CHRISTMAS IN LOVE 2011 : ALASKA di Georgette Grig

 


Mi sveglio di soprassalto, gli occhi spalancati nel buio, la notte rischiarata dal bagliore della neve che fuori continua a cadere. Trattengo il respiro, quasi in preda al panico. Non oso muovermi.
Qualcosa non va.
Mi faccio coraggio e giro appena il viso.
Qualcosa decisamente non va.
C’è un uomo incollato alla mia schiena. Il suo braccio destro mi stringe la vita, la sua mano avvolge il mio seno e che io sia dannata se quello che sento premere contro la mia schiena non è il suo…
Oh. Mio. Dio! 
Mi alzo di scatto, accendo la luce del comodino e sbalordita fisso l’intruso. Mugugnando, quello si volta dall’altra parte, innocente come un serafino. Il suo cane-orso, ai piedi del letto, apre un occhio, poi riappoggia il grosso muso sulle zampe e riprende a russare. Il mio sguardo passa da uno all’altro senza posa, mentre invano cerco di respirare. Finalmente un refolo d’aria s’infila lungo i bronchi e cede ai polmoni l’ossigeno necessario affinché io possa elaborare una domanda sensata.
Che cazzo ci fa Kyle Hartson nel mio letto?
ATTENZIONE: QUESTO RACCONTO E' STATO TOLTO DAL BLOG SU RICHIESTA DELL'AUTRICE, PERCHE' UNA VERSIONE PIU' LUNGA DELLO STESSO VERRA' PUBBLICATA IN EBOOK DA EMMA BOOKS PER IL NATALE 2012. SE VI INTERESSA LEGGERLO, CERCATE SUL SITO DI EMMA BOOKS.



GEORGETTE GRIG: Sono nata (non certo ieri) a Milano, dove vivo e lavoro come giornalista free lance e collaboro, fra le altre testate, anche alla Romance Magazine. Alla passione per il cinema ho sempre affiancato un grande amore per la lettura, ma, a parte qualche romance letto in gioventù non sono mai stata una grande appassionata di letteratura rosa. Poi, circa quattro anni fa, mi sono imbattuta per caso in un libro di Suzanne Brockmann, Into the storm: la Brockmann e l’amicizia on line con Francy de La Mia Biblioteca Romantica (di cui sono diventata quasi subito coblogger col nome di Vivienne), mi hanno condotta inesorabilmente verso una romance dipendenza oggi difficilmente guaribile.
Dalla lettura alla scrittura il passo è stato inevitabile e ora ci sto provando. A parte racconti e romanzi storici (uno dei quali, Zitta e ferma Miss Portland ho pubblicato sul mio blog,  potete ancora trovarne dei brani qui) ho pubblicato su LMBR un chick lit dal titolo: Bang Bang, tutta colpa di un gatto rosso ( con lo speudonimo di Nora M.). Georgette Grig, naturalmente, è il mio nom de plume.


TI E' PIACIUTO ALASKA ? COSA NE PENSI? FRA TUTTE LE LETTRICI ISCRITTE AL BLOG CHE LASCERANNO UN COMMENTO SIGNIFICATIVO A QUESTO E AI SUCCESSIVI RACCONTI DELLA RASSEGNA CHRISTMAS IN LOVE 2011 VERRANNO ESTRATTI GIVEAWAYS A SOPRESA (LIBRI E GADGETS DEL BLOG). LASCIA IL TUO COMMENTO.

36 commenti:

  1. Carissima, molto, ma molto bello! Come piace a me; seducente, con una carica erotica tutta da svelare, un buon incipit per un romanzo da scrivere tutto d'un fiato! Complimentoni! Simo

    RispondiElimina
  2. Brillante, sexy, "ghiacciato" e sorprendente al punto giusto.

    Patrizia

    RispondiElimina
  3. molto bello, un contemporaneo che stimola, sensuale e ironico...però vorrei puntualizzare una cosa... l'uso di certe parole, anche se consueto nelle donne moderne, mi lascia perplessa, io non le uso, e trovo molto difficile scriverle, forse sarà per questo che scrivo storici, perchè se dovessi scrivere un contemporaneo sarei poco credibile, visto che non potrei usare...ma questa è un opinione molto personale e forse un pò retrogada...fabiola

    RispondiElimina
  4. Adoro il senso dell'umorismo di G.G., è fresco, leggero e pungente. La trama e la situazione di partenza è abbastanza classica, però ho apprezzato molto l'elemento di novità dato dall'andamento circolare del racconto, è decisamente "cinematografico". Lo stile di scrittura, secondo me, è fluido e sicuro ma ancora un po' impersonale; mi pare che risenta leggermente dello stile di autrici anglofone (specialmente americane, direi). Cmq, complimenti all'autrice xché il racconto regala momenti divertenti e rilassanti.

    RispondiElimina
  5. Scusate, m'è sfuggito: La trama e la situazione di partenza sono abbastanza classiche,

    RispondiElimina
  6. Bravissima GG. C'è lo stile fresco e divertente cghe ritrovo in ogni tuo lavoro.
    Come sempre più che un romance mi sembra di leggere un chick lit, o comunque qualcosa di romantico e umoristico insieme. Buono sia per sognare che per sorridere.

    Libera

    RispondiElimina
  7. Letto tutto d'un fiato e accattivante fin dalle prime righe.
    Uno stile scorrevolissimo e che ti invoglia a leggere e a volerne di più! Complimenti!

    RispondiElimina
  8. condivido quasi tutto ciò che le altre lettrici hanno scritto...di mio aggiungo che definirei questo racconto "ghiaccio bollente". Devo però aggiungere anche io, come ha fatto una lettrice in un post precedente, che, sebbene un certo tipo di linguaggio sia ormai "normale", a me continua a dare un pò fastidio...sarà per questo che amo così tanto i romance storici?

    RispondiElimina
  9. enza austaro19/12/11, 11:54

    il racconto di G.G mi è piaciuto molto,per lo stile vivace,moderno, frizzante. Ha quel giusto ritmo, che incalza il lettore a seguire passo passo i suoi personaggi....tutto nell'insieme è"appetitoso"....e dire che di solito prediligo i romanzi storici!!!

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutte, ladies, per aver commentato. Sono felice che questo raccontino vi abbia fatto passare qualche minuto sereno e mi scuso per le parolacce...Ma vorrei farvi notare che non sono usate all'interno di un dialogo, ma nei pensieri della protagonista. Parolacce rimangono, è vero, ma il contesto del 'pensato' è diverso da quello del dialogo. Personalmente mi capita spesso di pensare qualche esclamazione non troppo signorile, ma raramente mi viene da usarne una durante una conversazione. Come a Lucia.
    E poi, scusate, se al posto di c***o avessi usato 'caspiterina' o 'cribbio', come il nostro ex premier,non sarebbe stato un po' forzato, se non ridicolo per una giovane donna del XXI secolo, arrabbiata e molto infreddolita?
    COmunque, ancora grazie a tutte per avermi dedicato un po' del vostro tempo. Lo apprezzo moltissimo.
    Viv
    @Libera. Scusami, non ho ancora letto il tuo racconto. Lo farò al più presto.

    RispondiElimina
  11. Che bella storia!Intrigante dall'inizio alla fine...complimenti!
    Daisy

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia! A differenza del titolo che può sembrare algido, iltuo racconto è invece molto, molto caldo e pieno di verve!

    RispondiElimina
  13. Ciao a tutte.
    Vivienne, non c'è niente da fare. Sai proprio scrivere ed emozionare. Emozionarmi.
    Anch'io sono approdata al romance da poco, saranno tre, quattro anni. Come lettrice , accanita, ovviamente.
    E "sento",e parlo solo di quello che mi piace.
    Il tuo racconto"cinematografico", come dice Ladymacbeth,e me li vedo perfettamente davanti agli i occhi i protagonisti, mi è proprio piaciuto. Incisivo, moderno ed accattivante.
    Io che sono animale da posti caldi ho veramente sentito il freddo dell'Alaska. Delizioso cioccolatino natalizio.
    Brava e complimenti
    MariaT.

    RispondiElimina
  14. Georgette Grig è sempre Georgette Grig..stile brillante, divertente e sensuale al punto giusto...
    Complimentoni!!!!!!
    Juliet

    RispondiElimina
  15. E' decisamente molto audace, piccante al punto giusto.
    L'unica cosa che ho notato è che si accenna poco al Natale.
    Ma il resto e' molto ritmato, come vedere un film alla 'Meg Ryan'. Mi sembra di vedere lei nel ruolo della protagonista.
    cri

    RispondiElimina
  16. Scorrevole e frizzante, sensuale e divertente. Non mi dispiace il linguaggio all'Americana anzi lo considero il suo pregio! Concordo con la spiegazione in merito di Georgette!
    Mi è piaciuto!
    Rossella

    RispondiElimina
  17. Adoro i racconti di Georgette Grigg e questo non fa eccezione: allegro, divertente, brioso e anche molto sexy! ;-)
    Le parolacce non mi infastidiscono affatto. Come dice la stessa autrice, non si potrebbero sostituire con "caspiterina" o "cribbio", non darebbero lo stesso impatto. Insomma, racconto azzeccatissimo!

    RispondiElimina
  18. Grazie girls per i vostri commenti! Non solo gentili, ma anche utili!
    Ne approfitto per farvi degli affettuosi auguri di Natale e di Buon Anno.
    Viv

    RispondiElimina
  19. Delizioso, accativante, l'ho divorato dall'inizio alla fine.

    RispondiElimina
  20. Bellissimo. Originale, accattivante e scritto in maniera magistrale
    Lunaspi

    RispondiElimina
  21. Cara Viviana, questo tuo racconto ha la prerogativa di proiettarti chi legge lì con loro, quei protagonisti che riesci a rendere veri con una scioltezza espressiva che non mi stupisce affatto, trattandosi di te. Mi sembra dai commenti che se ne siano accorti in parecchi di quanto sei brava, e lo meriti tutto questo entusiastico apprezzamento. Ora voglio leggere un romanzo intero firmato Georgette Grig, e credo che succedera presto. Questo non è un augurio, ma una certezza.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  22. Mi è piaciuto molto questo racconto ironico, sensuale e freddoloso (brrr!), è uno di quelli che rileggerò volentieri.
    Confesso che all'inizio ho storto un po' il naso per le parolacce, ma visto che si limitano ai pensieri (al giorno d'oggi è inevitabile, quando le cose non vanno scatta subito in mente qualche brutta parolina^^) si può benissimo sorvolare. :-)

    RispondiElimina
  23. Davvero carinissima!! Il protagonista maschile è davvero fantastico, mi piaciuto tantissimo questa storia "da brividi".
    Complimenti!!

    RispondiElimina
  24. Allegro e spumeggiante che, come dice Lady Macbeth, ricorda certe autrici anglosassoni che leggo sempre volentieri per la loro spensieratezza. ANITA GAMBELLI

    RispondiElimina
  25. ambientazione insolita, una bella passione che sa sciogliere il Natale in atmosfere rosa meravigliose,visto le fredde intemperie dell'Alaska...

    RispondiElimina
  26. Georgette la migliore!!
    e' il racconto che preferisco......lo voterò sicuramente !!
    bravaaaaaaa

    ps. BUON NATALE A TUTTI !

    RispondiElimina
  27. Racconto molto divertente e intrigante.Complimenti Georgette
    Ciao Monica Rizzi

    RispondiElimina
  28. Con i vostri commenti tanto gentili, mi avete davvero fatto un bellissimo regalo di Natale.
    Auguri a tutte voi e alle vostre fmiglie!
    Viv

    RispondiElimina
  29. romanticamente natalizio!!!!
    simpatico il finale!!!
    Mi è piaciuto il racconto di Georgette Grig e mi riprometto di leggere anche il suo chick lit ;-)

    RispondiElimina
  30. Wow! Stile grintoso, proprio come piace a me. Trovo il racconto perfetto in tutto. Anche nella scelta del nome della protagonista ;)
    E trovo indicato l'uso della parolaccia, a me non ha dato fastidio.
    Bello, bello, bello

    RispondiElimina
  31. Sono d'accordo con Lullibi qui sopra, grintoso lo stile, grintosa la protagonista, linguaggio assolutamente coerente con questa grinta :)
    Due sorrisi strappati dai due "Oh.Mio.Dio" LOL
    L'ho letto molto volentieri.

    RispondiElimina
  32. Ancora un grazie infinito a chi ha commentato e ha letto il mio racconto.
    Buon anno a tutte voi!

    RispondiElimina
  33. Proprio bello e spassoso! Complimenti davvero, Viv! :-)

    RispondiElimina
  34. Questo non è scritto male, si vede che non è un completo principiante, ma anche qui manca la sorpresa, il colpo di scena.

    RispondiElimina
  35. Caro Anonimo, grazie del tuo commento.Da come hai trattato l'altro racconto vincitore della nostra kermesse natalizia, mi sento addirittura lusingata!
    Perché però non ti firmi? Ti sei dimenticato/a?

    Grazie ancora. Ciao
    Viv

    ps: ogni critica - ma deve essere motivata - per me è più utile di mille complimenti.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!