INTERVISTA A ELIZABETH HOYT ! / Interview to Elizabeth Hoyt!


LA MIA BIBLIOTECA ROMANTICA INTERVISTA

ELIZABETH HOYT
AUTRICE DI " IL PRINCIPE E LA PREDA"


SOMEONE LIKES IT... HOYT !

( Per leggere l'intervista originale in inglese scorrete in fondo al post -
to read the whole interview in English scroll down the post.
)



Il nostro blog dà il benvenuto a Elizabeth Hoyt!
Elizabeth, grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande in occasione dell'uscita della traduzione italiana di The Raven Prince ( Il principe e la preda), che è anche il tuo primo romanzo ad essere tradotto.

LMBR : Prima di diventare una scrittrice, sei stata una lettrice di romanzi rosa?
EH : Oh sì, ero e sono ancora un' insaziabile lettrice di romance! Ho letto tonnellate di Regencies e di 'Harlequin Presenta', quando ero una teenager. Poi mi sono buttata sugli storici, quelli più voluminosi, e sul romance contemporaneo. Ora spazio tra i generi e leggo romanzi paranormali, contemporanei e storici, quando non sto scrivendone uno io stessa.

LMBR : Come mai hai deciso di incominciare a scrivere?
EH : Ho incominciato a scrivere a 35 anni: poichè il più piccolo dei miei figli cominciava il tempo pieno a scuola, io mi sono ritrovata ad avere più tempo per me stessa. Dal momento che fino a quel giorno ero stata solo una mamma e non avevo una carriera da riprendere in mano, mi sono chiesta se non fosse arrivata per me l'occasione per mettermi alla prova, per vedere se fossi stata capace di scrivere un libro. Mi sono data cinque anni per pubblicare il primo romanzo, e così è stato: The Raven Prince (Il principe e la preda) è stato venduto poco dopo il mio quarantesimo compleanno!

LMBR : E' stato facile trovare un editore per The Raven Prince?
EH: C'è voluto circa un anno e mezzo per venderlo. Era un periodo in cui si credeva che i romanzi storici non andassero più, ed effettivamente gli editori non ne stavano comprando molti: The Raven Prince è stato rifiutato da cinque delle principali case editrici prima di essere accettato dalla Warner.


LMBR : Come hai concepito la trilogia dei Principi? Avevi tutte e tre le storie già in mente o tutto è incominciato con "Il principe e la preda"?
EH: Avevo già in mente gli eroi dei tre romanzi (Edward de Raaf di The Raven Prince, Harry Pye di The Leopard Prince e Simon Iddesleigh di The Serpent Prince), ma solo una vaga idea delle loro diverse problematiche. Al di là di questo, non avevo ancora pensato nè a una trama precisa, nè a come svilupparla.

LMBR : 
Come mai hai scelto dei protagonisti così inusuali per il tuo primo romanzo? La loro scelta è stata abbastanza azzardata… Edward de Raaf non è per nulla il solito accecante e affascinante libertino di cui siamo abituate a leggere in molti storici. E' un brontolone e non è bello, almeno in senso classico. Qualcuno potrebbe persino definirlo brutto, con quel viso segnato dal vaiolo. E Anna Wren, l'eroina, è molto lontana dalla solita, virtuosa debuttante, è una matura, determinata vedova trentenne…
EH: Ho scritto il genere di libro che avrei desiderato io stessa leggere. Volevo un eroe forte e interessante che fosse al contempo sempre un uomo. E decisamente volevo un'eroina con la quale potessi identificarmi. La tipica eroina dei romanzi storici sarebbe stata troppo giovane e priva di personalità per avere un qualche interesse…, e come avrebbe potuto tener testa ad un eroe tanto forte e ormai più che trentenne? Penso che una protagonista forte e determinata sia fondamentale nei miei libri.


LMBR : Hai scelto due protagonisti adulti e maturi per poter essere più libera nel descrivere la loro passione? Aver a che fare con una eroina che non fosse vergine ti ha permesso di esprimerti con maggiore libertà?
EH: In una parola, sì. ;-) Volevo un'eroina che non fosse una vergine. Ho scritto di eroine vergini, Georgina, in The Leopard Prince non è sposata. Ma avere una protagonista "esperta" dà maggiore libertà. Inoltre, se in quel periodo storico Anna a trent'anni non fosse stata ancora sposata, avrei dovuto spiegarne il motivo. Dopo tutto, non avrebbe potuto essere una donna in carriera….

LMBR : Fino a che punto una sensualità esplicita è importante per il successo di un romanzo?

EH : Credo che l'alto tasso di sensualità dei miei romanzi abbia aiutato a decretarne il successo. Ma nello stesso tempo, non mi è facile affermare che TUTTI i libri dovrebbero essere sexy. Alcuni autori sono a loro agio a scrivere libri sensuali, altri non lo sono, e molti lettori non li amano. Insomma, c'è posto per tutti i gusti.

LMBR : A dispetto della originalità dei protagonisti – o forse proprio per questo – "Il principe e la preda" non ha faticato a diventare un grande successo fra i lettori di romance. Cosa c'è di speciale in questo romanzo che ce lo fa amare così tanto?
EH : ( Ridendo ) Non lo so con esattezza! The Raven Prince si sta ancora vendendo bene, a due anni dalla sua uscita. Se dovessi azzardare una risposta, forse direi che è per i suoi personaggi, così forti, per la sensualità elevata e – modestamente –per il mio stile, che è piuttosto ironico.



LMBR: 
Chi potrebbe interpretare al cinema Edward De Raaf? (Vivienne suggerisce un giovane Alan Rickman)
EH : Oh, mi piace l'idea di Alan Rickman! Dovrebbe essere un attore con un'aria un po' tormentata, non vi sembra? 


LMBR : Le traduzioni italiane dei romance spesso vengono tagliate per motivi editoriali, per rispettare il formato standard (più snello) delle edizioni italiane. A volte però alcuni tagli vengono apportati per abbassare il livello di sensualità del romanzo, in quanto si crede che le lettrici italiane preferiscano le storie romantiche a quelle più hot. Cosa provi all'idea che i tuoi romanzi vengano mutilati? Credi che un libro come "Il principe e la preda", in cui le scene più calde sono spesso un punto di svolta nello sviluppo della trama, potrebbe essere impoverito da tali tagli?
EH: Ad essere sincera, sono rimasta sorpresa che il mio editore italiano mi abbia 
inviato i tagli affinchè li approvassi. The Raven Prince è stato tradotto in altre quattro lingue fino ad oggi e nessun altro editore aveva richiesto la mia opinione… I tagli fatti sono effettivamente piuttosto estesi, ma ho notato che NON includono le scene d'amore. Come scrittrice, preferirei naturalmente che il mio lavoro non venisse toccato, ma capisco anche che ci possano essere per l'editore delle necessità di natura economica da rispettare.


LMBR : Come organizzi il tuo lavoro? Sei una scrittrice metodica e segui una scaletta precisa e una trama già prefissata, o lasci libera la tua ispirazione di intervenire all'improvviso sullo sviluppo della vicenda o sul destino di un personaggio? Fai molte ricerche prima di iniziare un nuovo romanzo?
EH : Abitualmente lavoro ogni giorno. Scrivo in una caffetteria per non essere distratta da mio marito, che lavora appena fuori dalla nostra casa. Faccio approfonditi studi sui caratteri e preparo bozze di lavoro prima di incominciare a scrivere, ma nonostante ciò il mio modo di lavorare è fluido, mai rigido, aperto insomma ad improvvisi cambiamenti. Ad esempio, ho appena iniziato un romanzo nel quale un personaggio non previsto compare all'improvviso a pagina 1! Ci sono situazioni che non riesci a prevedere.
Di solito ho bisogno di tre-quattro mesi per finire un libro. Temo di non sapere da dove mi arrivi l'ispirazione, arriva e basta.;-) E il lavoro di ricerca è costante. Di solito l'idea per una trama mi viene un anno prima che inizi a scriverla, ed è possible che mentre lavoro a un romanzo già mi occupi delle ricerche non per il successivo, ma addirittura per quello dopo ancora.



LMBR : Quali sono le principali caratteristiche che i tuoi eroi e le tue eroine devono avere?
EH : Credo che le mie eroine abbiano sempre dalla loro la forza di carattare e che i miei eroi siano semplicemente forti. Punto.




LMBR : La tua nuova serie, la Leggenda dei Quattro Soldati, è ambientata come quella dei Principi in Epoca Georgiana. E' perchè questo periodo storico di piace particolarmente o ci sono altre ragioni per questa scelta temporale?
EH : Il periodo Georgiano mi piace un sacco. C'era un grande fermento nel campo delle invenzioni, del pensiero, e il mondo stesso stava cambiando. Mi piace anche il contrasto tra le classi privilegiate e il loro incredibilmente costoso modo di vivere – l'abbigliamento, il mobilio – e le classi più povere, quelle che lavoravano la terra, che a volte venivano trattate così male, e che spesso erano schiave del gin.

LMBR : In che cosa questa nuova serie differisce da quella dei Principi?
EH : La Leggenda dei Quattro Soldati è una serie in cui i romanzi sono più strettamente correlati fra loro. Credo che non importi quale libro si legga per primo nella trilogia dei Principi, ma sarebbe meglio che la serie de I Soldati fosse letta in ordine. C'è, in questa, un mistero che abbraccia tutta la serie, e ci sono dei temi che ricorrono in ogni romanzo. Tutti gli eroi sono veterani della Guerra franco-indiana nelle Colonie Americane (parte delle Guerra dei Sette Anni) e tutti si ritrovano coinvolti in situazioni che scaturiscono dalla Guerra. 


LMBR : Il secondo libro della serie dei Quattro Soldati – To Seduce a Sinner (Per sedurre un peccatore) – è adesso in vendita. Che cosa sedurrà maggiormente le lettrici in questo secondo romanzo? E più in generale, quali caratteristiche deve avere un libro per essere decisamente seducente?
EH: Come scrittrice, sono molto soddisfatta di To Seduce a Sinner. E' un racconto intimo su un uomo e una donna che si sposano da perfetti sconosciuti, ma che finiscono col conoscersi - ed amarsi –l'un l'altra. Penso che i lett
ori lo ameranno perchè è un libro pieno di passione. Melisande, l'eroina, è innamorata da anni di Vale, l'eroe, ma lui non sa neppure come lei si chiami. E Melisande deve usare la sua appassionata natura per riuscire a sedurre il suo stesso marito.
Credo che la passione – sia emotiva che fisica- sia
l'ingrediente principale in un romance. Non voglio leggere di mezze emozioni. Voglio leggere di un amore talmente devastante, che l'eroe o l'eroina sono pronti a morire in nome di quell'amore.
LMBR : A partire dal prossimo gennaio, pubblicherai sul tuo blog una novella in forma seriale :"The Ice Princess". Come mai questa decisione?
EH:Ho ricevuto moltissime email da lettrici che mi chiedevano notizie di Coral Smythe, un personaggio secondario di The Raven Prince, e dopo averci pensato un po' su, alla fine ho realizzato che l'unico modo di scrivere la storia di Coral era di offrirla sul mio sito. Pubblicherò un capitolo al mese del romanzo nel 2009, e spero che le lettrici se lo gusteranno!

LMBR : Elizabeth, tu scrivi anche romanzi ambientati ai giorni nostri con lo pseudonimo di Julia Harper. E' difficile per te saltare dall'epoca Georgiana al giorno d'oggi? Cosa possiamo trovare della Hoyt nel lavoro di Julia Harper?
EH: Veramente, per me non è difficile. I romanzi di Julia Harper si situano nel
Mid West, cioè dove ho vissuto per tutta la mia vita, e questa ambientazione è decisamente comoda per me. I libri di Julia Harper sono più leggeri e veloci di quelli di Elizabeth Hoyt, ma hanno in comune un elevato livello di sensualità e un dialogo veloce e brillante.

LMBR : Controlli regolarmente i commenti delle lettrici sui siti che vendono libri on line? E le recensioni delle bloggers?
EH: Di solito non leggo i commenti ( dopo tutto sono rivolti ai lettori, e non agli scrittori), ma a volte il mio agente me ne inoltra qualcuno particolarmente carino.



LMBR : Noi, lettrici italiane appassionate di romance, siamo sempre deliziate quando troviamo dei personaggi italiani nei romanzi rosa. Possiamo sperare di trovare un italiano o un'italiana tra protagonisti di uno dei tuoi prossimi romanzi?EH : Ma che bella idea! Devo sicuramente pensarci su. ;-)



LMBR : Grazie di cuore Elizabeth per essere stata nostra ospite a La mia biblioteca romantica. Sono sicura che le lettrici italiane saranno desiderose di avere tue notizie dopo aver letto "Il principe e la preda" e i libri successivi della trilogia (e quelli della tua nuova serie che, ci auguriamo, verrà pure tradotta e pubblicata). E speriamo che in futuro sarai ancora così gentile da essere nostra ospite.
EH : Thank you, Francy!





  • VAI QUI PER LEGGERE LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.
****

THE ORIGINAL INTERVIEW

Our blog welcomes Elizabeth Hoyt !

Elizabeth, it was really kind of you to accept to answer our questions on the occasion of the coming out of the Italian translation of The Raven Prince- Il principe e la preda-, that is also your first book to be translated into Italian. As a big fan of yours, I'm more than glad that this great book is finally available to the Italian romance readers. They'll be delighted as I was the first time I had read it! And the good news is that it is going to be followed soon by the other two books in the Prince trilogy.


What a treat for the Italian fans of the genre! I don't know if I'm one of the first Italian readers who found out about you and your books, but I'm sure one of your biggest fans and I'm very glad and honored to guest you on my blog. My friend Vivienne, co-blogger, who loves The Raven Prince as much as I do, has helped me think about the following questions that we hope are similar to the questions that the readers of this blog and Italian romance fans in general would ask you after reading 'Il Principe e la Preda' (The Raven Prince).

LMBR: Were you a romance reader before being a romance author? When and why did you decide to start writing books? Was The Raven Prince immediately 
accepted for publication ?
EH : Oh, yes, I was--and still am--an avid romance reader! I read tons of Regencies and Harlequin Presents books when I was a teenager, then got into the longer historicals and contemporary romances. Now I read paranormal romances, romantic suspense, contemporary romance, and historical romance when I'm not writing them.
I didn't start writing until I was thirty-five. That was when my youngest child entered full-day school and I had some time to myself. I figured that since I'd been an at-home mom and hadn't yet started a career this would be a good time in my life to see if I could write a book. I gave myself five years to write and publish a book--and in fact THE RAVEN PRINCE sold shortly after my fortieth birthday! It took about a year and a half for THE RAVEN PRINCE to sell. This was back when historical romances were supposed to be dead and the publishers just weren?t buying many. THE RAVEN PRINCE was rejected by five major houses before it found a home at Warner Books.

LMBR:How did you conceive the Prince trilogy? Did you have all the stories in your head before writing the first book or did everything start with The Raven Prince?
EH : I had the heroes of each book (Edward de Raaf from THE RAVEN PRINCE, Harry Pye from THE LEOPARD PRINCE, and Simon Iddesleigh from THE SERPENT PRINCE) and a vague idea of what their problem would be, but other than that, no, I didn?t have them all plotted out.

LMBR: How came that you chose such unusual characters for your first book? I mean, the choice of main characters was rather hazardous -- Edward de Raaf isn't at all like the typical dazzling rakehells we are used to reading about in many historical novels. He is rather grumpy and isn't classically handsome -- some might even think of him as ugly, with his face marked by smallpox. And Anne Wren, the heroine, is far from the ordinary virtous debutante herself ? She's a determined mature widow in her thirties.
EH : I wrote the kind of book that I myself wanted to read. I wanted a strong, interesting hero who was still a guy. And I definitely wanted a heroine that I could identify with. The typical teenage historical heroine is just too young and unformed to be of much interest--and how can she stand up to a strong hero in his thirties? I feel that strong heroines are very important to my books.

LMBR: Did you choose to have mature characters in this book because you wanted it to be full of passion and dealing with a heroine who was not a virgin would give you more freedom of expression? To what extent is now explicit sensuality important for the success of a romance book?
EH : In a word, yes. ;-) I wanted a heroine who wasn't a virgin. Now I have written virgin heroines (Georgina in THE LEOPARD PRINCE is unmarried.) But having an experienced heroine gives more freedom. Also, if Anna hadn't been married by the age of thirty in this time period, I would have to explain it. After all, she couldn't be a career woman. I think the highly sensual nature of my books has helped with their success. At the same time I'm uneasy saying that ALL books should be sexy. Some authors are comfortable writing sexy books, some aren't, and many readers don't like sexy books, so there is room for everyone's tastes.

LMBR: Despite the unusual characters -- or because of them -- The Raven Prince didn't struggle much to become a great success among romance readers. What's in this novel to make readers love it so much?
EH : LOL! I'm not exactly sure! THE RAVEN PRINCE is still selling very well in the USA, two years after it debuted. If I had to hazard a guess, I'd say it was because of the strong characters, the high sensuality, and--in all modesty--my voice, which is somewhat wry.

LMBR: Who could play Edward De Raaf in a movie? (Vivienne would suggest a younger Alan Rickman.)
EH : Oh, I like the idea of Alan Rickman! It would have to be an actor with a somewhat brooding air, wouldn't it?

LMBR: Italian translations of romance books often miss some parts of theoriginals because 'cuts' are often necessary to fit the number of pages (usually fewer) of the Italian editions. But sometimes cuts are also made to make the overall sensuality level of the book a bit milder as Italian romance readers are thought to like their stories to be more romantic than sensual.How do you feel about your novels being cut ? Do you think that a book like the Raven Prince,whose hot scenes are often essential turning points for the development of the plot, could be somehow deprived by such cuts?
EH : Actually, I was surprised because my Italian publisher sent me the cuts to approve. THE RAVEN PRINCE has been translated in four other languages to date and no other publisher asked me my opinion. The cuts were quite extensive, but I noticed they DIDN?T include the love scenes. As a writer, I would of course rather that my work not be cut, but I can understand that it would be too expensive to publish the book otherwise.

LMBR:What's your working routine? Are you a methodical writer who follows a precise writing plan, with a fixed plot , or do you give more room to your inspiration, so that the development of a plot or the destiny of a character can be suddenly changed? How long does it take you to write a new story? Where do you find inspiration for new stories? How long do you research before starting writing a new book?
EH : I usually work every day. I go into a coffee shop to write because my husband works out of our house and I find it less distracting in a coffee shop. I do extensive character studies and outlines on a book before I start writing, but even so the work is quite liquid as I write. I just started a book in which a new character appeared out of the blue on page one! Some things simply can't be anticipated. Usually it takes me three to four months to write a book. I'm afraid I don't know where inspiration comes from, it just does. ;-) And the research is pretty much continuous. I usually have an idea for a book a year or more in advance. While I'm writing a book I may be reading research for the book I'll write two books on.

LMBR:Which main feautures should your heroes and heroines always have?
EH : I think my heroines always have strength of mind and my heroes are just strong, period. ;-)

LMBR:Your new series of the Legend of the four soldiers is set in the same period as the Prince trilogy --- the Georgian Era . Are you just fond of the period or are there any other reasons for this choice of time setting? In what is the new series different from the Prince series?
EH : I do like the Georgian period quite a bit. There was so much going on with new inventions, new ways of thinking, and the world itself was changing. I also like the contrast between the upper class and their incredibly expensive and elegant clothing and furniture and the lower classes who were working the land, dealing with gin addiction, and treated so badly in some places. The Legend of the Four Soldiers is a much more closely linked series. I don't think it matters which book is read in the Prince trilogy, but the Soldiers should probably be read in order. There's an over-arcing mystery in the Legend of the Four Soldiers and I'm also dealing with similar themes in the books. All the heroes are veterans of the French and Indian War in the American Colonies (part of the Seven Years War) and they all have to deal with issues resulting from the war.

LMBR:The second book in your series of the Four Soldiers , To Seduce a Sinner , is on bookshelves now. What is going to seduce your readers in this new book? And more broadly speaking, what features do you think a romance book should have to be definitely seductive?
EH : I'm very happy with TO SEDUCE A SINNER as a writer. It's an intimate book about a man and woman who are married as strangers but who come to know--and love--each other. I think readers will like it because it's a very passionate book. Melisande, the heroine, has been in love with Vale, the hero, for years, but he doesn't even know her name. Melisande must use her passionate nature to seduce her own husband. And I think passion--emotional as well as physical--is the most important ingredient in a romance. I don't want to read about half-hearted emotions. I want to read about love that is so consuming the hero or heroine is willing to die for it.

LMBR: You are going to publish a free serial novella, The Ice Princess, on your blog starting in January. Why did you decide to do it?
EH : I got a lot of email from readers about a character from THE RAVEN PRINCE, Coral Smythe, and I eventually realized that the only way her story would get written was if I offered it on my website. I'll be posting a chapter a month in 2009 of THE ICE PRINCESS and I hope readers enjoy it!

LMBR: You also write contemporary romance under the pen name Julia Harper. Is it difficult for you to switch from the Georgian era to the present time? What of Elizabeth Hoyt can we find in Julia Harper?
EH : Actually, it's not hard at all for me. My Julia Harper books take place in the Midwest, which is where I've lived all my life, so it's very comfortable for me. The Julia Harper books are faster and lighter than my Elizabeth Hoyt books, but they do share a high sensuality level and quick dialogue.

LMBR: Do you regularly check your readers' reviews on the internet booksellers' sites? And what about bloggers' reviews?
EH : I don't usually read reviews--they're for readers, after all, not the writer, but sometimes my agent will forward me one that's particularly nice.

LMBR: We Italian romance fans are always delighetd when we can read about Italian characters in romance books. Can we hope to read about Italian characters in one of you future novels ?
EH : What a good idea! I'll definitely have to think about it. ;-)

LMBR: Thank you so much Elizabeth for being our guest at la mia biblioteca romantica I'm sure Italian readers will be eager to hear more from you once they've read The Raven Prince and the following books in the trilogy (but I also hope that your new series will be soon translated as well) so we hope you will be glad to be our guest again in the future.

EH :
Thank you, Francy!


**** 


Avete letto 'Il principe e la preda' ? Vi è piaciuto? Volete dire la vostra sul romanzo o fare delle domande direttamente all'autrice? Lasciate i vostri commenti.


3 commenti:

  1. Bella intervista!
    ho letto "il principe e la preda" e mi è piaciuto molto! Personaggi diversi dal solito... lui brutto, arrogante ed irascibile che alla fine prova dei sentimenti dolcissimi: riuscirebbe anche a rinunciare al desiderato erede pur di sposarla, credendola strerile!
    Lei pur di "averlo" corre il rischio di mettere a repentaglio la propria rispettabilità (di onesta vedova di campagna) incontrandolo addirittura in un bordello! Ha molto ritmo si legge velocemente e mi sono piaciute pure le scene osè! Oltre ai miei complimenti alla scrittrice vorrei chiede se il continuo della storia di Coral, che ho letto sarà pubblicata a puntate dul suo blog, verrà anche tradotta in italiano?... ma forse è chiedere troppo! Per quanto riguarda l'altra intervista al signor Altieri abbiamo avuto la conferma che, almeno in questo caso, non taglia le scene hot e ne chiede anche il pemesso all'autrice! Mi è piaciuta anche la spiegazione al cambio di titolo che altrimenti non avevo compreso....
    Ragazze grazie per il buon lavoro svolto
    Baci Marianna

    RispondiElimina
  2. Salve!
    Il libro Il principe e la preda mi è piaciuto così tanto che l'ho finito in mezza giornata!
    Complimenti all'autrice.
    Susa

    RispondiElimina
  3. Ragazze,sono felice che il romanzo sia piaciuto anche a voi così tanto!

    Marianna, circa il romanzo a puntate io suppongo che verrà solo messo in inglese, ma...non si sa mai,potremo sempre chiedere a Elizabeth se ci concede una traduzioncina...(comunque le gireremo la tua richiesta). Circa il fatto che non siano stati fatti tagli alla parte più 'hot' sono rimasta sorpresa anch'io! Bravo Altieri! Comunque adesso mi è venuta voglia di comprare anch'io la traduzione italiana per vedere cosa è stato tolto!

    Francy

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!