IN LOVE WITH LOVE: com'è cambiato il romanzo rosa nel tempo?

Girovagando in rete mi sono imbattuta in quest'articolo apparso su The Courier Mail online ( quotidiano australiano) che tratta in modo sintetico ma efficace i cambiamenti subiti dai romanzi rosa nei decenni ( anzi, nei secoli) fino ai giorni nostri. Inutile dire che i cambiamenti subiti da questi romanzi che sono per eccellenza rivolti ad un pubblico femminile vanno di paripasso con il diverso ruolo sociale della donna. Nei paesi anglosassoni grande successo stanno avendo ultimamente i rosa erotici...successo che in Italia non mi pare abbia avuto la stessa portata...dobbiamo vedere anche in questa diversità qualche risvolto sociologico?

( Per leggere quest'articolo in versione originale vai qui.)
In love with love / Innamorate dell'amore
Ne hanno fatta di strada i romanzi rosa in questi anni e le eroine ora possono felicemente sguazzare nell'erotismo.
di Kate Cuthberth

I romanzi rosa erotici (Erotica) sono forse quelli più in voga al momento nell'ambito dell'editoria rivolta al pubblico femminile ma i romanzi sentimentali hanno rotto le barriere sessuali fin dalle loro origini.

Tutto è iniziato con i primi romanzi rosa in cui le scrittrici, pur scusandosi nelle prefazioni di aver avuto l'audacia di mettere la penna sullla carta, usarono il genere per mostrare i diversi atteggiamenti della società dell'epoca nei confronti dei due sessi. La seduzione in quei tempi era un passatempo legittimo solo per gli uomini mentre il sesso fuori dal matrimonio portava alle donne disprezzo e rovina.

In romanzi come 'Ooranako, ovvero La Storia della Schiava Reale' del 1688, le eroine erano spesso peccatrici ma trovavano comunque felicità e rede
nzione grazie all'amore, in aperto contrasto con i romanzi tradizionali nei quali il destino delle 'donne cadute' era il disonore e la morte.

La generazione successiva di romanzi sentimentali, i Gotici, quelli di Jane Austen, delle sorelle Bronte e dei loro contemporanei, minarono i costumi sociali del tempo usando la femminilità delle loro eroine come mezzo per ottenere potere. Le donne dell'epoca non erano altro che macchine da riproduzione, mentre tutti i soldi e il controllo erano nelle mani degli uomini. In questi romanzi, le eroine non avevano nè soldi nè potere. Gli eroi avevano entrambi. Conquistando il loro amore, le eroine ottenevano anche il controllo sui loro mariti e sulla loro propria esistenza.

Nel 1908, Gerald Mills e Charles Boon si unirono per creare la Mills & Boon Ltd . Quei romanzi da due penny portarono avanti la lunga storia del romanzo d'amore. Gli eroi rimangono forti, scuri, con esperienza e ricchi, diretti discendenti di Heathcliff e Rochester. Le eroine sono generalmente spose diciottenni, povere e riconoscenti, che pian piano si trasformavano in giovani donne forti che chiedono pari diritti ai mariti innamorati.

I romanzi rosa in epoca di guerra videro uno spostamento nella lotta per il potere.
Essi mettevano meno enfasi sul reddito e la posizione sociale dell'eroe e si focalizzavano sulla professione dell'eroina, molti anni prima dell'ondata femminista. Ora, non dovendo più trovare forza solo attraverso le relazioni, le eroine di questi romanzi inconsciamente manipolano gli uomini per raggiungere il loro 'happy end'. Dopo tutto, nulla può resistere all'amore di una brava donna.

Negli anni '70, le scrittrici americane iniziarono una rivoluzione nei romanzi rosa, con la creazione dei cosiddetti 'bodice rippers' [letteralmente: 'strappatori di corsetti']. Le eroine diventarono più avventurose, sia fisicamente che sessualmente. Esse facevano sesso prematrimoniale senza paura di censure. Erano formidabili, brillanti e determinate ad ottenere quelo che volevano. E queste nuove e più forti eroine causarono un cambiamento anche nell'eroe, che aveva bisogno di diventare qualcuno che poteva domare questo tipo di nuova eroina. Questa lotta per il potere fece nascere certe fantasie di abuso sessuale che ancora adombrano il genere.

Mentre le fantasie di abuso sessuale causarono ampi cambiamenti ideologici nell'eroe negli anni '80, l'eroina semplicemente diventò più forte. Se l'eroe si trasformava in un MSNG (maschio sensibile e new-age), l'eroina diventava più diretta, più esigente e più vincente sia nella vita professionale che in quella privata. Era lei la padrona assoluta della sua sessualità. Le scene di abuso
sessuale diventarono obsolete, ma gli editori mantennero l'eroticità dei 'bodice rippers' includendo dettagli espliciti della relazione sessuale fra i protagonisti.

All'inizio degli anni '90 l'eroe 'addomesticato' è scomparso. Le eroine avevano ora
carriere, famiglie, diplomi universitari e pieno controllo del loro destino. Avevano bisogno di un eroe che potesse stare intellettualmente al loro passo, che discutesse vigorosamente con loro, che mantenesse vivo eternamente il loro interesse e le appagasse sessualmente Questo eroe è il maschio alpha. Forte, sicuro di sè e appassionato; è il riflesso speculare dell'eroina.

Cambiamenti degni di nota sono avvenuti anche all'interno dei romanzi. Le storie hanno iniziato a includere atteggiamenti ed eventi che una volta si pensava non facessero parte del mondo della narrativa femminile. I romanzi trattavano di disabilità mentali e fisiche , di violenza sessuale, di razzismo, di sessismo, di omofobia, di famiglie con un genitore single, di disoccupazione e di persone svantaggiate. Le trame dei romanzi degli anni '90 rappresentavano il flusso costante di preoccupazioni e aspettative delle donne che li leggevano, sostituendo in modo permanente come soggetto di fondo la ricerca dell'amore con la ricerca di vita.

Oggi, nuovo millennio, i romanzi rosa hanno spalancato le porte a tutte le possibili forme d'amore. Le storie d'amore gay e lesbico sono entrate nei romanzi tradizionali e anche quelle a sfondo cristiano sono aumentate di numero e in popolarità. Ma il sottogenere rosa che più di ogni altro sta facendo notizia è quello erotico; l'iportanza della realzione sessuale fra i due protagonisti è stata riconosciuta e documentata a partire dagli anni '70. I rosa erotici esplorano nuovi orizzonti sessuali. L'eroina può lasciarsi andare a quello che la eccita e la coinvolge di più sessualmente ( bondage, feticismo, fantasie varie) senza giudizi negativi o censura. La recente ondata di pubblicità attorno all'evoluzione erotica del romanzo rosa riflette semplicemente la natura più ovvia di questo avanzamento nello sviluppo dei comportamenti sessuali. La rivoluzione nel romanzo rosa è in corso da secoli. Con o senza pubblicità.

Questo articolo, pur nella sua essenzialità, fa un bell'escursus sull'evoluzione nei secoli del romanzo rosa, di pari passo con l'emancipazione femminile. Cos'è che chiediamo oggi ai nostri romanzi? Che tipo di donna e di uomo ci piace vedere come protagonisti di queste storie? E' così vero che che i dettagli grafici del rapporto erotico fra i protagonisti sono così ricercati dalle lettrici? Lasciate i vostri commenti.

6 commenti:

  1. Ciao. Ti scrivo oppressa da un velo di tristezza. Scusa la drammaticità, ma ho appensa ricevuto pessime notizie dalla casa Editrice Nord. Passa dal mio blog per legere i particolari, ma in soldoni, hanno interrotto la pubblicazione di Christine Feehan e non pubblicheranno la prossima trilogia di Jacqueline Carey.
    Se potessi accennarlo sul tuo blog sarebbe fantastio in modo che i fan di queste scrittrici sappiano cosa li aspetta, e possano coprirli di email.

    RispondiElimina
  2. Mi spiace molto, Weirde, so quanto ti piace questo genere e quanto probabilmente ammiri queste autrici. Dovremo pensare a un grosso passaparola per far sentire alla Nord la voce dei lettori!
    Francy

    RispondiElimina
  3. Facciamo un bel giro di voci e soprattutto facciamoci sentire.
    Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  4. Articolo molto interessante. Io, di solito, in un romanzo rosa cerco una trama interessante, romanticismo, passione e un personaggio maschile intrigante. Non è necessario che sia un maschio alpha, l'importante è che sappia trasmettere emozioni forti.
    Anche l'erotismo non è fondamentale, a mio parere. Può esserci oppure no. Quel che conta è che le scene di sesso abbiano un senso. Non sopporto quei romance in cui l'erotismo sembra appiccicato lì, solo perché si pensa che così il libro venda di più. Trovo che, a volte, sia molto più erotica una scena meno esplicita, ma che sa trasmettere forti emozioni.
    Tutto sta nella bravura dell'autrice!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!