The AVON LADIES: Beatrice Small ricorda come è iniziata la 'Romace Revolution'

Noi che amiamo le belle storie d'amore, condite con molto sentimento e un pizzico di sensualità, noi che da anni frequentiamo il genere Romance senza mai stancarcene, sappiamo che i romanzi rosa sono cambiati nel tempo; gli ingredienti sono simili ma le storie riflettono gusti e costumi di oggi anche quando si tratta di romanzi ambientati nel passato. Il tipo di romanzo sentimentale che conosciamo oggi è il prodotto di una vera e propria 'rivoluzione' nel campo della fiction romantica che è avvenuta più o meno trent'anni fa. Di tutto questo ci dà testimonianza Beatrice Small, che in questo bel intervento apparso sul sito authorscene.com (rivista online per autori ed aspiranti tali) racconta a chi si deve il romanzo rosa moderno così come siamo abituate a conoscerlo e ad amarlo oggi.


BREVE STORIA DEL GENERE ROMANCE
di Beatrice Small

Nel febbraio del 2008 saranno trent’anni che sono stata pubblicata. Sono impressionata da quanto tempo è passato. Ma sono ancora più sorpresa quando parlo con molte aspiranti autrici rosa le quali non hanno la men che minima idea di come il genere sia iniziato in epoca moderna. Non sanno nulla della 'Rivoluzione Romantica' alla quale anch’io ho preso parte e nella quale continuo a prendere parte.

Mentre scrivo questo per ShoreLines la comunità Romance sta piangendo la perdita di
Kathleen E. Woodiwiss morta il 6 luglio [2007]. Sembra impossibile che alcune fra quelle di voi che stanno leggendo non abbiano idea di chi sia o sia stata, eppure ci sono. Oh, potete averne sentito parlare, ma non sapete veramente nulla del suo contributo.

Bob Cratchitt, un gentile personaggio di Charles Dickens, faceva un brindisi al suo gretto datore di lavoro il giorno di Natale chiamadolo " l’iniziatore della festa." E’ così che io penso a Kathleen E.Woodiwiss. Lei è stata veramente l’iniziatrice della nostra festa: il revival del Romanzo Rosa. Essendo una gentile donna del Sud che viveva in Minnesota, lei non avrebbe mai pensato a causare qualsiasi tipo di turbamento, men che meno una rivoluzione. Ma una rivoluzione lei la iniziò sicuramente, a comprova del vecchio adagio secondo cui la penna può essere più potente della spada.

Kathleen E.Woodiwiss scrisse un romanzo e lo inviò a una casa editrice di New York. Fu in un estate del 1970 che un’ editor (curatrice editoriale) scelse un grosso manoscritto da una pila scomposta e se lo portò da leggere a casa per il weekend. Quella editor tornò al lavoro lunedì mattina determinata a pubblicare il manoscritto che aveva letto e lo sostenne talmente tanto che,pur di farla tacere, la Avon accettò di pubblicarlo. E tutti, fuorchè l’editor in questione, rimasero sorpresi quando quel manoscritto fu pubblicato nell’aprile del 1972 e divenne nel giro di una notte un meg a successo editoriale. Il romanzo si intitolava Il Fiore e la Fiamma (The Flame and the Flower). La sua autrice era Kathleen E. Woodiwiss e la rivoluzione era incominciata.

Diversi mesi dopo alla Avon arrivò un manoscritto indirizzato alla editor de Il Fiore e la Fiamma. Scritto da un’altra autrice sconosciuta, Rosemary Rogers, il manoscritto fu pubblicato nel 1974 con il titolo di Dolce Amore Selvaggio (Sweet Savage Love) e anch’esso si rivelò un enorme successo editoriale.
L’ editor
di questi due romanzi , Nancy Coffey, iniziò a raccogliere scrittrici da pubblicare. C’erano Laurie McBain, Joyce Verrette, Patricia Gallagher, Johanna Lindsay, Shirlee Busbee ed io, Bertrice Small. Eravamo conosciute come le ‘Avon Ladies’. A Nancy non piacevano molto gli autori di romanzi rosa uomini, anche se scrivevano con pseudonomi femminili, così Tom Huff, che scriveva come Jennifer Wilde, finì a scrivere per la Warner Books. Fu così che iniziò il Romance Revival della fine del xx° secolo.

Fino ad allo
ra le donne, che sono le maggiori acquirenti di romanzi, facevano fatica a trovare sugli scaffali dei paparebacks qualcosa da leggere che non fossero western, racconti del mistero, thrillers o horror. Sì, c’era Barbara Cartland e la Harlequin,ma sono state la Woodiwiss e la Rogers ad accendere la nostra immaginazione con la loro prosa sexy e avventurosa. E nel giro di poco tempo abbiamo lasciato indietro tutti gli altri generi di fiction mentre il Romance irrompeva sulla scena con forza deflagrante.

Adesso ci sono quelli che guardano con disprezzo al genere rosa, dicendo che non è vera letteratura, ma il Dizionario della Lingua Inglese della Random House definisce come letteratura : scritti nei quali forma ed espressione, insieme ad idee di interesse universale e permanente, sono caratteristiche tipiche o essenziali, come nella poesia, nel genere Romance, nella storia, nelle biografie, nei trattati, ecc. . Noterete che non dice scritti pesanti, monotoni e noiosi acclamati da una critica di snob antiquati. Sospetto che gli editori sarebbero d’accordo con me. Letteratura è tutto ciò che fa leggere la gente, che la porta a raccomandare un titolo agli amici e che li fa tornare in libreria a comprare nuovi libri.

E questo è quello che ha fatto il genere Romance . Ha spinto le donne in libreria e a leggere di nuovo. Ha fatto dei romanzi rosa un prodotto da un miliardo di dollari per le case editrici. All’inizio era un prodoto a due teste: gli storici e i romanzi brevi contemporanei. Ma man mano che il palato delle lettrici si raffinava le teste aumentavano. Agli storici e ai contemporanei brevi si aggiungevano i generi western, thriller, paranormale, glamour, la Chick-Lit, quello d’ispirazione cristiana, il contemporaneo e …(mio Dio!) quello erotico, giusto per dirne alcuni. E il sottogenere storico ha prodotto dei sotto-sotto-generi: il Regency, il Georgiano, il Medievale, il Tudor e l’Elizabettiano, per non dire dello Stuart. America pre e post coloniale, ambientazioni del Sud, la Guerra Civile, il perido Vittoriano, il Gotico e la Prima Guerra Mondiale. Anche il paranormale ha prodotto sottogeneneri: sexy vampiri e lupi mannari popolano le pagine dei romanzi insieme a fate, streghe e maghi. Il genere Romance di oggi sembra avere qualcosa da offrire a tutti.

Sono passati trentacinque anni da che Il Fiore e la Fiamma esplose sulla scena editoriale. Penso che si possa dire senza paura di smentite che poche, se non addirittura nessuna di voi verrebbe pubblicata oggi se non fosse stato per Kathleen E. Woodiwiss e per le sette ‘Avon Ladies’ che la seguirono. E di quelle otto crociate, cinque pubblicano tutt’ora. Per Sempre (Everlasting ), l’ultimo romanzo della Woodiwiss uscirà postumo quest’anno a ottobre. Rosemary RogersJohanna Lindsay è con la Pocket Books; Shirlee Busbee con la Kensington ed io, Bertrice Small, bè, mi divido fra la NAL e la Harlequin. Mi piace pensare a noi come alle sopravvissute delle guerre Romance. Perciò la prossima volta che vi mettete a scrivere o che vi fermate a curiosare e a comprare nella vostra libreria preferita, spero che pensiate a noi. Noi siamo il vostro passato. Noi siamo il presente. E mentre sospetto che noi quattro abbiamo intenzione di rimanere in giro ancora per un po’, sarete voi il futuro del genere Romance. Noi vi abbiamo gettato delle solide fondamenta. Rendete Kathleen e il resto di noi orgogliose di voi!

Il presente articolo è apparso per la prima volta nell’agosto del 2007 su un numero della 'Shorelines' newsletter per i 'Long Island Romance Writers'.

(I link nel testo sono a mia cura.Per leggere il testo originale dell'articolo, andate qui.)


Ecco i romanzi più recenti delle quattro Avon Ladies :







Se conoscete queste famose autrici e amate i loro romanzi
, lasciate il vostro commento.

4 commenti:

  1. Stupendo Rosa d'Inverno di K.E. Woodiwiss.
    Proprio ultimamente ho letto Cuori Incatenati di Johanna Lindsey. Passabile ^_^
    Conosco anche Beatrice Small. ^_^

    RispondiElimina
  2. Ciao
    è un bellissimo articolo, scritto con il cuore e con passiohe: io che sono amante della Woodwiss, amo sentirne parlare bene e piango ancora la sua scomparsa. Ha ragione Beatrice Small a dire che a volte il genere Romance viene sottovalutato: perchè osannare Grisham nelle sue storie di avvocati e non Johanna Lindsey nel romance?
    Grazie ancora per aver tradotto l'articolo e averlo messo alla nostra attenzione

    ciao

    Michela


    Comunque bell

    RispondiElimina
  3. Sono una lettrice 'datata' nel senso che ho vissuto questa Rivoluzione della Woodiwiss,che a tutt'oggi rimane la mia scrittrice preferita e trovo verissime le parole della Small quando dice che chi non conosce la storia del Romance non può accingersi a divenire una buona scrittrice di Romance.Grazie x aver tradotto questo articolo.
    Lia

    RispondiElimina
  4. Sono contenta che le lettrici di questo blog come te Lia e come Michela abbiano apprezzato questo articolo e il fatto che l'ho tradotto.Non c'è dubbio che le 'Avon ladies' abbiano fatto molto per lo sviluppo del genere che ci piace e che per questo debbano venire ricordate da tutte le nuove generazioni, anche se oggi lo stile di scrittura è diverso (ma non sempre meglio, vero?). Continuerò senz'altro a tradurre questo tipo di articoli presenti in rete perchè so che come voi molte altre amiche non particolarmente avezze all'inglese hanno voglia non solo di leggere i romanzi ma anche di avere informazioni sul mondo romance e in questo io sono la prima ad essere curiosa.
    Un caro saluto.
    Francy

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!