THE WOMEN : esce questa settimana un film tutto al femminile


L'uscita ufficiale italiana è oggi, 10 ottobre. E' arrivato anche da noi THE WOMEN ( the Women, USA) un film corale, tutto al femminile, diretto da Diane English, che vede come fra le altre interpreti Meg Ryan, Eva Mendes, Annette Bening, Bette Midler, Debra Messing, Jade Pinkett Smith, Carrie Fisher e Candice Bergen.

Tutti questi nomi mi fanno già venire voglia di andarlo a vedere, fosse anche solo per il fatto che è un'occasione più unica che rara vedere tante brave attrici americane tutte riunite in un unico progetto che si preannuncia come una commedia brillante piuttosto divertente.

La locandina italiana di THE WOMEN (qui accanto) è tutta un programma, con quelle scritte a lettere cubitali dietro all'e immagini delle cinque protagoniste, una specie di 'elenco della spesa' delle tipiche occupazioni e preoccupazioni femminili: il sesso, gli amanti, le amiche, i tradimenti, i sogni,i mariti, i figli,l a fiducia,la lealtà,la gelosia, i pettegolezzi, il matrimonio, il divorzio, i segreti, le separazioni, ecc...

Di cosa parla questo film che si fregia di un titolo che sembra voler comprendere in sè tutto l'universo femminile ? Ce lo dice il sito americano del film , che, ricordo, è il remake ( riscritto e diretto da Diane English) di un famosissimo film del 1936 di George Cukor , Donne, ispirato a sua volta all'omonima commedia di Clare Boothe Luce , che racconta in modo brillante ed ironico l'essere donna oggi e la forza dei rapporti tra donne. Il film di Cukor lo faceva con un cast di altissimo profilo, con attrici del calibro di Norma Shearer, Joan Crawford, Joan Fontaine, Rosalind Russell.
La versione 2008 di THE WOMEN ci trasporta in un animato angolo di Manhattan dove si incrociano i mondi dell'editoria, della moda e della finanza. Al centro della storia c'è il personaggio di Meg Ryan, Mary Haines, una donna estremamente emancipata e moderna che all'improvviso si trova a dover fare i conti con un problema eterno: il tradimento del marito. Le amiche si affrettano a prendere subito le sue parti, con in testa la sua migliore amica, Sylvie Fowler, la dinamica direttrice di una rivista, interpretata da Annette Bening. Ma quando Sylvie tradisce Mary in un patto faustiano, l'intero gruppo di amiche resta profondamente scosso e le due donne dovranno affrontare la rottura più dolorosa di tutte, quella di un'amicizia.

Come i suoi predecessori, THE WOMEN è ambientato in un mondo tutto femminile: gli uomini sono minuziosamente descritti, ma non compaiono mai sullo schermo. Al suo esordio registico, la English crea un affresco multi-generazionale che va dalle quarantenni post­femministe, alle sessantenni post-menopausa fino alle ragazzine pre­adolescenti. Non a caso, il film vanta uno dei cast di attrici più straordinari di tutti i tempi: accanto a Meg Ryan e Annette Bening, figurano Eva Mendes, Debra Messing, Jada Pinkett Smith, Candice Bergen, Bette Midler, Cloris Leachman, Carrie Fisher e Debi Mazar. Tra le attrici non protagoniste citiamo le straordinarie veterane Joanna Gleason e Lynn Whitfield, e le giovani emergenti Tilly Scott Pedersen e India Ennenga.
Nella sua versione moderna di THE WOMEN la English è riuscita a conservare lo humour, il ritmo e l'irriverenza dell’originale, e al tempo stesso a riflettere gli enormi cambiamenti avvenuti nella vita delle donne dagli anni ’30 a oggi. E se la commedia della Luce era un ritratto al vetriolo delle donne dell’alta società che detestava, il film della English è piuttosto un affettuoso tributo alle donne di oggi, ai loro sforzi per muoversi nella complessità del mondo di oggi, con la sua rete di scelte, ruoli e responsabilità. Le donne della English sono molto diverse tra loro da un punto di vista professionale, economico ed etnico: non tutte sono sposate, e non tutte sono eterosessuali. Ma tutte sono spiritose, intraprendeti e molto protettive tra loro. THE WOMEN racconta le loro sconfitte e le loro vittorie con occhio acuto e generoso insieme: è una commedia piena di stile, ma anche di sostanza.

Secondo il sito Cineblog.it ( che ha già pubblicato in esclusiva un commento al film in italiano ), il film è costato meno di un terzo di Sex and the City e ne segue le orme
portando sullo schermo un mondo ancor più femminile ed estremo rispetto a quello rappresentato dalla celebre serie tv. Se Carrie & Co vivono la loro vita comunque rapportandola ad un uomo, qui un amore finito porta addirittura ad un emancipazione in campo personale e lavorativo, in quello che è il trionfo della ‘donna capace di farsi da sola. Leggero, divertente, graffiante e volutamente eccessivamente forzato, 'THE WOMEN' è un omaggio chiaro e potente a tutte le 'DONNE', a coloro che ci hanno messo al mondo e che da sempre il mondo comandano, facendo credere all’uomo che sono loro ad avere le redini del gioco, quando in realtà non sono altro che semplici pedine da muovere a proprio piacimento…

E se non siete ancora invogliate ad andarlo a vedere...ecco un assaggino del film!




Penso proprio non me lo lascerò scappare THE WOMEN: un soggetto femminile al 100% da vedere con le amiche per poi poterlo commentare in allegria tutte insieme!


Se hai visto questo film o hai voglia di andarlo a vedere, lascia il tuo commento.


2 commenti:

  1. Vorrei la stssa pettinatura di Meg ryan. E' possibile?

    RispondiElimina
  2. Penso proprio di sì Weirde, hai un parrucchiere di fiducia? Vai con la foto e vedi un po' che cosa ti fa! A me piaceva la sua pettinatura anni fa, ricordi quando ha fatto 'C'è posta per te'o French Kiss? Quel taglio mi piaceva un sacco, visto che io da sempre porto i capelli abbastanza corti.
    Ciao
    Francy

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!