Jane Austen debutta a Broadway !

Che Jane Austen e i suoi romanzi stiano vivendo un momento di grande auge è sotto gli occhi di tutti: in libreria fantasiosi prequels e sequels non si contano , in televisone e al cinema gli adattamenti si susseguono sempre con grande successo e il pubblico , soprattutto quello femminile, non sembra mai stanco di vedere o leggere le sue storie che piacciono ancora tantissimo nonostante siano state scritte due secoli fa, ispirate da una società con usi e costumi ormai lontani anni luce dai nostri ( ma forse proprio per questo così affascinanti).

Il fatto che Jane Austen piaccia ancora tanto è prova della sua grandezza come scrittrice, è chiaro, ma da patita delle storie romantiche a lieto fine, non posso mancare di osservare che parte della sua 'inossidabilità' è dovuta anche al fatto che i suoi romanzi sono essenzialmente delle belle storie d'amore.
Dire che sono solo quello è chiaramente limitativo, sono rari gli autori con lo stesso acume e la stessa capacità che ha la Austen di analizzare vizi e virtù della società del suo tempo, ma è indubbio che i suoi romanzi più famosi come Orgoglio e Pregiudizio, Persuasione, Ragione e Sentimento , Emma, siano gli archetipi dei moderni romanzi rosa ad ambientazione Regency e storici in genere, perchè al centro delle sue storie ci sono sempre i rapporti (spesso contrastati) fra i sessi, l'amore e il matrimonio . Forse oggi le donne non guardano più all'istituzione matrimoniale come momento indispensabile per l'acquisizione di un' identità sociale e di una sicurezza economica , ma molte sensazioni e comportamenti descritti nei romanzi della Austen sono ancora attuali, perchè legati a sentimenti come l'amore, che non sembra essere poi tanto cambiato nel corso dei secoli.

Sulla scia di questa 'voga austeniana' è ora arrivato addirittura un musical, JANE AUSTEN'S PRIDE AND PREJUDICE, che debutterà a novembre nientemeno che a Broadway, anche se una prova generale, una piccola première di una sola sera è già stata fatta il 21 ottobre scorso al Eastman Theatre di Rochester, NY. Un altro musical ispirato a First Impressions era già apparso a Broadway nel lontano 1959, ma in questo caso oltre ai personaggi del romanzo è Miss Austen stessa ad apparire in scena.

Le ideatrici di questo spettacolo sono (manco a dirlo) due donne, Lindsay Warren Baker e Amanda Jacobs, che firmano sia i testi che le musiche.

Nel musical si immagina Jane Austen alle prese con la stesura del suo romanzo più famoso, Pride And Prejudice (Orgoglio e Pregiudizio) che prenderà vità nel corso dello spettacolo. Tutti i momenti clou del romanzo saranno naturalmente (trattandosi di un musical) intercalati da canzoni il cui testo fa riferimento alla situazione stessa. Ecco come inizia...

Early one morning in Hampshire, England in the year 1812, Jane Austen enters a room in Chawton Cottage. She is agitated, having found an old rejection letter of her manuscript of First Impressions, and questions whether or not her story should be given a second chance (CHOICES). As she re-reads her work, the novel’s characters come to life in her imagination. ...
Una mattina presto dell'anno 1812, nella contea inglese dell'Hampshire, Jane Austen
entra in una stanza del Chawton Cottage. E' agitata, avendo trovato una vecchia lettera di rifiuto per il suo manoscritto Prime Impressioni e si domanda se sia il caso di dare o no una seconda chance alla sua storia (canta la canzone Choices). Mentre rilegge il suo lavoro, i protagonisti del romanzo prendono vita nella sua testa...

(Per leggere il resto della trama dello spettacolo vai qui.)


Sul bel sito dello spettacolo si possono già ascoltare alcune canzoni , fra cui la bella Fine Eyes ( naturalmente cantata da Mr Darcy).,che potete scentire subito andando qui! ( le altre, Lizzy's Song e Not Romantic sono qui.)

Sul cast degli interpreti ancora non si sa molto, anche se il cartellone della prima di Rochester mostra in primo piano un Mr Darcy niente male che pare sia già stato scritturato ufficialmente! Si tratta di Colin Donnell, che a detta della produttrice è stato scelto fin dall'inizio perchè incarna perfettamente l'idea che le autrici dello spettacolo avevano dell'ombroso protagonista di Pride and Prejudice. Da altre news sul sito sembra che recentemente siano anche già state scritturate Donna Lynne Champlin, per la parte di Jane Austen e Laura Osnes per Elizabeth Bennet.

C'è ancora un po' di tempo per il debutto di Jane Austen's Pride and Prejudice a Broadway...cosa dite di un viaggetto a New York per le vacanze natalizie? Se no non ci rimane che sperare che prima o poi questo musical arrivi anche da noi, magari in una versione italiana de La Compagnia della Rancia, perchè no?
  • Leggi qui un'intervista con la produttrice del musical, Lori Bajorek, che parla fra le altre cose anche della lunga preparazione che sta alla base di questo importante debutto ( andare a Broadway per uno spettacolo non è esattamente una cosa da tutti i giorni!) su Austenblog.
  • La cosa buffa è che il boom di Jane Austen sembra aver fatto venire la stessa idea a diversa gente...a quanto pare questa non sarà l'unica versione di P&P in musical a venir rappresentata. Leggete un po' qui.

Cosa pensate di questa nuova incursione nel mondo di Jane Austen? Lasciate il vostro commento.

7 commenti:

  1. Sai Francy anche io mi sono accorta di questa cosa. Confesso di essere stata attratta prima dai film della Austen e solo in seguito da i libri. Ricordo quando vidi Orgoglio e pregiudizio per la prima volta. Ne rimasi subito incantata e da allora ho iniziato ad informarmi su lei.
    Però ultimamente noto che ci sono sempre più persone interessate ali suoi romanzi e i suoi sequel.
    Purtroppo temo che non potrò leggere l'articolo. Il mio inglese è decisamente scarso però ammetto che mi piacerebbe vedere un musicol dedicato alal Austen.
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Sei il musical diventa un successo vedrai che qualcuno in Italia lo importa, o almeno spero!

    Ciao
    Francy

    RispondiElimina
  3. ciao francy
    devo dire che sono contenta di vedere P&P sbarcare a Broadway.. era forse l'unico tassello che mancava perchè le opere di Jane Austen diventassero universali..ho ascoltato la canzone di Darcy ed è davvero molto carina... anche se per i miei gusti l'attore che lo interpreta di Darcy ha molto poco..forse perché lo vedo poco uomo (ha l'aria di un ragazzino sperduto) o forse perchè per me Colin Firth (e qui devo dissentire completamente dall'intervistata) è Darcy in tutto e per tutto...mi piacerebbe davvero vederlo..forse più la versione originale che quella italiana...
    a presto...

    RispondiElimina
  4. Mi ricordo, fino a 4-5 anni fa, "amiche" che ridacchiavano al sentirmi parlare di "Orgoglio e pregiudizio" piuttosto che dell'ultimo noiosissimo libro imposto dalle mode! Ora che J. Austen è "di moda" non ridacchiano più, ma dubito che siano in grado di andare oltre la superficie delle cose o abbiano mai letto Jane Austen. Per il musical, posso solo dire ... che invidio gli americani che hanno sempre tante possibilità!

    RispondiElimina
  5. - Mary: sono daccordo con te di Colin Firth/Mr Darcy ce n'è uno solo e non si tocca!
    Anche a me piacerebbe vedere il musical originale...che dici si parte? ;0)

    - Claudia: Senza dubbio ora le tue amiche si devono ricredere...e se non hanno mai letto la Austen e magari si accontentano di romanzi genere Moccia, che ci vuoi fare, quelle che ci perdono sono loro!Detto fra noi non spiccano nemmeno per grande cultura visto che i romanzi della Austen sono annoverati fra i classici della letteratura di ogni tempo!

    Francy

    RispondiElimina
  6. Che bello! Ma chissà se in Italia lo vedremo... :)

    RispondiElimina
  7. I'll keep my finger crossed!

    Francy

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!