top of her head to the sneakers she wore, lingering a bit longer on her mouth. "By the devil's horns, I want to kiss you. To feel your soft, full lips under mine, to taste you, smell you." He drew close, his mouth inches from hers. "'Tis enough to make me bloody witless." (...)
"You, Dr. Monroe, are passing beautiful."
She gulped, her cheeks turning to a bright shade of pink.
"And your blush is charming.I would kiss you soundly, right here in the lists, had I the substance to do so." ( pp. 188-189)

******

(...)With a hesitant hand Andrea, not more than a mere few inches away, skimmed her fingers over his lips, then lick her own. Tristan nearly came undone. "This actually hurts," she said.
He paused, wondering at the thunder of his own heart.
"What mean you?"
Slowly, her hand traced his throat, then drifted across his chest, where it lingered before she lifted her gaze,
"Wanting you so badly."
"Christ,woman,"he said, his mouth hovering above hers. "I vow I can taste you. and were I able, there would not be a single inch left I wouldn't devour." ( p.194)
I momenti romantici fra Andi e il suo affascinante e cavaliere fantasma sono tanti e tutti molto accattivanti, ci fanno sognare che prima o poi.... solo che quando si arriva al momento che abbiamo aspettato per tutto il romanzo (perchè alla faccia di tutte le maledizioni...questo è pur sempre un romanzo rosa, con happy ending assicurato!) avremmo preferito che all'evento fossero dedicate come minimo il doppio delle pagine!

In conclusione, se desiderate leggere qualcosa di poco impegnativo che vi faccia passare delle ore piacevoli in un misterioso castello inglese in compagnia di un gruppo di simpatici mortali e di quindici affascinanti cavalieri medievali , il tutto condito da una buona dose di eventi fantastici, Spirited Away è il libro che fa per voi! E se non vi toccano particolarmente i difetti accennati qui sopra, il vostro giudizio sarà senz'altro più generoso. Soprattutto perchè questo romanzo ha un eroe coi fiocchi! Chi di noi non ha mai sognato almeno una volta di poter essere amata da uno come Tristan de Barre : alto, bruno, occhi di zaffiro, fisico scultoreo, coraggioso, cavaliere di nome e di fatto e oltremodo sexy? Come non sciogliersi davanti a uno che ti dice: " Ho aspettato più di settecento anni per conoscerti"?
Okay, c'è il piccolo particolare che è un fantasma, ma d'altra parte...nessuno è perfetto!

DA LEGGERE DELLA STESSA AUTRICE


ALTRE OPINIONI SUL ROMANZO
The Good , the Bad, the Unread (B+), All About Romance ( B- ) , I Just Finished Reading, Lettrici Amazon.com ( 4 1/2 )


  • LEGGI UN'INTERVISTA CON CINDY MILES (su come è riuscita a pubblicare questo che è il suo primo romanzo e i successivi) E QUI IL SUO RACCONTO DI COME L'E' VENUTA L'IDEA PER IL ROMANZO.
  • LEGGI sul sito dell'autrice UN ESTRATTO DEL ROMANZO (il primo capitolo)
  • E se hai voglia di sapere qualcosa di più sui CAVALIERI MEDIEVALI, LEGGI QUI .



Hai letto questo romanzo? Ti ha ispirato questa recensione? Conosci già quest'autrice? Lascia un tuo commento.

Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!