TO THE BRINK

di Cindy GERARD
Genere: Contemporaneo/Romantic Suspense
Ambientazione: : Peru/Filippine/USA
Pubblicazione: ed. St.Martin's, gennaio 2006, pagg.337
Pubblicato in Italia : No
Parte di una serie:
3° libro dei Bodyguards
Livello Sensualità: MEDIO

GIUDIZIO :


Cinque anni sono passati da quando Ethan Garrett ha divorziato da Darcy Prescott perchè non sopportava il suo lavoro presso il Departimento di Stato che la portava ad incarichi di cui lui, ex militare nelle Forze Speciali, conosceva in prima persona i rischi. Così le loro strade si sono separate: Darcy è andata avanti con il suo lavoro per il Governo mentre Ethan è entrato a lavorare per la E.D.E.N. Security, cercando di andare avanti con la sua vita.
Un giorno però Ethan sente un messaggio sulla sua segreteria in cui un' agitata Darcy gli dice di essere in grave pericolo e di aver bisogno immediato di aiuto. Non potendo rimanere insensibile a quella richiesta, dopo aver scoperto che un nuovo incarico diplomatico ha portato Darcy nelle Filippine e che la donna sembra essere ora nelle mani dei terroristi di Abu Sayyaf, Ethan decide di andare lui stesso in suo aiuto e chiama a supporto i suoi due fratelli (anche loro ex militari nelle Forze Speciali) e un suo vecchio amico e compagno d'armi con i quali mette a punto un piano di salvataggio. Seguendo le orme di Darcy fin nella giungla filippina, Ethan sa che ogni sua mossa potrebbe significare la differenza fra vita e morte. E anche quando scopre che il suo amore per lei non si è mai spento, potrebbe essere troppo tardi per sarvarla o per salvare se stesso.
( vai al blurb originale.)

Questo terzo libro della serie dei Bodyguards è riuscito a coinvolgermi dalla prima all'ultima pagina. Insieme all'azione tesa e al susseguirsi degli avvenimenti mozzafiato, che lo caratterizzano come un romantic suspense in piena regola, la storia d'amore dei due protagonisti è altrettanto in primissimo piano, con alcune scene davvero indimenticabili.

La storia d'amore di Ethan e Darcy viene presentata in tutte le sue sfumature, con l'aiuto di diversi flashbacks che ci aiutano a comprendere la complessità del loro rapporto e le ragioni che li hanno portati a lasciarsi. Come spesso accade nei romanzi di questa autrice, entrambi i protagonisti sono personaggi forti, ma non perfetti. Sia Ethan che Darcy hanno infatti responsabilità per il fallimento del loro matrimonio e quando il caso li fa drammaticamente rincontrare e dà loro una seconda occasione, entrambi capiscono cos'hanno perso , ma è per entrambi difficile ammetterlo apertamente. Ognuno a suo modo ha paura di riprovare l'amore, perchè ricorda quanto ha sofferto quando lo ha perso la prima volta.
Gli eroi della Gerard sono indiscutibilmente uomini alpha, forti, vincenti, sicuri di sè, ma l'autrice è anche sempre ben attenta a non rappresentarli come macchine da guerra senz'anima. Al contrario, riesce sempre a far percepire il lato umano, il lato sensibile dietro la maschera del guerriero. Nathan è stato un militare professionista, uno che ha sempre saputo fare il suo lavoro con la giusta freddezza, ma quello che lo ha portato ad ottenere il successo nel suo lavoro, lo ha anche portato in parte a perdersi come uomo e a mettere in crisi il suo rapporto sentimentale con Darcy. Andare in soccorso dell'ex-moglie diventa quindi per Nathan anche una metafora della ricerca di se stesso e delle motivazioni che lo hanno portato a negarsi la felicità. Riuscire a capirne le ragioni, alla fine, può essere la chiave per una nuova vita.
Darcy , a sua volta, è tutt'altro che una donna debole. E' indipendente, sicura di sè e il suo lavoro di diplomatica che l'ha portata spesso a dover far fronte a situazioni critiche. Davanti a una minaccia senza volto, però, Darcy ha l'intelligenza di capire di non essere wonderwoman e di avere bisogno d'aiuto. Aiuto che non a caso chiede proprio a Ethan, dopo cinque anni di separazione. Non c'è bisogno di essere Freud per capire che il suo grido di soccorso, forse l'ultimo della sua vita, Darcy poteva rivolgerlo solo a una persona per lei veramente importante.
Accanto ai protagonisti, fanno la loro parte anche altri personaggi conosciuti nei precedenti romanzi della serie dei Bodyguards, in particolare leggeremo dell'inizio drammatico di una storia che coinvolge il fratello di Ethan, Dallas, che avrà ulteriori sviluppi nei futuri romanzi della serie.
Fra le tante scene d'impatto diTo the Brink, una mi è rimasta nel cuore perchè riesce con poco a dire moltissimo sul rapporto che ancora lega Ethan e Darcy, due persone che si sono lasciate pur continuando ad amarsi. La scena si svolge nell'inospitale giungla filippina, dove Darcy è tenuta da giorni prigioniera, tentando di resistere come può, sempre sotto la minaccia delle armi e costantemente a rischio di essere violentata o uccisa a seconda dell'umore dei suoi rapitori. Darcy sa che le possibilità di fuga sono nulle e che probabilmente nessuno sa dove trovarla. Finalmente , una notte, però...

She hadn't any more tha squatted in the midst of some leafy ferns when all the hairs on her arms stood to attention. She froze,still as a tree, while her heart bounced around inside her chest like a pinball.

All of her muscles tightened. She felt instantly overwhelmed by awareness. Of what,she didn't know. But something -- something was about to happen.She was certain of it.

(...) Hyperaware of the very air that she breathed, she snapped her head back front. And just as she did,something fell past her field of vision and dropped to the ground a few inches in front of her. She heard it more than saw it.

A minute whirl of sound.
A minuscule flash of color that startled her.
She caught a cry of surprise before she gave anything away. Her fingers trembling from excitement as much as from fatigue, she felt around on the ground in front of her, silently pushing aside grass and forest rot -- until she finally felt something.

Something small and round and...
Her pulse spiked like a fever.
A Life Saver. It was a Life Saver !
Oh God,oh God,oh God.
Ethan,Ethan is here.

She almost wept with relief before getting ahold of herself. With a trembling hand she snatched it up, afraid that even in the dark her guard would see. Or accidentally run across it. She knew it was cherry even before she popped it into her mouth.
She bit her lower lip to hold back a joyous cry or a frustrated snarl -- she truly didn't know which. It took every ounce of her dwindling control not to look up or around and try to spot him.

He was here.Somewhere.Close.So close.
She wanted to run to him,to fall into his arms and weep with relief and joy,and...and she couldn't.
She couldn't go to him. Not yet. She couldn't give him away.If he'd meant for this to be the time,he'd have simply come and gotten her. Intead,he'd sent her a signal.
A Life Saver.
A cherry Life Saver!
So that she'd know he'd come to save her life.
She lowered her head, her heart pounding so heart she was afraid the guard would hear it. Tears stung her eyes.
Oh,God,thank you.

Trovo che l'idea di affidare a una piccola caramella alla ciliegia, non a caso di marca 'LifeSaver', che Darcy ricorda essere la marca preferita da Ethan, l'annuncio della presenza dell'ex-marito e della probabile salvezza imminente davvero irresistibile. Come è irresistibile questo romantic suspense che, come ho detto, ci tiene con il fiato sospeso dalla prima all'ultima pagina, coinvolgendo il nostro lato avventuroso ma non mancando di taccare profondamente il nostro lato romantico.


NELLA STESSA SERIE


CHI LA PENSA COME ME...

To the Brink è il terzo libro nella serie Bodyguards di Cindy Gerard. La E.D.E.N è un'agenzia di sicurezza a conduzione familiare iniziata dal padre, che ora dà lavoro a tutti i fratelli Garrett, dopo che ognuno di essi ha fatto la sua eperienza in operazioni sotto copertura, nella Cia o nelle unità delle Forze Speciali governative. Questa storia vede come protagonisti Ethan Garrett e la sua ex-moglie Darcy Prescott.

L'autrice ha investito parecchio tempo in ricerche sul Peru e sulle Filippine per questo libro, come si può notare dalle puntuali descrizioni dei luoghi,man mano che la storia si dipana in queste diverse aree geografiche. La Gerard salta spesso dai flashbacks al presente, variando il ritmo e mantenendo così saldo l'interesse del lettore.

La storia si apre con un messaggio telefonico lasciato da Darcy all'ex-marito Ethan in cui lo prega di aiutarla, dicendogli di temere di essere nei guai. In quel momento Darcy si trova a Manila con mansioni diplomatiche. Poco dopo la telefonata, però, Darcy viene rapita. Una segretaria le aveva consegnato un nastro registrato poco prima di essere uccisa in un supposto incidente causato da un pirata della strada. Pur non essendo riuscita ad ascoltare il nastro, Darcy non ha avuto difficoltà a collegarlo con la morte della segretaria, perciò per sicurezza lo ha inviato a se stessa negli Stati Uniti. Ed è proprio sulla strada del ritorno in albergo dopo aver spedito il nastro che viene rapita.

Quando viene reso noto il suo rapimento Ethan raduna i suoi fratelli a il suo migliore amico e parte alla volta delle Filippine in suo soccorso. I dati in loro possesso riescono a stringere il campo d'azione ad un'isola dove con ogni probabilità viene tenuta prigioniera Darcy.

Nel frattempo una serie di flashbacks ci fanno scoprire che la coppia si era incontrata quando entrambi erano in servizio a Lima, dove i due si erano innamorati e sposati. Durante uno dei loro infrequenti periodi insieme, Darcy era stata assalita per strada e Ethan con un gesto fulmineo e senza troppa fatica aveva ucciso l'assalitore. La reazione di orrore di Darcy alla facilità con cui Ethan aveva ucciso, senza apparente rimorso per l'accaduto, aveva fatto pensare a Ethan che la donna si stesse allontanado da lui. In realtà proprio il rimorso che lo stava consumando avrebbe portato da lì a poco al loro divorzio e al suo allontanamento volontario dalle Forze Speciali.

Il salvataggio di Darcy non sarà cosa facile e la successiva indagine sulle ragioni del rapimento aggiunge nuove dimensioni a questa storia dal ritmo incalzante, in cui suspense e tensione sessuale si muovono in parallelo.

I personaggi sono davvero ben disegnati e i quelli secondari benificiano del fatto di essere già stati introdotti nei romanzi precedenti. Anche se questo è il primo libro della Gerard che leggete, grazie al talento dell'autrice avrete l'impressione di conoscerli tutti da sempre.

Chi legge la Gerard per la prima volta, si metterà senz'altro alla ricerca di altri suoi libri fra quelli precedenti della serie dei Bodyguards,cosa che in effetti è forse uno dei maggiori tributi che si possa fare ad un'autrice. Questo libro, in particolare, è assolutamente da raccomandare. (Giudizio: 4 cuori)

...E CHI NO

Non ho trovato al momento recensioni negative per questo romanzo. Tutti i siti principali in cui è recensito gli attribuiscono un punteggio da alto ad altissimo.

  • Leggi qui un'intervista conCindy Gerard in cui parla della sua serie Bodyguards


Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!